Accedi

Ho dimenticato la password

IL NOSTRO FORUM
questo è l'unico forum in lingua italiana esclusivamente dedicato al mondo delle motoseghe, dei decespugliatori, dei vari attrezzi da taglio e delle altre attrezzature di piccole e medie dimensioni da lavoro agriboschivo. in 14 sezioni per un totale di oltre 230 sottosezioni viene trattato qualsiasi aspetto delle motoseghe, delle altre macchine da lavoro e del loro impiego: dall'officina alla manutenzione, dagli esplosi alle indicazioni sugli acquisti, dalle gamme complete dei produttori alle modalità di utilizzo. si affrontano inoltre svariati argomenti correlati quali i legnami, il lavoro in sicurezza, il giardinaggio e la meteorologia.
read the forum in other languages

MAIL DELL’ AMMINISTRATORE
per problemi di connessione, perdita password, lamentele, idee, collaborazioni, invio di materiale in pdf e altre necessità lamotosega@yahoo.it
MAIL DELLO STAFF MODERATORI
per invio foto o altre richieste staff.lamotosega@yahoo.it (la posta in arrivo verrà evasa solo agli iscritti che si qualificano con nickname del forum)
Ultimi argomenti
» Consigli per nuovo acquisto motosega
Da Piersalvatore Oggi alle 5:33 pm

» poco olio in husqvarna rancher 50
Da segaccio Oggi alle 5:25 pm

» foto dal bosco, i nostri mezzi all'opera
Da nitro52 Oggi alle 5:17 pm

» Misure filetti testine ingrassatori
Da PaoloSanremo Oggi alle 5:13 pm

» CHI di voi ha la ACTIVE 40 40 ???
Da giorgiocangi Oggi alle 3:33 pm

» Consiglio su nuovo dece o riparazione quello vecchio.
Da ferrari-tractor Oggi alle 3:32 pm

» Cesti, cestini, gerle...
Da nitro52 Oggi alle 3:31 pm

» proverbi ed indovinelli... del boscaiolo...
Da simone.cc94 Oggi alle 2:07 pm

» Barra da 18" per Husqvarna 61
Da tramonto Oggi alle 12:36 pm

» * Vendo Husqvarna 65
Da nitro52 Oggi alle 10:25 am

» Motozappa Honda 4 tempi
Da Balù Oggi alle 5:15 am

» BAMBOO
Da Kalimero Ieri alle 10:10 pm

» CATENE NORMALI
Da Matteo.C Ieri alle 9:58 pm

» 50 cc tuttofare definitiva
Da gian66 Ieri alle 8:56 pm

» identificazione corpo motore decespugliatore Castor
Da tramonto Ieri alle 8:52 pm

» CATENE SPECIALI
Da grimgor Ieri alle 8:45 pm

» bobina alpina p540
Da tonello Ieri alle 7:42 pm

» Catene marca Tallox
Da masmary65 Ieri alle 6:45 pm

» Decespugliatore MC Culloch SUPERMAC 38 AV curiosità.
Da CARTERINO Ieri alle 6:26 pm

» legnami di bassa qualità e bassa resa calorica
Da Attila85 Ieri alle 1:46 pm

» modello alpina mt
Da Alessio510 Ieri alle 10:00 am

» TELEFERICHE E VERRICELLI PER ESBOSCO E TRASPORTO MATERIALE
Da ferrari-tractor Ieri alle 9:34 am

» Carburazione :Sintomo ...Causa ...Soluzione
Da Balù Ieri alle 9:03 am

» FRENO CATENA
Da FABIORAZZA75 Ieri alle 7:25 am

» Husqvarna 266SE
Da cb900f Lun Dic 10, 2018 9:52 pm

» problema bobina motosega alpina p540
Da tonello Lun Dic 10, 2018 8:25 pm

» Acquisto echo o shindaiwa?
Da ferrari-tractor Lun Dic 10, 2018 8:24 pm

» dubbio per acquisto motosega??????
Da angelogh49 Lun Dic 10, 2018 6:26 pm

» Decespugliatore MC Culloch SUPERMAC 26 dubbio bobina.
Da CARTERINO Lun Dic 10, 2018 4:58 pm

» Rasaerba Harry motore B&S Diamond 60 difficoltà avviamento
Da GioCa Lun Dic 10, 2018 3:44 pm

» carburatore bloccato
Da Kalimero Lun Dic 10, 2018 2:44 pm

» Derivazione attuale motori decespugliatori forestali
Da Luigite Lun Dic 10, 2018 9:48 am

» * Motosega Castor C-70
Da Alessio510 Lun Dic 10, 2018 9:40 am

» Cambiato tutto ... ma si spegne !
Da Balù Lun Dic 10, 2018 8:37 am

» Castagne e castanicoltura
Da ferrari-tractor Lun Dic 10, 2018 7:49 am

» PATATE
Da Balù Dom Dic 09, 2018 9:19 pm

» ASCE - ACCETTE parte 4
Da entoni Dom Dic 09, 2018 5:15 pm

» Bobina Stihl 028AV
Da falcetto Dom Dic 09, 2018 5:09 pm

» * Volano decespugliatore Stihl FR450
Da mario falliero Dom Dic 09, 2018 3:17 pm

» OLIO CATENA
Da marcoo Dom Dic 09, 2018 10:47 am

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Statistiche
Abbiamo 18256 membri registrati
L'ultimo utente registrato è martinadon

I nostri membri hanno inviato un totale di 238568 messaggi in 11622 argomenti
Chi è online?
In totale ci sono 191 utenti in linea: 18 Registrati, 0 Nascosti e 173 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

Alberto_64, Crono 574zz, davide78, falcetto, ferrari-tractor, Giordy53, Kromer, leoneant, luca31, Maurizio0, MIKY66, nitro52, PaoloSanremo, Piersalvatore, segaccio, Stepmeister, teosupersprint, tramonto

Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 370 il Lun Mar 23, 2015 8:17 pm
Sondaggio

La Migliore Motosega Professionale da 50cc

30% 30% [ 158 ]
35% 35% [ 184 ]
12% 12% [ 64 ]
2% 2% [ 13 ]
4% 4% [ 20 ]
5% 5% [ 24 ]
2% 2% [ 11 ]
9% 9% [ 47 ]
1% 1% [ 5 ]

Voti totali : 526


NUOVE MOTOSEGHE E TENDENZE PER IL 2016 dalla Fiera di Verona

Andare in basso

NUOVE MOTOSEGHE E TENDENZE PER IL 2016 dalla Fiera di Verona

Messaggio  Il Celtico il Ven Feb 05, 2016 4:47 pm

Buongiorno a tutti.
Per la 112a volta si e' aperta (il 3 e continuera' fino al 6 febbraio) la fiera internazionale di Verona. In molti conosceranno gia' questo evento e per chi non lo avesse mai visitato, potrebbe essere una valida occasione.
Evento di tutto rispetto, articolato su 9 padiglioni e su 4 aree esterne dove potrete trovare macchinari ed attrezzature in funzione. Agricoltura, allevamento, foresta, nuove tecnologie, energia...sono solo alcuni dei temi trattati. Senza dilungarmi troppo, un chiarimento ad ogni vostra domanda specifica, direttamente sul sito fieragricola.it.
In anteprima e' stata l'occasione per visitare gli stand dedicati al cuore del nostro forum: le motoseghe appunto. Ogni azienda presenta parallelamente anche le attrezzature di complemento come decespugliatori, tagliasiepi, strumenti, accessori ed i sistemi di protezione DPI.
Mantenendo l'attenzione sul fulcro dell'interesse si puo' dire che le novita' non sono mancate ne' mancheranno nel prossimo futuro in ognuna della case visitate.
All'interno dei marchi espositori sono stati interpellati sia venditori che tecnici chiedendo ad ognuno delucidazioni in base alle competenze. Da semplici domande si e' passati poi nel vivo del discorso e le sorprese non sono mancate...

- HUSQVARNA
La casa svedese (in gruppo con Jonsered) presenta l'intera gamma, con fiore all'occhiello, le ultime nate xp. La nuova serie 5, aggressiva d'impatto per il design, nasce dalla volonta' di ridisegnare la concezione di motosega. In alcuni modelli si allunga la macchina a beneficio di una leva maggiore, la si rende piu' affusolata, inclinando il cilindro ed avvantaggiando cosi' la maneggevolezza nelle operazioni in particolare di sramatura. L'effetto giroscopico minore, come spiegato dalla parte commerciale, va' ad agevolare la maneggevolezza: a mio avviso dovuto non tanto all'inclinazione del cilindro (che piuttosto interviene positivamente sul livello di vibrazioni) quanto ad un eventuale intervento sulle masse volaniche.
La gestione elettronica della motosega (autotune), ormai rivista dopo qualche correzione iniziale, sembrerebbe oggi (a detta dei commerciali) essere molto affidabile. Il nuovo sistema evita i fuorigiri con motore senza carico e da’ piu’ potenza in caso di necessita’ con lo stesso sotto sforzo. In particolare il RevBoost permette una maggior velocita’ della catene nelle fasi di sramatura. A disposizione un apprendimento dati per le officine con relativo test modul e programma. Leggo questi inserimenti elettronici come una lungimirante scelta di marketing: La motosega la compri in Husqvarna, ma devi continuare ad utilizzare la stessa rete per manutenzioni ed eventuali tarature e soprattutto verranno utilizzati solo ricambi originali. Sicurezza per il cliente e certezze per la casa madre che puo’ cosi’ fidelizzare nel tempo i clienti e giovare del maggior utilizzo della rete ricambi-assistenza.
La gamma hobby  e' meno aggressiva, ma pur sempre piacevole. I "grossi calibri" ad oggi non sono nel mirino per un nuovo restyling, rimanendo a listino con le loro ultime caratteristiche.
La 3120 XP (la piu' grossa e potente della gamma Husky) la fa' sempre da padrona ed e' la piu' ammirata da curiosi e scettici che cercano di sollevarla. (Resta una mts per pochi professionisti visto peso, prestazioni e costi.)
Nella gamma Arborist la T435 e la T540 XP sono il cavallo di battaglia.
Non esiste un nuovo modello per la “potatura pura”. Il classico ed obsoleto 25cc ormai e’ arrivato alla frutta e sfigura a fianco di un parco macchine di nuovo design. Anche per il peso la concorrenza si e’ gia’ mossa per tempo ottenendo soluzioni ad oggi avveneristiche. Non mi stupirei se Husky stesse meditando per un futuro a qualche nuova soluzione.
Lo stand punta molto sull’immagine e la parte commerciale e’…molto commerciale. Abilita’ di vendita, comunicazione non mancano di certo e il loro intervento e’ immediato non appena notano l’interesse di qualcuno.
La gamma DPI e’ ben fornita con abbigliamento ed attrezzature all’altezza della situazione. Non mancano anche nuove livree in questo settore. A disposizione anche un “angolo del boscaiolo” dove e’ possibile fare le foto con mts, casco e guanti. Piccole cose che fanno scuola e ribadiscano quanto la casa stia investendo, non solo a livello di tecnologia e nuovi modelli, ma anche  su design ed immagine. Un buon venditore poi, avendo la certezza della qualita’, fa’ sempre la differenza.
Importante lo stand, ottima la comunicazione e la prontezza di risposta sia di tecnici che di commerciali, molto attivi e professionali. Da implementare assolutamente la gamma con nuove proposte nel settore potatura.

- JONSERED
La casa svedese, in gruppo con Husqvarna,  ha sempre condiviso parecchi modelli, variandone solo la livrea. La catena di montaggio ed i particolari restavano pressoche’ identici a parte forse in alcuni casi le feritoie lato raffreddamento e pochi altri dettagli.
Ma le macchine restavano pressoche’ le stesse, arrivando con Jonsered alla 88cc e lasciando i vertici di potenza e cilindrata ad Husky con la 94 e la 119cc.
Anche Jonsered si e’ rinnovata da qualche tempo inserendo la nuova serie 22 in sostituzione della 21. Per restare al passo con i tempi bisogna progredire. Le innovazioni riguardano soprattutto la parte meccanica-funzionale, come per Husky, lasciando pero’ in disparte leggermente quella estetica, che resta monocromo rosso abbinato al nero delle plastiche e dell’impugnatura. L’utilizzo di nuove barre leggere completano la gamma di vantaggi offerti dalla casa.
L’immagine dello stand e’ meno appariscente di Hushy, potendo pero’ vantare un lungo espositore con tutti, e dico tutti, i modelli della casa, in fila l’uno all’altro. E non sono affatto pochi. Il rinnovamento si interrompe fino alle cilindrate medie. Dalla 66cc in poi resta in produzione la vecchia e conosciutissima serie 21 con la 2166.
Anche qui, essendo lo stesso gruppo, manca la macchina nuova da potatura 25cc.
La parte tecnica e’ mirabile con una presenza giovane, capace, informata, preparata e comunicativa.
L’introduzione nel mercato italiano di un nome relegato a mercati esteri e’ cresciuto esponenzialmente negli ultimi anni e sembrerebbero esserci tutte le carte in regola perche’ questo trend prosegua.

- SOLO
La casa del gruppo Al-ko progetta tutte le attrezzature in Germania ed il tutto viene poi realizzato negli stabilimenti austriaci. Quindi motoseghe mitteleuropee al 100%. Da non molto fa’ veramente capolino in Italia, non essendo molto conosciuta sul nostro territorio, come invece avviene in mercati esteri.
La casa produce mts dal lontano 1949 ed e’ passata, con modelli disparati tra i quali  ricordiamo la bicilindrica 611 Twin, agli annali per essere qualcosa al di fuori degli schemi ed oggi ancora degna di nota nell’enciclopedia delle mts.
La gamma proposta  viene esposta in uno stand sobrio, senza troppi fronzoli, ma ben organizzato, come e’ la filosofia aziendale. Al centro ci sono le persone, ed anche questo deve far riflettere. Parliamo di motoseghe semi-pro e professionali. La gamma che Solo puo’ offrire va’ dalla piccola 36cc fino alla 81cc. La livrea non lascia spazio all’immaginazione e si capisce subito che si ha a che fare con una  casa tedesca. Niente fronzoli, design e colori monocromatici essenziali. (Con qualche accenno bicolore su alcuni modelli). L’impressione a motore spento e’ quella di macchine solide e ben bilanciate, robuste e schiette. Concepite non certo per chi vuol partecipare ad una sfilata di moda o ad una fiera hi-tech (concedetemi la facile lepidezza), ma per chi cerca invece una Motosega e non un ‘astronave. I motori, sulla carta, sembrano essere molto interessanti da un punto di vista di cavalleria. “L’utente modaiolo della domenica ne stia alla larga, solo per gente che sa’ cosa vuole”. Potrebbe essere lo slogan che ne scaturisce guardando da vicino le macchine. I prezzi vanno di pari passo con la qualita’ ma c’e’ anche in atto una campagna per prodotti di piccola cubatura che farebbe invidia ai prezzi di tanti grandi magazzini. Ovviamente campagna limitatissima nel tempo. I referenti commerciali ed il responsabile tecnico di prodotto sono stati davvero degni di nota per due motivi, ma uno in particolare mi ha stupito. La preparazione tecnica e’ indiscussa, come la capacita’ di resistere ad un’ora di domande e di chiarimenti (a volte calco un po’ la mano, ma e’ per diffondere informazioni…), ma, unica tra le case espositrici, e’ stata la richiesta di un parere sul prodotto. Tutti decantano il loro manufatto, ma in pochissimi sanno fare autoanalisi. E questo fa’onore alla squadra di Solo. Capacita’ e voglia di migliorarsi e di migliorare con umilta’ sono doti oggi ormai in disuso in un contesto di aziende dove l’unico obiettivo resta il fatturato ed il relativo profitto. Qui sembrava di essere davvero persone fra persone e non solo numeri.
Una lode allo staff ed alla filosofia aziendale la assegno volentieri. Ci sara’ tanta strada da fare per raggiungere la concorrenza soprattutto a livello stilistico, (ammesso di volerlo fare) ma ci sono tutte le basi per poter vedere, tra un po’ di tempo, anche il marchio Solo tra le motoseghe che popolano i nostri boschi. In bocca al lupo.

- STIHL
La visita allo stand Stihl, uno tra i nomi piu’ conosciuti a livello mondiale, ha esaudito visivamente le aspettative con mts e DPI. Lo stand ampio e ben strutturato, presenta la gamma dalle macchine dalle piu’ semplici per uso saltuario a quelle professionali. La mitica MS880, che ad oggi sembrerebbe essere la piu’ potente motosega di serie in produzione al mondo, primeggia al centro del palco. Anche la MS661, la motosega usata nel campionato Timbersport, compare tra la schiera delle professionali.
Le semi-pro occupano un altro lato dello stand, cosi’ come quelle Arborist e potatura.
Qui troviamo una motosega interessante, che manca nella fascia delle altre case con queste caratteristiche: la MS150 TC – E. Nemmeno 24cc e con 2,6kg per 1 Kw di potenza, appare a primo avviso (da spenta ovviamente) molto interessante. Sara’ per la leggerezza, per la distribuzione dei pesi, ma soprattutto per l’ergonomicita’ delle impugnature. Ne esce come la reginetta della fiera se parliamo di “pota pura”.
Gli interventi a livello di elettronica sono stati effettuati in Stihl, utilizzando questa gestione su macchine esistenti che funzionavano a carburatori. Sarebbe interessante poter provare alla lunga la risposta di questo trapianto. Purtroppo quando si entra nel dettaglio tecnico il referente di turno non e’ molto convincente sulla spiegazione del funzionamento di gestione elettronica, inalberandosi ad un certo punto con il rapporto stechiometrico (questo sconosciuto!) che viene modificato non si sa’ bene come per avere piu’ potenza quando serve…
Il design consueto ed abbastanza sobrio (eccezion fatta per il bicolore bianco-arancio) viene stravolto in parte dai nuovi carter copricatena che fanno risparmiare grammi in peso e ne arricchiscono la livrea. Anche lo scarico del truciolo nella zona frizione, ad una attenta analisi e’ stata oggetto di modifiche tanto sostanziali quanto nascoste. A tutto vantaggio di una migliore espulsione. Le frizioni restano un cavallo di battaglia per Stihl, ben dimensionate e potenti.
Stihl vanta anche una folta schiera di attrezzature collaterali alle mts. Un attrezzo particolare prevede la possibilita’ di affilare con un tondino, mantenendo due impugnature ed avendo anche dei riferimenti e delle guide di posizione. Tanto bello, quanto utile: peccato che la persona nell’occasione che lo voleva mostrare dietro richiesta di un utente, non sia stato in grado di utilizzarlo correttamente, nemmeno dopo un paio di minuti di tentativi. Si litigava con freccia direzionale, linea di riscontro e guide di posizione… e quando un utente corregge qualcuno dello stand sul corretto uso di attrezzature, si crea sempre un po’ di imbarazzo…
Il responsabile di prodotto si e’ adoperato in tutti i modi per soddisfare anche le domande piu’ tecniche dimostrando, oltre ad indiscusse capacita’ e gentilezza, anche tanta tanta pazienza. Per fortuna gli utenti non sono tutti come me… Indiscrezioni fanno pensare che la societa’ stia investendo davvero tanto per il futuro e probabilmente riuscira’ a stupire con grandi innovazioni tecnologiche ad oggi non ancora utilizzate nel settore.
Non ho notato comunque, a parte qualche eccezione, un grande coinvolgimento delle persone preposte dello stand. Atmosfera freddina, poca intraprendenza e poco coinvolgimento, unito ad un paio di “uscite” non molto felici (le 2 elencate prima) non mi hanno fatto esultare del risultato di tanto impegno proferito da un marchio blasonato.
La preparazione  e soprattutto il rapporto con il cliente o potenziale cliente sono importanti, indipendentemente dalla grandezza di un’azienda. Ma sono certo che Stihl puo’ mettere in campo ben piu’ di quanto ho visto in un’ora dove tutti erano giustamente molto provati. Se poi hanno trovato nel corso della giornata due come me, altro che giustificati! Ottimi prodotti esposti, bello lo stand, da lavorare sulla squadra e sull’atmosfera!

Le informazioni riportate sono frutto di quanto esposto da tecnici, commerciali, da mie osservazioni personali sullo stand, sul prodotto, anche storiche, da dati raccolti da cataloghi ufficiali e dalla situazione del momento.
In nessun modo, una visita di un’ora puo’ identificare correttamente il profilo aziendale, ne’ la modalita’ di lavoro continuativa e quotidiana di nessuno. Gli episodi raccontati sono stati raccolti per l’immediatezza del momento e per le impressioni che hanno generato in quel momento nella maniera piu’ naturale e scevri da faziosita’. Le conclusioni finali, stese valutando anche le impressioni a caldo non devono in nessun modo essere interpretate in alcuni casi come ammonizione, piuttosto come il parere disinteressato di un utente, magari informato, per migliorare e migliorarsi in futuro.
Grazie alle aziende sopra elencate ed ai loro referenti per la collaborazione e la pazienza dimostrata. A tutti gli operatori coinvolti auguro da parte del Forum tutto, buona fiera.

Saluti
Il Celtico.


Ultima modifica di Il Celtico il Ven Feb 05, 2016 10:22 pm, modificato 2 volte (Motivazione : Dettaglio grammaticale)
avatar
Il Celtico
Admin
Admin

Messaggi : 1398
Data d'iscrizione : 13.10.09
Località : Ca' mea.

Torna in alto Andare in basso

Re: NUOVE MOTOSEGHE E TENDENZE PER IL 2016 dalla Fiera di Verona

Messaggio  mesodcaburei il Ven Feb 05, 2016 5:18 pm

Bravo, questo si chiama fare il resoconto di una fiera.

******************************************************************************************************
La terra ferma anche le palle di cannone
avatar
mesodcaburei
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 2316
Data d'iscrizione : 02.05.14
Età : 36
Località : località Donceto, Travo (pc)

Torna in alto Andare in basso

Re: NUOVE MOTOSEGHE E TENDENZE PER IL 2016 dalla Fiera di Verona

Messaggio  lovato il Ven Feb 05, 2016 5:57 pm

Veramente un ottimo lavoro celtico! mio signore mio signore
avatar
lovato
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 499
Data d'iscrizione : 06.03.14
Età : 40
Località : Recoaro Terme (VI)

Torna in alto Andare in basso

Re: NUOVE MOTOSEGHE E TENDENZE PER IL 2016 dalla Fiera di Verona

Messaggio  lupus il Ven Feb 05, 2016 6:20 pm

ottimo .... Crying or Very sad magari poterci andare.

lupus
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 40
Data d'iscrizione : 18.01.15

Torna in alto Andare in basso

Re: NUOVE MOTOSEGHE E TENDENZE PER IL 2016 dalla Fiera di Verona

Messaggio  ferrari-tractor il Ven Feb 05, 2016 6:55 pm

Grandissimo!
Ero intenzionato ad andarci poi il lavoro ha voluto diversamente
Eccellente recensione
avatar
ferrari-tractor
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 9499
Data d'iscrizione : 19.04.10
Età : 37
Località : Prov. Cuneo

Torna in alto Andare in basso

Re: NUOVE MOTOSEGHE E TENDENZE PER IL 2016 dalla Fiera di Verona

Messaggio  robywood il Ven Feb 05, 2016 9:32 pm

Una splendida recensione , bravo veramente ! in particolare mi sono soffermato al marchio Solo..Cool  Grazie Celtico Very Happy
avatar
robywood
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 326
Data d'iscrizione : 07.02.11
Età : 40
Località : friuli

Torna in alto Andare in basso

Re: NUOVE MOTOSEGHE E TENDENZE PER IL 2016 dalla Fiera di Verona

Messaggio  Alessio510 il Ven Feb 05, 2016 10:08 pm

Ottima recensione, Il Celtico! hai davvero fatto un reportage degno di nota! ok capo
avatar
Alessio510
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 6939
Data d'iscrizione : 03.03.11
Località : Insubria

Torna in alto Andare in basso

Re: NUOVE MOTOSEGHE E TENDENZE PER IL 2016 dalla Fiera di Verona

Messaggio  beppe65 il Ven Feb 05, 2016 11:11 pm

Ottimo ed abbondante, Celtico, grazie!
avatar
beppe65
ex moderatori
ex moderatori

Messaggi : 6040
Data d'iscrizione : 02.10.10
Età : 53
Località : bergamo

Torna in alto Andare in basso

Re: NUOVE MOTOSEGHE E TENDENZE PER IL 2016 dalla Fiera di Verona

Messaggio  appennino ligure il Sab Feb 06, 2016 10:57 am

Mi unisco ai doverosi complimenti per l'ottima e precisa recensione. Ma gli altri produttori di motoseghe e piccole attrezzature non erano presenti? Echo, Gruppo Emak e Dolmar?
avatar
appennino ligure
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 486
Data d'iscrizione : 28.11.14
Età : 37

Torna in alto Andare in basso

Re: NUOVE MOTOSEGHE E TENDENZE PER IL 2016 dalla Fiera di Verona

Messaggio  Il Celtico il Sab Feb 06, 2016 4:47 pm

Gli stand presenti all'interno dei padiglioni visitati che esponevano motoseghe sono solo quelli elencati in ordine alfabetico nel post precedente. Senza dubbio troveremo una presenza maggiore all'EIMA di fine anno...
Il Celtico.
avatar
Il Celtico
Admin
Admin

Messaggi : 1398
Data d'iscrizione : 13.10.09
Località : Ca' mea.

Torna in alto Andare in basso

Re: NUOVE MOTOSEGHE E TENDENZE PER IL 2016 dalla Fiera di Verona

Messaggio  Anto86 il Sab Feb 06, 2016 9:12 pm

riguardo la SOLO...celtico, ci son state mezze dichiarazioni o hai visto nelle loro affermazioni qualcosa che facesse pensare ad un possibile incremento di rivenditori in italia? quindi un interesse maggiore, verso la nostra nazione, della casa madre a diffondere qui il loro prodotto?

a me son macchine che piacciono un sacco, poche menate, parecchia qualità..

su qualcosa di specifico hanno fatto il mea culpa? se di mea culpa di può parlare..
avatar
Anto86
UTENTE BANNATO

Messaggi : 4019
Data d'iscrizione : 02.03.13
Età : 32

Torna in alto Andare in basso

Re: NUOVE MOTOSEGHE E TENDENZE PER IL 2016 dalla Fiera di Verona

Messaggio  Il Celtico il Lun Feb 08, 2016 10:38 am

Ho avuto la certezza di prendere in mano macchine solide ed essenziali, senza troppi fronzoli. Design semplice, poco appariscente, ma dettaglio tecnico curato. Del responsabile di prodotto ho notato un'apertura mentale che mi ha lasciato attonito. Non ha in nessun modo calcato la mano sulle caratteristiche del prodotto (ed a livello commerciale e' una controtendenza), ma, rispondendo con dovizia di particolari alle domande tecniche, ha poi dato ampio spazio alle mie impressioni ed a qualche suggerimento. Credo sia questo il corretto modo per promuovere un articolo e migliorarlo o meglio ancora migliorare l'intero marchio. Ascoltando le opinioni della gente che, con cognizione di causa, utilizza le attrezzature. Se mai questa casa vorra' proporsi in maniera importante anche sul mercato italiano, credo abbia, se questa e' la loro filosofia, tutte le carte in regola per poterlo fare.
Il Celtico.
avatar
Il Celtico
Admin
Admin

Messaggi : 1398
Data d'iscrizione : 13.10.09
Località : Ca' mea.

Torna in alto Andare in basso

Re: NUOVE MOTOSEGHE E TENDENZE PER IL 2016 dalla Fiera di Verona

Messaggio  luca31 il Lun Feb 08, 2016 12:53 pm

Però. ..un approccio notevole, questo responsabile della solo! Speriamo che non sia...solo!!!
Scherzi a parte, piacciono anche a me queste macchine ma io temo che in mano ad alko non vadano molto lontano, al di là degli aspetti tecnici.
Tuttavia se mettono in campo persone di un certo livello si può ben sperare

******************************************************************************************************
"L'uomo non è un vaso da riempire, ma un fuoco da suscitare"
Plutarco
avatar
luca31
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 6676
Data d'iscrizione : 05.06.12
Età : 41
Località : parma

Torna in alto Andare in basso

Re: NUOVE MOTOSEGHE E TENDENZE PER IL 2016 dalla Fiera di Verona

Messaggio  fernando62 il Lun Feb 08, 2016 4:28 pm

si parla almeno cosi ho letto su altri forum che le grandi della dolmar sia un progetto solo ,che poi le ha fatte sue dando quel millimetro in piu alla corsa del albero motore.

in passato la solo aveva rivisitato un modello homelite,esattamente la 8800

per il resto mi sembra, tranne i carter catena della casa stihl nessuna novità.

fernando62
ex moderatori
ex moderatori

Messaggi : 3834
Data d'iscrizione : 11.12.09

Torna in alto Andare in basso

Re: NUOVE MOTOSEGHE E TENDENZE PER IL 2016 dalla Fiera di Verona

Messaggio  Il Celtico il Lun Feb 08, 2016 7:17 pm

Grazie Fernando per i dettagli tecnici e commerciali in merito alle "voci di corridoio" su Dolmar e Solo.
Le novita' presentate in fiera sono chiaramente mirate ad incuriosire il pubblico e/o l'utente finale. Al massimo qualche rivenditore. (La fiera di Verona e' piu' orientata per natura verso l'utilizzatore piuttosto che al costruttore-grossista come per l'EIMA). Per chi e' veramente del settore, sono quasi tutti dettagli e modelli visti e gia' discussi. Per l'utente medio e' il modo per prendere visione di quello che ancora non conosce, cosi' come tanti nostri utenti non sono tecnici ed esperti e, anche se non partecipando alla fiera, hanno cosi' potuto avere una panoramica degli ultimi aggiornamenti.
Il Celtico.

avatar
Il Celtico
Admin
Admin

Messaggi : 1398
Data d'iscrizione : 13.10.09
Località : Ca' mea.

Torna in alto Andare in basso

Re: NUOVE MOTOSEGHE E TENDENZE PER IL 2016 dalla Fiera di Verona

Messaggio  mikcastor il Lun Feb 08, 2016 11:15 pm

Io invece alla fiera di Verona ci sono stato dato che sono di Udine , non potevo mancare , almeno per buttare l'occhio sulle nuove tecnologie e sui nuovi prodotti . Devo dire che era il primo anno che partecipavo , non me la aspettavo cosi prominente come fiera ed devo dire che era presente una marea di gente. Numerosi erano gli stend sulla selvicultuta , ed di tutto cio' che la circonda , anche se predominava la zootecnia oltre alle numerose macchine per agricoltura.
avatar
mikcastor
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 9
Data d'iscrizione : 03.05.15
Località : Udine

Torna in alto Andare in basso

Re: NUOVE MOTOSEGHE E TENDENZE PER IL 2016 dalla Fiera di Verona

Messaggio  specialissimo il Mar Feb 09, 2016 7:36 pm

Complimenti, ma secondo me sei un professionista, Il Celtico, sei bravissimo. Nella fiera non figurava Echo e shindaiwa?
Ho visto che sei così preparato che mi farebbe piacere se riporti il tuo parere pure su questa casa... Grazie

specialissimo
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 30
Data d'iscrizione : 05.02.16

Torna in alto Andare in basso

Re: NUOVE MOTOSEGHE E TENDENZE PER IL 2016 dalla Fiera di Verona

Messaggio  beppe65 il Mar Feb 09, 2016 7:52 pm

Il Celtico ha scritto:Gli stand presenti all'interno dei padiglioni visitati che esponevano motoseghe sono solo quelli elencati in ordine alfabetico nel post precedente. Senza dubbio troveremo una presenza maggiore all'EIMA di fine anno...
Il Celtico.
Ha già risposto.
avatar
beppe65
ex moderatori
ex moderatori

Messaggi : 6040
Data d'iscrizione : 02.10.10
Età : 53
Località : bergamo

Torna in alto Andare in basso

Ottima e utilissima

Messaggio  Max33 il Mar Feb 16, 2016 7:45 pm

Grazie per la recensione, sono stato anch'io in fiera e concordo pienamente su quasi tutto. Ottimo davvero lo stand Al-ko a livello di professionalità ad esempio.
Una cosa che a me ha fatto diversa impressione è lo stand di Stihl, io ho trovato personale davvero motivato (era sabato) e tecnicamente preparato (mi ha detto essere un ispettore vendite) poi go provato le macchine a batteria e la sorpresa è stata immensa, che macchina! Lì mi ha colpito la preparazione del signor MURA che mi ha anche fatto firmare una liberatoria.
Grazie ancora e ciao a tutti

Max33
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 1
Data d'iscrizione : 09.02.16

Torna in alto Andare in basso

Re: NUOVE MOTOSEGHE E TENDENZE PER IL 2016 dalla Fiera di Verona

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum