Accedi

Ho dimenticato la password

IL NOSTRO FORUM
questo è l'unico forum in lingua italiana esclusivamente dedicato al mondo delle motoseghe, dei decespugliatori, dei vari attrezzi da taglio e delle altre attrezzature di piccole e medie dimensioni da lavoro agriboschivo. in 14 sezioni per un totale di oltre 230 sottosezioni viene trattato qualsiasi aspetto delle motoseghe, delle altre macchine da lavoro e del loro impiego: dall'officina alla manutenzione, dagli esplosi alle indicazioni sugli acquisti, dalle gamme complete dei produttori alle modalità di utilizzo. si affrontano inoltre svariati argomenti correlati quali i legnami, il lavoro in sicurezza, il giardinaggio e la meteorologia.
read the forum in other languages

MAIL DELL’ AMMINISTRATORE
per problemi di connessione, perdita password, lamentele, idee, collaborazioni, invio di materiale in pdf e altre necessità lamotosega@yahoo.it
MAIL DELLO STAFF MODERATORI
per invio foto o altre richieste staff.lamotosega@yahoo.it (la posta in arrivo verrà evasa solo agli iscritti che si qualificano con nickname del forum)
Ultimi argomenti
» OLIO MISCELA: TIPI - QUALITA' - DOSI parte 3
Da Ceppo77 Oggi alle 7:50 am

» Asparagi selvatici
Da loker Oggi alle 7:46 am

» Cuscinetto a rulli frizione incollato
Da Alessio510 Oggi alle 4:00 am

» Vecchissima Blitz 300 Electronic
Da Alessio510 Oggi alle 3:57 am

» Regolazione pompa olio oleomac 251
Da Nonno_sprint Ieri alle 9:22 pm

» contenitore benzina
Da gpf78 Ieri alle 8:56 pm

» Carburazione Active 40.40
Da MMS Ieri alle 7:42 pm

» RONCOLE - MACHETE - MANARESSI
Da RodiZegna Ieri alle 7:33 pm

» Decespugliatore troppo lungo
Da Toelupe Ieri alle 7:27 pm

» CESOIE - FORBICI - TRONCARAMI
Da invictus Ieri alle 7:05 pm

» Rottura chiavetta volano!! Aiuto
Da Alessio510 Ieri alle 6:21 pm

» ABBACCHIATORI E SCUOTITORI
Da pw31 Ieri alle 6:13 pm

» FOTO DELLE NOSTRE MOTOSEGHE DA LAVORO
Da Ceppo77 Ieri alle 5:02 pm

» Husqvarna 336
Da falcetto Ieri alle 3:56 pm

» Stihl MS271 oppure MS311
Da luca31 Ieri alle 8:23 am

» Modifica Filtro aria Goldoni UNO 8DS
Da ferrari-tractor Ieri alle 7:37 am

» Active 39.39 non esce olio catena
Da luca31 Ieri alle 1:47 am

» Castagne e castanicoltura
Da RodiZegna Dom Ott 15, 2017 9:36 pm

» Motori a basso carico, imbrattamento candela
Da Laser Dom Ott 15, 2017 8:37 pm

» Utilizzo del blocco acceleratore
Da sgaragnone Dom Ott 15, 2017 8:28 pm

» Con piante da 60cm diam - Che motosega acquistare?
Da Piero1777 Dom Ott 15, 2017 8:21 pm

» Messa in moto del soffiatore (shindaiwa)
Da simone.cc94 Dom Ott 15, 2017 7:11 pm

» coppia conica
Da luca31 Dom Ott 15, 2017 4:55 pm

» Decespugliatore Sternwins PBC431
Da nitro52 Dom Ott 15, 2017 3:20 pm

» informazioni motosega sconosciuta
Da Alessio510 Dom Ott 15, 2017 8:45 am

» Solo 636 pompa olio
Da peppe30679 Dom Ott 15, 2017 6:07 am

» prezzo legna uso civico
Da Ghepardo Sab Ott 14, 2017 8:13 pm

» OLIO CATENA
Da jackfiora Sab Ott 14, 2017 8:00 pm

» SOFFIATORI
Da Marino76 Sab Ott 14, 2017 6:56 pm

» Restauro Oleomac 240 (Papillon Cutter)
Da SuperUCCU Sab Ott 14, 2017 6:14 pm

» Colore candela stihl fr 480
Da Stepmeister Sab Ott 14, 2017 1:23 pm

» * Ricambi vari motoseghe
Da Federico Mo Sab Ott 14, 2017 10:54 am

» reastauro Stihl 064 codice colori ral
Da urcellin Sab Ott 14, 2017 7:09 am

» DECESPUGLIATORI HOBBISTICI
Da falcetto Sab Ott 14, 2017 6:18 am

» Problema carburatori zama senza l e h
Da Federico Mo Ven Ott 13, 2017 10:24 pm

» DECESPUGLIATORI:2T VS 4T
Da The Red Baron Ven Ott 13, 2017 8:45 pm

» foto di alcune membrane
Da nitro52 Ven Ott 13, 2017 2:52 pm

» Dece Kawasaki tj45 imballato
Da Stepmeister Ven Ott 13, 2017 8:37 am

» * Cerco motosega Oleomac 233 o equivalente, per ricambi
Da SuperUCCU Ven Ott 13, 2017 5:59 am

» Ingranaggi per tosasiepi
Da Stepmeister Gio Ott 12, 2017 8:35 pm

Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Statistiche
Abbiamo 16968 membri registrati
L'ultimo utente registrato è pier paolo

I nostri membri hanno inviato un totale di 222239 messaggi in 10684 argomenti
Chi è in linea
In totale ci sono 123 utenti in linea: 11 Registrati, 0 Nascosti e 112 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Alessio510, boscocastagno, carlo f, Ceppo77, dalbach, ferrari-tractor, Fox84, loker, luca31, mesodcaburei, The Red Baron

Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 370 il Lun Mar 23, 2015 8:17 pm
Sondaggio

La Migliore Motosega Professionale da 50cc

30% 30% [ 158 ]
35% 35% [ 184 ]
12% 12% [ 64 ]
2% 2% [ 13 ]
4% 4% [ 20 ]
5% 5% [ 24 ]
2% 2% [ 11 ]
9% 9% [ 47 ]
1% 1% [ 5 ]

Totale dei voti : 526


processionaria del pino

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

processionaria del pino

Messaggio  gian66 il Sab Mag 07, 2011 9:21 pm

Ciao a tutti.
Di recente è uscito su un giornale della mia zona (prov. di Cuneo) un'articolo che mi ha molto impressionato.
Vi trascrivo il testo completo.
Leggetelo, e poi..se qualcuno ha commenti da fare, riferisca.

Settimanale La guida, Cuneo il 22 aprile 2011

Processionaria del pino pericolosa per uomo e animali

In questo periodo si stanno registrando numerosi casi di dolorose eruzioni cutanee in escursionisti che sonovenuti casualmente a contatto con questi bruchi nei boschi, soprattutto in valle Stura e in valle Maira. Guai anche per i cani che accompagnano i gitanti: leccando i bruchi, o anche solo
il terreno su cui sono passati, si sono procurati vomito e necrosi di zone della lingua, con successiva perditadella parte lesa.
In questi casi, il ricorso al medico, o al veterinario, è d’obbligo. “Le persone vengono colpite
quando passano in prossimità degli alberi parassitati, soprattutto pini,
ma non solo - spiega Michele Bertero, primario di dermatologia dell’Azienda ospedaliera Santa Croce e Carle -. A volte durante la passeggiata il bruco casca sulla cute del collo, ma è talmente
piccolo da non essere percepito; più spesso dai rami parassitati un po’ di brezza può disperdere a distanza di parecchi metri peli microscopici (non si vedono a occhio nudo) urticanti che si staccano dal corpo del bruco e possono arrivare alla pelle, anche in zone coperte dagli indumenti, attraverso
cui passano agevolmente. Sulla pelle, specialmente sul collo, ma anche sul tronco e sulle braccia, a
volte anche dove si era protetti dalla maglietta, si notano delle lesioni lineari che somigliano a piccole ustioni disposte in modo molto irregolare e accompagnate da chiazzette arrossate e/o piccole lesioni rosse e appena sporgenti, che provocano forte bruciore e prurito.
Queste manifestazioni possono comparire anche dopo oltre 48 ore dall’esposizione”.
Come ci si comporta in questa situazione? “Le persone colpite devono cambiarsi d’abito e lavare gli indumenti ad oltre 65° C (i peli urticanti vengono neutralizzati dalla temperatura) ed effettuare una doccia con acqua calda – risponde il dott. Bertero -. Eventuali altre terapie è bene siano prescritte dal dermatologo,
perché il vero problema è differenziare queste eruzioni da numerose dermatosi che hanno altre implicazioni e rispondono ad altri trattamenti. Anche dopo una terapia adeguata sono richiesti alcuni giorni prima che il prurito scompaia del tutto”.
In caso di contatto con gli occhi, inoltre, i peli della processionaria possono provocare congiuntivite; se inalati irritano le vie respiratorie, determinando starnuti, mal di gola, difficoltà nella deglutizione. Se, infine vengono ingeriti, provocano infiammazione delle mucose della bocca e dell’intestino, con salivazione accentuata, vomito e dolore addominale.
La processionaria risulta molto pericolosa anche nei confronti di cavalli e cani, i quali, brucando l’erba o annusando il terreno, possono ingerire i peli urticanti che ricoprono il corpo dell’insetto.
Il primo sintomo in un cane è l’improvvisa e intensa salivazione accompagnata da vomito ripetuto, e in certi casi anche da diarrea. I peli urticanti, entrando in contatto con la lingua, causano
una distruzione del tessuto cellulare: il danno può essere talmente grave da provocare processi di necrosi, con la conseguente perdita di porzioni di lingua.
In caso di questi sintomi occorre portare al più presto l’animale dal veterinario.
La processionaria trascorre i caldi mesi estivi come bozzolo seppellito sotto terra.
Le falene (farfalle) iniziano a emergere dal suolo ad agosto; trascorso qualche giorno iniziano la ricerca di piante adatte per deporre le uova.
Ogni femmina produce un ammasso di uova che viene fissato a un ago del pino “ospitante”.
L’ammasso può contenere fino a 300 uova, dalle quali dopo almeno quattro settimane nascono
le larve. Gli alberi parassitati si riconoscono dalla presenza dei nidi simili a grosse e spesse ragnatele attaccate ai rami, dove le larve si nutrono delle foglie, scheletrizzando
i rami stessi. Le larve mature, da fine febbraio ad aprile, a seconda delle condizioni ambientali,
abbandonano la pianta ospite e in lunghissime file indiane formano una processione di piccoli bruchi alla ricerca di un luogo adatto per penetrare nel suolo, dove si svolge l’ultima parte del
loro complesso ciclo vitale.
L’adulto è una falena con ali larghe 3-4 cm, di colore grigio con delle striature marroni.
La loro vita è molto breve: non più di due giorni.
Le femmine sono le prime a recarsi sugli alberi ad alto fusto, dove vengono in seguito
fecondate dal maschio.
avatar
gian66
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 3872
Data d'iscrizione : 28.03.11
Età : 50
Località : Prov. di Cuneo

Tornare in alto Andare in basso

Re: processionaria del pino

Messaggio  AlessandroC il Sab Mag 07, 2011 10:22 pm


purtroppo mi pare che c'abbiano azzeccato su tutto...non sono completamente sicuro sul fatto della trasmissione dei peli via aerea, ma non mi pronuncio...

la processionaria è un grosso problema e di cani con lingua danneggiata irreparabilmente ne ho visti un paio..non è un bello spettacolo...per non parlare della distruzione particamente sistematica di tutte le piante interessate dal fenomeno...

se noti su conifere batuffoloni bianchi tipo cotone, meglio stare all'occhio...

credo che però il problema più grosso sia la disinformazione...per la maggior parte della gente sono bruchetti pelosi e simpatici... bonk!bonk!

ad esempio non pensavo che la loro tossina, come pare di capire dall'articolo riportato, fosse termolabile...buono a sapersi ok capo
avatar
AlessandroC
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 226
Data d'iscrizione : 09.01.11
Località : Valli del Natisone, Friuli

Tornare in alto Andare in basso

Re: processionaria del pino

Messaggio  davide depaoli il Dom Mag 08, 2011 8:21 am

Amche qua nel novarese siamo invasi dalla processionaria e il perdurare della mancanza di pioggia ha complicato le cose,già molte persone si sono rivolte ai pronto soccorso per eruzioni cutanee tra questi anche mio suocero,da noi più che i pini hanno invaso ciliegi,albicocchi,insomma piante da frutto,anche nei boschi c'è la presenza soprattutto sulle quercie
avatar
davide depaoli
esperto meteo
esperto meteo

Messaggi : 848
Data d'iscrizione : 01.11.10
Età : 45
Località : Cameri (novara) Piemonte

Tornare in alto Andare in basso

Re: processionaria del pino

Messaggio  JACI il Dom Mag 08, 2011 9:58 am

Io vado un po’ contro corrente, non me ne vogliate… Mi è capitato di essere chiamato a togliere (tagliare e bruciare) i nidi con le larve… ricordo che la prima volta che stavo giù (mentre sopra sull'albero tagliavano) e nessuno mi aveva avvertito del “rischio” il giorno dopo avevo un fastidioso prurito alla schiena… Ma stavo sotto ai pini e sopra tagliavano! Non metto in dubbio quanto scritto sopra (o riportato), anzi buono a sapersi, tuttavia sono un po’ contro ai continui messaggi “terroristici” che i media fanno… Un conto è informare, un altro terrorizzare… Vi prego niente polemica, anzi grazie dell’informazione… Forse nella mia zona l’infestazione è ancora blanda e certi pericoli girando per i boschi ancora non se ne corrono… Dico questo perché vi posso garantire che molte persone che conosco, leggendo una inserzione come quella riportata, si chiuderebbero in casa… Io invece spero che l'uomo torni ad amare e vivere la natura non ad averne terrore e alienazione... love
avatar
JACI
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 233
Data d'iscrizione : 25.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: processionaria del pino

Messaggio  AlessandroC il Dom Mag 08, 2011 9:39 pm

ecco, altra novità, non avevo idea che prendessero di mira anche alberi differenti dalle conifere...


sono daccordo sul fatto del terrorizzare e dei media... molto spesso l'interesse è rivolto più allo scalpore per motivi credo chiari a tutti...
l'informazione molto spesso è argomento di serie B , quando invece dovrebbe servire proprio alla maggior parte delle persone, quelle che meno conoscono, per vivere meglio la propria vita, dal momento che se conosci i rischi puoi evitarli e stare sereno col mondo godendotelo...faccio un esempio: in Friuli abbiamo un problemuccio con le zecche; oltre a poter trasmettere la borreliosi di lyme, alcune sono portatrici del virus dell'encefalite da zecca o TBE, malattia praticamente mortale per cui non esiste cura, ma un vaccino preventivo si...ora, in austria questa malattia è presenta da almeno 20 anni e praticamente tutti conoscono i rischi e sono vaccinati (gratuitamente... fischio )... da noi c'è un informazione mooooolto superficiale e pochi sanno che non serve essere punti per contrarla, ma basta che la zecca depositi qualche fluido sulla pelle e che questo entri in contatto con una mucosa per essere esposti al rischio di contagio...risultato: scarso interesse alla cosa e rischio alto per i non vaccinati ...

scusate il casotto, ma spero di avere reso l'idea... Very Happy


comunque la cosa secondo me dovrebbe essere presentata così: se sai che la processionaria può creare problemi forse puoi evitare che un tuo famigliare possa andare incontro a eventi poco piacevoli, e questo ti permette di vivere all'aria aperta in modo più sereno e responsabile per quanto possibile...

avatar
AlessandroC
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 226
Data d'iscrizione : 09.01.11
Località : Valli del Natisone, Friuli

Tornare in alto Andare in basso

Re: processionaria del pino

Messaggio  gian66 il Lun Mag 09, 2011 10:07 am

grazie pere avere risposto.
nella mia zona l'articolo che ho riportato è il primo sulla carta stampata (almeno credo!), fino ad ora sicuramente non se ne ancora parlato e sopratutto fatto una buona e corretta informazione.
leggendolo mi sono chiesto:
da sempre c'è sempre stata la "processionaria"? (pensate qualcuno mi ha detto: mai vista una cosa del genere! mah...per me è la natura che si ribella).
è da considerare come una epidemia? quindi da è combattere e debellare? (da noi si sta sviluppando in alcune valli, pare solo ultimamente e i nidi sono solo sui pini)
ci sono altri casi del genere in natura che noi non siamo al corrente??
se vengo a contatto è meglio andare al pronto soccorso o ci anche sono rimedi casalinghi che funzionano??

il tutto senza fare allarmismi ma solo perchè è dovere e diritto di tutti noi sapere.

saluti



avatar
gian66
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 3872
Data d'iscrizione : 28.03.11
Età : 50
Località : Prov. di Cuneo

Tornare in alto Andare in basso

Re: processionaria del pino

Messaggio  banzai il Lun Mag 09, 2011 10:19 am

Da noi, in molti comuni dell'alto vicentino,la rimozione e/o la distruzione dei nidi di processionaria è obbligatoria oramai da parecchi anni.
Alcuni comuni mettono addirittura a disposizione dei cittadini un servizio gratuito di rimozione e di controllo dei nidi.
Una pratica alquanto strana:dove è possibile,nei mesi invernali più freddi, i nidi vengono presi a fucilate, in modo da compromettere lo svernamento delle larve.
Operai del comune, vengono con la gru, e dal cesto,"sparano" al nido. ratatatataaa
Il freddo poi dovrebbe fare il resto.


Ultima modifica di banzai il Lun Mag 09, 2011 10:20 am, modificato 1 volta (Motivazione : reply incompleto)

banzai
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 15
Data d'iscrizione : 09.03.11
Località : vicenza

http://www.bonsaiclubschio.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: processionaria del pino

Messaggio  davide depaoli il Lun Mag 09, 2011 10:31 am

Il cambiamento climatico in atto negli ultimi anni al nord Italia,piogge molto meno frequenti e mal distribuite,l'aumento delle fasi calde ha favorito l'ambiente per queste larve,comunque già se ne sentiva parlare negli anni 70
avatar
davide depaoli
esperto meteo
esperto meteo

Messaggi : 848
Data d'iscrizione : 01.11.10
Età : 45
Località : Cameri (novara) Piemonte

Tornare in alto Andare in basso

Re: processionaria del pino

Messaggio  gian66 il Lun Mag 09, 2011 12:47 pm

davide depaoli ha scritto:Il cambiamento climatico in atto negli ultimi anni al nord Italia,piogge molto meno frequenti e mal distribuite,l'aumento delle fasi calde ha favorito l'ambiente per queste larve,comunque già se ne sentiva parlare negli anni 70

pioggie molto meno frequenti!!, qui da noi (cuneo) non passa settimana che non piove almeno un giorno, si alternano giornate di caldo come ieri (25-28 gradi), a quelle freddo/umide con pioggia di oggi (10-15 gradi).
mi viene da chiederti la processionaria si sviluppa di più con il caldo o con le piogge e quindi con l'umidità?
o è solo una questione di di stagione? o temperatura??
poi...da dove arrivano??
non è un quiz, abbi pazienza, sono curioso.
ciao e grazie!
avatar
gian66
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 3872
Data d'iscrizione : 28.03.11
Età : 50
Località : Prov. di Cuneo

Tornare in alto Andare in basso

Re: processionaria del pino

Messaggio  davide depaoli il Lun Mag 09, 2011 8:35 pm

gian66 ha scritto:
davide depaoli ha scritto:Il cambiamento climatico in atto negli ultimi anni al nord Italia,piogge molto meno frequenti e mal distribuite,l'aumento delle fasi calde ha favorito l'ambiente per queste larve,comunque già se ne sentiva parlare negli anni 70

pioggie molto meno frequenti!!, qui da noi (cuneo) non passa settimana che non piove almeno un giorno, si alternano giornate di caldo come ieri (25-28 gradi), a quelle freddo/umide con pioggia di oggi (10-15 gradi).
mi viene da chiederti la processionaria si sviluppa di più con il caldo o con le piogge e quindi con l'umidità?
o è solo una questione di di stagione? o temperatura??
poi...da dove arrivano??
non è un quiz, abbi pazienza, sono curioso.
ciao e grazie!

Le piogge sono un dato di fatto,sono diminuite almeno del 30% al nord rispetto gli anni 70/80,se nella tua zona piove tutti i giorni è perchè sei sotto all'instabilità diurna che si sviluppa a ridosso delle Alpi,sul resto del nord non piove decentemente da un mese e mezzo,le ondate di calore favoriscono un ambiente prolifico per queste larve,la sua provenienza è dell'Africa settentrionale e medio oriente,paesi molto caldi e secchi,l'aumento delle temperature sul compartimento Europa meridionale ha favorito un habitat ideale per questo insetto (falena),come sia arrivata fin qua è ancora allo studio,non si sa se sia una migrazione verso nord di queste falene,oppure portate a nostra insaputa tramite i trasporti navali o aerei
avatar
davide depaoli
esperto meteo
esperto meteo

Messaggi : 848
Data d'iscrizione : 01.11.10
Età : 45
Località : Cameri (novara) Piemonte

Tornare in alto Andare in basso

Re: processionaria del pino

Messaggio  dautàrr il Lun Mag 09, 2011 9:17 pm

Ciao a tutti;
che sappia io la lotta obbligatoria alla processionaria è stata stabilita negli anni settanta quando, a causa di una annata particolarmente favorevole, le larve hanno completamente mangiato le pinete della maremma, San Rossore ecc.
Chiaramente l'allarmismo di allora era ingiustificato come adesso. Le larve si sono mangiato tutto e l'hanno successivo dieta.
Nel 93 ci fu l'allarme della Ifantria che massacrava gli aceri negundi; vi ricordate ancora o avete rimosso? Nel giro di 15 anni di allarmi ne abbiamo visti tanti.
Stamattina ho tolto dei nidi, purtroppo già vuoti, con la maglietta maniche corte: un pò di attenzione e alla fine mi sono grattato un pò il braccio destro. Niente necrosi o distacco della parte! Ma non sono rambo.
Certo che se stai in ufficio da ottobre a aprile quando esci sei un po sensibile...
zao
avatar
dautàrr
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 516
Data d'iscrizione : 06.02.10
Età : 50
Località : Bologna appennino

Tornare in alto Andare in basso

Re: processionaria del pino

Messaggio  cri393 il Lun Mag 09, 2011 9:40 pm

beh un mio cane è morto per un incontro troppo ravvicinato con la processionaria (da noi gatta) ed era un alaskan malamute da più di 50kg non certo un volpino...quindi starei attento con quelle bestiacce...ovvio se le vedi per strada non c'è da scappare....ma a togliere i nidi non andrei proprio in maglietta...
avatar
cri393
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 1154
Data d'iscrizione : 10.08.10
Località : genova

Tornare in alto Andare in basso

Re: processionaria del pino

Messaggio  gian66 il Mar Mag 10, 2011 8:07 am

davide depaoli ha scritto:
gian66 ha scritto:
davide depaoli ha scritto:Il cambiamento climatico in atto negli ultimi anni al nord Italia,piogge molto meno frequenti e mal distribuite,l'aumento delle fasi calde ha favorito l'ambiente per queste larve,comunque già se ne sentiva parlare negli anni 70

pioggie molto meno frequenti!!, qui da noi (cuneo) non passa settimana che non piove almeno un giorno, si alternano giornate di caldo come ieri (25-28 gradi), a quelle freddo/umide con pioggia di oggi (10-15 gradi).
mi viene da chiederti la processionaria si sviluppa di più con il caldo o con le piogge e quindi con l'umidità?
o è solo una questione di di stagione? o temperatura??
poi...da dove arrivano??
non è un quiz, abbi pazienza, sono curioso.
ciao e grazie!

Le piogge sono un dato di fatto,sono diminuite almeno del 30% al nord rispetto gli anni 70/80,se nella tua zona piove tutti i giorni è perchè sei sotto all'instabilità diurna che si sviluppa a ridosso delle Alpi,sul resto del nord non piove decentemente da un mese e mezzo,le ondate di calore favoriscono un ambiente prolifico per queste larve,la sua provenienza è dell'Africa settentrionale e medio oriente,paesi molto caldi e secchi,l'aumento delle temperature sul compartimento Europa meridionale ha favorito un habitat ideale per questo insetto (falena),come sia arrivata fin qua è ancora allo studio,non si sa se sia una migrazione verso nord di queste falene,oppure portate a nostra insaputa tramite i trasporti navali o aerei

grazie Davide, e grazie anche a voi che avete risposto, ho capito (è sono stato ben informato) in poco tempo, prima non ne sapevo nulla.
ora direi niente allarmismi, ma facciamo attenzione.
comunque se o quando vedo dei nidi in giro, lo segnalo a chi di dovere, in modo che si provveda subito, senza che qualcuno abbia fastidi.
ciaoo
avatar
gian66
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 3872
Data d'iscrizione : 28.03.11
Età : 50
Località : Prov. di Cuneo

Tornare in alto Andare in basso

Re: processionaria del pino

Messaggio  gian66 il Mer Mag 25, 2011 5:45 pm

Pultroppo nel mio frutteto, su un piccolo ramo di melo, ho visto un nido.
oggi ho anche visto gli inquilini del nido che passeggiavano su una foglia a lato del nido.
cosa mi consigliate di fare??
il ramo è piccolo e ci sono pochi frutti, non so se tagliarlo e poi bruciare il tutto.....oppure...
ci sarà un metoto sicuro per debellare, senza fare danni?
fatemi sapere
grazie
avatar
gian66
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 3872
Data d'iscrizione : 28.03.11
Età : 50
Località : Prov. di Cuneo

Tornare in alto Andare in basso

Re: processionaria del pino

Messaggio  JACI il Mer Mag 25, 2011 8:06 pm

gian66 ha scritto:Pultroppo nel mio frutteto, su un piccolo ramo di melo, ho visto un nido.
oggi ho anche visto gli inquilini del nido che passeggiavano su una foglia a lato del nido.
cosa mi consigliate di fare??
il ramo è piccolo e ci sono pochi frutti, non so se tagliarlo e poi bruciare il tutto.....oppure...
ci sarà un metoto sicuro per debellare, senza fare danni?
fatemi sapere
grazie

io ti consiglierei di usare il Bacillus thuringiensis var kurstaki... ti direi anche qualcos'altro in merito, ma non credo ce ne sia bisogno: non ho mai sentito che la processionaria del pino (Thaumatopoea pityocampa) attacchi il melo.
Posta una foto...
avatar
JACI
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 233
Data d'iscrizione : 25.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: processionaria del pino

Messaggio  gian66 il Gio Mag 26, 2011 6:09 pm

JACI ha scritto:
gian66 ha scritto:Pultroppo nel mio frutteto, su un piccolo ramo di melo, ho visto un nido.
oggi ho anche visto gli inquilini del nido che passeggiavano su una foglia a lato del nido.
cosa mi consigliate di fare??
il ramo è piccolo e ci sono pochi frutti, non so se tagliarlo e poi bruciare il tutto.....oppure...
ci sarà un metoto sicuro per debellare, senza fare danni?
fatemi sapere
grazie

io ti consiglierei di usare il Bacillus thuringiensis var kurstaki... ti direi anche qualcos'altro in merito, ma non credo ce ne sia bisogno: non ho mai sentito che la processionaria del pino (Thaumatopoea pityocampa) attacchi il melo.
Posta una foto...

http://i22.servimg.com/u/f22/16/52/04/59/proces11.jpg
avatar
gian66
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 3872
Data d'iscrizione : 28.03.11
Età : 50
Località : Prov. di Cuneo

Tornare in alto Andare in basso

Re: processionaria del pino

Messaggio  JACI il Gio Mag 26, 2011 6:22 pm

sono di corsa Embarassed ... tu gian con quella immagine vuoi dire che è processionaria del pino? io non credo sai... si vede poco ma comunque non credo... (ci assomiglia come nido ma la larva-bruco non mi sembra proprio).. aspettiamo qualche altro intervento più autorevole del mio... Very Happy
ciao e buona serata a tutti...
avatar
JACI
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 233
Data d'iscrizione : 25.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: processionaria del pino

Messaggio  gian66 il Gio Mag 26, 2011 6:28 pm

JACI ha scritto:sono di corsa Embarassed ... tu gian con quella immagine vuoi dire che è processionaria del pino? io non credo sai... si vede poco ma comunque non credo... (ci assomiglia come nido ma la larva-bruco non mi sembra proprio).. aspettiamo qualche altro intervento più autorevole del mio... Very Happy
ciao e buona serata a tutti...

io spero proprio di no!!! non lo avevo mai visto quel bozzolo! mentre quelli sui pini si che gli ho visti, e ci assomigliano molto.
non essendo esperto ho provato a chiedere a voi amici.
comque ci sentiamo domani
buona serata
avatar
gian66
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 3872
Data d'iscrizione : 28.03.11
Età : 50
Località : Prov. di Cuneo

Tornare in alto Andare in basso

Re: processionaria del pino

Messaggio  straker il Gio Mag 26, 2011 9:55 pm

gian66 ha scritto:
JACI ha scritto:
gian66 ha scritto:Pultroppo nel mio frutteto, su un piccolo ramo di melo, ho visto un nido.
oggi ho anche visto gli inquilini del nido che passeggiavano su una foglia a lato del nido.
cosa mi consigliate di fare??
il ramo è piccolo e ci sono pochi frutti, non so se tagliarlo e poi bruciare il tutto.....oppure...
ci sarà un metoto sicuro per debellare, senza fare danni?
fatemi sapere
grazie

io ti consiglierei di usare il Bacillus thuringiensis var kurstaki... ti direi anche qualcos'altro in merito, ma non credo ce ne sia bisogno: non ho mai sentito che la processionaria del pino (Thaumatopoea pityocampa) attacchi il melo.
Posta una foto...

http://i22.servimg.com/u/f22/16/52/04/59/proces11.jpg

potrebbe essere hyphantria cunea. personalmente sarei dell'idea di tagliare e non pensarci più. volendo, se veramente è l'hyphantria, andrebbe sempre bene il b.t. kurstaki
avatar
straker
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 733
Data d'iscrizione : 02.04.11

http://www.falispabianca.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: processionaria del pino

Messaggio  JACI il Gio Mag 26, 2011 11:24 pm

straker ha scritto:
potrebbe essere hyphantria cunea. personalmente sarei dell'idea di tagliare e non pensarci più. volendo, se veramente è l'hyphantria, andrebbe sempre bene il b.t. kurstaki

Concordo con straker…. credo che sia Hyphantria cunea (bruco americano). Ci vorrebbe un ingrandimento del bruco per essere più sicuri. Attacca anche gli alberi da frutto; in realtà è straordinariamente polifaga e perciò abbastanza comune come insetto…
La lotta consigliatati del tagliare e bruciare (lotta meccanica)credo sia abbastanza semplice se hai un nido… stai attento che anche in questo caso i peli sono urticanti… Anche in questo caso puoi usare il bacillo Thuringiensis varietà Kurstaki (che poi, se non erro, questa varietà va bene per tutte le larve di lepidotteri). Sostanzialmente tu spargi (irrori) il prodotto sulle foglie della pianta infestata e la larva, nutrendosi, ingurgita anche il batterio (in realtà ad agire è una delta-tossina presente nelle sue spore che interagisce con l’epitelio intestinale; alla fine la larva muore per setticemia). Questo è un buon momento (prima generazione) per trattare col bacillus ma ricordati di trattare alla sera perché è fotolabile ai raggi UV!!! Se poi nemmeno la lotta biologica ti aggrada puoi ricorrere a quella chimica con piretrine naturali, piretro di sintesi o altri prodotti chimici conteneti altri principi attivi (es. diflubenzuron ecc…). Ovviamente devi controllare che tale principio attivo sia registrato per quella specie vegetale che vuoi trattare (in questo caso il melo) e SOPRATTUTTO il contesto in cui ti trovi (se sei a casa tua, come credo che sia, è abbastanza OK, ma se sei in uno spazio pubblico la cosa dovrebbe cambiare…). Credo che sia capibile che io preferisco i primi due metodi… ok capo
saluti...
avatar
JACI
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 233
Data d'iscrizione : 25.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: processionaria del pino

Messaggio  gian66 il Ven Mag 27, 2011 12:26 pm

nella foto vi è l'ingrandimento
http://i22.servimg.com/u/f22/16/52/04/59/proc11.jpg

aspetto diagnosi finale
grazie
avatar
gian66
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 3872
Data d'iscrizione : 28.03.11
Età : 50
Località : Prov. di Cuneo

Tornare in alto Andare in basso

Re: processionaria del pino

Messaggio  dottciccio il Ven Mag 27, 2011 12:48 pm

con l'imaclotid vai sicuro.....ma basta qualsiasi insetticida tipo anche il rogor che è piu economico....
(dimetoato)
avatar
dottciccio
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 32
Data d'iscrizione : 26.02.11
Età : 48
Località : pula

Tornare in alto Andare in basso

Re: processionaria del pino

Messaggio  peppone il Ven Mag 27, 2011 12:56 pm

dottciccio ha scritto:con l'imaclotid vai sicuro.....ma basta qualsiasi insetticida tipo anche il rogor che è piu economico....
(dimetoato)
l'imaclotid non esiste.
esiste l'imidacloprid (confidor, gaucho et similia).
sconsiglio l'uso di questa bomba chimica dato il devastante impatto ambientale che provoca e del quale abbiamo già dato testimonianza sul forum.

******************************************************************************************************
     "La caccia è una forma secondaria di malattia mentale umana"                    

     (Theodor Heuss, Presidente della Repubblica Federale di Germania dal 1949 al 1959).
avatar
peppone
Admin
Admin

Messaggi : 13272
Data d'iscrizione : 01.10.08
Età : 47
Località : mah? chi lo sa? comunque...ORIGINARIO della bassa padana

http://lamotosega.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: processionaria del pino

Messaggio  gian66 il Ven Mag 27, 2011 1:08 pm

se ho ben capito non si tratta di processionaria.
in ogni caso prima che infestino la pianta (o addirittura tutto il frutteto) vorrei porre rimedio.
se taglio e poi brucio tutto è sufficente?? o devo proprio usare un pesticida come mi avete consigliato??
avatar
gian66
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 3872
Data d'iscrizione : 28.03.11
Età : 50
Località : Prov. di Cuneo

Tornare in alto Andare in basso

Re: processionaria del pino

Messaggio  straker il Ven Mag 27, 2011 8:03 pm

gian66 ha scritto:nella foto vi è l'ingrandimento
http://i22.servimg.com/u/f22/16/52/04/59/proc11.jpg

aspetto diagnosi finale
grazie

a me pare sempre ifantria. sono ancora larve piuttosto giovani, ma non attenderei oltre. con un metodo o con l'altro sarebbe meglio sbarazzarsene. magari non spruzzandoci sopra quello che una volta si chiamava un "prima classe" Very Happy
avatar
straker
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 733
Data d'iscrizione : 02.04.11

http://www.falispabianca.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: processionaria del pino

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum