Accedi

Ho dimenticato la password

IL NOSTRO FORUM
questo è l'unico forum in lingua italiana esclusivamente dedicato al mondo delle motoseghe, dei decespugliatori, dei vari attrezzi da taglio e delle altre attrezzature di piccole e medie dimensioni da lavoro agriboschivo. in 14 sezioni per un totale di oltre 230 sottosezioni viene trattato qualsiasi aspetto delle motoseghe, delle altre macchine da lavoro e del loro impiego: dall'officina alla manutenzione, dagli esplosi alle indicazioni sugli acquisti, dalle gamme complete dei produttori alle modalità di utilizzo. si affrontano inoltre svariati argomenti correlati quali i legnami, il lavoro in sicurezza, il giardinaggio e la meteorologia.
read the forum in other languages

MAIL DELL’ AMMINISTRATORE
per problemi di connessione, perdita password, lamentele, idee, collaborazioni, invio di materiale in pdf e altre necessità lamotosega@yahoo.it
MAIL DELLO STAFF MODERATORI
per invio foto o altre richieste staff.lamotosega@yahoo.it (la posta in arrivo verrà evasa solo agli iscritti che si qualificano con nickname del forum)
Ultimi argomenti
» trazione honda hrg 536vk
Da alxrilli Oggi alle 8:57 pm

» vendo la 242xp e prendo una echo o no?
Da oliofrusto3 Oggi alle 8:20 pm

» Decespugliatore Honda con motore GX35 perde giri sotto sforzo
Da A380 Oggi alle 8:13 pm

» Che motosega BLITZ ....?!
Da CARTERINO Oggi alle 3:43 pm

» Motosega Spartan 34
Da SuperUCCU Oggi alle 11:39 am

» manici degli attrezzi
Da luca. Ieri alle 8:54 pm

» Dischi, lame e simili
Da Motosegaro 94 Ieri alle 4:33 pm

» nuova motosega hobbystica da 200/300€
Da shepard18 Ieri alle 3:38 pm

» Sostituzione carburatore obsoleto Walbro WT-55 o ZAMA C1Q M26
Da indocoiocoio Ieri alle 1:23 pm

» Non ne salto fuori, ho bisogno di qualche esperto!
Da Elciu Ieri alle 7:43 am

» che musica stiamo ascoltando
Da simone.cc94 Dom Ago 19, 2018 6:34 pm

» Flusso olio husqy 450
Da Explorer Dom Ago 19, 2018 10:12 am

» DECESPUGLIATORI HOBBISTICI
Da Ghepardo Dom Ago 19, 2018 7:44 am

» MOTOAGRICOLE
Da cri92 Sab Ago 18, 2018 4:21 pm

» decespugliatore LANDONI DZ 38
Da CARTERINO Sab Ago 18, 2018 7:25 am

» ASCE - ACCETTE parte 4
Da luca. Sab Ago 18, 2018 7:20 am

» EFCO Stark 2500s (problema smontaggio albero)
Da falcetto Ven Ago 17, 2018 3:34 pm

» OLIO MISCELA: TIPI - QUALITA' - DOSI parte 3
Da giacomone Ven Ago 17, 2018 12:08 pm

» Decespugliatore Mitsubishi T200
Da angelo65 Gio Ago 16, 2018 10:12 pm

» ABBIGLIAMENTO ANTIINFORTUNISTICO - DPI- Parte 2
Da luca. Gio Ago 16, 2018 2:19 pm

» Buon ferragosto
Da nitro52 Mer Ago 15, 2018 9:36 am

» sostituire cuscinetto pignone ruota rasaerba
Da falcetto Mer Ago 15, 2018 6:24 am

» Motore Honda GXV140 problema
Da falcetto Mer Ago 15, 2018 6:16 am

» motosega a scoppio
Da donabcs Mar Ago 14, 2018 5:58 pm

» Acquisto motosega
Da Ghepardo Mar Ago 14, 2018 4:30 pm

» manubrio motozappa honda
Da speedsonic Mar Ago 14, 2018 3:21 pm

» MOTOSEGHE SEMI-PROFESSIONALI
Da falcetto Lun Ago 13, 2018 5:44 pm

» Vecchio decespugliatore con bobina da cambiare?
Da patrick91 Lun Ago 13, 2018 10:44 am

» sollevatore pneumatico per tagliaerba
Da ferrari-tractor Lun Ago 13, 2018 9:20 am

» saldatrici
Da ferrari-tractor Lun Ago 13, 2018 9:08 am

» MOTOCOLTIVATORI
Da simmy106 Dom Ago 12, 2018 6:05 pm

» Decespugliatore e vibrazioni
Da Charles2014 Sab Ago 11, 2018 10:42 pm

» POMODORO
Da drakere Ven Ago 10, 2018 8:42 pm

» partner s50 esplosi
Da ferrari-tractor Gio Ago 09, 2018 12:25 pm

» BC 550 Master
Da Vittorio R Gio Ago 09, 2018 11:36 am

» echo RM-250
Da rundidino Gio Ago 09, 2018 9:35 am

» problema vecchio kawasaki td40
Da trez78 Gio Ago 09, 2018 5:32 am

» Stihl FS106 - carburazione
Da Kalimero Mer Ago 08, 2018 9:40 pm

» Asparagi selvatici
Da ferrari-tractor Mer Ago 08, 2018 5:00 pm

» Decespugliatore TAYAKANA 526ZA
Da CARTERINO Mer Ago 08, 2018 4:59 pm

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Statistiche
Abbiamo 17936 membri registrati
L'ultimo utente registrato è oliofrusto3

I nostri membri hanno inviato un totale di 234943 messaggi in 11382 argomenti
Chi è online?
In totale ci sono 75 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 75 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Nessuno

Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 370 il Lun Mar 23, 2015 8:17 pm
Sondaggio

La Migliore Motosega Professionale da 50cc

30% 30% [ 158 ]
35% 35% [ 184 ]
12% 12% [ 64 ]
2% 2% [ 13 ]
4% 4% [ 20 ]
5% 5% [ 24 ]
2% 2% [ 11 ]
9% 9% [ 47 ]
1% 1% [ 5 ]

Voti totali : 526


ASCE - ACCETTE parte 1

Pagina 3 di 40 Precedente  1, 2, 3, 4 ... 21 ... 40  Seguente

Andare in basso

Re: ASCE - ACCETTE parte 1

Messaggio  Il Celtico il Lun Set 06, 2010 9:00 pm

Benvenuto. Io uso volentieri i manici ricurvi, ma ognuno ha le proprie preferenze. Se per caso tu fossi a digiuno di scure, ti consiglio di provare un po' prima di acquistare qualcosa che magari poi risulta scomodo, oltre che costare parecchio. Basta una vecchia scure con un buon manico, ovviamente con un bel filo. Anche manici troppo lunghi in un bosco spesso, non sono molto comodi. Quando hai capito cosa ti va e cosa no, allora potrai scegliere la scure migliore per te. Se poi e' la prima scure che compri, lo so... non vedi l'ora.
La mia prima scure e' stata una Rinaldi.
Saluti. Il Celtico.
avatar
Il Celtico
Admin
Admin

Messaggi : 1373
Data d'iscrizione : 13.10.09
Località : Ca' mea.

Torna in alto Andare in basso

Re: ASCE - ACCETTE parte 1

Messaggio  Orsoarcubo il Mar Set 07, 2010 9:55 am

peppone ha scritto:il mio consiglio è di evitare di acquistare asce già forgiate o di lavorazione industriale.
io me le faccio realizzare su misura per le mie necessità da una ditta di fabbro forgiatore (la stessa che mi realizza le lame da falce). spendi la stessa cifra e hai un prodotto unico, commisurato alle tue esigenze e molto probabilmente migliore.

La soluzione da te trovata era la stessa utilizzata da mio nonno e mio babbo quando tagliavano bosco con l'accetta per vivere,accette leggere e sottili,reallizzate con la massima cura e per quanto possibile su misura,oggi sarebbe difficile ma non impossibile (a primavera dovrei rimettere su forgia,mantice e incudine da fabbro e mio babbo se la cava niente male anche con la tempra...)

Il Celtico ha scritto:Benvenuto. Io uso volentieri i manici ricurvi, ma ognuno ha le proprie preferenze. Se per caso tu fossi a digiuno di scure, ti consiglio di provare un po' prima di acquistare qualcosa che magari poi risulta scomodo, oltre che costare parecchio. Basta una vecchia scure con un buon manico, ovviamente con un bel filo. Anche manici troppo lunghi in un bosco spesso, non sono molto comodi. Quando hai capito cosa ti va e cosa no, allora potrai scegliere la scure migliore per te. Se poi e' la prima scure che compri, lo so... non vedi l'ora.
La mia prima scure e' stata una Rinaldi.
Saluti. Il Celtico.

Io anche per le gare uso Rinaldi,poca spesa di partenza,ottimo materiale e soprattutto la possibilità di affilare l'accetta a rasoio.
Le altre blasonatissime e costose concorrenti teutoniche (Muller e Biber) non hanno un taglio altrettanto "vivo",sono più dure di materiale ma evidentemente la grana cristallina dell'acciaio è più grossa,dopo la pietratura e la rifinitura a cuoio (o vetro) la parte finale del taglio non è così aggressiva come quella della marca italiana.
Inoltre la Rinaldi è relaizzata in acciaio con solo carbonio,o comunque debolmente legato,infatti si ossida mentre si affila con l'acqua,cosa che generalmente è sinonimo di tagli più vivaci,l'acciaio più legato infatti non si riesce a far tagliare altrettanto bene.
Vi ricordo che mio babbo affila con la mola di pietra a pedale vecchia scuola le accette di tutti noi atleti ed ormai è diventato una specie di guru in ogni parte d'Italia e l'affilatura la prova sempre sul pelo dei suoi stinchi...
In conclusione la soluzione migliore e più economica è a mio avviso una Rinaldi con il manico commerciale in frassino sagomato,si affila anche con una lima vecchia e non si scheggia in taglio.
avatar
Orsoarcubo
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 274
Data d'iscrizione : 27.12.09
Età : 45
Località : Montagna pistoiese

Torna in alto Andare in basso

Re: ASCE - ACCETTE parte 1

Messaggio  niz4th il Mar Set 07, 2010 10:17 am

Orsoarcubo ha scritto:
peppone ha scritto:il mio consiglio è di evitare di acquistare asce già forgiate o di lavorazione industriale.
io me le faccio realizzare su misura per le mie necessità da una ditta di fabbro forgiatore (la stessa che mi realizza le lame da falce). spendi la stessa cifra e hai un prodotto unico, commisurato alle tue esigenze e molto probabilmente migliore.

La soluzione da te trovata era la stessa utilizzata da mio nonno e mio babbo quando tagliavano bosco con l'accetta per vivere,accette leggere e sottili,reallizzate con la massima cura e per quanto possibile su misura,oggi sarebbe difficile ma non impossibile (a primavera dovrei rimettere su forgia,mantice e incudine da fabbro e mio babbo se la cava niente male anche con la tempra...)

Il Celtico ha scritto:Benvenuto. Io uso volentieri i manici ricurvi, ma ognuno ha le proprie preferenze. Se per caso tu fossi a digiuno di scure, ti consiglio di provare un po' prima di acquistare qualcosa che magari poi risulta scomodo, oltre che costare parecchio. Basta una vecchia scure con un buon manico, ovviamente con un bel filo. Anche manici troppo lunghi in un bosco spesso, non sono molto comodi. Quando hai capito cosa ti va e cosa no, allora potrai scegliere la scure migliore per te. Se poi e' la prima scure che compri, lo so... non vedi l'ora.
La mia prima scure e' stata una Rinaldi.
Saluti. Il Celtico.

Io anche per le gare uso Rinaldi,poca spesa di partenza,ottimo materiale e soprattutto la possibilità di affilare l'accetta a rasoio.
Le altre blasonatissime e costose concorrenti teutoniche (Muller e Biber) non hanno un taglio altrettanto "vivo",sono più dure di materiale ma evidentemente la grana cristallina dell'acciaio è più grossa,dopo la pietratura e la rifinitura a cuoio (o vetro) la parte finale del taglio non è così aggressiva come quella della marca italiana.
Inoltre la Rinaldi è relaizzata in acciaio con solo carbonio,o comunque debolmente legato,infatti si ossida mentre si affila con l'acqua,cosa che generalmente è sinonimo di tagli più vivaci,l'acciaio più legato infatti non si riesce a far tagliare altrettanto bene.
Vi ricordo che mio babbo affila con la mola di pietra a pedale vecchia scuola le accette di tutti noi atleti ed ormai è diventato una specie di guru in ogni parte d'Italia e l'affilatura la prova sempre sul pelo dei suoi stinchi...
In conclusione la soluzione migliore e più economica è a mio avviso una Rinaldi con il manico commerciale in frassino sagomato,si affila anche con una lima vecchia e non si scheggia in taglio.

Grazie del suggerimento prezioso.
Non sono mai riuscito a far una filatura a rasoio e nemmeno saprei a chi rivolgermi per imaparare.Avresti qualche consiglio, magari in altro topic...!
Sei il primo che sento parlar, non male, ma discretamente delle teutoniche Very Happy
Il problema è che non trovo rinaldi con manico curvo e in negozio dicono solo che è disponibile su richiesta in ditta per le gare... Rolling Eyes

niz4th
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 16
Data d'iscrizione : 05.09.10

Torna in alto Andare in basso

Re: ASCE - ACCETTE parte 1

Messaggio  mastiff il Mar Set 07, 2010 11:43 am

Ne avevamo gia' parlato qui
http://lamotosega.forumattivo.com/foto-f107/foto-attrezzature-da-gara-dalle-accette-a-t1934.htm
E' descritta la tecnica di affilatura e ci sono anche delle belle foto delle accette di orsoarcubo .
Per esperienza , magari rinaldi non fa parte di questa categoria , gli acciai facili da affilare e con cui puoi ottenere un filo da rasoio , atrettanto facilmente perdono l'affilatura .
Buona lettura Very Happy
avatar
mastiff
ex moderatori
ex moderatori

Messaggi : 1420
Data d'iscrizione : 17.01.10
Età : 42
Località : vicenza

Torna in alto Andare in basso

Re: ASCE - ACCETTE parte 1

Messaggio  niz4th il Mar Set 07, 2010 12:17 pm

In effetti anche io la sapevo così.
Fare il filo con acciai debolmente legati è si più agevole, ma perdono altrettanto velocemente il filo.
Da una parte infatti gli acciai da taglio preciso (bisturi, rasoio) sono tutti acciai altolegati (in primis di Cromo negli inossidabili...).

niz4th
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 16
Data d'iscrizione : 05.09.10

Torna in alto Andare in basso

Re: ASCE - ACCETTE parte 1

Messaggio  mastiff il Mar Set 07, 2010 12:57 pm

Da una parte infatti gli acciai da taglio preciso (bisturi, rasoio) sono tutti acciai altolegati (in primis di Cromo negli inossidabili...).
E' anche un fatto di igiene credo , farsi la barba con un rasoio arrugginito non e' molto invitante hahahahaaaa!!!
avatar
mastiff
ex moderatori
ex moderatori

Messaggi : 1420
Data d'iscrizione : 17.01.10
Età : 42
Località : vicenza

Torna in alto Andare in basso

Re: ASCE - ACCETTE parte 1

Messaggio  Orsoarcubo il Mer Set 08, 2010 10:02 pm

Allora,dalle mie parti i manici curvi tipo canadese per le Rinaldi,Angelo B.,Muller e Biber si trovano abbastanza facilmente,solo che sono nati per essere infilati da sotto l'accetta e poi bloccati con una zeppa o in materiale plastico o in legno duro.
Il problema è che tendono a muoversi nell'inocchiatura,perchè ad ogni colpo l'accetta tende ad uscire dal manico (non che lo faccia fisicamente,ma ad ogni colpo tende ad allentarsi),quindi non è facilissimo farle stare fermi.
La soluzione definitiva è fare il manico come si dice dalle mie parti "alla macchiaiola",cioè infilato non da sotto l'occhio ma da sopra,sfruttando la conicità dell'occhio dell'accetta.
Infatti il manico se viene lasciato conico ed infilato battendo con un piede di porco o un palanchino pesante sul bordo dell'accetta tende sempre di più ad inconarsi,e ad ogni colpo dell'accetta tenderà sempre di più a stringersi anzichè ad allentarsi.
In gara pichiando sempre a tutta forza è la sola soluzione funzionale per non avere sempre l'accetta che scossa sul manico.
Inoltre battendo un solo colpo secco sul piede del manico a rovescio l'accetta come per magia si smanica completamente...per questo è "alla macchiaiola",perchè i macchiaioli (i boscaioli in italiano corretto) quando andavano nelle zone di lavoro,magari in treno o in autobus,smanicavano i ferri e li riponevano nelle bisacce per portarseli in giro senza fare nè male nè paura a nessuno,poi sul posto le rimettevano nel manico per lavorare.
Il grosso problema nei manici curvi inseriti così è che si deve sagomare il manico in modo che passi completamente dall'occhio dell'accetta,quindi bisogna stare attenti a non togliere troppo legno e a sagomarlo mano a mano mentre si cerca di far passare tutte le curve dall'occhio,altrimenti nell'occhio se si è tolto troppo non serra,ci vuole pazienza ed una bella mano,ve lo assicuro.
Come legno a prova di mossa e molto resistente agli urti io uso l'ornello (varietà di frassino con la buccia grigio chiaro),c'è chi usa anche il sambuco.
L'importante è che il legno sia tagliato a luna calante (più resistenza meccanica e si torce meno) e sia del pezzo vicino alle radici spaccato e fatto essiccare prima in tondo,poi sezionato lungo le crepe e poi da spianato.
Dopo almeno 3-4 anni ci facciamo i manici.
Alcune foto di accette da gara manicate come appena descritto.





Discorso lame.
Per la nostra esperienza relativa alle gare posso solo riportare quello che abbiamo rilevato provando.
Mio babbo vecchio boscaiolo da accetta è l'affilatore ufficiale di tutta la compagnia dei toscani e spesso anche dei nostri avversari,quindi sotto le sue mani sono passate più o meno tutte le lame.
A conti fatti dopo aver affilato almeno qualche centinaio di accette da gara abbiamo visto chiaramente che i ferri più "dolci" (come si dice dalle mie parti per identificare un ferro da taglio più morbido alla molatura ed alla limatura) delle Rinaldi sono quelli che alla fine tagliano di più e tutto sommato reggono di più in ogni tipo di legno,infatti anche in casi estremi (nodi o legni duri) non si scheggiano mai e solo se affilate estremamente sottili talvolta,ma raramente,fanno delle piccole piegature facilmente rimediabili.
Le blasonate e costose (anzi costosissime...) accette tedesche non hanno nè il taglio così aggressivo nè l'affidabilità in gara delle all'apparenza povere sorelle italiane,infatti l'acciaio legato oltre ad avere il filo meno tagliente a causa della maggior grossezza del grano molecolare del materiale è soggetto in caso di urti violenti con i nodi di abete a scheggiarsi di brutto,alcuni amici hanno buttato via alcune Biber dopo un taglio perchè gli è saltata via una placca intera di tagliente.
Ovviamente stò parlando di affilature molto sottili e di colpi al massimo della forza possibile,non certo situazioni di tutti i giorni.
Comunque prima di spendere 150 euro in una Muller con il manico standard preferisco spenderne 25 in una banalissima Rinaldi 6 ed il manico lo faccio come voglio io pur perdendoci una giornata,alla fine taglia di più,costa molto meno e non si rompe.
avatar
Orsoarcubo
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 274
Data d'iscrizione : 27.12.09
Età : 45
Località : Montagna pistoiese

Torna in alto Andare in basso

Re: ASCE - ACCETTE parte 1

Messaggio  Il Celtico il Ven Set 10, 2010 11:41 am

Caro Orso, la tua preziosa collaborazione ed esperienza sul campo diventano in certi casi provvidenziali. Il nostro forum puo' vantare anche questo: un grado di tecnicita' ed alta specializzazione che probabilmente nessun rivenditore puo' offrire.
Curiosita': la pinna presumo sia stata applicata da te per appesantire il tutto. Saldatura a filo continuo/elettrodo? Non si innescano tensioni? Hai fatto rinvenire poi il materiale? Comunque e' semplicemente splendida. Grazie. Saluti. Il Celtico.
avatar
Il Celtico
Admin
Admin

Messaggi : 1373
Data d'iscrizione : 13.10.09
Località : Ca' mea.

Torna in alto Andare in basso

Re: ASCE - ACCETTE parte 1

Messaggio  Orsoarcubo il Ven Set 10, 2010 10:23 pm

Il Celtico ha scritto:Caro Orso, la tua preziosa collaborazione ed esperienza sul campo diventano in certi casi provvidenziali. Il nostro forum puo' vantare anche questo: un grado di tecnicita' ed alta specializzazione che probabilmente nessun rivenditore puo' offrire.
Curiosita': la pinna presumo sia stata applicata da te per appesantire il tutto. Saldatura a filo continuo/elettrodo? Non si innescano tensioni? Hai fatto rinvenire poi il materiale? Comunque e' semplicemente splendida. Grazie. Saluti. Il Celtico.

Che occhio :pirat: ...comunque nella mia accetta personale ho riportato sia sopra che sotto l'occhio due pezzi di acciaio trafilati di (mi sembra) 10-12 mm di spessore,con fresata la forma dell'occhio e sagomati come il profilo dell'accetta.
La saldatura anche se a vedere dalla totale assenza di imperfezioni non si direbbe,l'ho fatta io ad elettrodo con la mia ottima saldatrice ad inverter Lincoln Electric e l'ho poi smerigliata,sagomata e raccordata.
Per non fare perdere la tempra al taglio ho usato il vecchio sistema dei fabbri,cioè patate infilate sul taglio per evitare il surriscaldamento,dopodichè ho tenuto raffreddato il tutto passando il ferro sotto l'acqua del rubinetto mano a mano che saldavo un pò alla volta.
Non ho mai fatto rinvenimenti e non si è mai nè crepata ne stemprata un'accetta,ne ho fatte almeno 6 o 7 con questa tecnica.
Mi servono per avere maggio peso e quindi maggior forza di entrata sul colpo senza dover avere un'accetta più ingombrante e meno maneggevole e precisa,inoltre i pesi posti sopra e sotto all'immanicatura la tengono bilanciata e quindi maggiormente precisa.
Nell'ultima che ho fatto dopo il passaggio con il lamellare,la tela fina e la pasta abrasiva ho usato una pasta lucidante da metalli (roba da orafi più che da fabbri) da passare con un tampone di peltro ed è venuta come uno specchio,appena riesco posto qualche foto.
avatar
Orsoarcubo
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 274
Data d'iscrizione : 27.12.09
Età : 45
Località : Montagna pistoiese

Torna in alto Andare in basso

Re: ASCE - ACCETTE parte 1

Messaggio  niz4th il Lun Set 13, 2010 6:20 pm

Salve!
Rngrazio per le risposte!
chiedo scusa ma sono stato assente per...ehm...vacanza Very Happy e non avevo la connessione.

Sono ad una svolta. Ho trovato a prezzi concorrenziali -tali da dispiacermi quasi a non approfittarne- una Muller da 65cm e 1000 grammi e una GransForsBruks Scandinavian da 63cm e 980 grammi (le grandezze sfasate di quest'ultima stanno dalla conversione inches-cm e libbra-grammo...). Sono grandissime scure entrambe, temprate e lavorate a mano, storiche e riconosciute e ciò mi piace anche solo per sfizio personale.
La mia curiosità finale (aimhè si, sono propenso a questi due modelli) è la differenza tra le lame, in parte da additare a motivi storici-tradizioni. Cioè, la muller ha un tagliente di 14 cm, la GFB da 10 cm. Ovvero la muller appare a mò di mezzaluna, la seconda più dritta. Seguono foto. Che differenze principali troverò?Cosa suggerite? a mio parere un tagliente più ampio aumenta l'efficacia del colpo a scapito della maneggevolezza. Un tagliente più corto diminuisce l'efficacia del singolo colpo a favore di una maggiore maneggevolezza.Di fatto si tratta di due signor attrezzi, molti fini, e ciò è indice di qualità per l'acciaio...infatti quelle troppo massicce sono appunto così massicce perché l'acciaio non è sufficientemente buono/lavorato bene e quindi non reggerebbero lo sforzo e i traumi. Insomma, in definitiva, vi chiedo, differenze, pregi e difetti tra un tagliente più lungo e un tagliente più corto e cosa eventualmente proponete.

What a Face
ciao!!!

(intanto in questi giorni la pulizia del bosco è andata avanti, non per mano mia, ma per quanto riguarda i rovi e le scartoffie burocratiche, peggio dei carpini secolari quest'ultime...)

Very Happy
ciao!

niz4th
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 16
Data d'iscrizione : 05.09.10

Torna in alto Andare in basso

Re: ASCE - ACCETTE parte 1

Messaggio  Orsoarcubo il Lun Set 13, 2010 6:41 pm

Per lavoro boschivo inteso come abbattimento,diramatura e depezzatura è da preferire l'accetta a bocca stretta e con un taglio abbastanza sottile,il taglio largo è troppo impegnativo per lavorare perchè necessita di troppa forza x tagliare in quanto prende più legno a causa proprio del tagliente più lungo.
A lavorare a giornata la differenza si sente,le scuri a mezzaluna sono più indicate per la spianatura ed lo scortecciamento dei tronchi.
Sempre che veramente tu voglia tagliare il bosco ad accetta,altrimenti per uso saltuario e per passione ti consiglio di prendere l'accetta che ti piace di più.
avatar
Orsoarcubo
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 274
Data d'iscrizione : 27.12.09
Età : 45
Località : Montagna pistoiese

Torna in alto Andare in basso

Re: ASCE - ACCETTE parte 1

Messaggio  niz4th il Mar Set 14, 2010 7:32 am

Orsoarcubo ha scritto:Per lavoro boschivo inteso come abbattimento,diramatura e depezzatura è da preferire l'accetta a bocca stretta e con un taglio abbastanza sottile,il taglio largo è troppo impegnativo per lavorare perchè necessita di troppa forza x tagliare in quanto prende più legno a causa proprio del tagliente più lungo.
A lavorare a giornata la differenza si sente,le scuri a mezzaluna sono più indicate per la spianatura ed lo scortecciamento dei tronchi.
Sempre che veramente tu voglia tagliare il bosco ad accetta,altrimenti per uso saltuario e per passione ti consiglio di prendere l'accetta che ti piace di più.

no il bosco va tagliato eccome Smile
le carte sono pronte, devo portarle su.
Mi chiedevo, vero che il tagliete più corto necessita meno forza a colpi, ma col tagliente più largo, non necessito di meno colpi?

(comuqnue la muller nasce da abbattimento ed è larga!quindi credo sia più a gusti...)

niz4th
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 16
Data d'iscrizione : 05.09.10

Torna in alto Andare in basso

Re: ASCE - ACCETTE parte 1

Messaggio  mastiff il Mar Set 14, 2010 7:54 am

Io credo sia veramente questione di gusti e per dire con quale ti trovi meglio dovresti provarle entrambe .
Le asce sono molto simili come peso ed e' quello che da forza al colpo .
A parita' di forza la lama piu' larga taglia una fetta piu' grande , ma la lama piu' stretta entra piu' in profondita' .
Si parla di inezie , anche perche' credo che difficilmente riuscirai ad usare tutta la lama nel taglio .
avatar
mastiff
ex moderatori
ex moderatori

Messaggi : 1420
Data d'iscrizione : 17.01.10
Età : 42
Località : vicenza

Torna in alto Andare in basso

Re: ASCE - ACCETTE parte 1

Messaggio  Orsoarcubo il Mar Set 14, 2010 9:13 am

mastiff ha scritto:Io credo sia veramente questione di gusti e per dire con quale ti trovi meglio dovresti provarle entrambe .
Le asce sono molto simili come peso ed e' quello che da forza al colpo .
A parita' di forza la lama piu' larga taglia una fetta piu' grande , ma la lama piu' stretta entra piu' in profondita' .
Si parla di inezie , anche perche' credo che difficilmente riuscirai ad usare tutta la lama nel taglio .

Punto centrato in pieno,le vere asce da abbattimento infatti sono quelle strette perchè entrano più in profondità con lo stesso colpo,cosa fondamentale soprattutto in presenza di legni duri.
avatar
Orsoarcubo
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 274
Data d'iscrizione : 27.12.09
Età : 45
Località : Montagna pistoiese

Torna in alto Andare in basso

Re: ASCE - ACCETTE parte 1

Messaggio  niz4th il Mar Set 14, 2010 2:50 pm

Orsoarcubo ha scritto:
mastiff ha scritto:Io credo sia veramente questione di gusti e per dire con quale ti trovi meglio dovresti provarle entrambe .
Le asce sono molto simili come peso ed e' quello che da forza al colpo .
A parita' di forza la lama piu' larga taglia una fetta piu' grande , ma la lama piu' stretta entra piu' in profondita' .
Si parla di inezie , anche perche' credo che difficilmente riuscirai ad usare tutta la lama nel taglio .

Punto centrato in pieno,le vere asce da abbattimento infatti sono quelle strette perchè entrano più in profondità con lo stesso colpo,cosa fondamentale soprattutto in presenza di legni duri.

Andrò allora ancor più convinto sulla svedese. Siete proprio gentili ed esaustivi.
In fondo anche io immaginavo così, come scritto quando ve l'ho chiesto, ma una conferma è sempre cosa buona Very Happy per curiosità, eccole:





Very Happy

niz4th
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 16
Data d'iscrizione : 05.09.10

Torna in alto Andare in basso

Re: ASCE - ACCETTE parte 1

Messaggio  peppone il Mar Set 14, 2010 5:12 pm

delle due la prima.

******************************************************************************************************
     "La caccia è una forma secondaria di malattia mentale umana"                    

     (Theodor Heuss, Presidente della Repubblica Federale di Germania dal 1949 al 1959).
avatar
peppone
Admin
Admin

Messaggi : 13272
Data d'iscrizione : 01.10.08
Età : 48
Località : mah? chi lo sa? comunque...ORIGINARIO della bassa padana

http://lamotosega.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Re: ASCE - ACCETTE parte 1

Messaggio  niz4th il Mar Set 14, 2010 6:52 pm

peppone ha scritto:delle due la prima.

Le conosci? Very Happy Perchè la prima? Anche io direi così ma solo perchè, non avendo esperienze dirette su entrambe e solamente ottimi pareri da terzi, la prima, così, semplicemente, mi piace di più Very Happy
La prima appunto è la Gransfors Bruks Scandinavian axe da 63cm per 980g, la seconda una Muller, da 65cm e 1000g, manici esclusi.


niz4th
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 16
Data d'iscrizione : 05.09.10

Torna in alto Andare in basso

Re: ASCE - ACCETTE parte 1

Messaggio  tottoli livio il Mar Set 14, 2010 7:08 pm

volevo chiedere una cosa: sulla foto che ha' postato orsocubo vedo che sulla lama della scure (parte verso il manico) c'e' una specie di "dente" e' solamente estetico o ha una funzione specifica?? grazie mille...

******************************************************************************************************
il micron non e' un microbo..
avatar
tottoli livio
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 4758
Data d'iscrizione : 24.01.10
Età : 50
Località : omegna (vb) piemonte

Torna in alto Andare in basso

Re: ASCE - ACCETTE parte 1

Messaggio  mastiff il Mar Set 14, 2010 7:25 pm

tottolilivio ha scritto:volevo chiedere una cosa: sulla foto che ha' postato orsocubo vedo che sulla lama della scure (parte verso il manico) c'e' una specie di "dente" e' solamente estetico o ha una funzione specifica?? grazie mille...
Se non ricordo male l'ha saldata lui per appesantire e bilanciare meglio Very Happy
Spero di ricordare bene
avatar
mastiff
ex moderatori
ex moderatori

Messaggi : 1420
Data d'iscrizione : 17.01.10
Età : 42
Località : vicenza

Torna in alto Andare in basso

Re: ASCE - ACCETTE parte 1

Messaggio  Orsoarcubo il Mar Set 14, 2010 7:39 pm

tottolilivio ha scritto:volevo chiedere una cosa: sulla foto che ha' postato orsocubo vedo che sulla lama della scure (parte verso il manico) c'e' una specie di "dente" e' solamente estetico o ha una funzione specifica?? grazie mille...

La "pinna" fa parte di un'appesantitura saldata all'accetta che metto in quelle da gara.
Mi serve per avere nell'ingombro di una Rinaldi 6 un peso maggiore per avere più impatto.
La 6 è corta come distanza del tagliente dal manico,quindi molto compatta e precisa nell'uso potente e veloce della gara,ed avere più peso messo in modo bilanciato sulla parte frontale della lama mi consente una maggior penetrazione nei primissimi e negli ultimi colpi,i più potenti.
avatar
Orsoarcubo
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 274
Data d'iscrizione : 27.12.09
Età : 45
Località : Montagna pistoiese

Torna in alto Andare in basso

Re: ASCE - ACCETTE parte 1

Messaggio  tottoli livio il Mar Set 14, 2010 7:42 pm

grazie mille della spiegazione... :mio signore: :mio signore:

******************************************************************************************************
il micron non e' un microbo..
avatar
tottoli livio
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 4758
Data d'iscrizione : 24.01.10
Età : 50
Località : omegna (vb) piemonte

Torna in alto Andare in basso

Re: ASCE - ACCETTE parte 1

Messaggio  Orsoarcubo il Mar Set 14, 2010 8:32 pm

niz4th ha scritto:
Orsoarcubo ha scritto:
mastiff ha scritto:Io credo sia veramente questione di gusti e per dire con quale ti trovi meglio dovresti provarle entrambe .
Le asce sono molto simili come peso ed e' quello che da forza al colpo .
A parita' di forza la lama piu' larga taglia una fetta piu' grande , ma la lama piu' stretta entra piu' in profondita' .
Si parla di inezie , anche perche' credo che difficilmente riuscirai ad usare tutta la lama nel taglio .

Punto centrato in pieno,le vere asce da abbattimento infatti sono quelle strette perchè entrano più in profondità con lo stesso colpo,cosa fondamentale soprattutto in presenza di legni duri.

Andrò allora ancor più convinto sulla svedese. Siete proprio gentili ed esaustivi.
In fondo anche io immaginavo così, come scritto quando ve l'ho chiesto, ma una conferma è sempre cosa buona Very Happy per curiosità, eccole:





Very Happy

Tra le due per un uso boschivo io prenderei la prima senza ombra di dubbio,ha la bocca più stretta e penetrante e la forma allungata della lama la rende molto più adatta dell'altra nell'abbattimento di alberi di medio diametro (il manico interferisce col legno tagliato più tardi e permette tacche più profonde prima di cambiare posizione).
La seconda è la classica scure tipo "canadese" a bocca larga,non specifica da abbattimento ma multiuso.
avatar
Orsoarcubo
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 274
Data d'iscrizione : 27.12.09
Età : 45
Località : Montagna pistoiese

Torna in alto Andare in basso

Re: ASCE - ACCETTE parte 1

Messaggio  peppone il Mar Set 14, 2010 9:06 pm

niz4th ha scritto:
peppone ha scritto:delle due la prima.

Le conosci? Very Happy Perchè la prima?

non conosco il marchio ma so riconoscere una buona scure da abbattimento. e come ti ha già correttamente spiegato orsoarcubo la prima ha la conformazione classica da abbattimento, la seconda è più da spacco medio leggero o sramatura.

******************************************************************************************************
     "La caccia è una forma secondaria di malattia mentale umana"                    

     (Theodor Heuss, Presidente della Repubblica Federale di Germania dal 1949 al 1959).
avatar
peppone
Admin
Admin

Messaggi : 13272
Data d'iscrizione : 01.10.08
Età : 48
Località : mah? chi lo sa? comunque...ORIGINARIO della bassa padana

http://lamotosega.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Re: ASCE - ACCETTE parte 1

Messaggio  Orsoarcubo il Mar Set 14, 2010 9:10 pm

peppone ha scritto:
niz4th ha scritto:
peppone ha scritto:delle due la prima.

Le conosci? Very Happy Perchè la prima?

non conosco il marchio ma so riconoscere una buona scure da abbattimento. e come ti ha già correttamente spiegato orsoarcubo la prima ha la conformazione classica da abbattimento, la seconda è più da spacco medio leggero o sramatura.

Giustissimo Peppone,quoto in pieno sull'utilizzo diverso dei due "ferri" in questione.
avatar
Orsoarcubo
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 274
Data d'iscrizione : 27.12.09
Età : 45
Località : Montagna pistoiese

Torna in alto Andare in basso

Re: ASCE - ACCETTE parte 1

Messaggio  niz4th il Mer Set 15, 2010 2:19 pm

Orsoarcubo ha scritto:
peppone ha scritto:
niz4th ha scritto:
peppone ha scritto:delle due la prima.

Le conosci? Very Happy Perchè la prima?

non conosco il marchio ma so riconoscere una buona scure da abbattimento. e come ti ha già correttamente spiegato orsoarcubo la prima ha la conformazione classica da abbattimento, la seconda è più da spacco medio leggero o sramatura.

Giustissimo Peppone,quoto in pieno sull'utilizzo diverso dei due "ferri" in questione.

Comunque, per onor della cronaca, la gransfors nasce specifica per sramatura alberi abbattuti, la muller invece non specifica nel dettaglio la destinazione.

Di fatto tutti però sono comunemente d'accordo nel dire la gransfors validissima anche pr abbattimento di piccole taglie (40-35cm max). Tale casa propone per abbattimento una sola scure, da 2kg erotti, da 90 cm di manico; improponibile a meno che uno veramente lavori come nei primi del 1900.Tuttavia anche questa scure da 2kg ha un tagliente più corto della muller da 65cme 1000g.

Tutto questo per cronaca. Se poi mi dite che piu stretta è anche più maneggevole...andrò su questa. Very Happy

niz4th
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 16
Data d'iscrizione : 05.09.10

Torna in alto Andare in basso

Re: ASCE - ACCETTE parte 1

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 3 di 40 Precedente  1, 2, 3, 4 ... 21 ... 40  Seguente

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum