Accedi

Ho dimenticato la password

IL NOSTRO FORUM
questo è l'unico forum in lingua italiana esclusivamente dedicato al mondo delle motoseghe, dei decespugliatori, dei vari attrezzi da taglio e delle altre attrezzature di piccole e medie dimensioni da lavoro agriboschivo. in 14 sezioni per un totale di oltre 230 sottosezioni viene trattato qualsiasi aspetto delle motoseghe, delle altre macchine da lavoro e del loro impiego: dall'officina alla manutenzione, dagli esplosi alle indicazioni sugli acquisti, dalle gamme complete dei produttori alle modalità di utilizzo. si affrontano inoltre svariati argomenti correlati quali i legnami, il lavoro in sicurezza, il giardinaggio e la meteorologia.
read the forum in other languages

MAIL DELL’ AMMINISTRATORE
per problemi di connessione, perdita password, lamentele, idee, collaborazioni, invio di materiale in pdf e altre necessità lamotosega@yahoo.it
MAIL DELLO STAFF MODERATORI
per invio foto o altre richieste staff.lamotosega@yahoo.it (la posta in arrivo verrà evasa solo agli iscritti che si qualificano con nickname del forum)
Ultimi argomenti
» Shindaiwa T3410 Rottura Frizione
Da falcetto Oggi alle 4:14 pm

» Olio catena in serbatoio carburante
Da falcetto Oggi alle 4:08 pm

» Trattorino rasaerba non si accende
Da maxb. Oggi alle 2:56 pm

» efco 5500 Boss o Active 5.5BT
Da Vittorio R Oggi alle 2:24 pm

» TOPIC PER SEGNALARE LINK OFFICINA NON FUNZIONANTI
Da victor09 Oggi alle 2:16 pm

» Alpina HT55 si spegne a motore caldo
Da valerio91 Oggi alle 1:43 pm

» Tagliaprato Ama LS46 non parte
Da valerio91 Oggi alle 12:56 pm

» manuale utente BCS735
Da Lunico Oggi alle 12:13 pm

» cerco negozio online
Da luca31 Oggi alle 9:52 am

» ESTIRPATORE, ALTERNATIVA ALLA VANGATURA?
Da ferrari-tractor Oggi alle 9:46 am

» Motozappa- problemi trasmissione
Da pw31 Oggi alle 8:56 am

» ABBIGLIAMENTO ANTIINFORTUNISTICO - DPI- Parte 2
Da valerio91 Ieri alle 8:45 pm

» RONCOLE - MACHETE - MANARESSI
Da valerio91 Ieri alle 4:41 pm

» AFFILATURA DELLA CATENA TAGLIENTE parte 2
Da peppe30679 Ieri alle 3:54 pm

» decespugliatori cinesi
Da mauriziocar Ieri alle 12:18 pm

» CONCIMAZIONE
Da francesco80 Ieri alle 11:34 am

» Problemi accensione decespugliatore per problemi fisici
Da valerio91 Ieri alle 11:19 am

» POMODORO
Da valerio91 Ieri alle 11:16 am

» Dischi, lame e simili
Da jacoposv Ieri alle 10:28 am

» Carburatore Tillotson HS 172B Partner P55- Avviamento a freddo
Da Evio58 Ieri alle 10:06 am

» Stihl FS 240 R - Rumore in accelerazione
Da Alessio510 Ieri alle 6:01 am

» cavo frizione motozappa honda F600
Da Ireneo Ieri alle 3:06 am

» Rimozione attacco tubo miscela carburatore
Da valerio91 Mar Giu 19, 2018 9:39 pm

» Vite regolazione portata dell'olio catena stihl 026 e 036
Da Cortinarius Mar Giu 19, 2018 7:07 pm

» Bobina decespugliatore robin nb26
Da simonebasso Mar Giu 19, 2018 4:31 pm

» Lombardini LGA225 manuale officina
Da falcetto Mar Giu 19, 2018 3:44 pm

» rodaggio di un nuovo decespugliatore
Da ferrari-tractor Mar Giu 19, 2018 2:01 pm

» MOTOZAPPE - parte 2
Da ferrari-tractor Mar Giu 19, 2018 12:03 pm

» cambio trattorino che gratta
Da alby4everR Mar Giu 19, 2018 7:46 am

» shindaiwa motoseghe manuali di uso e manutenzione
Da Ghepardo Mar Giu 19, 2018 7:33 am

» - MOTORI DIESEL -
Da Peppins Mar Giu 19, 2018 6:37 am

» carburazione decespugliatore sconosciuto
Da ferrari-tractor Mar Giu 19, 2018 6:11 am

» Problema carburatore Walbro WT-747
Da Evio58 Lun Giu 18, 2018 9:59 pm

» PATATE
Da Issels03 Lun Giu 18, 2018 7:49 pm

» Lombardini LGA 225 Manuale Officina
Da lockeid Lun Giu 18, 2018 6:51 pm

» Fumo da coppia conica Stihl Fs 490
Da luca31 Lun Giu 18, 2018 4:34 pm

» Acquisto Decespugliatore taglio Rovi, Cannucce, Arbusti in forte pendenza.
Da luca31 Lun Giu 18, 2018 2:45 pm

» Generatore Genset e Lombardini lga225
Da ferrari-tractor Lun Giu 18, 2018 11:16 am

» Kawasaki TJ45
Da daniele86 Dom Giu 17, 2018 6:32 pm

» Testine a flagelli di vario genere
Da ferrari-tractor Dom Giu 17, 2018 8:50 am

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Statistiche
Abbiamo 17803 membri registrati
L'ultimo utente registrato è paracelso

I nostri membri hanno inviato un totale di 233767 messaggi in 11292 argomenti
Chi è online?
In totale ci sono 125 utenti in linea: 6 Registrati, 0 Nascosti e 119 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Asr9555, carlo f, Cortinarius, davide78, Dudum, nazluc99

Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 370 il Lun Mar 23, 2015 8:17 pm
Sondaggio

La Migliore Motosega Professionale da 50cc

30% 30% [ 158 ]
35% 35% [ 184 ]
12% 12% [ 64 ]
2% 2% [ 13 ]
4% 4% [ 20 ]
5% 5% [ 24 ]
2% 2% [ 11 ]
9% 9% [ 47 ]
1% 1% [ 5 ]

Totale dei voti : 526


MOTOSEGHE CINESI parte 1

Pagina 38 di 40 Precedente  1 ... 20 ... 37, 38, 39, 40  Seguente

Andare in basso

Re: MOTOSEGHE CINESI parte 1

Messaggio  Don Camillo il Gio Dic 19, 2013 12:48 am

Anzitutto benvenuto sul Forum.
Ti voglio raccontare un aneddoto:
-Qui nella mia zona c'era un rivenditore serio che vendeva marchi seri.Dico c'era non perché ora quel rivenditore ha chiuso i battenti,ma perché da quando si è messo a vendere quasi esclusivamente prodotti Made in China ai miei occhi e non solo ai miei,ha perso di serietà.
Repliche di motoseghe Stihl (per lo meno non sono marchiate)le quali a suo parere posseggono le medesime qualità delle originali.L'unica cosa che cambia é il prezzo.
Purtroppo molta gente gli crede,forse per via della sua passata affidabilità. snort 
Concludendo.Per come la vedo io,i prodotti Cinesi rimangono prodotti Cinesi cioè di bassa categoria,indipendentemente da che angolazione vengano guardati.Senza possibilità di appello.
Buona notte da D.C. ok capo

******************************************************************************************************
Diffida delle imitazioni
avatar
Don Camillo
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 1912
Data d'iscrizione : 17.03.12
Età : 53
Località : Svizzera Italiana

Torna in alto Andare in basso

Re: MOTOSEGHE CINESI parte 1

Messaggio  bingobongo il Gio Dic 19, 2013 12:24 pm

Ringrazio tutti per la gentile accoglienza.
Per Don Camillo, sinceramente penso che quel rivenditore di cui parli abbia deciso di mettersi nel sacco da solo, per uno dei due motivi che ora spiegherò:

1) ha tentato di fare un esperimento con la sua strategia di vendita, ossia confidando nella sua forte reputazione maturata nel corso degli anni passati ha tentato di ampliare il suo target di clienti anche a chi per scelta o per necessità, consapevole o meno della sua azione si trova ad usare il braccino corto all' atto della scelta del prodotto e punta tutto sul prezzo con risultati ormai risaputi; il tutto però senza quel ritorno economico che si aspettava, perchè nonostante molta gente compri ciò che vende c'è (e sempre ci sarà) chi pretende il meglio, quindi il guadagno di clienti in una categoria viene compensato dalla perdita di clienti in un' altra, solo che la cosa ironica è che se adesso decidesse di fare marcia indietro si troverebbe a chiudere i battenti, visto che chi compra al risparmio si cercherebbe un altro negozio a causa dei prezzi a parer suo troppo elevati, ma allo stesso tempo chi precedentemente, come te, andava da lui per acquistare attrezzature serie non ci tornerebbe una seconda volta perchè deciso a non tornarci o semplicemente perchè dubbioso, quindi chi sceglie di iniziare a vendere cinesate si frega da solo per ben due volte;

2) era stufo di fare il suo lavoro oppure riteneva di avere un giro di clienti troppo vasto ed ha deciso di sfoltirlo un po' in questo modo, quindi nel primo caso ha parzialmente raggiunto lo scopo, se poi mi confermi anche che offre il tipico servizio post vendita farlocco "se non funziona torna con lo scontrino e te ne dò una nuova" che adottano anche molti rivenditori in internet allora è decisamente sì per la seconda risposta, nell' altro caso sta solo aspettando di esaurire i clienti prima e le scorte di magazzino poi per chiudere i battenti e sparire dalla circolazione una volta per tutte, come già mi è capitato di vedere in tanti casi di negozi con un periodo di attività nell' arco dei decenni e una fama che li precedeva.

comunque condivido il fatto che i prodotti cinesi funzionino a fortuna, e mi riferisco non solo ad attrezzi da giardinaggio ma a qualsiasi altra cosa, in particolare tra i prodotti tecnologici, ma che ci vuoi fare al giorno d' oggi, ringraziamo la globalizzazione per questo..........

Mi scuso se sono andato OT, ma era solo per rispondere a Don Camillo, spero che lui in quanto moderatore capisca

bingobongo
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 5
Data d'iscrizione : 18.12.13

Torna in alto Andare in basso

Re: MOTOSEGHE CINESI parte 1

Messaggio  straker il Gio Dic 19, 2013 12:53 pm

non ho letto tutto il topic per la tremenda lunghezza di qualche post, ma ho dato un'occhiata alle motoseghe, mi sembrano, e chiedo scusa per il termine strettamente tecnico che utilizzo, dei gran cessi
avatar
straker
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 734
Data d'iscrizione : 02.04.11

http://www.falispabianca.it

Torna in alto Andare in basso

Re: MOTOSEGHE CINESI parte 1

Messaggio  Albè il Gio Dic 19, 2013 1:27 pm

Per tarry.. Non quoto in quanto hai messaggi biblici.. Comunque il sunto è che chi si mette a vendere prodotti del genere e a maggior ragione dopo essere stato un venditore serio in passato, vuol dire volersi del male da soli. Queste copie cinesi fanno pietà (risparmio il giusto termine). Non le ho provate, ma ci metto la mano sul fuoco che non sono meglio delle copie zenoah. Ormai lo sappiamo, queste mts sono il catarro della cina. E da li non si scappa.
Ricordo che tempo fa su subito.it vendevano la contra tarocca a una fucilata.
avatar
Albè
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 850
Data d'iscrizione : 30.12.12
Età : 29
Località : Asti

http://vitadicampagna.forumattivo.it/

Torna in alto Andare in basso

Re: MOTOSEGHE CINESI parte 1

Messaggio  beppe65 il Gio Dic 19, 2013 1:36 pm

tarry93 ha scritto:Ringrazio tutti per la gentile accoglienza.
Per Don Camillo, sinceramente penso che quel rivenditore di cui parli abbia deciso di mettersi nel sacco da solo, per uno dei due motivi che ora spiegherò...Mi scuso se sono andato OT, ma era solo per rispondere a Don Camillo, spero che lui in quanto moderatore capisca...
Sei andato molto OT. Le tue personalissime interpretazioni sui motivi per i quali un ferramenta ticinese abbia deciso di mettersi a vendere attrezzature cinesi non hanno alcuna attinenza con il Topic in cui stiamo scrivendo.
Aggiungo che il post di Don Camillo è stato da te male interpretato: non era certo una ricerca di spiegazioni la sua bensì una valutazione personale, ma largamente diffusa, sui prodotti cinesi.
Ora lasciamo perdere il marketing e torniamo a parlare di motoseghe con gli occhi a mandorla.
Grazie.
Beppe65
avatar
beppe65
ex moderatori
ex moderatori

Messaggi : 6031
Data d'iscrizione : 02.10.10
Età : 52
Località : bergamo

Torna in alto Andare in basso

Re: MOTOSEGHE CINESI parte 1

Messaggio  bingobongo il Gio Dic 19, 2013 2:31 pm

Chiedo scusa sia per la lunghezza dei post eccessiva e per l' OT, anche se è la mia prima volta su un forum non si ripeterà, ringrazio beppe65 per avermelo fatto notare. Tornando in topic, qualcuno ha mai sentito parlare di una motosega Vultor da circa 45 cc? viene venduta a 130 euro in un noto centro fai da te, a mio parere è un catorcio della peggior specie, specie il freno catena che quando l' ho provato non si azionava, non si avvicina ne ad una stihl, husqvarna... ne ad ama, mgf ed altre cinesi decenti
Saluti

bingobongo
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 5
Data d'iscrizione : 18.12.13

Torna in alto Andare in basso

Re: MOTOSEGHE CINESI parte 1

Messaggio  fernando62 il Gio Dic 19, 2013 3:35 pm

continuo a ribadire che un prodotto cinese fatto con materiali e assemblaggio di qualità costa un 20-25% in meno di uno europeo, non certamente 10 volte di meno.
il risparmio lo si puo avere sulla manodopera e costi fiscali.

fernando62
ex moderatori
ex moderatori

Messaggi : 3834
Data d'iscrizione : 11.12.09

Torna in alto Andare in basso

Re: MOTOSEGHE CINESI

Messaggio  papà castoro il Gio Dic 19, 2013 8:38 pm

mai sentite queste motoseghe, c'è da dire che però la gente si avvicina non per l'aspetto tecnico, a queste motoseghe, ma solamente per il prezzo, poi alla fin fine cilindro pistone e albero arrivano dalle stesse aziende tipo sthil e cinesate varie, ma cambia che dietro ai cinesi ci sono i tedeschi che gli dicono come fare, mentre nelle "cineserie" non c'è nessun controllo qualità, però dico come già sentito su questo forum, i cinesi puntano sul numero di vendite.
avatar
papà castoro
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 57
Data d'iscrizione : 25.11.13
Età : 26
Località : massa

Torna in alto Andare in basso

Re: MOTOSEGHE CINESI parte 1

Messaggio  Anto86 il Gio Dic 19, 2013 8:51 pm

papà castoro ha scritto:mai sentite queste motoseghe, c'è da dire che però la gente si avvicina non per l'aspetto tecnico, a queste motoseghe, ma solamente per il prezzo, poi alla fin fine cilindro pistone e albero arrivano dalle stesse aziende tipo sthil e cinesate varie, ma cambia che dietro ai cinesi ci sono i tedeschi che gli dicono come fare, mentre nelle "cineserie" non c'è nessun controllo qualità, però dico come già sentito su questo forum, i cinesi puntano sul numero di vendite.
Non riesco a seguire in toto il tuo discorso.
Son d'accordo quando dici che queste motoseghe vengono vendute a persone che le comprano per il prezzo basso e anche a persone che vengono fregate imbrogliandole sulla autenticità del marchio (quest'ultima cosa la ho aggiunta io, ne abbiamo qualche caso anche qui sul forum. Ma anche un mio zio che per 50 anni non ha mai avuto una mts è stato fregato: pirla lui perchè non gli serviva a nulla).
Il resto non lo capisco: quando dici che i tedeschi dicono ai cinesi come fare e che arrivano alberi, cilindri, ecc da aziende quali stihl?? Sinceramente non lo ho mai sentito, più che altro sarebbe anche una follia!
avatar
Anto86
UTENTE BANNATO

Messaggi : 4019
Data d'iscrizione : 02.03.13
Età : 32

Torna in alto Andare in basso

Re: MOTOSEGHE CINESI

Messaggio  papà castoro il Gio Dic 19, 2013 9:01 pm

scusa mi sono spiegato a vanvera, era un esempio per dire tipo: la toyota produce patri di auto in cina ma dietro ai cinesi c'è la toyota.

mentre per i prodotti fatti in cina, non tutti e lo sottolineo, hanno un controllo di qualità di materiale di durata, come quello europeo, americano o giapponese
avatar
papà castoro
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 57
Data d'iscrizione : 25.11.13
Età : 26
Località : massa

Torna in alto Andare in basso

Re: MOTOSEGHE CINESI parte 1

Messaggio  Albè il Ven Dic 20, 2013 5:14 am

Però non mi sentirei di dire che marchi blasonati facciano fare cilindri pistoni basamenti sui modelli di punta in cina. Probabilmente sui modelli economici può essere, ma qui parliamo di mts cinesi, non di pezzi fatti in cina su commissione, poi se mi sbaglio correggetemi Very Happy
avatar
Albè
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 850
Data d'iscrizione : 30.12.12
Età : 29
Località : Asti

http://vitadicampagna.forumattivo.it/

Torna in alto Andare in basso

Re: MOTOSEGHE CINESI parte 1

Messaggio  Roberto67 il Ven Dic 20, 2013 10:23 am

Andando fuori argomento... tutti i grandi costruttori oggi producono "almeno" una parte del loro catalogo in Cina o in un altro paese con bassi costi di produzione, il fatto è che mentre tutti dicono d'avere aperto una loro fabbrica là, il più delle volte acquisiscono una o più linee di produzione all'interno di strutture già esistenti (come fa Honda con Castelgarden GGP per i trattorini...), poi è chiaro che pretenderanno standard qualitativi il più possibile adeguati al loro marchio e invieranno i loro tecnici a controllare processo di produzione e il prodotto finito.
Ai cinesi non conviene produrre le "loro" macchine con lo stesso standard in quanto non potranno mai proporle agli stessi prezzi, a loro interessano volumi esagerati senza nessun controllo (su qualità, materiali, sicurezza ed emissioni) e una volta vendute chissenefrega!!
avatar
Roberto67
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 294
Data d'iscrizione : 25.11.10

Torna in alto Andare in basso

Re: MOTOSEGHE CINESI parte 1

Messaggio  Don Camillo il Ven Dic 20, 2013 10:30 am

Messaggio di servizio
Vi ricordo che su questo Topic si parla di motoseghe Cinesi,non di trattorini o quant`altro.
Rientriamo in argomento P.F.

******************************************************************************************************
Diffida delle imitazioni
avatar
Don Camillo
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 1912
Data d'iscrizione : 17.03.12
Età : 53
Località : Svizzera Italiana

Torna in alto Andare in basso

Re: MOTOSEGHE CINESI parte 1

Messaggio  Albè il Ven Dic 20, 2013 11:24 am

Comunque queste trappolette cinesi, qualsiasi sia la la motosega da cui derivano sono delle porcherie, come resistenza dei materiali fanno pietà, come qualità ancora peggio. E in più non spiccano come sicurezza, anche portano il marchio ce ho avuto modo di osservare che il freno catena non funziona al meglio su alcune. Per cui secondo me bisogna tenersi il più possibile alla larga, come se fossero veleno. Ho visto un video molto tempo fa e mi ha impressionato la fragilità della macchina, la copia da 45cc.
Purtroppo il video non lo trovo più, ma era una serie di prove fatte da una stihl e da una cinese, nella prova di resistenza alla torsione la cinese si ruppe a metà, e nella prova del freno a catena addirittura si ruppe.. Questa è la prova inconfutabile che bisogna evitare anche il solo contatto visivo.
avatar
Albè
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 850
Data d'iscrizione : 30.12.12
Età : 29
Località : Asti

http://vitadicampagna.forumattivo.it/

Torna in alto Andare in basso

Re: MOTOSEGHE CINESI parte 1

Messaggio  riky86 il Ven Dic 20, 2013 11:46 am

landplaster ha scritto:Ho visto un video molto tempo fa e mi ha impressionato la fragilità della macchina, la copia da 45cc.
Purtroppo il video non lo trovo più, ma era una serie di prove fatte da una stihl e da una cinese, nella prova di resistenza alla torsione la cinese si ruppe a metà, e nella prova del freno a catena addirittura si ruppe..
Eccolo  Very Happy  https://www.youtube.com/watch?v=5vTjBADOOmQ
avatar
riky86
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 1273
Data d'iscrizione : 02.04.13
Età : 32
Località : Novarese

Torna in alto Andare in basso

Re: MOTOSEGHE CINESI parte 1

Messaggio  Albè il Ven Dic 20, 2013 12:20 pm

riky86 ha scritto:
landplaster ha scritto:Ho visto un video molto tempo fa e mi ha impressionato la fragilità della macchina, la copia da 45cc.
Purtroppo il video non lo trovo più, ma era una serie di prove fatte da una stihl e da una cinese, nella prova di resistenza alla torsione la cinese si ruppe a metà, e nella prova del freno a catena addirittura si ruppe..
Eccolo  Very Happy  https://www.youtube.com/watch?v=5vTjBADOOmQ
Sei un master,é proprio quello il video. Queste dovrebbe essere un esempio per chi pensa comprando queste mts di fare l affarone, oltre a essere fragile non è sicura!
avatar
Albè
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 850
Data d'iscrizione : 30.12.12
Età : 29
Località : Asti

http://vitadicampagna.forumattivo.it/

Torna in alto Andare in basso

avvio a freddo.

Messaggio  picchio77 il Gio Gen 02, 2014 1:21 pm

Buongiorno a voi. son nuovo del forum, mi chiamo luigi e scrivo da Napoli.
a quanto vedo nel forum di questo prodotto tedesco-cinese non è molto parlato e siccome qualche giorno fa l'ho comprato al secondo giorno d'uso ho già i primi difetti. A parere mio credo che sia la qualità della candela.
già dal primo avvio ho faticato un po per avviarlo, forse sarà la mia poca esperienza e del fatto che sia nuovo. al primo giorno, quando lo spegnevo un po subito ripartiva, ora sia a caldo che maggiormente a freddo faccio molta fatica a farlo partire. una volta partito si spegne, questo sempre facendo riferimento all'avvio a freddo. se riesco a farlo partire come accellero anche si spegne, sembra un po che sia scarburato visto che scoppietta abbastanza... ora non so se sia anche la candela che già andata, visto che già sembra bruciata o sarà il tipo di miscela. per la miscela, il venditore mi ha consigliato di farla al 3% ma il rapporto del manuale mi chiede il 40:1.
se vogliamo fare riferimento alla candella, quello che monta è una ( nhsp ld l8rtf ) e girando su internet ho trovato "credo" le sue equivalenti. e cioè:
ngk bpmr7a
bosch wsr 6 f
oregon opr 15 y

vostre opinioni?

picchio77
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 1
Data d'iscrizione : 02.01.14
Età : 40
Località : napoli

Torna in alto Andare in basso

Re: MOTOSEGHE CINESI parte 1

Messaggio  riccardo il Gio Gen 02, 2014 1:26 pm

picchio77 ha scritto:Buongiorno a voi. son nuovo del forum, mi  chiamo luigi e scrivo da Napoli.
a quanto vedo nel forum di questo prodotto tedesco-cinese non è molto parlato e siccome qualche giorno fa l'ho comprato al secondo giorno d'uso ho già i primi difetti. A parere mio credo che sia la qualità della candela.
già dal primo avvio ho faticato un po per avviarlo, forse sarà la mia poca esperienza e del fatto che sia nuovo. al primo giorno, quando lo spegnevo un po subito ripartiva, ora sia a caldo che maggiormente a freddo faccio molta fatica a farlo partire. una volta partito si spegne, questo sempre facendo riferimento all'avvio a freddo. se riesco a farlo partire come accellero anche si spegne, sembra un po che sia scarburato visto che scoppietta abbastanza... ora non so se sia anche la candela che già andata, visto che già sembra bruciata o sarà il tipo di miscela. per la miscela, il venditore mi ha consigliato di farla al 3% ma il rapporto del manuale mi chiede il 40:1.
se vogliamo fare riferimento alla candella, quello che monta è una ( nhsp ld l8rtf ) e girando su internet ho trovato "credo" le sue equivalenti. e cioè:
ngk bpmr7a
bosch wsr 6 f
oregon opr 15 y

vostre opinioni?
da quanto ho capito l'hai acquistata in un negozio,quindi tornaci e fai valere le tue ragioni,visto la qualita' della motosega non ti consiglio nemmeno di cambiare la candela non si sa mai che il rivenditore si inventi qualcosa di stratosferico.
avatar
riccardo
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 1406
Data d'iscrizione : 01.10.10
Età : 54
Località : colline moreniche MN

Torna in alto Andare in basso

Re: MOTOSEGHE CINESI parte 1

Messaggio  juannes 83 il Ven Gen 03, 2014 9:18 pm

Io ne avevo una, ma non riesci a lavorare un ora di fila, prima cosa barra storta, catena di poco valore, le ho cambiate, e subito la candela, poi la cordicella avviamento, che in certe motoseghe non so rompe per almeno vent anni, poi pompa Dell olio, insomma ló regalata a un mio amico, e mi rifiuto di riparare motoseghe simili, sono solo tempo perso per chi le aggiustae anche per chi le usa,
avatar
juannes 83
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 90
Data d'iscrizione : 16.12.11
Età : 34
Località : sardegna

Torna in alto Andare in basso

Le mie Cinesi

Messaggio  BFausto il Dom Gen 05, 2014 7:35 am

Eccomi qui con la mia esperiemza con le cinesi.
Ho due sandrigarden da potatura (che mi sono state regalate), la 36 CS e la 925.

La 36 ha fatto la stagione passata, mi è stata regalata nuova. All'inizio, durante il funzionamento,  la catena diventava tiratissima fino a bloccarsi, si smollava, si ritirava e via cosi.  Pensavo fosse la pompa dell'olio ma il consumo era abbastanza regolare ( più di metà serbatoio olio per uno di benzina). Ho pensato al freno catena ma anche quello non presentava segni di surriscaldamenti o altro.
Di colpo non ha più fatto il difetto ( mentre scrivo sto facendo qualche gesto scaramentico) e adesso funziona bene. Il suo lavoro di sramatura e abbattimenti con piccole dimensioni nel bosco lo svolge egregiamente per me che non sono professionista e non ho particolari esigenze ( abbattato e seziono circa 10ql di legna alla volta che poi carico e porto a casa).
Il minimo è sempre stato regolare. Non ho dovuto regolare nulla sale di giri in maniera fluida e non riscontro ( ad orecchio ) buchi di erogazione.

L'altra mi è stata regalata quest'anno con qualche ora di funzionamento. Il proprietario non riusciva più a metterla in moto. Penso che desse soltanto due o tre pompate con il primer (si chiama così?) e poi cercasse di accenderla.
In mano mia è sempre partita. Il minimo però è abbastabza irregolare ho dovuto aprire un pelo la farfalla per farla stare accesa.
Provata sul campo la prima volta è andata bene, alla seconda la pompa dell'olio non ha funzionato.
Smontata la pompa e pulito il serbatoio il tutto ha ricominciato a funzionare ( ho sezionato qualche ql di legna fino a consumare un pieno di benzina). Riportata nel bosco .....nada la pompa non pompa!
Sto valutando il da farsi...... visto che comunque una macchinetta cosi nel bosco è sempre utile.

Fausto

EDIT: Pensavo di aver rispsoto all'argomento "motoseghe cinesi". Per favore accodate il messaggio. Grazie

Fausto


Ultima modifica di Nonno_sprint il Dom Gen 05, 2014 7:52 am, modificato 1 volta (Motivazione : Spostato in sezione giusta e modificato titolo)

BFausto
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 429
Data d'iscrizione : 07.08.13

Torna in alto Andare in basso

Re: MOTOSEGHE CINESI parte 1

Messaggio  resergio il Dom Gen 05, 2014 7:45 am

che olio usi ??
avatar
resergio
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 131
Data d'iscrizione : 22.12.13
Età : 54
Località : maranello

Torna in alto Andare in basso

Re: MOTOSEGHE CINESI parte 1

Messaggio  Nonno_sprint il Dom Gen 05, 2014 7:53 am

resergio ha scritto:che olio usi ??
Di oli per catene ne parliamo qui http://lamotosega.forumattivo.com/t24-olio-catena
avatar
Nonno_sprint
ex moderatori
ex moderatori

Messaggi : 4154
Data d'iscrizione : 03.01.10

Torna in alto Andare in basso

Re: MOTOSEGHE CINESI parte 1

Messaggio  BFausto il Dom Gen 05, 2014 1:24 pm

Nonno_sprint ha scritto:
resergio ha scritto:che olio usi ??

Di oli per catene ne parliamo qui http://lamotosega.forumattivo.com/t24-olio-catena

Grazie ma non è un problema di olio ( uso sthil bio-plus) Il problema è il costo della pompa. Ne vale la pena oppure no? Anche se regalata non mi va di spenderci dietro anche un solo euro per avere una macchina dalla durata sconosciuta!

Fausto

BFausto
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 429
Data d'iscrizione : 07.08.13

Torna in alto Andare in basso

Re: MOTOSEGHE CINESI parte 1

Messaggio  tottoli livio il Dom Gen 05, 2014 6:25 pm

BFausto ha scritto:

Grazie ma non è un problema di olio ( uso sthil bio-plus) Il problema è il costo della pompa. Ne vale la pena oppure no? Anche se regalata non mi va di spenderci dietro anche un solo euro per avere una macchina dalla durata sconosciuta!

Fausto
direi che le prove le hai gia' fatte tutte...se non vuoi spenderci nulla..credo che la soluzione sia una sola.... fischio 

******************************************************************************************************
il micron non e' un microbo..
avatar
tottoli livio
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 4758
Data d'iscrizione : 24.01.10
Età : 50
Località : omegna (vb) piemonte

Torna in alto Andare in basso

Re: MOTOSEGHE CINESI parte 1

Messaggio  worior il Dom Gen 05, 2014 8:03 pm

Come ultimo tentativo prova a diluire l'olio catena con un po' di gasolio non tutto quello che hai solo la quantita' per un pieno forse e dico forse è un po' denso ma è una prova che ti costera' 1 euro esagerando vale la pena provare Atrimenti non saprei spenderci dei soldi...????? 
Non ne trovi una da recuperare la pompa? Se ne trovi fuori uso o grippate magari per liberarsi te le regalano e ti tieni catena barra tutto il resto insomma ok capo 

worior
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 1334
Data d'iscrizione : 02.12.13

Torna in alto Andare in basso

Re: MOTOSEGHE CINESI parte 1

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 38 di 40 Precedente  1 ... 20 ... 37, 38, 39, 40  Seguente

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum