Argomenti simili
Accedi

Ho dimenticato la password

IL NOSTRO FORUM
questo è l'unico forum in lingua italiana esclusivamente dedicato al mondo delle motoseghe, dei decespugliatori, dei vari attrezzi da taglio e delle altre attrezzature di piccole e medie dimensioni da lavoro agriboschivo. in 14 sezioni per un totale di oltre 230 sottosezioni viene trattato qualsiasi aspetto delle motoseghe, delle altre macchine da lavoro e del loro impiego: dall'officina alla manutenzione, dagli esplosi alle indicazioni sugli acquisti, dalle gamme complete dei produttori alle modalità di utilizzo. si affrontano inoltre svariati argomenti correlati quali i legnami, il lavoro in sicurezza, il giardinaggio e la meteorologia.
read the forum in other languages

MAIL DELL’ AMMINISTRATORE
per problemi di connessione, perdita password, lamentele, idee, collaborazioni, invio di materiale in pdf e altre necessità lamotosega@yahoo.it
MAIL DELLO STAFF MODERATORI
per invio foto o altre richieste staff.lamotosega@yahoo.it (la posta in arrivo verrà evasa solo agli iscritti che si qualificano con nickname del forum)
Ultimi argomenti
» Regolazione pompa olio oleomac 251
Da Nonno_sprint Ieri alle 9:22 pm

» Vecchissima Blitz 300 Electronic
Da SuperUCCU Ieri alle 9:17 pm

» OLIO MISCELA: TIPI - QUALITA' - DOSI parte 3
Da maremmano Ieri alle 9:15 pm

» contenitore benzina
Da gpf78 Ieri alle 8:56 pm

» Cuscinetto a rulli frizione incollato
Da nitro52 Ieri alle 7:50 pm

» Carburazione Active 40.40
Da MMS Ieri alle 7:42 pm

» RONCOLE - MACHETE - MANARESSI
Da RodiZegna Ieri alle 7:33 pm

» Decespugliatore troppo lungo
Da Toelupe Ieri alle 7:27 pm

» CESOIE - FORBICI - TRONCARAMI
Da invictus Ieri alle 7:05 pm

» Rottura chiavetta volano!! Aiuto
Da Alessio510 Ieri alle 6:21 pm

» ABBACCHIATORI E SCUOTITORI
Da pw31 Ieri alle 6:13 pm

» FOTO DELLE NOSTRE MOTOSEGHE DA LAVORO
Da Ceppo77 Ieri alle 5:02 pm

» Husqvarna 336
Da falcetto Ieri alle 3:56 pm

» Stihl MS271 oppure MS311
Da luca31 Ieri alle 8:23 am

» Modifica Filtro aria Goldoni UNO 8DS
Da ferrari-tractor Ieri alle 7:37 am

» Asparagi selvatici
Da loker Ieri alle 5:56 am

» Active 39.39 non esce olio catena
Da luca31 Ieri alle 1:47 am

» Castagne e castanicoltura
Da RodiZegna Dom Ott 15, 2017 9:36 pm

» Motori a basso carico, imbrattamento candela
Da Laser Dom Ott 15, 2017 8:37 pm

» Utilizzo del blocco acceleratore
Da sgaragnone Dom Ott 15, 2017 8:28 pm

» Con piante da 60cm diam - Che motosega acquistare?
Da Piero1777 Dom Ott 15, 2017 8:21 pm

» Messa in moto del soffiatore (shindaiwa)
Da simone.cc94 Dom Ott 15, 2017 7:11 pm

» coppia conica
Da luca31 Dom Ott 15, 2017 4:55 pm

» Decespugliatore Sternwins PBC431
Da nitro52 Dom Ott 15, 2017 3:20 pm

» informazioni motosega sconosciuta
Da Alessio510 Dom Ott 15, 2017 8:45 am

» Solo 636 pompa olio
Da peppe30679 Dom Ott 15, 2017 6:07 am

» prezzo legna uso civico
Da Ghepardo Sab Ott 14, 2017 8:13 pm

» OLIO CATENA
Da jackfiora Sab Ott 14, 2017 8:00 pm

» SOFFIATORI
Da Marino76 Sab Ott 14, 2017 6:56 pm

» Restauro Oleomac 240 (Papillon Cutter)
Da SuperUCCU Sab Ott 14, 2017 6:14 pm

» Colore candela stihl fr 480
Da Stepmeister Sab Ott 14, 2017 1:23 pm

» * Ricambi vari motoseghe
Da Federico Mo Sab Ott 14, 2017 10:54 am

» reastauro Stihl 064 codice colori ral
Da urcellin Sab Ott 14, 2017 7:09 am

» DECESPUGLIATORI HOBBISTICI
Da falcetto Sab Ott 14, 2017 6:18 am

» Problema carburatori zama senza l e h
Da Federico Mo Ven Ott 13, 2017 10:24 pm

» DECESPUGLIATORI:2T VS 4T
Da The Red Baron Ven Ott 13, 2017 8:45 pm

» foto di alcune membrane
Da nitro52 Ven Ott 13, 2017 2:52 pm

» Dece Kawasaki tj45 imballato
Da Stepmeister Ven Ott 13, 2017 8:37 am

» * Cerco motosega Oleomac 233 o equivalente, per ricambi
Da SuperUCCU Ven Ott 13, 2017 5:59 am

» Ingranaggi per tosasiepi
Da Stepmeister Gio Ott 12, 2017 8:35 pm

Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Statistiche
Abbiamo 16968 membri registrati
L'ultimo utente registrato è pier paolo

I nostri membri hanno inviato un totale di 222229 messaggi in 10684 argomenti
Chi è in linea
In totale ci sono 31 utenti in linea: 1 Registrato, 0 Nascosti e 30 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Ceppo77

Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 370 il Lun Mar 23, 2015 8:17 pm
Sondaggio

La Migliore Motosega Professionale da 50cc

30% 30% [ 158 ]
35% 35% [ 184 ]
12% 12% [ 64 ]
2% 2% [ 13 ]
4% 4% [ 20 ]
5% 5% [ 24 ]
2% 2% [ 11 ]
9% 9% [ 47 ]
1% 1% [ 5 ]

Totale dei voti : 526


cinipide galligeno del castagno

Pagina 2 di 7 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: cinipide galligeno del castagno

Messaggio  gian66 il Dom Mag 15, 2011 9:56 am

grazie domybsl per la bella spiegazione e per averci dato qualche speranza.
intanto nella mia zona (cuneo) il fenomeno non si è ancora ridotto, forse si sviluppa meno in altre zone del piemonte.
una domanda: le consizioni meteo possono influire sullo sviluppo della cinipide o no??
mi spego meglio: estati calde la cinipide si sviluppa di più. estati più fredde sviluppo inferiore.
ho notato che i castagni delle valli a ridosso le montagne sembrano meno infestati.
ma è solo una mia contratzione personale.
ciaoo
avatar
gian66
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 3872
Data d'iscrizione : 28.03.11
Età : 50
Località : Prov. di Cuneo

Tornare in alto Andare in basso

Re: cinipide galligeno del castagno

Messaggio  domybsl il Dom Mag 15, 2011 10:23 am

Non ho trovato in rete accenni alle temperature ed alle condizioni climatiche, penso che o non sono conosciuti o non sono rilevanti.
Invece penso che molto dipenda da come e quando il parassita ha colonizzato i vari boschi.
Sicuramente quelli di vecchia infestazione sono più parassitati di quelli di nuova infestazione.
tu non fai cenno a quale zona del Cuneense si riferiscono le tue osservazioni, e non sai neppure se in quei boschi ci sono stati lanci di coppie di Torymus.
Qui puoi dare un 'occhiata ad un altro documento che può essere interessante:
http://www.cmalpidelmare.org/Canali_Tematici/pdf/castanicoltura_cinipide.pdf
Un altro fattore può essere pure la presenza di varietà che hanno sviluppato una certa resistenza al parassita, come accenna l'articolo di cui ti ho mandato il link

domybsl
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 69
Data d'iscrizione : 01.01.11
Età : 61
Località : 50 km Nord Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: cinipide galligeno del castagno

Messaggio  gian66 il Dom Mag 15, 2011 10:32 am

domybsl ha scritto:Non ho trovato in rete accenni alle temperature ed alle condizioni climatiche, penso che o non sono conosciuti o non sono rilevanti.
Invece penso che molto dipenda da come e quando il parassita ha colonizzato i vari boschi.
Sicuramente quelli di vecchia infestazione sono più parassitati di quelli di nuova infestazione.
tu non fai cenno a quale zona del Cuneense si riferiscono le tue osservazioni, e non sai neppure se in quei boschi ci sono stati lanci di coppie di Torymus.
Qui puoi dare un 'occhiata ad un altro documento che può essere interessante:
http://www.cmalpidelmare.org/Canali_Tematici/pdf/castanicoltura_cinipide.pdf
Un altro fattore può essere pure la presenza di varietà che hanno sviluppato una certa resistenza al parassita, come accenna l'articolo di cui ti ho mandato il link

le zone del cuneese a cui mi riferisco sono le valli vermenagna e gesso, sono tipiche valli di montagna con castagni a quote di 600/800 m e anche oltre.
mi leggo il link
a risentirci
buona domenica
avatar
gian66
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 3872
Data d'iscrizione : 28.03.11
Età : 50
Località : Prov. di Cuneo

Tornare in alto Andare in basso

Re: cinipide galligeno del castagno

Messaggio  straker il Dom Mag 15, 2011 6:31 pm

belcanto ha scritto:Salve,
qualcuno sa se è vero che il cinipide è meno invasivo per i castagneti situati sopra i

500/600 metri di altitudine,come accade per altri parassiti? compliments!

Belcanto

oggi pomeriggio sono andato a fare una passeggiata con i cani sopra Donato, zona biellese ovest, in boschi misti di castagno, frassino, betulla, acero, ontano ecc., l'infestazione c'era, leggera, non certo massiva, ma era presente. magari se lanciassero adesso l'antagonista si riuscirebbe a frenarla. come altitudine ero fra i 950 ed i 1050, forse qualcosa di più
avatar
straker
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 733
Data d'iscrizione : 02.04.11

http://www.falispabianca.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: cinipide galligeno del castagno

Messaggio  tottoli livio il Dom Mag 15, 2011 6:45 pm

oggi pomeriggio ero nei boschi di castagno....e devo dire che anche qui' (verbano-cusio-ossola)300-400 m. di altitudine l'infestazione e' molto estesa... ?????

******************************************************************************************************
il micron non e' un microbo..
avatar
tottoli livio
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 4758
Data d'iscrizione : 24.01.10
Età : 50
Località : omegna (vb) piemonte

Tornare in alto Andare in basso

Re: cinipide galligeno del castagno

Messaggio  gian66 il Lun Mag 16, 2011 6:28 am

domybsl ha scritto:Non ho trovato in rete accenni alle temperature ed alle condizioni climatiche, penso che o non sono conosciuti o non sono rilevanti.
Invece penso che molto dipenda da come e quando il parassita ha colonizzato i vari boschi.
Sicuramente quelli di vecchia infestazione sono più parassitati di quelli di nuova infestazione.
tu non fai cenno a quale zona del Cuneense si riferiscono le tue osservazioni, e non sai neppure se in quei boschi ci sono stati lanci di coppie di Torymus.
Qui puoi dare un 'occhiata ad un altro documento che può essere interessante:
http://www.cmalpidelmare.org/Canali_Tematici/pdf/castanicoltura_cinipide.pdf
Un altro fattore può essere pure la presenza di varietà che hanno sviluppato una certa resistenza al parassita, come accenna l'articolo di cui ti ho mandato il link

ho letto il link, il documento da una buona spegazione sul problema cinipide, spero che quanto è stato scritto si avveri al più presto, e si faccia più informazione.
avatar
gian66
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 3872
Data d'iscrizione : 28.03.11
Età : 50
Località : Prov. di Cuneo

Tornare in alto Andare in basso

Re: cinipide galligeno del castagno

Messaggio  belcanto il Lun Mag 16, 2011 5:34 pm

Salute,
altro che altitudine,ecco cosa c'è nel mio castagneto:

Su piante millenarie di marone biondo come questa:quasi otto metri di circonferenza.
Si seccherà?




Belcanto
avatar
belcanto
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 920
Data d'iscrizione : 12.11.10
Età : 70
Località : 44°10'19N - 11°05'05E

Tornare in alto Andare in basso

Re: cinipide galligeno del castagno

Messaggio  ferrari-tractor il Lun Mag 16, 2011 6:23 pm

belcanto ha scritto:Salute,
altro che altitudine,ecco cosa c'è nel mio castagneto:
Su piante millenarie di marone biondo come questa:quasi otto metri di circonferenza.
Si seccherà?
Ehm... qui da me si vede ben di peggio: la cosa peggiore sono le galle sui rami e non sulle foglie come nel tuo caso.
Le foglie cadono in ogni caso, i rami invece seccano e sono fonte di cancro...

Dalla seconda foto la copertura fogliare è buona, dalla mia limitata esperienza mi sembra di poter dire che i punti che manifestano per primi segni di sofferenza sono le punte più alte della chioma, anche se l'infestazione è spesso maggiore negli strati bassi.

PS: Hai delle belle piante ok capo
avatar
ferrari-tractor
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 8340
Data d'iscrizione : 19.04.10
Età : 36
Località : Prov. Cuneo

Tornare in alto Andare in basso

Re: cinipide galligeno del castagno

Messaggio  luigi-vign il Lun Mag 16, 2011 9:42 pm

anche qui da me nella provincia di viterbo il problema della cinipide sta facendo molti danni, ne l giro di 4 -5 anni ha attaccato tutti i castagni della zona.
molti hanno provato ogni tipo di pesticidi ma l'unica speranza concreta l'inseto antagonista, speriamo bene
avatar
luigi-vign
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 81
Data d'iscrizione : 02.11.10
Età : 30
Località : vignanello

Tornare in alto Andare in basso

Re: cinipide galligeno del castagno

Messaggio  ferrari-tractor il Mar Mag 17, 2011 7:40 pm

EDIT: il link qui sotto è stato proposto da domybsl una pagina fa
http://www.cmalpidelmare.org/Canali_Tematici/pdf/castanicoltura_cinipide.pdf

L'antagonista sta nelle galle secche dell'anno precedente (quelle secche per intenderci).
Quindi non bisogna bruciare o tritare i residui di potatura a fine inverno/primavera per permettere che l'antagonista sfarfalli, ma eventualmente farlo dopo il 20 maggio.


Ultima modifica di ferrari-tractor il Mer Mag 18, 2011 3:33 pm, modificato 2 volte (Motivazione : citazione domybsl)
avatar
ferrari-tractor
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 8340
Data d'iscrizione : 19.04.10
Età : 36
Località : Prov. Cuneo

Tornare in alto Andare in basso

Re: cinipide galligeno del castagno

Messaggio  Nonno_sprint il Mar Mag 17, 2011 8:38 pm

ferrari-tractor ha scritto:
L'antagonista sta nelle galle secche dell'anno precedente (quelle secche per intenderci).
Quindi non bisogna bruciare o tritare i residui di potatura a fine inverno/primavera per permettere che l'antagonista sfarfalli, ma eventualmente farlo dopo il 20 maggio.
La stessa cosa mi fu suggerita da vecchi volponi maestri potatori con la "P" maiuscola parecchi anni fà per alcune piante di olivo, misteriosamente alcuni rami seccavano senza una causa precisa.
avatar
Nonno_sprint
ex moderatori
ex moderatori

Messaggi : 4133
Data d'iscrizione : 03.01.10
Località : Sud Gargano

Tornare in alto Andare in basso

Re: cinipide galligeno del castagno

Messaggio  Drago 100 il Mar Mag 17, 2011 10:55 pm

Ecco alcune foto fatte stasera ad un giovane castagno, domani controllo meglio, ma sembra che l'infestazione sia minore dell'anno scorso

avatar
Drago 100
ex moderatori
ex moderatori

Messaggi : 1063
Data d'iscrizione : 08.10.08
Età : 48

Tornare in alto Andare in basso

Re: cinipide galligeno del castagno

Messaggio  gian66 il Mer Mag 18, 2011 1:49 pm

ferrari-tractor ha scritto:Per chi ha il bosco in una zona in cui sono stati rilasciati gli insetti antagonisti, leggete qui:
http://www.cmalpidelmare.org/Canali_Tematici/pdf/castanicoltura_cinipide.pdf



se ho letto bene!! è uguale al file invito da domybsl alcuni gioni fà (15 maggio), a chi è interessato, consiglio di snort leggerlo assolutamente e bene, ci sono informazioni importanti.
innoltre fate sapere in giro ai vs. amici.
una buona informazione è importante per poter combattere la cinipide.
avatar
gian66
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 3872
Data d'iscrizione : 28.03.11
Età : 50
Località : Prov. di Cuneo

Tornare in alto Andare in basso

Re: cinipide galligeno del castagno

Messaggio  ferrari-tractor il Mer Mag 18, 2011 3:30 pm

gian66 ha scritto:
se ho letto bene!! è uguale al file invito da domybsl alcuni gioni fà (15 maggio)
Si, è lo stesso file, chiedo scusa ma non me ne ero accorto Embarassed
avatar
ferrari-tractor
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 8340
Data d'iscrizione : 19.04.10
Età : 36
Località : Prov. Cuneo

Tornare in alto Andare in basso

Re: cinipide galligeno del castagno

Messaggio  gian66 il Mer Mag 18, 2011 3:55 pm

ferrari-tractor ha scritto:
gian66 ha scritto:
se ho letto bene!! è uguale al file invito da domybsl alcuni gioni fà (15 maggio)
Si, è lo stesso file, chiedo scusa ma non me ne ero accorto Embarassed

figurati! nessune scuse, anzi...è meglio che questo file "giri" il più possibile, a mio avviso è ben fatto.
se ci sono altri scritti a riguardo fate sapere
grazie!
avatar
gian66
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 3872
Data d'iscrizione : 28.03.11
Età : 50
Località : Prov. di Cuneo

Tornare in alto Andare in basso

Re: cinipide galligeno del castagno

Messaggio  domybsl il Dom Mag 22, 2011 4:07 pm

straker ha scritto:

oggi pomeriggio sono andato a fare una passeggiata con i cani sopra Donato, zona biellese ovest, in boschi misti di castagno, frassino, betulla, acero, ontano ecc., l'infestazione c'era, leggera, non certo massiva, ma era presente. magari se lanciassero adesso l'antagonista si riuscirebbe a frenarla. come altitudine ero fra i 950 ed i 1050, forse qualcosa di più
Non è così semplice il discorso, il Torymus per svilupparsi ha bisogno delle galle infestate dal Cinipide.
Paradossalmente se non ci fosse il cinipide, anche il torymus non avrebbe la possibilità si svilupparsi.
Quindi più pesantemente infestato è il castagneto , e meglio si sviluppa la popolazione dei torymus.
ok capo
Ed al momento l'esigenza primaria è quella di acclimatare e fare diffondere sul territorio il parassitoide. Wink

domybsl
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 69
Data d'iscrizione : 01.01.11
Età : 61
Località : 50 km Nord Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: cinipide galligeno del castagno

Messaggio  Pino71 il Lun Mag 23, 2011 6:50 am

Ieri ho avuto la conferma che anche qui in Calabria l'infestazione è molto avanzata.
Nelle mie zone (alta collina - Altipiano del Poro)) non ci sono boschi ma alberi sparsi e tutti sono massicciamente infestati.
Saluti

Pino71
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 140
Data d'iscrizione : 25.02.10
Località : Joppolo (VV)

Tornare in alto Andare in basso

Re: cinipide galligeno del castagno

Messaggio  belcanto il Lun Mag 23, 2011 11:58 am

domybsl ha scritto:
Paradossalmente se non ci fosse il cinipide, anche il torymus non avrebbe la possibilità si svilupparsi.
Quindi più pesantemente infestato è il castagneto , e meglio si sviluppa la popolazione dei torymus.
Salute,
se le cose stanno così,non esiste la possibilità che l'infestante venga debellato,si raggiungerà un equilibrio nel quale entrambe le specie sopravviveranno:
A quale livello???
Sbaglio? hipno

Belcanto
avatar
belcanto
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 920
Data d'iscrizione : 12.11.10
Età : 70
Località : 44°10'19N - 11°05'05E

Tornare in alto Andare in basso

Re: cinipide galligeno del castagno

Messaggio  dautàrr il Lun Mag 23, 2011 10:40 pm

belcanto ha scritto:
domybsl ha scritto:
Paradossalmente se non ci fosse il cinipide, anche il torymus non avrebbe la possibilità si svilupparsi.
Quindi più pesantemente infestato è il castagneto , e meglio si sviluppa la popolazione dei torymus.
Salute,
se le cose stanno così,non esiste la possibilità che l'infestante venga debellato,si raggiungerà un equilibrio nel quale entrambe le specie sopravviveranno:
A quale livello???
Sbaglio? hipno

Belcanto

Il ragionamento non fa una piega;
per esempio, nonostante pirimor confidor decis ecc gli afidi sopravvivono alla grande.
Zao
avatar
dautàrr
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 516
Data d'iscrizione : 06.02.10
Età : 50
Località : Bologna appennino

Tornare in alto Andare in basso

Re: cinipide galligeno del castagno

Messaggio  domybsl il Dom Mag 29, 2011 10:18 am

belcanto ha scritto:
domybsl ha scritto:
Paradossalmente se non ci fosse il cinipide, anche il torymus non avrebbe la possibilità si svilupparsi.
Quindi più pesantemente infestato è il castagneto , e meglio si sviluppa la popolazione dei torymus.
Salute,
se le cose stanno così,non esiste la possibilità che l'infestante venga debellato,si raggiungerà un equilibrio nel quale entrambe le specie sopravviveranno:
A quale livello???
Sbaglio? hipno

Belcanto
Una volta che il parassitoide , si è acclimatato ed è entrato in sincronia con il cinipide per quanto riguarda il tempo di sfarfallamento, gli esperti, sulla base dell'esperienza giapponese, dicono che la presenza del parassita dovrebbe ridursi al 3% di quella che è considerata una infestazione massiccia come quella che si è verificata in vari posti.
Quindi diciamo che l'infestazione assumerebbe un livello fisiologico, e sarebbe assolutamente tollerabile. compliments!

domybsl
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 69
Data d'iscrizione : 01.01.11
Età : 61
Località : 50 km Nord Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: cinipide galligeno del castagno

Messaggio  dautàrr il Mar Mag 31, 2011 8:38 pm

avatar
dautàrr
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 516
Data d'iscrizione : 06.02.10
Età : 50
Località : Bologna appennino

Tornare in alto Andare in basso

Re: cinipide galligeno del castagno

Messaggio  Pino71 il Mer Giu 01, 2011 6:45 am

Domenica sono stato dalla parte ionica della Calabria (Soverato e dintorni), anche la l'infestazione è massiccia.
Quindi sia la provincia di VV che quella di CZ sono infestate, delle altre provincie non ho notizie.
Saluti

Pino71
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 140
Data d'iscrizione : 25.02.10
Località : Joppolo (VV)

Tornare in alto Andare in basso

Re: cinipide galligeno del castagno

Messaggio  dautàrr il Ven Giu 03, 2011 7:50 pm

Leggere leggere

Notte


Ultima modifica di Nonno_sprint il Dom Ago 07, 2011 4:49 pm, modificato 1 volta (Motivazione : Eliminato link)
avatar
dautàrr
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 516
Data d'iscrizione : 06.02.10
Età : 50
Località : Bologna appennino

Tornare in alto Andare in basso

Re: cinipide galligeno del castagno

Messaggio  dautàrr il Mar Feb 07, 2012 2:11 pm

Invio io link alla rivista degli agrotecnici; pag 44
http://www.agrotecnici.it/l%27agrotecnico%20oggi/2012/CV_Gennaio12.pdf
Zao
avatar
dautàrr
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 516
Data d'iscrizione : 06.02.10
Età : 50
Località : Bologna appennino

Tornare in alto Andare in basso

Re: cinipide galligeno del castagno

Messaggio  gian66 il Mar Feb 07, 2012 2:53 pm

interessante il resoconto, .... semplice e ben fatto.
grazie!! anche per la rivista.

saluti
avatar
gian66
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 3872
Data d'iscrizione : 28.03.11
Età : 50
Località : Prov. di Cuneo

Tornare in alto Andare in basso

Re: cinipide galligeno del castagno

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 7 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum