Argomenti simili
    Accedi

    Ho dimenticato la password

    IL NOSTRO FORUM
    questo è l'unico forum in lingua italiana esclusivamente dedicato al mondo delle motoseghe, dei decespugliatori, dei vari attrezzi da taglio e delle altre attrezzature di piccole e medie dimensioni da lavoro agriboschivo. in 14 sezioni per un totale di oltre 230 sottosezioni viene trattato qualsiasi aspetto delle motoseghe, delle altre macchine da lavoro e del loro impiego: dall'officina alla manutenzione, dagli esplosi alle indicazioni sugli acquisti, dalle gamme complete dei produttori alle modalità di utilizzo. si affrontano inoltre svariati argomenti correlati quali i legnami, il lavoro in sicurezza, il giardinaggio e la meteorologia.
    read the forum in other languages

    MAIL DELL’ AMMINISTRATORE
    per problemi di connessione, perdita password, lamentele, idee, collaborazioni, invio di materiale in pdf e altre necessità lamotosega@yahoo.it
    MAIL DELLO STAFF MODERATORI
    per invio foto o altre richieste staff.lamotosega@yahoo.it (la posta in arrivo verrà evasa solo agli iscritti che si qualificano con nickname del forum)
    Ultimi argomenti
    » Sotto sforzo perde potenza
    Da simone.cc94 Oggi alle 7:03 pm

    » Oleomac 940C carenza lubrificazione
    Da scomunigau Oggi alle 3:50 pm

    » Zenoah g 621 non parte
    Da falcetto Oggi alle 12:00 pm

    » Castagne e castanicoltura
    Da SCIROKKO87 Oggi alle 11:28 am

    » Consiglio acquisto nuova motosega
    Da teosupersprint Oggi alle 7:43 am

    » MELO
    Da Alessio510 Ieri alle 6:34 am

    » ABBACCHIATORI E SCUOTITORI
    Da The Red Baron Gio Set 20, 2018 6:01 pm

    » Husqvarna 346XP - Con motore caldo si spegne in rilascio dell'accelleratore
    Da Woody75 Gio Set 20, 2018 12:56 pm

    » Decespugliatore King 41 a non parte
    Da GioCa Mer Set 19, 2018 3:42 pm

    » TAGLIASIEPI
    Da Giuseppe Peppani Mer Set 19, 2018 3:00 pm

    » SOFFIATORI
    Da ferrari-tractor Mer Set 19, 2018 12:51 pm

    » Rasaerba Ariens:Rottura prigionieri copertura plastica
    Da belcanto Mar Set 18, 2018 9:17 pm

    » FUNGHI - Amanita Cesarea
    Da marzot Mar Set 18, 2018 9:16 pm

    » MOTOSEGHE PROFESSIONALI parte 3
    Da gian66 Mar Set 18, 2018 7:17 pm

    » CANNE FUMARIE
    Da Ireneo Mar Set 18, 2018 4:57 pm

    » MOTOCARRIOLE - parte 2
    Da nixi Mar Set 18, 2018 12:13 pm

    » Motosega Blitz
    Da pavona61 Mar Set 18, 2018 11:01 am

    » motore lda 100 lombardini
    Da fubiano Mar Set 18, 2018 10:10 am

    » Husqvarna R15T trattorino tagliaerba 4x4 nuovo
    Da ferrari-tractor Lun Set 17, 2018 5:12 pm

    » Husqvarna 268 XP Special, restauro/messa a punto
    Da angeloz Lun Set 17, 2018 4:14 pm

    » BC 550 Master
    Da luca31 Dom Set 16, 2018 8:26 pm

    » consiglio 4x4
    Da Alessio510 Dom Set 16, 2018 6:21 pm

    » ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE
    Da Alessio510 Dom Set 16, 2018 5:07 pm

    » FIERE E MANIFESTAZIONI
    Da Alessio510 Dom Set 16, 2018 4:03 pm

    » Ciao, Peppone
    Da marcoo Dom Set 16, 2018 12:41 pm

    » Dimensione volano decespugliatore
    Da carlo f Dom Set 16, 2018 10:38 am

    » MOTOSEGHE DA POTATURA PARTE 2
    Da luca31 Sab Set 15, 2018 10:33 pm

    » Pompa olio vecchia Oleomac
    Da Coccia84 Sab Set 15, 2018 11:33 am

    » * Vendo Oleomac 962
    Da manuel55 Sab Set 15, 2018 10:18 am

    » Testine a filo e fili di vario genere
    Da Dan56k Ven Set 14, 2018 1:34 pm

    » aprire attività giardiniere
    Da Ghepardo Ven Set 14, 2018 5:35 am

    » Consiglio acquisto nuova sostituta Husqvarna 51
    Da sebafil Gio Set 13, 2018 10:19 am

    » Accensione difficoltosa tosaerba
    Da andreat67 Gio Set 13, 2018 8:26 am

    » Acquisto motosega Stihl
    Da ferrari-tractor Gio Set 13, 2018 6:47 am

    » consiglio stiga spr 255
    Da luca31 Mer Set 12, 2018 10:34 pm

    » Parere betoniera
    Da fubiano Mer Set 12, 2018 7:31 pm

    » Stihl MS180 non parte
    Da Dakko Mar Set 11, 2018 8:52 pm

    » *Vendo Gransfors large splitting #442
    Da huginn Mar Set 11, 2018 4:22 pm

    » PATATE
    Da Dexter86 Mar Set 11, 2018 12:04 pm

    » identificazione ragnatele su frutteti
    Da ferrari-tractor Mar Set 11, 2018 10:23 am

    Cerca
     
     

    Risultati per:
     


    Rechercher Ricerca avanzata

    Statistiche
    Abbiamo 17979 membri registrati
    L'ultimo utente registrato è koko7683

    I nostri membri hanno inviato un totale di 235574 messaggi in 11428 argomenti
    Chi è online?
    In totale ci sono 118 utenti in linea: 3 Registrati, 0 Nascosti e 115 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

    Angelo89, simone.cc94, zucco

    Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 370 il Lun Mar 23, 2015 8:17 pm
    Sondaggio

    La Migliore Motosega Professionale da 50cc

    30% 30% [ 158 ]
    35% 35% [ 184 ]
    12% 12% [ 64 ]
    2% 2% [ 13 ]
    4% 4% [ 20 ]
    5% 5% [ 24 ]
    2% 2% [ 11 ]
    9% 9% [ 47 ]
    1% 1% [ 5 ]

    Voti totali : 526


    ALBICOCCO

    Pagina 4 di 10 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Seguente

    Andare in basso

    Albicocco

    Messaggio  Camiondiesel il Mar Dic 23, 2014 5:22 pm

    Beh, era meglio farlo anche prima. Adesso dai una bella passata di rame, alle dosi massime indicate sulla confezione (es : Poltiglia bordolese-20 a 100-120 g/10 litri., ossicloruro di rame a 60-80 gr/10 litri). Bagna bene tutti i rami ed il tronco con un irroratore.
    Io lo faccio tutti i mesi in inverno, a partire da novembre e fino a febbraio. Attenzione in primavera. Se gia' ci sono i bottoni rosa (vedi il rosa dei petali nelle gemme a fiore, anche se non ancora aperti) riduci la quantita' di rame di molto per non bruciare i fiori. E visto che l'albicocco e' molto sensibile alla monilia sui fiori (i fiori seccano invece di fruttificare, e ne viene attaccato anche il ramo fino a far seccare le foglie) sarebbe utile dare, ad inizio fioritura, una leggera passata di anticrittogamico sistemico. Io do' una leggera passata con tebuconazolo. Nelle annate umide, piovose, o con ritorni di freddo, ne do 2, una ad apertura fiori ed una finita la fioritura.

    Camiondiesel
    utente registrato
    utente registrato

    Messaggi : 27
    Data d'iscrizione : 01.12.13
    Età : 62
    Località : Astigiano

    Torna in alto Andare in basso

    Re: ALBICOCCO

    Messaggio  maxi il Mar Dic 23, 2014 5:54 pm

    non ho capito ma questo serve per far guarire la pianta? oppure posso darlo alle altre come protezione? se poi piove lo devo ridare,giusto? Sad
    avatar
    maxi
    utente registrato
    utente registrato

    Messaggi : 1362
    Data d'iscrizione : 02.12.09
    Età : 43
    Località : terni

    Torna in alto Andare in basso

    Albicocco

    Messaggio  Camiondiesel il Mar Dic 23, 2014 6:02 pm

    L'intervento con rame e' di copertura. Ovvero serve ad eliminare le spore dei crittogami presenti sui rami. In parole povere, a "disinfettare" la pianta eliminando le infezioni che farebbero molto male la prossima primavera.
    L'intervento si puo' chiamare "curativo" aquando l'infezione e' in atto, ovvero con pianta in vegetazione. A questo scopo servono tipicamente prodotti sistemici (che sono assorbiti dalla pianta ed entrano in circolo con la linfa).
    Amche la dodina ha azione "curativa", in quanto e' assorbita leggermente dai tessuti fogliari. Attenzione pero' : la dodina e' dannosa per le api.

    Camiondiesel
    utente registrato
    utente registrato

    Messaggi : 27
    Data d'iscrizione : 01.12.13
    Età : 62
    Località : Astigiano

    Torna in alto Andare in basso

    Re: ALBICOCCO

    Messaggio  mesodcaburei il Mar Dic 23, 2014 6:05 pm

    Il rame ha azione preventiva e disinfettante, non curativa.

    @camiondiesel sarebbe giusto che ognuno dosasse i fitosanitari seguendo le dosi e indicazioni riportate sulla confezione in suo possesso. Non essendo i prodotti tutti identici meglio andare sul sicuro.
    Interventi con prodotti sistemici-cicotropoici e translaminari in riposo vegetativo non hanno efficacia.


    Ultima modifica di mesodcaburei il Mar Dic 23, 2014 6:08 pm, modificato 1 volta

    ******************************************************************************************************
    La terra ferma anche le palle di cannone
    avatar
    mesodcaburei
    Moderatori
    Moderatori

    Messaggi : 2312
    Data d'iscrizione : 02.05.14
    Età : 36
    Località : località Donceto, Travo (pc)

    Torna in alto Andare in basso

    Albicocco

    Messaggio  Camiondiesel il Mar Dic 23, 2014 6:06 pm

    Gli interventi invernali a base di rame ("sul bruno") possono (devono) essere fatti su praticamente tutte le piante da frutto, soprattutto le drupacee.

    Camiondiesel
    utente registrato
    utente registrato

    Messaggi : 27
    Data d'iscrizione : 01.12.13
    Età : 62
    Località : Astigiano

    Torna in alto Andare in basso

    Re: ALBICOCCO

    Messaggio  Camiondiesel il Mar Dic 23, 2014 6:11 pm

    maxi ha scritto: se poi piove lo devo ridare,giusto? Sad

    Non necessariamente. Basta che il prodotto asciughi e non sia dilavato immediatamente. Bastano una o due ore, e l'effetto e' fatto.
    I trattamenti sul bruno a base rame (o Ziram, o Thiram, se vuoi usare chimica "forte") dovrebbero esserree come minimo fatti 2 volte. La prima volta a caduta foglie, la seconda prima della ripresa vegetativa. Questo in genere e' sufficiente.

    Camiondiesel
    utente registrato
    utente registrato

    Messaggi : 27
    Data d'iscrizione : 01.12.13
    Età : 62
    Località : Astigiano

    Torna in alto Andare in basso

    Re: ALBICOCCO

    Messaggio  maxi il Mar Dic 23, 2014 6:12 pm

    ok ora è tutto piu chiaro Very Happy ma per gli albicocchi malati allora? non serve piu la prevenzione ma come farli guarire dal marciume radicale ? Shocked
    avatar
    maxi
    utente registrato
    utente registrato

    Messaggi : 1362
    Data d'iscrizione : 02.12.09
    Età : 43
    Località : terni

    Torna in alto Andare in basso

    Albicocco

    Messaggio  Camiondiesel il Mar Dic 23, 2014 6:15 pm


    Se hai del marciume radicale, esiste una sola cura, ed e' molto "radicale" : estirpa le piante prima che infettino le altre, e non ripiantare in quel posto per 3-4 anni. E fai uno scasso ben profondo ed elimini le radici.

    Camiondiesel
    utente registrato
    utente registrato

    Messaggi : 27
    Data d'iscrizione : 01.12.13
    Età : 62
    Località : Astigiano

    Torna in alto Andare in basso

    Re: ALBICOCCO

    Messaggio  mesodcaburei il Mar Dic 23, 2014 6:17 pm

    Le malattie radicali, purtroppo, non hanno cicli di cura fitosanitaria che si sono dimostrati risolutivi, tranne che in rarissimi casi.

    ******************************************************************************************************
    La terra ferma anche le palle di cannone
    avatar
    mesodcaburei
    Moderatori
    Moderatori

    Messaggi : 2312
    Data d'iscrizione : 02.05.14
    Età : 36
    Località : località Donceto, Travo (pc)

    Torna in alto Andare in basso

    Re: ALBICOCCO

    Messaggio  maxi il Mar Dic 23, 2014 6:19 pm

    Camiondiesel ha scritto:
    Se hai del marciume radicale, esiste una sola cura, ed e' molto "radicale" :  estirpa le piante prima che infettino le altre, e non ripiantare in quel posto per 3-4 anni.     E fai uno scasso ben profondo ed elimini le radici.
    .................................. very cry very cry managgia,in giardino vicino ho pure un olivo e un cilieggio veramente alto ????? come fare a dare il verderame al cilieggio? very cry
    avatar
    maxi
    utente registrato
    utente registrato

    Messaggi : 1362
    Data d'iscrizione : 02.12.09
    Età : 43
    Località : terni

    Torna in alto Andare in basso

    Albicocco

    Messaggio  Camiondiesel il Mar Dic 23, 2014 6:39 pm

    Irroratore a spalla "tosto" e getto concentrato (credo si possa arrivare a 3-4 metri) e molta pazienza. Oppure tomizzatore spalleggiato a motore oppure spruzzatore. Credo ci siano spruzzatori sia con motore termico 2T che con motore elettrico e batteria.

    Camiondiesel
    utente registrato
    utente registrato

    Messaggi : 27
    Data d'iscrizione : 01.12.13
    Età : 62
    Località : Astigiano

    Torna in alto Andare in basso

    Re: ALBICOCCO

    Messaggio  maxi il Ven Dic 26, 2014 9:36 am

    ragazzi io ci sto provando ma con lo schizzetto che ho e con la scala non riesco ad arrivare alle estremita dei rami(saranno 5 metri Shocked ) che faccio? lo do fino a dove arrivo? oppure taglio i rami troppo lunghi? ma almeno cerco di salvare le piante malate Shocked
    avatar
    maxi
    utente registrato
    utente registrato

    Messaggi : 1362
    Data d'iscrizione : 02.12.09
    Età : 43
    Località : terni

    Torna in alto Andare in basso

    Re: ALBICOCCO

    Messaggio  mesodcaburei il Ven Dic 26, 2014 12:31 pm

    Di solito si cambia la lancia o la pompa, non si tagliano i rami.
    Una buona pompa manuale con la lancia regolata bene comunque dovrebbe arrivarci a 5 metri.
    E'strano, ma la lancia e il resto è in plastica o metallo?

    ******************************************************************************************************
    La terra ferma anche le palle di cannone
    avatar
    mesodcaburei
    Moderatori
    Moderatori

    Messaggi : 2312
    Data d'iscrizione : 02.05.14
    Età : 36
    Località : località Donceto, Travo (pc)

    Torna in alto Andare in basso

    Re: ALBICOCCO

    Messaggio  maxi il Ven Dic 26, 2014 12:58 pm

    Veramente non è una pompa . È una pompetta per rose hahahahaaaa!!! devo per forza prendere una pompa irroratrice a spalla Sad
    avatar
    maxi
    utente registrato
    utente registrato

    Messaggi : 1362
    Data d'iscrizione : 02.12.09
    Età : 43
    Località : terni

    Torna in alto Andare in basso

    Re: ALBICOCCO

    Messaggio  nespolo 65 il Ven Dic 26, 2014 3:09 pm

    bhe direi proprio di si,io ne ho una tutta in rame ed i 5 metri li fa tranquillamente la aquistai in ferramenta circa una decina di anni fa e la pagai se non ricordo male sui 100 euro......
    avatar
    nespolo 65
    utente registrato
    utente registrato

    Messaggi : 504
    Data d'iscrizione : 02.05.14
    Località : colline teramane

    Torna in alto Andare in basso

    albicocchi , susini,ciliegi...

    Messaggio  tatino1971 il Lun Feb 15, 2016 9:33 am

    ciao ragazzi,per quanto riguarda i ciliegi gli albicocchi e i susini,che fanno parte della stessa "famiglia" di piante,vi consiglio di fare i seguenti trattamenti:
    1 tratt alla caduta delle foglie con un prod. a base di captano all'80/90% di concentrazione(circa fine nov.) avendo cura di "lavare "la pianta e bagnare anche il terreno alla base della stessa.
    1 tratt quando la gemma a fiore dell'albicocco è colorata( cioè verso fine febb. metà marzo dipende dalla latitudine) con captano vedi sopra.
    in autunno (quando si va verso il periodo umido,)dopo la potatura ( a gennaio-febbraio nn importa la luna.... Rolling Eyes ),e in primavera (tipo per la bolla del pesco anke se su questo c'è da discuterne snort ) un trattamento preventivo a base di verderame sempre bagnando la pianta e il terreno alla base,quello che avete va bene,ma quando lo finite comprate l' R6 che è migliore(ditiocarbammati che bloccano le malattie).
    questi trattamenti li dovete fare sugli albicocchi,i ciliegi e i susini,ma vanno benissimo anche per tutti gli altri ....

    tatino1971
    UTENTE BANNATO

    Messaggi : 32
    Data d'iscrizione : 06.02.16
    Età : 47
    Località : Tortona

    Torna in alto Andare in basso

    Prodotti Tossici?

    Messaggio  boscocastagno il Lun Feb 15, 2016 10:49 am

    Ma allora forse faccio prima a comprare la frutta al supermercato, che è bella grossa senza difetti e mi costa molto meno che quella delle piante curate da me senza prodotti pericolosi.
    Ma non sono tossici questi prodotti?
    Da una veloce ricerca mi è sembrato di si!
    Cosa è pubblicità? Si può consigliare ogni prodotto?

    boscocastagno
    utente registrato
    utente registrato

    Messaggi : 246
    Data d'iscrizione : 28.01.11
    Località : Prov. Genova

    Torna in alto Andare in basso

    Re: ALBICOCCO

    Messaggio  Ceppo77 il Lun Feb 15, 2016 11:35 am

    Purtroppo albicocchi e peschi oltre alle altre menzionate sono piante molto delicate e che si ammalano molto facilmente


    Da qui chiediamoci perché al supermercato la frutta la troviamo bella e sana

    La riposta é grazie ai trattamenti chimici 

    Avere qualche pianta da frutto vuol dire si utilizzare spesso prodotti chimici anche ad uso domestico ma senza abusarne come spesso accade nell' esempio del supermercato 

    Dalla discussione il bio é ovviamente escluso

    Ceppo77
    ex moderatori
    ex moderatori

    Messaggi : 3055
    Data d'iscrizione : 10.09.12

    Torna in alto Andare in basso

    Re: ALBICOCCO

    Messaggio  boscocastagno il Lun Feb 15, 2016 12:10 pm

    Appunto. Diciamo chiaramente quindi che questi prodotti non sono bio compatibili, ma gli stessi usati in frutticoltura industriale. Altrimenti si dà l'idea che si possono risolvere i problemi delle malattie dei funghi sulle piante tranquillamente in questo modo. Nel mio piccolo, piccolissimo lavoro di cura delle piante cerco di usare solo prodotti derivati da rame, zolfo, calce. Ne dimentico qualcuno? Poi se la frutta si marcisce Amen.
    Ritengo più corretto per la filosofia di questo forum che chi è esperto dia consigli su come affrontare le malattie delle piante con altri prodotti e metodi, senza usare pesticidi, magari consigliando per uso famigliare di scegliere cultivar più resistenti, tipo quelle tipiche della propria zona. Ma non ci vuole il patentino per acquistare quei prodotti consigliati?

    boscocastagno
    utente registrato
    utente registrato

    Messaggi : 246
    Data d'iscrizione : 28.01.11
    Località : Prov. Genova

    Torna in alto Andare in basso

    Re: ALBICOCCO

    Messaggio  Ceppo77 il Lun Feb 15, 2016 12:19 pm

    Io tratto il meno possibile
    Ma purtroppo qualche volta devo

    Zolfo rame vanno bene e pure le pozioni magiche dei nonni ma spesso non sono sufficienti o meglio dovendo essere distribuiti costantemente la mancanza di tempo spesso causa il guaio 

    Per il patentino c'è moltissima confusione ancora anche per quelli come me che di professione lavorano nel settore e cui veniva dato d'ufficio grazie al titolo di studio

    Stiamo andando o t
    Se vuoi info in merito al patentino c'è la sezione apposita molto curata

    Ceppo77
    ex moderatori
    ex moderatori

    Messaggi : 3055
    Data d'iscrizione : 10.09.12

    Torna in alto Andare in basso

    Re: ALBICOCCO

    Messaggio  tatino1971 il Lun Feb 15, 2016 4:07 pm

    Ciao,quelli da me elencati sn trattamenti INDISPENSABILI su albicocco ,ciliegio e susino perchè se nn li fate le piante semplicemente muoiono...allora tanto vale nn piantarle  e andare,appunto al supermercato...Very Happy per il captano (monilia e batteriosi) in alcuni punti vendita chiedono il patentino,in altri no....ma poi ,magari, te lo vendono ugualmente...i trattamenti sopra elencati li potete fare tranquillamente infatti il tempo di carenza del captano è di 21gg(anke di questo si potrebbe lungamente discorrere!!) e dandolo a marzo nn credo che nessuno abbia le albicocche mature entro fine aprile,vero??l'r6 èsemplicemente più moderno ed efficace del rame tradizionale...
    ho trovato una varità di albicocco più resistente alla monilia delle altre ma nn è in commercio al monento!e nn esclude i trattamenti...per peschi,meli,peri con l'r6 li tiri avanti tranquillamente (per uso familiare)
    ---------------------------------------------------------------------------------------------------
    boscocastagno ha scritto:Appunto. Diciamo chiaramente quindi che questi prodotti non sono bio compatibili, ma gli stessi usati in frutticoltura industriale. Altrimenti si dà l'idea che si possono risolvere i problemi delle malattie dei funghi sulle piante tranquillamente in questo modo. Nel mio piccolo, piccolissimo lavoro di cura delle piante cerco di usare solo prodotti derivati da rame, zolfo, calce. Ne dimentico qualcuno? Poi se la frutta si marcisce Amen.
    Ritengo più corretto per la filosofia di questo forum che chi è esperto dia consigli su come affrontare le malattie delle piante con altri prodotti e metodi, senza usare pesticidi, magari consigliando per uso famigliare di scegliere cultivar più resistenti, tipo quelle tipiche della propria zona. Ma non ci vuole il patentino per acquistare quei prodotti consigliati?
    lungi da me far arrabbiare chiunqueee!!!pace?? ma scusa credi che le albicocche,le ciliegie,le susine cosidette bio siano senza pesticidi????sai come avviene la certificazione?io si....prova ad informarti e resterai stupito....prova a fare analizzare la frutta bio da un laboratorio e vedrai che sorpresa!!!!!!!!!!ciao amici??


    Ultima modifica di Nonno_sprint il Lun Feb 15, 2016 4:17 pm, modificato 1 volta (Motivazione : Unione post consecutivi, usare tasto "EDIT" per modificare e/o integrare entro 30 min..)

    tatino1971
    UTENTE BANNATO

    Messaggi : 32
    Data d'iscrizione : 06.02.16
    Età : 47
    Località : Tortona

    Torna in alto Andare in basso

    Re: ALBICOCCO

    Messaggio  Nonno_sprint il Lun Feb 15, 2016 4:15 pm

    Caro tatino 1971 gentilmente non usiamo abbreviazioni tipo sms, grazie-
    Detto questo volevo sapere: ma questo calendario di trattamenti per le drupacee è frutto del tuo sacco o scopiazzato quà sul web?
    Se per le piante da frutto per autoconsumo li devo bombardare di fitofarmaci, in termini di salubrità ed economicità ne vale la pena?
    avatar
    Nonno_sprint
    ex moderatori
    ex moderatori

    Messaggi : 4159
    Data d'iscrizione : 03.01.10

    Torna in alto Andare in basso

    Re: ALBICOCCO

    Messaggio  tatino1971 il Lun Feb 15, 2016 4:29 pm

    Caro Nonno sprint,mi hanno già ripreso per le abbreviazioni ...ma le usano tutti...un pò di comprensione...è solo un modo per velocizzare....mi bannate?detto questo il "mio" calendario non(hai visto che ho messo la o????)è frutto di STUDIO , Esperienza,e prove e se avrai il buon senso di provarlo poi mi dirai....bombardare di fitofarmaci facendo 2 trattamenti ???del resto in nov. e feb????? se vuoi piantare delle piante da frutta devi anche mettere in conto i trattamenti anche se ,come in questo caso, davvero economici:il captano costa circa 15/20 euro/kg e se dato con la classica pompa a spalla lo si usa 1,5/2 gr (LEGGASI GRAMMI)per litro,fanne pure 40 lt per volta e facci due conti.Per l'R6 costa un paio di euro al kilo in più della polvere caffaro e similari...ma è molto più efficace...vi consiglio inoltre di acquistare piante SANO e possibilmente Virus esenti Cool Cool


    Ultima modifica di falcetto il Lun Feb 15, 2016 5:27 pm, modificato 2 volte (Motivazione : Rimosso quote messaggio immediatamente precedente)

    tatino1971
    UTENTE BANNATO

    Messaggi : 32
    Data d'iscrizione : 06.02.16
    Età : 47
    Località : Tortona

    Torna in alto Andare in basso

    Uso prodotti fitosanitari: Si o NO? Quali? Ne vale la pena per uso famigliare?

    Messaggio  boscocastagno il Lun Feb 15, 2016 5:55 pm

    Salve
    Credo si debba cambiare il titolo di questo argomento. Non mi sembra si sia parlato fin dal primo post di "albicocco". Mi sembra si sia consigliato trattamenti su diversi tipi di piante con prodotti, ritenuti, da una breve ricerca su internet che possono fare tutti, tossici pericolosi. Ho appena letto la scheda di sicurezza del Merpan 80, che contiene appunto il captano, descrive una lunga lista di pericolosità e precauzioni, e di come soccorrere chi possa intossicarsi utilizzandolo. Sto adesso leggendo una relazione di Legambiente intitolata "Pesticidi nel piatto" e sappiamo tutti degli interessi dietro all'uso di questi prodotti e di chi li spinge.
    Ho iniziato a piantare alberi da frutto 25 anni fà e faccio l'orto da 30, e usato solo rame, calce, zolfo. Tanta bella frutta l'ho mangiata, per cui la mia opinione è che NON è affatto indispensabile per uso proprio mettersi sulla pianta e nel terreno molecole chimiche industriali. Certo spesso le mie piante hanno sintomi di malattie ma non per questo devo farmi abbindolare. Diverso è se si tratta di attività per vendere, certo che tutti usano prodotti per avere più guadagno possibile. Per tatino: credo alla frutta bio, che costa il doppio della normale, come a Babbo Natale, così come credo alle "pozioni magiche" già citate come a quella di Asterix, certo che è tutto un sistema di produzione non nelle nostre mani. Per uso famiglia ritengo non si debba usare prodotti come nell'agricoltura industriale, altrimenti ( e questo è il punto che volevo far intendere), altrimenti li compro già belli impacchettati nel tossico cellophan e mi costano molto meno considerando le ore di lavoro che si dedicano. Altro punto è se in questo forum, con la filosofia che ho condiviso da anni, si possa far propaganda a prodotti del genere, che potrebbero fuorviare chi non ha ben presente di cosa si tratta, inducendo a credere che senz'altro si debba usare il suddetto captano e l'altrettanto indispensabile R6. Non voglio informazioni sul patentino, non ho nessuna intenzione di mettermi in un vortice del genere, non comprerò prodotti del genere, piuttosto mi compro la frutta già bella trattata, come faccio spesso d'altronde, ma scegliendo la più brutta di aspetto e quando mi capita ai mercatini un piccolo produttore locale, ne approfitto,  almeno può lavorare anche lui. Quello che mi spiace è che lavorare in campagna, che dovrebbe essere l'attività più salutare e bella, sia diventata quella con maggior numero di malattie neoplastiche, come lavorare all'Ilva di Cornigliano o in ambito petrolchimico, come dovrebbe sapere bene chi svolge questa attività di mestiere. Senz'altro abbiamo bisogno di sviluppare sistemi meno tossici, di consigli ben diversi, tutti abbiamo avuto in famiglia o conoscenti ammalati, poi ci chiediamo il perchè, cosa lo ha causato e se si debba continuare a vivere con l'inquinamento.
    Saluti

    boscocastagno
    utente registrato
    utente registrato

    Messaggi : 246
    Data d'iscrizione : 28.01.11
    Località : Prov. Genova

    Torna in alto Andare in basso

    Re: ALBICOCCO

    Messaggio  amelanchier il Lun Feb 15, 2016 6:23 pm

    dove lavoro ci sono 4 piante di albicocco e devo dire sono le uniche che non ho mai trattato,parlo di rame e affini che magari sui peschi ho dato,per quanto riguarda gli insetti una brutta abitudine che abbiamo è che quando cascano i frutti a terra li lasciamo li,e le larve delle mosche hanno vita facile.
    avatar
    amelanchier
    utente registrato
    utente registrato

    Messaggi : 456
    Data d'iscrizione : 01.06.13
    Età : 59
    Località : Capri

    Torna in alto Andare in basso

    Re: ALBICOCCO

    Messaggio  Contenuto sponsorizzato


    Contenuto sponsorizzato


    Torna in alto Andare in basso

    Pagina 4 di 10 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Seguente

    Torna in alto

    - Argomenti simili

     
    Permessi di questa sezione del forum:
    Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum