Accedi

Ho dimenticato la password

IL NOSTRO FORUM
questo è l'unico forum in lingua italiana esclusivamente dedicato al mondo delle motoseghe, dei decespugliatori, dei vari attrezzi da taglio e delle altre attrezzature di piccole e medie dimensioni da lavoro agriboschivo. in 14 sezioni per un totale di oltre 230 sottosezioni viene trattato qualsiasi aspetto delle motoseghe, delle altre macchine da lavoro e del loro impiego: dall'officina alla manutenzione, dagli esplosi alle indicazioni sugli acquisti, dalle gamme complete dei produttori alle modalità di utilizzo. si affrontano inoltre svariati argomenti correlati quali i legnami, il lavoro in sicurezza, il giardinaggio e la meteorologia.
read the forum in other languages

MAIL DELL’ AMMINISTRATORE
per problemi di connessione, perdita password, lamentele, idee, collaborazioni, invio di materiale in pdf e altre necessità lamotosega@yahoo.it
MAIL DELLO STAFF MODERATORI
per invio foto o altre richieste staff.lamotosega@yahoo.it (la posta in arrivo verrà evasa solo agli iscritti che si qualificano con nickname del forum)
Ultimi argomenti
» OLIO MISCELA: TIPI - QUALITA' - DOSI parte 3
Da Ceppo77 Oggi alle 7:50 am

» Asparagi selvatici
Da loker Oggi alle 7:46 am

» Cuscinetto a rulli frizione incollato
Da Alessio510 Oggi alle 4:00 am

» Vecchissima Blitz 300 Electronic
Da Alessio510 Oggi alle 3:57 am

» Regolazione pompa olio oleomac 251
Da Nonno_sprint Ieri alle 9:22 pm

» contenitore benzina
Da gpf78 Ieri alle 8:56 pm

» Carburazione Active 40.40
Da MMS Ieri alle 7:42 pm

» RONCOLE - MACHETE - MANARESSI
Da RodiZegna Ieri alle 7:33 pm

» Decespugliatore troppo lungo
Da Toelupe Ieri alle 7:27 pm

» CESOIE - FORBICI - TRONCARAMI
Da invictus Ieri alle 7:05 pm

» Rottura chiavetta volano!! Aiuto
Da Alessio510 Ieri alle 6:21 pm

» ABBACCHIATORI E SCUOTITORI
Da pw31 Ieri alle 6:13 pm

» FOTO DELLE NOSTRE MOTOSEGHE DA LAVORO
Da Ceppo77 Ieri alle 5:02 pm

» Husqvarna 336
Da falcetto Ieri alle 3:56 pm

» Stihl MS271 oppure MS311
Da luca31 Ieri alle 8:23 am

» Modifica Filtro aria Goldoni UNO 8DS
Da ferrari-tractor Ieri alle 7:37 am

» Active 39.39 non esce olio catena
Da luca31 Ieri alle 1:47 am

» Castagne e castanicoltura
Da RodiZegna Dom Ott 15, 2017 9:36 pm

» Motori a basso carico, imbrattamento candela
Da Laser Dom Ott 15, 2017 8:37 pm

» Utilizzo del blocco acceleratore
Da sgaragnone Dom Ott 15, 2017 8:28 pm

» Con piante da 60cm diam - Che motosega acquistare?
Da Piero1777 Dom Ott 15, 2017 8:21 pm

» Messa in moto del soffiatore (shindaiwa)
Da simone.cc94 Dom Ott 15, 2017 7:11 pm

» coppia conica
Da luca31 Dom Ott 15, 2017 4:55 pm

» Decespugliatore Sternwins PBC431
Da nitro52 Dom Ott 15, 2017 3:20 pm

» informazioni motosega sconosciuta
Da Alessio510 Dom Ott 15, 2017 8:45 am

» Solo 636 pompa olio
Da peppe30679 Dom Ott 15, 2017 6:07 am

» prezzo legna uso civico
Da Ghepardo Sab Ott 14, 2017 8:13 pm

» OLIO CATENA
Da jackfiora Sab Ott 14, 2017 8:00 pm

» SOFFIATORI
Da Marino76 Sab Ott 14, 2017 6:56 pm

» Restauro Oleomac 240 (Papillon Cutter)
Da SuperUCCU Sab Ott 14, 2017 6:14 pm

» Colore candela stihl fr 480
Da Stepmeister Sab Ott 14, 2017 1:23 pm

» * Ricambi vari motoseghe
Da Federico Mo Sab Ott 14, 2017 10:54 am

» reastauro Stihl 064 codice colori ral
Da urcellin Sab Ott 14, 2017 7:09 am

» DECESPUGLIATORI HOBBISTICI
Da falcetto Sab Ott 14, 2017 6:18 am

» Problema carburatori zama senza l e h
Da Federico Mo Ven Ott 13, 2017 10:24 pm

» DECESPUGLIATORI:2T VS 4T
Da The Red Baron Ven Ott 13, 2017 8:45 pm

» foto di alcune membrane
Da nitro52 Ven Ott 13, 2017 2:52 pm

» Dece Kawasaki tj45 imballato
Da Stepmeister Ven Ott 13, 2017 8:37 am

» * Cerco motosega Oleomac 233 o equivalente, per ricambi
Da SuperUCCU Ven Ott 13, 2017 5:59 am

» Ingranaggi per tosasiepi
Da Stepmeister Gio Ott 12, 2017 8:35 pm

Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Statistiche
Abbiamo 16968 membri registrati
L'ultimo utente registrato è pier paolo

I nostri membri hanno inviato un totale di 222239 messaggi in 10684 argomenti
Chi è in linea
In totale ci sono 129 utenti in linea: 11 Registrati, 0 Nascosti e 118 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Alessio510, boscocastagno, carlo f, Ceppo77, dalbach, ferrari-tractor, Fox84, loker, luca31, mesodcaburei, The Red Baron

Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 370 il Lun Mar 23, 2015 8:17 pm
Sondaggio

La Migliore Motosega Professionale da 50cc

30% 30% [ 158 ]
35% 35% [ 184 ]
12% 12% [ 64 ]
2% 2% [ 13 ]
4% 4% [ 20 ]
5% 5% [ 24 ]
2% 2% [ 11 ]
9% 9% [ 47 ]
1% 1% [ 5 ]

Totale dei voti : 526


CONSOLIDAMENTO DEL TERRENO BOSCHIVO

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

CONSOLIDAMENTO DEL TERRENO BOSCHIVO

Messaggio  boscocastagno il Sab Feb 05, 2011 8:31 pm

Ciao
Nel mio terreno ho fatto realizzare 3 anni fà una nuova strada sterrata per raggiungere la mia casetta, purtroppo poco tempo dopo una parte della strada sul tornante si è abbassatta scivolando verso il rio; a causa della presenza di vivagne ( acqua sottoterra) e del peggiore terreno si possa avere sfiga di trovare: una specie di argilla che quando si bagna diventa una specie di sabbie mobili; il tutto è situato sopra uno strato di roccia con una pendenza intorno ai 50°.
Ora per cercare di fermare il terreno oltre a opere realizzate con pali di castagno cerco di piantumare piccoli alberelli, come da progetto, volevo chiedere quale tipo di pianta può essere usata con successo, vorrei prendere delle piantine che trovo nel bosco: di quercette, carpino, nocciolo, salice e acacia. Se le prendo ora dalla terra riusciranno ad attecchire in nuova posizione? Si riesce a produre per seme queste piante e ce ne sono altre adatte?
Se questo non è il forum per questi lavori di piantagione e opere di sistemazione per caso conoscete altri forum cosi utili e preziosi come questo? anche di forum che trattano manutenzione di piccoli motori diesel.
grazie per le risposte
ciao
danilo

boscocastagno
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 240
Data d'iscrizione : 28.01.11
Località : Prov. Genova

Tornare in alto Andare in basso

Re: CONSOLIDAMENTO DEL TERRENO BOSCHIVO

Messaggio  mastiff il Sab Feb 05, 2011 9:13 pm

ho paura che se la situazione è così grave come descrivi non ti basterà piantare quelche alberello , ma potrebbe aiutare .
io sceglierei nocciolo , acacia o carpino , crescono in fretta ed hanno un apparato radicale esteso .
attento che sono piante infestanti e dovrai controllarle
avatar
mastiff
ex moderatori
ex moderatori

Messaggi : 1420
Data d'iscrizione : 17.01.10
Età : 41
Località : vicenza

Tornare in alto Andare in basso

Re: CONSOLIDAMENTO DEL TERRENO BOSCHIVO

Messaggio  tottoli livio il Sab Feb 05, 2011 9:16 pm

condivido mastiff....l'acacia e' ultrariproduttiva e ha' una crescita velocissima..vedi le scarpate ferroviarie... Very Happy

******************************************************************************************************
il micron non e' un microbo..
avatar
tottoli livio
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 4758
Data d'iscrizione : 24.01.10
Età : 50
Località : omegna (vb) piemonte

Tornare in alto Andare in basso

Re: CONSOLIDAMENTO DEL TERRENO BOSCHIVO

Messaggio  boscocastagno il Sab Feb 05, 2011 9:22 pm

Ciao
La situazione purtroppo è grave , lo so. L'alternativa è fare un muro di conglomerato cementizio di parecchi mc.; ma non voglio farlo e non ho le palanche... Ho piantato con l'aiuto dell'escavatore almeno 150 pali di castagno e tengono , purtroppo si son girati nella zona dove è presente una terra grigia argillosa e acqua nel sottosuolo.
Ma volevo chiedere se riesco ad ottenere piantine da seme, ho tenuto semi di acacia, avete esperienza?
grazie
ciao
danilo

boscocastagno
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 240
Data d'iscrizione : 28.01.11
Località : Prov. Genova

Tornare in alto Andare in basso

Re: CONSOLIDAMENTO DEL TERRENO BOSCHIVO

Messaggio  Berbero il Sab Feb 05, 2011 9:41 pm

Potresti procurarti degli "astoni" di acacia, nel bosco, quelli di 1 o 2 anni (150-200 cm) e ripiantarli subito, questo è
il periodo giusto per tale operazione, anche il frassino possiamo considerarlo a "crescita veloce".

Berbero
avatar
Berbero
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 150
Data d'iscrizione : 06.12.09
Età : 55
Località : Val Chisola

Tornare in alto Andare in basso

Re: CONSOLIDAMENTO DEL TERRENO BOSCHIVO

Messaggio  boscocastagno il Sab Feb 05, 2011 9:46 pm

Grazie Berbero
E' questo che volevo chiedere, come riprodurre le piante.
Come posso fare con i carpini e i noccioli? Da me son tutti cespugli, cerco di prenderli con le radici o attechiscono tipo talee? A volte vedo piantine di carpo o quercia, quelle di acacia son di grosse radici. I semi germogliano?
grazie
ciao

boscocastagno
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 240
Data d'iscrizione : 28.01.11
Località : Prov. Genova

Tornare in alto Andare in basso

Re: CONSOLIDAMENTO DEL TERRENO BOSCHIVO

Messaggio  Berbero il Dom Feb 06, 2011 4:17 am

Puoi prelevare acacie a "radice nuda", sradicarle delicatamente e ridimensionarne le radici, per poi ripiantarle immediatamente, potresti anche cercare di "dividere" dei polloni ai noccioli (con radici evidenti), o farne talee
(anche in primavera), per il carpino potresti far talee "primaverili", da far radicare in cassone con un 25/30% di sabbia,
e controllarle anche per 2 anni, fino alla certezza del radicamento.

Berbero
avatar
Berbero
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 150
Data d'iscrizione : 06.12.09
Età : 55
Località : Val Chisola

Tornare in alto Andare in basso

Re: CONSOLIDAMENTO DEL TERRENO BOSCHIVO

Messaggio  arnaldo il Dom Feb 06, 2011 12:54 pm

Tempo fa vidi una squadra di operai che lavoravano al consolidamento di una scarpata di terra che stava franando. hanno interrato dei rami di salice o salicone.
Prima hanno fatto uno scavo di pochi cm di profondita, 10-20 cm poi hanno disteso dei rami di non piu di 3-4 cm di diametro, distesi proprio, e poi hanno ricoperto il tutto con la terra, a detta loro il salice in questo modo germoglia in piu punti lungo la lunghezza del ramo e cresce molto in fretta.
una cosa del genere


Ultima modifica di arnaldo il Dom Feb 06, 2011 1:00 pm, modificato 1 volta (Motivazione : aggiunta)
avatar
arnaldo
ex moderatori
ex moderatori

Messaggi : 905
Data d'iscrizione : 07.02.10
Età : 50
Località : trasaghis udine

Tornare in alto Andare in basso

Re: CONSOLIDAMENTO DEL TERRENO BOSCHIVO

Messaggio  belcanto il Dom Feb 06, 2011 1:21 pm

Salve,
eccellente idea,Arnaldo,mi hai tolto la parola di bocca,questo è sicuramente uno dei sistemi più rapidi ed efficenti.
Fatto questo,mi procurerei un paniere di semi vari come querce (pianta con radice fittonante) acacia,castagno ecc.ecc.qualcosa nascerà.
Per la mia esperienza l'acacia sviluppa più rapidamente se nata da seme che trapiantata,dipende da terreno.
Belcanto


avatar
belcanto
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 920
Data d'iscrizione : 12.11.10
Età : 70
Località : 44°10'19N - 11°05'05E

Tornare in alto Andare in basso

Re: CONSOLIDAMENTO DEL TERRENO BOSCHIVO

Messaggio  arnaldo il Dom Feb 06, 2011 1:28 pm

Magari framezzare ai salici delle acace o del bambu
avatar
arnaldo
ex moderatori
ex moderatori

Messaggi : 905
Data d'iscrizione : 07.02.10
Età : 50
Località : trasaghis udine

Tornare in alto Andare in basso

Re: CONSOLIDAMENTO DEL TERRENO BOSCHIVO

Messaggio  belcanto il Dom Feb 06, 2011 1:35 pm

arnaldo ha scritto:Magari framezzare ai salici delle acace o del bambu
Ciao
da me,il bambu,si è rivelato un infestante tremendo.
Salute
Belcanto
avatar
belcanto
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 920
Data d'iscrizione : 12.11.10
Età : 70
Località : 44°10'19N - 11°05'05E

Tornare in alto Andare in basso

Re: Trapianto per consolidare il terreno di scarpate

Messaggio  poncia il Dom Feb 06, 2011 5:26 pm

bambu' noooo quello ti entra anche in casa anche se sei lontano gia' avuto esperienza personale non me ne liberavo piu' d'accordo con Belcanto.
avatar
poncia
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 124
Data d'iscrizione : 03.12.10
Età : 56
Località : Carlazzo Co Lat. 46.03° lon. 9.14°

http://isolazioniponcia@gmail.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: CONSOLIDAMENTO DEL TERRENO BOSCHIVO

Messaggio  tillas il Dom Feb 06, 2011 6:21 pm

il bambù è dispendioso da gestire. Sarebbe importante programmare la scelta tra alto fusto e arbusti.
E'fondamentale tappezzare con edera, hiperico e altre striscianti per limitare al massimo il fenomeno dell erosione superficiale del terreno e per limitare l'azione battente della pioggia a seguito di fenomeni violenti e improvvisi ; a tal scopo sono utili enche i geotessuti o le reti alvelate. Trovo validissima la scelta del robinio, carpino e il sistema a fascinata viva coi salici.

tillas
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 20
Data d'iscrizione : 24.06.10
Età : 42
Località : cesenatico

Tornare in alto Andare in basso

Re: CONSOLIDAMENTO DEL TERRENO BOSCHIVO

Messaggio  arnaldo il Dom Feb 06, 2011 6:48 pm

poncia ha scritto:bambu' noooo quello ti entra anche in casa anche se sei lontano gia' avuto esperienza personale non me ne liberavo piu' d'accordo con Belcanto.

Si, è vero è un infestante tremendo pero in poco tempo crea un groviglio di radici che compatta qualsiasi terreno.Bisogna vedere quanto è urgente l'opera di consolidamento.
avatar
arnaldo
ex moderatori
ex moderatori

Messaggi : 905
Data d'iscrizione : 07.02.10
Età : 50
Località : trasaghis udine

Tornare in alto Andare in basso

Re: CONSOLIDAMENTO DEL TERRENO BOSCHIVO

Messaggio  dautàrr il Dom Feb 06, 2011 8:29 pm

Oramai arrivo ultimo, ma il salice è quello più usato come specie pioniere. Si attacca molto velocemente soprattutto nell'umidità e contemporaneamente puoi mettere delle essenze più pregiate, magare invece che talee trovi roba in fitocella (vasetto 3x3 di torba). Guardati intorno e vedi cosa c'è nei paraggi: acacia (a me non piace tanto), acero campestre,biancospino, ciliegio, sorbo, frassino, o addirittura quercia. Se sei più sul mediterraneo non sono molto pratico, però basta che guardi qualche boschetto nei dintorni. Copia la natura: attecchimento sicuro, bassa manutenzione.
allego foto di un consolidamento che abbiamo fatto dalle mie parti.
Zao


avatar
dautàrr
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 516
Data d'iscrizione : 06.02.10
Età : 50
Località : Bologna appennino

Tornare in alto Andare in basso

Re: CONSOLIDAMENTO DEL TERRENO BOSCHIVO

Messaggio  corvo50 il Dom Feb 06, 2011 9:16 pm

gran bel lavoro,ma essendo io un muratore,avrei preferito un bel muro in pietra come quello della cascina,sarebbe eterno.il castagno quanto dura ? Crying or Very sad
avatar
corvo50
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 477
Data d'iscrizione : 26.11.10
Età : 60
Località : domodossola

Tornare in alto Andare in basso

Re: CONSOLIDAMENTO DEL TERRENO BOSCHIVO

Messaggio  dautàrr il Dom Feb 06, 2011 9:22 pm

Fino alla nostra pensione....
Il castagno contiene molto tannino che lo fa durare più di alttre essenze non resinose.
L'umidità deteriora il legno soprattutto nel punto di contatto tra legno, terreno e aria esterna.
Tra 10-12 anni i pali diam 25 cominceranno a marcire ma oramai il terreno si reggerà da solo.
La scarpata non è a piombo e quindi si porta quasi da se, quasi.
I calcoli non li ha fatti ne l'ing ne il geom ne l'arch. solo pratica e buon senso più "stare dalla parte dei bottoni"
Zao
avatar
dautàrr
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 516
Data d'iscrizione : 06.02.10
Età : 50
Località : Bologna appennino

Tornare in alto Andare in basso

Re: CONSOLIDAMENTO DEL TERRENO BOSCHIVO

Messaggio  poncia il Dom Feb 06, 2011 9:47 pm

corvo50 ha scritto:gran bel lavoro,ma essendo io un muratore,avrei preferito un bel muro in pietra come quello della cascina,sarebbe eterno.il castagno quanto dura ? Crying or Very sad

magari sassi grossi a secco no.
avatar
poncia
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 124
Data d'iscrizione : 03.12.10
Età : 56
Località : Carlazzo Co Lat. 46.03° lon. 9.14°

http://isolazioniponcia@gmail.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: CONSOLIDAMENTO DEL TERRENO BOSCHIVO

Messaggio  beppe di hannover il Dom Feb 06, 2011 10:14 pm

Salve Bosco castagno. Very Happy
Spero che i miei consigli possano esserti utili.
Nella mia zona, molto ricca di torrenti e ruscelli, abbiamo sempre avuto questo genere di problema, anche se non così grave come quello che hai posto in questione.
Divido una ipotetica soluzione in due casi seppur simili, e, ti assicuro che in entrambe funziona al 100% ; unico neo, è che devi dar modo alla natura di fare il suo corso ; se tu hai l’esigenza di ottenere risultati in tempi molto brevi ( giudica tu ) , non tenere conto di ciò che ti ho scritto. fischio
• L’arginatura dei ruscelli e torrenti noi la eseguiamo ancora con il sistema tradizionale e che consiste nel piantare dei pali di acacia e /o frassino sul fondale del ruscello, parallelamente lungo entrambe le sponde, ad una distanza di circa 1 ÷ 1,5 metri fra loro, 50 ÷ 80 cm dalla sponda e con l'apice al piano del terreno. Il diaframma che si viene a creare, viene riempito di rami e/o stoloni di salice rosso, ontano oppure frassino e nessun altro tipo di legno. Si completa il riempimento eventualmente con del ciottolato. Ti assicuro che in breve tempo, gli argini si consolideranno per apporto di limo ogni qualvolta si verificherà un aumento di livello dell’acqua. Nel giro di un paio di anni ( guarda caso ), su entrambi gli argini, avrai una proliferazione spontanea di ontani, frassini e salici rossi ( quelli che si usano per la realizzazione dei cesti per capirci ) . Un apporto non insignificante al completamento della cosa, consiste anche nel piantare lungo i suddetti argini le relative specie descritte estirpandole direttamente da un terreno possibilmente limitrofo. Il periodo migliore, a mio parere, è il mese di Ottobre, perché : 1 ) la pianta ha un modesto livore linfatico 2 ) la puoi estirpare molto facilmente se scegli un periodo piovoso e 3 ) cosa da non poco, guadagni nella crescita praticamente un anno rispetto alla messa in dimora a primavera ; l’unico rischio, in questo caso, potrebbe venire da un inverno rigido.
• Vicinissimo a me c’e una zona collinare prevalentemente argillosa con una notevole presenza d’acqua costituita da una serie infinita di rii e ruscelletti. Ebbene, non sono più in tenera età, ma ti assicuro che è da decenni che noto che dove ci sono le tre qualità di piante che precedentemente ti ho descritto, il terreno è ben assestato, nonostante annualmente si procede ai vari esboschi. Ove non esistono questi alberi, l’acqua, seppur lentamente, fa il suo corso fino addirittura a scolmare le radici con relativo estirpamento.
L’esempio dell’arginatura l‘ho inserito prevalentemente per indicarti quali sono le specie di alberi che prediligono ( molto, te l’assicuro ) l’acqua, anche se è cosa penso nota a tutti. Dove io vivo, generalmente i ruscelli, anche d’estate hanno un buon 30÷ 40 cm di acqua, che diventa oltre il metro in periodi piovosi con velocità di scorrimento vertiginose ; nonostante ciò non si verifica praticamente mai nessun smottamento.
Ciao e spero di esserti stato utile. P.S. Ottima l’idea Idea di Arnaldo
avatar
beppe di hannover
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 12
Data d'iscrizione : 29.01.11
Località : Canavese ( Piemonte )

Tornare in alto Andare in basso

Re: CONSOLIDAMENTO DEL TERRENO BOSCHIVO

Messaggio  dautàrr il Dom Feb 06, 2011 10:25 pm

beppe di hannover ha scritto:Salve Bosco castagno. Very Happy
Spero che i miei consigli possano esserti utili.
Nella mia zona, molto ricca di torrenti e ruscelli, abbiamo sempre avuto questo genere di problema, anche se non così grave come quello che hai posto in questione.
Divido una ipotetica soluzione in due casi seppur simili, e, ti assicuro che in entrambe funziona al 100% ; unico neo, è che devi dar modo alla natura di fare il suo corso ; se tu hai l’esigenza di ottenere risultati in tempi molto brevi ( giudica tu ) , non tenere conto di ciò che ti ho scritto. fischio
• L’arginatura dei ruscelli e torrenti noi la eseguiamo ancora con il sistema tradizionale e che consiste nel piantare dei pali di acacia e /o frassino sul fondale del ruscello, parallelamente lungo entrambe le sponde, ad una distanza di circa 1 ÷ 1,5 metri fra loro, 50 ÷ 80 cm dalla sponda e con l'apice al piano del terreno. Il diaframma che si viene a creare, viene riempito di rami e/o stoloni di salice rosso, ontano oppure frassino e nessun altro tipo di legno. Si completa il riempimento eventualmente con del ciottolato. Ti assicuro che in breve tempo, gli argini si consolideranno per apporto di limo ogni qualvolta si verificherà un aumento di livello dell’acqua. Nel giro di un paio di anni ( guarda caso ), su entrambi gli argini, avrai una proliferazione spontanea di ontani, frassini e salici rossi ( quelli che si usano per la realizzazione dei cesti per capirci ) . Un apporto non insignificante al completamento della cosa, consiste anche nel piantare lungo i suddetti argini le relative specie descritte estirpandole direttamente da un terreno possibilmente limitrofo. Il periodo migliore, a mio parere, è il mese di Ottobre, perché : 1 ) la pianta ha un modesto livore linfatico 2 ) la puoi estirpare molto facilmente se scegli un periodo piovoso e 3 ) cosa da non poco, guadagni nella crescita praticamente un anno rispetto alla messa in dimora a primavera ; l’unico rischio, in questo caso, potrebbe venire da un inverno rigido.
• Vicinissimo a me c’e una zona collinare prevalentemente argillosa con una notevole presenza d’acqua costituita da una serie infinita di rii e ruscelletti. Ebbene, non sono più in tenera età, ma ti assicuro che è da decenni che noto che dove ci sono le tre qualità di piante che precedentemente ti ho descritto, il terreno è ben assestato, nonostante annualmente si procede ai vari esboschi. Ove non esistono questi alberi, l’acqua, seppur lentamente, fa il suo corso fino addirittura a scolmare le radici con relativo estirpamento.
L’esempio dell’arginatura l‘ho inserito prevalentemente per indicarti quali sono le specie di alberi che prediligono ( molto, te l’assicuro ) l’acqua, anche se è cosa penso nota a tutti. Dove io vivo, generalmente i ruscelli, anche d’estate hanno un buon 30÷ 40 cm di acqua, che diventa oltre il metro in periodi piovosi con velocità di scorrimento vertiginose ; nonostante ciò non si verifica praticamente mai nessun smottamento.
Ciao e spero di esserti stato utile. P.S. Ottima l’idea Idea di Arnaldo

Sai che è una bellissima idea?! Manda qualche foto o un link di qualche immagine.
Grazie Zao
avatar
dautàrr
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 516
Data d'iscrizione : 06.02.10
Età : 50
Località : Bologna appennino

Tornare in alto Andare in basso

Re: CONSOLIDAMENTO DEL TERRENO BOSCHIVO

Messaggio  arnaldo il Dom Feb 06, 2011 10:26 pm

Una domanda Beppe, parlavi di frassino, frassino comune o orniello?
avatar
arnaldo
ex moderatori
ex moderatori

Messaggi : 905
Data d'iscrizione : 07.02.10
Età : 50
Località : trasaghis udine

Tornare in alto Andare in basso

Re: CONSOLIDAMENTO DEL TERRENO BOSCHIVO

Messaggio  beppe di hannover il Dom Feb 06, 2011 10:37 pm

dautàrr ha scritto:
beppe di hannover ha scritto:Salve Bosco castagno. Very Happy
Spero che i miei consigli possano esserti utili.
Nella mia zona, molto ricca di torrenti e ruscelli, abbiamo sempre avuto questo genere di problema, anche se non così grave come quello che hai posto in questione.
Divido una ipotetica soluzione in due casi seppur simili, e, ti assicuro che in entrambe funziona al 100% ; unico neo, è che devi dar modo alla natura di fare il suo corso ; se tu hai l’esigenza di ottenere risultati in tempi molto brevi ( giudica tu ) , non tenere conto di ciò che ti ho scritto. fischio
• L’arginatura dei ruscelli e torrenti noi la eseguiamo ancora con il sistema tradizionale e che consiste nel piantare dei pali di acacia e /o frassino sul fondale del ruscello, parallelamente lungo entrambe le sponde, ad una distanza di circa 1 ÷ 1,5 metri fra loro, 50 ÷ 80 cm dalla sponda e con l'apice al piano del terreno. Il diaframma che si viene a creare, viene riempito di rami e/o stoloni di salice rosso, ontano oppure frassino e nessun altro tipo di legno. Si completa il riempimento eventualmente con del ciottolato. Ti assicuro che in breve tempo, gli argini si consolideranno per apporto di limo ogni qualvolta si verificherà un aumento di livello dell’acqua. Nel giro di un paio di anni ( guarda caso ), su entrambi gli argini, avrai una proliferazione spontanea di ontani, frassini e salici rossi ( quelli che si usano per la realizzazione dei cesti per capirci ) . Un apporto non insignificante al completamento della cosa, consiste anche nel piantare lungo i suddetti argini le relative specie descritte estirpandole direttamente da un terreno possibilmente limitrofo. Il periodo migliore, a mio parere, è il mese di Ottobre, perché : 1 ) la pianta ha un modesto livore linfatico 2 ) la puoi estirpare molto facilmente se scegli un periodo piovoso e 3 ) cosa da non poco, guadagni nella crescita praticamente un anno rispetto alla messa in dimora a primavera ; l’unico rischio, in questo caso, potrebbe venire da un inverno rigido.
• Vicinissimo a me c’e una zona collinare prevalentemente argillosa con una notevole presenza d’acqua costituita da una serie infinita di rii e ruscelletti. Ebbene, non sono più in tenera età, ma ti assicuro che è da decenni che noto che dove ci sono le tre qualità di piante che precedentemente ti ho descritto, il terreno è ben assestato, nonostante annualmente si procede ai vari esboschi. Ove non esistono questi alberi, l’acqua, seppur lentamente, fa il suo corso fino addirittura a scolmare le radici con relativo estirpamento.
L’esempio dell’arginatura l‘ho inserito prevalentemente per indicarti quali sono le specie di alberi che prediligono ( molto, te l’assicuro ) l’acqua, anche se è cosa penso nota a tutti. Dove io vivo, generalmente i ruscelli, anche d’estate hanno un buon 30÷ 40 cm di acqua, che diventa oltre il metro in periodi piovosi con velocità di scorrimento vertiginose ; nonostante ciò non si verifica praticamente mai nessun smottamento.
Ciao e spero di esserti stato utile. P.S. Ottima l’idea Idea di Arnaldo

Sai che è una bellissima idea?! Manda qualche foto o un link di qualche immagine.
Grazie Zao
Ciao Dautàrr. Sarà un piacere ; appena ne ho l'occasione farò alcune foto e e le trasmetto.
avatar
beppe di hannover
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 12
Data d'iscrizione : 29.01.11
Località : Canavese ( Piemonte )

Tornare in alto Andare in basso

Re: CONSOLIDAMENTO DEL TERRENO BOSCHIVO

Messaggio  belcanto il Dom Feb 06, 2011 10:48 pm

Salve,
'tanto di cappello,Beppe di Hannover!

Belcanto
avatar
belcanto
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 920
Data d'iscrizione : 12.11.10
Età : 70
Località : 44°10'19N - 11°05'05E

Tornare in alto Andare in basso

Re: CONSOLIDAMENTO DEL TERRENO BOSCHIVO

Messaggio  beppe di hannover il Dom Feb 06, 2011 10:52 pm

belcanto ha scritto:Salve,
'tanto di cappello,Beppe di Hannover!

Belcanto

Grazie Belcanto, ti assicuro che è un piacere dialogare di queste cose.
avatar
beppe di hannover
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 12
Data d'iscrizione : 29.01.11
Località : Canavese ( Piemonte )

Tornare in alto Andare in basso

Re: CONSOLIDAMENTO DEL TERRENO BOSCHIVO

Messaggio  Drago 100 il Dom Feb 06, 2011 10:54 pm

Io avevo fatto qualche anno fa una palificata simile e finora non si è mosso niente, prima, ogni volta che pioveva, ne franava un pezzo.
avatar
Drago 100
ex moderatori
ex moderatori

Messaggi : 1063
Data d'iscrizione : 08.10.08
Età : 48

Tornare in alto Andare in basso

Re: CONSOLIDAMENTO DEL TERRENO BOSCHIVO

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum