Accedi

Ho dimenticato la password

IL NOSTRO FORUM
questo è l'unico forum in lingua italiana esclusivamente dedicato al mondo delle motoseghe, dei decespugliatori, dei vari attrezzi da taglio e delle altre attrezzature di piccole e medie dimensioni da lavoro agriboschivo. in 14 sezioni per un totale di oltre 230 sottosezioni viene trattato qualsiasi aspetto delle motoseghe, delle altre macchine da lavoro e del loro impiego: dall'officina alla manutenzione, dagli esplosi alle indicazioni sugli acquisti, dalle gamme complete dei produttori alle modalità di utilizzo. si affrontano inoltre svariati argomenti correlati quali i legnami, il lavoro in sicurezza, il giardinaggio e la meteorologia.
read the forum in other languages

MAIL DELL’ AMMINISTRATORE
per problemi di connessione, perdita password, lamentele, idee, collaborazioni, invio di materiale in pdf e altre necessità lamotosega@yahoo.it
MAIL DELLO STAFF MODERATORI
per invio foto o altre richieste staff.lamotosega@yahoo.it (la posta in arrivo verrà evasa solo agli iscritti che si qualificano con nickname del forum)
Ultimi argomenti
» ASCE - ACCETTE parte 4
Da dobermann Oggi alle 12:45 am

» MOTOSEGHE DA POTATURA PARTE 2
Da tomm450 Ieri alle 10:31 pm

» DECESPUGLIATORI HOBBISTICI
Da loker Ieri alle 10:19 pm

» TRITURATORI
Da Don Camillo Ieri alle 10:14 pm

» Motofalciatrice Bcs 601
Da simmy106 Ieri alle 7:29 pm

» motosega grizzly
Da Laser Ieri alle 7:01 pm

» LEVE - GIRATRONCHI - TIRATRONCHI
Da faldi Ieri alle 6:39 pm

» Problema atomizzatore cifarelli nuvola 5hp
Da simosardegna89 Ieri alle 6:13 pm

» Previsioni per Giovedì 14 Dicembre 2017
Da davide depaoli Ieri alle 5:11 pm

» echo cs320tes
Da marzot Ieri alle 1:09 pm

» Alluvione Liguria - Piemonte
Da marzot Ieri alle 1:03 pm

» MOTOSEGHE PROFESSIONALI parte 3
Da fim Ieri alle 10:56 am

» ultrasuoni x carburatori
Da marcoo Mar Dic 12, 2017 10:36 pm

» PIONEER P620 e MCCULLOCH MAC 15
Da ermanno g.b. Mar Dic 12, 2017 10:29 pm

» OLIO MISCELA: TIPI - QUALITA' - DOSI parte 3
Da The Red Baron Mar Dic 12, 2017 9:31 pm

» Previsioni per Mercoledì 13 Dicembre 2017
Da davide depaoli Mar Dic 12, 2017 5:09 pm

» Testine a filo e fili di vario genere
Da Kromer Mar Dic 12, 2017 4:58 pm

» echo cs 320 tes esplosi
Da ferrari-tractor Mar Dic 12, 2017 3:54 pm

» Husqvarna 236 nuova tende a fermarsi,a "cedere" sotto sforzo.
Da ferrari-tractor Mar Dic 12, 2017 11:08 am

» nuova domanda per acquisto motosega 50 cc
Da fim Mar Dic 12, 2017 10:40 am

» soffiatore Mc Culloch 320BV.
Da Sandro36 Lun Dic 11, 2017 9:50 pm

» ECHO 601 lubrificazione catena
Da simone.cc94 Lun Dic 11, 2017 6:55 pm

» ricambi Lomellina ll480
Da nitro52 Lun Dic 11, 2017 11:47 am

» Albero incastrato alla chioma.
Da pavese30 Dom Dic 10, 2017 7:43 pm

» TIRANTI TIRFOR
Da ferrari-tractor Dom Dic 10, 2017 5:40 pm

» seconda motosega
Da luca31 Dom Dic 10, 2017 3:39 pm

» motosega a batteria
Da ferrari-tractor Sab Dic 09, 2017 5:30 pm

» PEPERONCINO
Da nitro52 Sab Dic 09, 2017 2:17 pm

» TREE CLIMBING
Da Dudum Sab Dic 09, 2017 12:58 pm

» CARBURATORE DOLMAR 153
Da nitro52 Sab Dic 09, 2017 7:10 am

» Problema jonsered CS 2238
Da simone.cc94 Ven Dic 08, 2017 8:16 pm

» DISERBANTI
Da ferrari-tractor Ven Dic 08, 2017 8:07 pm

» MOTOZAPPE - parte 2
Da pw31 Ven Dic 08, 2017 7:58 pm

» ripristino vecchia pompa manuale
Da zio jimmy Ven Dic 08, 2017 7:49 pm

» Motosega impugnatura tradizionale per lavoro in elevazione
Da luca31 Ven Dic 08, 2017 6:47 pm

» manuale d'uso motozappa honda F600
Da Ireneo Ven Dic 08, 2017 4:32 pm

» MOTOCOLTIVATORI
Da Spartano Ven Dic 08, 2017 1:50 pm

» Efco 152/ Oleomac 952 non si spegne
Da nitro52 Ven Dic 08, 2017 10:02 am

» Echo kioritz 601
Da ferrari-tractor Gio Dic 07, 2017 12:58 pm

» Rampe di carico
Da iury1977 Gio Dic 07, 2017 8:33 am

Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Statistiche
Abbiamo 17173 membri registrati
L'ultimo utente registrato è patr_64

I nostri membri hanno inviato un totale di 225035 messaggi in 10829 argomenti
Chi è in linea
In totale ci sono 21 utenti in linea: 1 Registrato, 0 Nascosti e 20 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Ghepardo

Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 370 il Lun Mar 23, 2015 8:17 pm
Sondaggio

La Migliore Motosega Professionale da 50cc

30% 30% [ 158 ]
35% 35% [ 184 ]
12% 12% [ 64 ]
2% 2% [ 13 ]
4% 4% [ 20 ]
5% 5% [ 24 ]
2% 2% [ 11 ]
9% 9% [ 47 ]
1% 1% [ 5 ]

Totale dei voti : 526


CONIFERE

Pagina 2 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

ABETE

Messaggio  lafresa il Mar Mar 01, 2011 10:38 am

45 anni fa è stata piantata questa fila di abeti. uno di loro da subito evidentemente ha deciso di uscire dai ranghi ed oggi, in una snella esse, cerca di riallinearsi con la chioma ai compagni. è sano fin sulla vetta e si aggrappa forte con le radici, ma mi chiedo: resisterà?
cosa posso fare per evitare che si sradichi?
bea



avatar
lafresa
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 42
Data d'iscrizione : 27.02.11
Località : appennino toscoemiliano

Tornare in alto Andare in basso

Re: CONIFERE

Messaggio  AndreaB il Mar Mar 01, 2011 12:10 pm

dipende tutto dal bersaglio in caso di caduta, alcune volte occorre abbattere altre volte la puoi lasciare in piedi. Se il posto è frequentato direi di abbattere. Le conifere lavorano in compressione ma mi pare un po' eccessivo. L'unica cosa che non devi fare è abbassarla, le conifere, tutte (compresi i ginki e le araucarie) non si abbassano mai. La perdita della gemma dominante provoca un disequilibrio degli ormoni auxina-radicali che mandano la pianta in disordine. O l'abbatti o la tieni. Se l'abbatti occhio alle forze di compressione e tensione quando esegui il taglio!!

Ciao

andreab

AndreaB
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 45
Data d'iscrizione : 28.02.11
Località : Erba (CO)

http://www.salusarboris.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: CONIFERE

Messaggio  lafresa il Mar Mar 01, 2011 12:25 pm

grazie andrea! la pianta è in fondo al terreno, in una zona poco frequentata sia da uomini che animali.... ma è possibile puntellarla in qualche modo?
avatar
lafresa
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 42
Data d'iscrizione : 27.02.11
Località : appennino toscoemiliano

Tornare in alto Andare in basso

Re: CONIFERE

Messaggio  peppone il Mar Mar 01, 2011 12:35 pm

non c'è solo la scelta se abbatterla o tenerla così.
la si può ancorare agli altri alberi vicini con tiranti in acciaio. così:
http://www.loschermo.it/articoli/view/21237
la pianta viene imbracata e legata ad altre piante vicine (meglio tre o quattro e con aggancio non troppo sopra la base dei tronchi delle piante portanti).

******************************************************************************************************
     "La caccia è una forma secondaria di malattia mentale umana"                    

     (Theodor Heuss, Presidente della Repubblica Federale di Germania dal 1949 al 1959).
avatar
peppone
Admin
Admin

Messaggi : 13272
Data d'iscrizione : 01.10.08
Età : 47
Località : mah? chi lo sa? comunque...ORIGINARIO della bassa padana

http://lamotosega.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: CONIFERE

Messaggio  dolmar85 il Mar Mar 01, 2011 12:54 pm

personalmente la abbatterei, anche se è in una zona poco frequentata.... non per motivi di stabilità, ma per l'estetica.... una conifera in condizioni normali non ha una forma simile.... è vero, è pur sempre un essere vivente, ma se si taglia e si pianta un albero "normale " non è meglio???? in fondo il lavoro del boscaiolo si basa sull'uccidere piante e far si che ne crescano di nuove, e il criterio razionale in questo caso ci sarebbe
avatar
dolmar85
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 406
Data d'iscrizione : 10.02.10
Età : 32
Località : San Secondo di Pinerolo

Tornare in alto Andare in basso

Re: CONIFERE

Messaggio  lafresa il Mar Mar 01, 2011 12:57 pm

peppone ha scritto:non c'è solo la scelta se abbatterla o tenerla così.
la si può ancorare agli altri alberi vicini con tiranti in acciaio. così:
http://www.loschermo.it/articoli/view/21237
la pianta viene imbracata e legata ad altre piante vicine (meglio tre o quattro e con aggancio non troppo sopra la base dei tronchi delle piante portanti).
grazie peppone. purtroppo oggi è giornata no per aprire i link... vedo solo massarosa..
presumo però si tratti di tiranti di acciaio che collegano la pianta inclinata ad altre vicine ben robuste e con protezioni apposite per non lesionare il tronco delle due piante.
ho i cavalli in giro però, creare degli ostacoli con tiranti di acciaio non è proprio una bella cosa, dovrei evitare il loro accesso alla zona, anche se la frequentano pochissimo..
torno a pensare ad un supporto dal basso, qualcosa di legno, con buona base per non finire interrato in caso di cedimento, e un supporto sempre ligneo a Y dove accogliere il tronco dalla parte più bassa... ma penso al peso in caso di cedimento... quanti chili dovrebbe supportare più o meno tale impalcatura?

dolmar85 ha scritto:personalmente la abbatterei, anche se è in una zona poco frequentata.... non per motivi di stabilità, ma per l'estetica.... una conifera in condizioni normali non ha una forma simile.... è vero, è pur sempre un essere vivente, ma se si taglia e si pianta un albero "normale " non è meglio???? in fondo il lavoro del boscaiolo si basa sull'uccidere piante e far si che ne crescano di nuove, e il criterio razionale in questo caso ci sarebbe
grazie dolmar, ma devi sapere che tutti i bambini che vengono qui finiscono sempre, prima o poi, a cavalluccio di questo gigante.... e poi, la sua forza e tenacia me lo rendono profondamente simpatico. certo, se deve essere un rischio posso pensare di tagliarlo, ma devo ammettere che prima tenterò di tutto per farlo sopravvivere. è uno dei tanti "alberi storti" che rimangono impressi molto di più dei tanti, belli e diritti...
bea


Ultima modifica di peppone il Mar Mar 01, 2011 1:04 pm, modificato 1 volta (Motivazione : unione di due post consecutivi)
avatar
lafresa
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 42
Data d'iscrizione : 27.02.11
Località : appennino toscoemiliano

Tornare in alto Andare in basso

Re: CONIFERE

Messaggio  peppone il Mar Mar 01, 2011 1:01 pm

lafresa ha scritto:
dolmar85 ha scritto:personalmente la abbatterei, anche se è in una zona poco frequentata.... non per motivi di stabilità, ma per l'estetica.... una conifera in condizioni normali non ha una forma simile.... è vero, è pur sempre un essere vivente, ma se si taglia e si pianta un albero "normale " non è meglio???? in fondo il lavoro del boscaiolo si basa sull'uccidere piante e far si che ne crescano di nuove, e il criterio razionale in questo caso ci sarebbe
grazie dolmar, ma devi sapere che tutti i bambini che vengono qui finiscono sempre, prima o poi, a cavalluccio di questo gigante.... e poi, la sua forza e tenacia me lo rendono profondamente simpatico. certo, se deve essere un rischio posso pensare di tagliarlo, ma devo ammettere che prima tenterò di tutto per farlo sopravvivere. è uno dei tanti "alberi storti" che rimangono impressi molto di più dei tanti, belli e diritti...
bea
allora fai come ti ho suggerito: ancoralo alle piante vicine.
l'ancoraggio lo puoi fare così: fusto pianta storta agganciato a 5-6 o 7 metri da terra. punto di ancoraggio piante portanti a 3-4 metri da terra. ancoraggio alto della sommità alla semisommintà delle portanti. se i tuoi cavalli non sono alti 3 o 4 metri e non volano non avrai problemi.


Ultima modifica di peppone il Mar Mar 01, 2011 1:08 pm, modificato 1 volta

******************************************************************************************************
     "La caccia è una forma secondaria di malattia mentale umana"                    

     (Theodor Heuss, Presidente della Repubblica Federale di Germania dal 1949 al 1959).
avatar
peppone
Admin
Admin

Messaggi : 13272
Data d'iscrizione : 01.10.08
Età : 47
Località : mah? chi lo sa? comunque...ORIGINARIO della bassa padana

http://lamotosega.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: CONIFERE

Messaggio  lafresa il Mar Mar 01, 2011 1:06 pm

lafresa ha scritto:
peppone ha scritto:non c'è solo la scelta se abbatterla o tenerla così.
la si può ancorare agli altri alberi vicini con tiranti in acciaio. così:
http://www.loschermo.it/articoli/view/21237
la pianta viene imbracata e legata ad altre piante vicine (meglio tre o quattro e con aggancio non troppo sopra la base dei tronchi delle piante portanti).
grazie peppone. purtroppo oggi è giornata no per aprire i link... vedo solo massarosa..
presumo però si tratti di tiranti di acciaio che collegano la pianta inclinata ad altre vicine ben robuste e con protezioni apposite per non lesionare il tronco delle due piante.
ho i cavalli in giro però, creare degli ostacoli con tiranti di acciaio non è proprio una bella cosa, dovrei evitare il loro accesso alla zona, anche se la frequentano pochissimo..
torno a pensare ad un supporto dal basso, qualcosa di legno, con buona base per non finire interrato in caso di cedimento, e un supporto sempre ligneo a Y dove accogliere il tronco dalla parte più bassa... ma penso al peso in caso di cedimento... quanti chili dovrebbe supportare più o meno tale impalcatura?

dolmar85 ha scritto:personalmente la abbatterei, anche se è in una zona poco frequentata.... non per motivi di stabilità, ma per l'estetica.... una conifera in condizioni normali non ha una forma simile.... è vero, è pur sempre un essere vivente, ma se si taglia e si pianta un albero "normale " non è meglio???? in fondo il lavoro del boscaiolo si basa sull'uccidere piante e far si che ne crescano di nuove, e il criterio razionale in questo caso ci sarebbe
grazie dolmar, ma devi sapere che tutti i bambini che vengono qui finiscono sempre, prima o poi, a cavalluccio di questo gigante.... e poi, la sua forza e tenacia me lo rendono profondamente simpatico. certo, se deve essere un rischio posso pensare di tagliarlo, ma devo ammettere che prima tenterò di tutto per farlo sopravvivere. è uno dei tanti "alberi storti" che rimangono impressi molto di più dei tanti, belli e diritti...
bea

peppone.... forse ti è sfuggita la parte superiore del mio post....
avatar
lafresa
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 42
Data d'iscrizione : 27.02.11
Località : appennino toscoemiliano

Tornare in alto Andare in basso

Re: CONIFERE

Messaggio  peppone il Mar Mar 01, 2011 1:10 pm

lafresa ha scritto:
peppone.... forse ti è sfuggita la parte superiore del mio post....
visto che fai post consecutivi anzichè usare il pusante citazioni multiple...per forza che mi è sfuggito... snort Very Happy
ho inserito spiegazioni su come effettuare l'ancoraggio nel mio post precendente. metterci sotto un cavalletto a Y per me è puro delirio e poi comunque la pianta è storta in più punti...devi per forza agganciarla in alto. Very Happy

******************************************************************************************************
     "La caccia è una forma secondaria di malattia mentale umana"                    

     (Theodor Heuss, Presidente della Repubblica Federale di Germania dal 1949 al 1959).
avatar
peppone
Admin
Admin

Messaggi : 13272
Data d'iscrizione : 01.10.08
Età : 47
Località : mah? chi lo sa? comunque...ORIGINARIO della bassa padana

http://lamotosega.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: CONIFERE

Messaggio  lafresa il Mar Mar 01, 2011 1:15 pm

ok... aspetto ripetizioni per i post da nico, appena ha un minuto... Embarassed Embarassed
parliamo di tiranti: bastano due alberi a 45 gradi da lui? che spessore di cavi? fasce di cuoio possono bastare per proteggere il tronco?
avatar
lafresa
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 42
Data d'iscrizione : 27.02.11
Località : appennino toscoemiliano

Tornare in alto Andare in basso

Re: CONIFERE

Messaggio  peppone il Mar Mar 01, 2011 1:34 pm

lafresa ha scritto:ok... aspetto ripetizioni per i post da nico, appena ha un minuto... Embarassed Embarassed
parliamo di tiranti: bastano due alberi a 45 gradi da lui? che spessore di cavi? fasce di cuoio possono bastare per proteggere il tronco?
come usare le citazioni multiple: http://lamotosega.forumattivo.com/t1733-pulsante-citazioni-multiple-come-funziona

due alberi..? no...tre in un caso così è proprio il minimo.
il cuoio non va bene perchè deperisce col tempo: marcisce, si crepa, si secca. si usano materiali appositi o tipo pvc o di derivazione resinosa.
lo spessore dei cavi va calcolato in base a numerosi fattori:
- valutazione del volume della pianta, del suo peso e della sua altezza (idem per le piante portanti)
- valutazione della resistenza elastica della pianta (e delle piante portanti)
- quanti punti di ancoraggio si effettuano
- per quale lunghezza vengono tirati i cavi

in ogni caso non è un lavoro che (penso) siate in grado di fare tu e il tuo compagno...vi mancano (credo) le attrezzature e forse anche le competenze. ci sono cose che non possiamo spiegarvi via internet e poi tra l'aver capito in teoria come fare un lavoro e poi riuscire a farlo in pratica c'è sempre un considerevole stacco.
esistono tuttavia numerose ditte specializzate in questo tipo di interventi.


Ultima modifica di peppone il Mar Mar 01, 2011 2:11 pm, modificato 1 volta

******************************************************************************************************
     "La caccia è una forma secondaria di malattia mentale umana"                    

     (Theodor Heuss, Presidente della Repubblica Federale di Germania dal 1949 al 1959).
avatar
peppone
Admin
Admin

Messaggi : 13272
Data d'iscrizione : 01.10.08
Età : 47
Località : mah? chi lo sa? comunque...ORIGINARIO della bassa padana

http://lamotosega.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: CONIFERE

Messaggio  lafresa il Mar Mar 01, 2011 1:43 pm

hai ragione.... già lavorare a quelle altezze per noi sarebbe un problema. comunque, adesso ho un indirizzo di soluzione, non resta che metterlo in pratica e salvare... il gigante gobbo!
grazie,
bea
avatar
lafresa
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 42
Data d'iscrizione : 27.02.11
Località : appennino toscoemiliano

Tornare in alto Andare in basso

Re: CONIFERE

Messaggio  cri393 il Mar Mar 01, 2011 4:29 pm

a livello di estetica a me un'albero così da un idea di trascurato...io lo toglierei e lo usarei nel camino...e poi ne pianti un'altro se rimane spazio sufficente...questo a livello puramente estetico...poi alberi con tiranti ne ho visti molto e stanno su tranquillamente ma a me non piace...
avatar
cri393
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 1154
Data d'iscrizione : 10.08.10
Località : genova

Tornare in alto Andare in basso

Re: CONIFERE

Messaggio  Angelo il Mar Mar 01, 2011 5:25 pm

E' un'albero dalla forma molto particolare, è strano e diverso dagli altri e forse proprio per questo a me non dispiace, anzi mi piace. Cerca di far di tutto per salvarlo, se poi è conosciuto in zona...... continuerà a richiamare attenzione. Però mettilo in sicurezza come ti ha suggerito Peppone. Poi facci sapere.
avatar
Angelo
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 251
Data d'iscrizione : 12.04.10
Età : 60
Località : Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: CONIFERE

Messaggio  AndreaB il Mar Mar 01, 2011 6:09 pm

Io lo terrei, si può fare una rimonda del secco e installare pure i cavi se se ne ha la possibilità.
L'acciaio lo escluderei così come il dynema, sono ancoraggi statici che non permettono il naturale movimento dell'albero e quindi gli impediscono di mettere legno di reazione per irrobustirsi e sopportare le normali forze di vento e crichi nevosi.
I cavi che ti consiglio sono in poliamide, poliestere (per questi dipende dalla lunghezza del cavo una volta installato) o in polipropilene. Io preferisco il polipropilene per tutta una serie di questioni tecniche. Questi cavi sono appositamente studiati per gli alberi e sono garantiti, anche contro raggi UV, per 8 anni, anche se poi resistono anche fino a 12 - dipende dal produttore. Sono installati con molta semplicità e consentono lìingrossamento diametrale senza andare a strozzare il fusto o ramo attorno a cui si asolano, ovviamente se sono installati correttamente.
Di norma non mi piace tenere in piedi un albero con i cavi. Penso che un albero debba stare su da solo. Comunque se hai la possibilità di mettere tre cavi a circa 180° l'uno dall'altro puoi fare il lavoro altrimenti te lo sconsiglio, rischi che la forza elastica dei cavi ti ribalti l'albero dove non te lo aspetti.
Per il calcolo devi prendere, in questo caso, il diametro alla base. Tra 0 e 40 cm metti cavi da 2 tonnellate; tra 40 e 60 da 4 tonnellate; 60 -80 8 tonnellate; oltre gli 80 occorre valutare tutta una serie di fattori specifici dell'albero. Questi dati sono forniti dai produttori e confermati dalla ZTV tedesca e sono utilizzati da tutti.
ciao

andreab

AndreaB
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 45
Data d'iscrizione : 28.02.11
Località : Erba (CO)

http://www.salusarboris.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: CONIFERE

Messaggio  lafresa il Mar Mar 01, 2011 6:20 pm

si, è un albero particolare... anche io desidererei tenerlo. questa parte degli abeti è tutta da pulire dai secchi, lo faremo questa primavera.
una domanda: questi abeti sono stati piantati 45 o 47 anni fa, non ricordo esattamente. persone del posto mi hanno detto che cominciano ad essere vecchi. cosa significa? quanto può vivere un abete?
avatar
lafresa
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 42
Data d'iscrizione : 27.02.11
Località : appennino toscoemiliano

Tornare in alto Andare in basso

Re: CONIFERE

Messaggio  peppone il Mar Mar 01, 2011 6:20 pm

in effetti il polipropilene è la soluzione migliore, e hai fatto bene andrea ad indicarla. comunque esistono vari tipi di acciai, alcuni con sufficiente elasticitià. io ho ancorato una mezza dozzina di castagni messi anche peggio di questo abete nel mio bosco dieci anni fa. ho usato cavi in acciaio con portata 6 tonnellate con tre o cinque ancoraggi. stanno ancora lì.

******************************************************************************************************
     "La caccia è una forma secondaria di malattia mentale umana"                    

     (Theodor Heuss, Presidente della Repubblica Federale di Germania dal 1949 al 1959).
avatar
peppone
Admin
Admin

Messaggi : 13272
Data d'iscrizione : 01.10.08
Età : 47
Località : mah? chi lo sa? comunque...ORIGINARIO della bassa padana

http://lamotosega.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: CONIFERE

Messaggio  tottoli livio il Mar Mar 01, 2011 7:30 pm

consiglierei dei cavi in inox.(come quelli che si usano per le reti anti-frana o sui ponti)visto che dovranno stare alle intemperie...quelli normali una volta che perdono il grasso in superficie si arruginiscono... Very Happy

******************************************************************************************************
il micron non e' un microbo..
avatar
tottoli livio
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 4758
Data d'iscrizione : 24.01.10
Età : 50
Località : omegna (vb) piemonte

Tornare in alto Andare in basso

Re: CONIFERE

Messaggio  dautàrr il Mar Mar 01, 2011 9:22 pm

Non so che marca-modello-tipo consiglia andrea; mi sembra ottimamente informato.
Io ho usato questi per consolidare un pioppo vicino a delle case ingabbiando insieme 5 branche.
http://www.agri-consult.it/jsp-agri-consult/fertilizzanti.jsp?categoria=Ancoraggi+aerei&sottocategoria=Ancoraggi+Cobra
Zao
avatar
dautàrr
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 520
Data d'iscrizione : 06.02.10
Età : 51
Località : Bologna appennino

Tornare in alto Andare in basso

Re: CONIFERE

Messaggio  AndreaB il Mar Mar 01, 2011 10:16 pm

In Italia i cavi in polipropilene sono Cobra o Boa che poi, in realtà, sono la stessa cosa. I titolari delle due ditte prima erano soci poi si sono spartiti ed ecco qui i due modelli.
I cavi in acciaio vanno benissimo, meglio quelli in dynema (più semplici da montare - non occorrono chiavi trance, ecc. e molto più leggeri) se si desidera realizzare consolidamenti statici. Il consolidamento statico serve quando, e solo quando, è già presente un crac dell'inserzione o la branca presenta danni tali per cui è necessario ridurre a zero l'elasticità così che la fenditura o il danno non peggiorino. In tutti gli altri casi si utilizzano corde dinamiche.
Attenzione, per creare un ancoraggio non basta scegliere un cavo qualsiasi con la giusta portata. L'allestimento di un consolidamento richiede specifica conoscenza dei materiali, del sistema di cucitura, e di molte altre cose. Un consolidamento fatto male non tiene e per di più il costruttore non risponde in caso di cablaggio errato. Ogni cavo ha un modo diverso di rispondere alle sollecitazioni e l'allungamento comincia a soglie che dipendono dal materiale del cavo (ci sono appositi grafici). Inoltre si deve tenere conto anche dell'allungamento in centimetri e non solo in %. Un cavo molto lungo potrebbe consentire un movimento troppo ampio così da risultare inutile o persino più dannoso. L'allestimento di un sistema di consolidamento (ancoraggio) deve sempre essere dimensionato da una persona qualificata (un arboricoltore, possibilmente ETW, o da un valutatore di stabilità). Personalmente ho installato tutti i tipi di cavi ma in alcuni casi ho preferito avvalermi di un valutatore di stabilità per il dimensionamento e la scelta dei punti di ancoraggio.
Un'altra grandissima differenza rispetto ai cavi in acciaio è che questi cavi si installano con dispositivi (fasccioni o fasce d'espansione+guaina) che permettono di scaricare la forza su una superficie molto più ampia così da non incidere la corteccia provocando un danno ai tessuti cambiali con conseguente interruzione dei vasi. Questo è importantissimo anche perché se investo euro per salvare la pianta e poi la rovino... beh, avrei fatto meglio a non spenderli.

AndreaB
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 45
Data d'iscrizione : 28.02.11
Località : Erba (CO)

http://www.salusarboris.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: CONIFERE

Messaggio  peppone il Mar Mar 01, 2011 10:19 pm

giustissime considerazioni andrea. grazie per il tuo contributo molto qualificato.
peppone

******************************************************************************************************
     "La caccia è una forma secondaria di malattia mentale umana"                    

     (Theodor Heuss, Presidente della Repubblica Federale di Germania dal 1949 al 1959).
avatar
peppone
Admin
Admin

Messaggi : 13272
Data d'iscrizione : 01.10.08
Età : 47
Località : mah? chi lo sa? comunque...ORIGINARIO della bassa padana

http://lamotosega.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

POTARE IL PINO

Messaggio  gian66 il Dom Nov 11, 2012 10:41 pm

il pino è consigliato potarlo?? quale è il periodo migliore??
chiedo la vosta opinione, perchè nel mio bosco ho un giovane pino, che piano piano stà crescendo sia in altezza che in larghezza.
non so ... se per farlo crescere di più, ..... sia sano fare una potatura e in che modo è meglio farla.

buona serata a tutti
avatar
gian66
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 3889
Data d'iscrizione : 28.03.11
Età : 51
Località : Prov. di Cuneo

Tornare in alto Andare in basso

Re: CONIFERE

Messaggio  Robinia il Dom Nov 11, 2012 11:01 pm

io lo lascerei così com'è.....se non occorre non potarlo!
avatar
Robinia
ex moderatori
ex moderatori

Messaggi : 1727
Data d'iscrizione : 31.12.10
Età : 41
Località : colli............

Tornare in alto Andare in basso

Re: CONIFERE

Messaggio  Don Camillo il Lun Nov 12, 2012 6:08 am

Robinia ha scritto:io lo lascerei così com'è.....se non occorre non potarlo!
Sono anche io del medesimo parere.
Ho visto delle conifere potate,addirittura certe con la cima tagliata per non lasciarle crescere a dismisura.Dopo simili interventi,esteticamente risultano davvero brutte.
Buona giornata da D.C.

******************************************************************************************************
Diffida delle imitazioni
avatar
Don Camillo
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 1896
Data d'iscrizione : 17.03.12
Età : 53
Località : Svizzera Italiana

Tornare in alto Andare in basso

Re: CONIFERE

Messaggio  Tonezzano il Lun Nov 12, 2012 6:32 am

Io ho due "pini" (non so specificare bene quale) in montagna - 1000 metri - e sono un macello di rami spezzati. Un altro, giovane, è caduto. Mi sono chiesto se fossero stati a suo tempo potati ... Ma non credo. Ho potato adesso alcuni rami. Ma penso che li abbatterò.

Tonezzano
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 66
Data d'iscrizione : 09.09.12
Età : 68
Località : Tonezza del Cimone (VI)

Tornare in alto Andare in basso

Re: CONIFERE

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum