Accedi

Ho dimenticato la password

IL NOSTRO FORUM
questo è l'unico forum in lingua italiana esclusivamente dedicato al mondo delle motoseghe, dei decespugliatori, dei vari attrezzi da taglio e delle altre attrezzature di piccole e medie dimensioni da lavoro agriboschivo. in 14 sezioni per un totale di oltre 230 sottosezioni viene trattato qualsiasi aspetto delle motoseghe, delle altre macchine da lavoro e del loro impiego: dall'officina alla manutenzione, dagli esplosi alle indicazioni sugli acquisti, dalle gamme complete dei produttori alle modalità di utilizzo. si affrontano inoltre svariati argomenti correlati quali i legnami, il lavoro in sicurezza, il giardinaggio e la meteorologia.
read the forum in other languages

MAIL DELL’ AMMINISTRATORE
per problemi di connessione, perdita password, lamentele, idee, collaborazioni, invio di materiale in pdf e altre necessità lamotosega@yahoo.it
MAIL DELLO STAFF MODERATORI
per invio foto o altre richieste staff.lamotosega@yahoo.it (la posta in arrivo verrà evasa solo agli iscritti che si qualificano con nickname del forum)
Ultimi argomenti
» come rovinare una catena ed una giornata
Da Elciu Oggi alle 12:50 am

» Microescavatori 5 qli
Da fiat300dt Oggi alle 12:45 am

» Stihl 026 pompa olio
Da belcanto Ieri alle 8:50 pm

» Barre con sistema "lubri-jet"
Da luca31 Ieri alle 8:13 pm

» Manuale officina per Oleomac 251 + esplosi per reperire ricambi
Da falcetto Ieri alle 7:40 pm

» CHE ALBERO E'? CHE PIANTA E'? CHE FIORE E'?
Da marvinm Ieri alle 7:35 pm

» Acquisto motosega 50cc Dolmar PS5105/Husqvarna 550XP
Da alxrilli Ieri alle 7:08 pm

» marchio jonsered
Da simone.cc94 Ieri alle 5:46 pm

» MOTOSEGHE CINESI parte 2
Da simmy106 Ieri alle 1:00 pm

» SOFFIATORI
Da simmy106 Ieri alle 12:50 pm

» ripristino decespugliatore
Da Kromer Ieri alle 11:54 am

» nuova husqvarna 565xp
Da Luigite Ieri alle 6:56 am

» Castor c40
Da MainecooN Ven Feb 16, 2018 8:48 pm

» idea per rimuovere una pianta incastrata
Da lore70 Ven Feb 16, 2018 8:00 pm

» ASCE - ACCETTE parte 4
Da gian66 Ven Feb 16, 2018 11:47 am

» Acquisto motosega da potatura
Da luca31 Gio Feb 15, 2018 9:15 pm

» Aste per potatura fisse, telescopiche, svettatoi
Da pellegrinelli roberto Gio Feb 15, 2018 8:03 pm

» Problema Echo cs-351wes
Da manuel55 Gio Feb 15, 2018 6:32 pm

» Carter oleomac
Da angeloz Gio Feb 15, 2018 6:10 pm

» Husqvarna 268 XP Special, restauro/messa a punto
Da angeloz Gio Feb 15, 2018 5:36 pm

» che motosega è ?
Da Alessio510 Gio Feb 15, 2018 4:01 pm

» Tubicini adatti alla benzina
Da alxrilli Gio Feb 15, 2018 1:46 pm

» Valutazione abbattimento alberi in giardino
Da luca31 Gio Feb 15, 2018 10:48 am

» Acquisto motosega da 50cc - consigli
Da luca31 Gio Feb 15, 2018 10:12 am

» Restauro mcculloch mac 10-10
Da speedsonic Gio Feb 15, 2018 9:37 am

» McCulloch Pro Mac 10-10 / Alpina A-40
Da stewe Gio Feb 15, 2018 8:47 am

» DISERBANTI
Da simmy106 Gio Feb 15, 2018 5:57 am

» pompa elettrica
Da Motosegaro 94 Mer Feb 14, 2018 8:39 pm

» OLIO CATENA
Da simmy106 Mer Feb 14, 2018 6:06 pm

» echo cs 2600 es
Da Nonno_sprint Mer Feb 14, 2018 5:54 pm

» Alpina A40E - non parte
Da silvo Mer Feb 14, 2018 5:38 pm

» OLEANDRO - Potatura e consigli
Da Issels03 Mer Feb 14, 2018 3:48 pm

» echo cs 2700es service
Da ferrari-tractor Mer Feb 14, 2018 10:05 am

» Acquisto motosega
Da luca31 Mar Feb 13, 2018 10:03 pm

» motore diesel che fuma
Da sgaragnone Mar Feb 13, 2018 9:59 pm

» tagliaerba SOLO 1982
Da Motosegaro 94 Mar Feb 13, 2018 8:38 pm

» Ciao, Peppone
Da fiat300dt Mar Feb 13, 2018 8:04 pm

» legafascine.
Da Vincenzo Leonardo Mar Feb 13, 2018 7:17 pm

» Riparazione freni motoagricole
Da hokkaido254vl Mar Feb 13, 2018 6:32 pm

» Le mie motoseghe
Da Alessio510 Mar Feb 13, 2018 2:21 pm

Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Statistiche
Abbiamo 17426 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Gabriel

I nostri membri hanno inviato un totale di 228469 messaggi in 11015 argomenti
Chi è in linea
In totale ci sono 37 utenti in linea: 3 Registrati, 0 Nascosti e 34 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Elciu, fiat300dt, Issels03

Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 370 il Lun Mar 23, 2015 8:17 pm
Sondaggio

La Migliore Motosega Professionale da 50cc

30% 30% [ 158 ]
35% 35% [ 184 ]
12% 12% [ 64 ]
2% 2% [ 13 ]
4% 4% [ 20 ]
5% 5% [ 24 ]
2% 2% [ 11 ]
9% 9% [ 47 ]
1% 1% [ 5 ]

Totale dei voti : 526


manici degli attrezzi

Pagina 5 di 17 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 11 ... 17  Seguente

Andare in basso

Re: manici degli attrezzi

Messaggio  Poseidon X6 il Sab Nov 09, 2013 5:15 pm

Ho accorpato il tuo post in un argomento già esistente.
Io spacco parecchio con la mazza scure a mano, anche per un paio di ore e il problema che ipotizzi non mi si è mai verificato, anche con manici di faggio da ferramenta.
avatar
Poseidon X6
ex moderatori
ex moderatori

Messaggi : 2871
Data d'iscrizione : 26.07.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: manici degli attrezzi

Messaggio  Dan56k il Sab Nov 09, 2013 5:28 pm

Manico di legno spaccato in testa + cuneo di legno + vinavil, e sei a posto.
Dan
avatar
Dan56k
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 2621
Data d'iscrizione : 15.12.11
Località : Perugia

Tornare in alto Andare in basso

Re: manici degli attrezzi

Messaggio  marco63 il Sab Nov 09, 2013 5:48 pm

Dan56k ha scritto:Manico di legno spaccato in testa + cuneo di legno + vinavil, e sei a posto.
Dan
Magari aggiungi anche un piccolo cuneo in metallo di traverso per bloccare anche in lunghezza e non solo in larghezza e sei più tranquillo ok capo 
avatar
marco63
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 527
Data d'iscrizione : 27.04.12
Età : 54
Località : Ticino

Tornare in alto Andare in basso

Re: manici degli attrezzi

Messaggio  Stefano89 il Sab Nov 09, 2013 6:02 pm

Dan56k ha scritto:Manico di legno spaccato in testa + cuneo di legno + vinavil, e sei a posto.
Dan
 
 
Dunque, aspetta, intendi dire che devo fare cosi:
 

 
Giusto ?
 
Se è si, il cuneo di legno deve essere della stessa essenza del manico ?

Stefano89
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 108
Data d'iscrizione : 23.08.13
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: manici degli attrezzi

Messaggio  peppone il Sab Nov 09, 2013 6:06 pm

Stefano89 ha scritto:Di solito per questo inconveniente, metto l'ascia inserita con il manico in un secchio d'acqua e il problema non si pone, però in acqua l'ascia non ci può stare per 10 minuti, o in un tempo breve, ma ci deve stare per qualche ora buona, quindi questo sistema lo si può adottare a fine lavoro.
questo sistema è il migliore in assoluto per accorciare rapidamente la vita di qualsiasi manico in legno: bagna e asciuga, bagna e asciuga dai e dai il legno si indebolisce, si fessura e aumenta il rischio che, pur non presentando danni visibili ad occhio nudo, prima o poi di colpo ceda e si spezzi trasformando l'attrezzo in un autentico pericolo. i manici in legno non vanno bagnati e teoricamente andrebbero addirittura custoditi in un ambiente con umidità normale e soprattutto stabile.

******************************************************************************************************
     "La caccia è una forma secondaria di malattia mentale umana"                    

     (Theodor Heuss, Presidente della Repubblica Federale di Germania dal 1949 al 1959).
avatar
peppone
Admin
Admin

Messaggi : 13272
Data d'iscrizione : 01.10.08
Età : 48
Località : mah? chi lo sa? comunque...ORIGINARIO della bassa padana

http://lamotosega.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: manici degli attrezzi

Messaggio  Dan56k il Sab Nov 09, 2013 6:19 pm

Stefano89 ha scritto:
 
Dunque, aspetta, intendi dire che devo fare cosi:
 
Esatto. Non c'è bisogno che le essenze siano le stesse. Io non ho mai bagnato una testa d'ascia in vita mia.
Anche il consiglio di Marco63 è da tenere in considerazione.
Dan


Ultima modifica di Dan56k il Sab Nov 09, 2013 6:24 pm, modificato 1 volta (Motivazione : Aggiunta)
avatar
Dan56k
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 2621
Data d'iscrizione : 15.12.11
Località : Perugia

Tornare in alto Andare in basso

Re: manici degli attrezzi

Messaggio  beppe65 il Sab Nov 09, 2013 6:35 pm

Stefano89 ha scritto:
La mia scure ( accetta ), aveva il manico in fibra di vetro giallo della Maurer, si è lesionato...
Curiosità: come hai fatto a lesionarlo?
peppone ha scritto:
Stefano89 ha scritto:Di solito per questo inconveniente, metto l'ascia inserita con il manico in un secchio d'acqua e il problema non si pone, però in acqua l'ascia non ci può stare per 10 minuti, o in un tempo breve, ma ci deve stare per qualche ora buona, quindi questo sistema lo si può adottare a fine lavoro.
questo sistema è il migliore in assoluto per accorciare rapidamente la vita di qualsiasi manico in legno: bagna e asciuga, bagna e asciuga dai e dai il legno si indebolisce, si fessura e aumenta il rischio che, pur non presentando danni visibili ad occhio nudo, prima o poi di colpo ceda e si spezzi trasformando l'attrezzo in un autentico pericolo. i manici in legno non vanno bagnati e teoricamente andrebbero addirittura custoditi in un ambiente con umidità normale e soprattutto stabile.
Giustissimo.
Evitare quindi di lasciarli a lungo vicino a fonti di calore pena frattura del manico stesso.
avatar
beppe65
ex moderatori
ex moderatori

Messaggi : 6028
Data d'iscrizione : 02.10.10
Età : 52
Località : bergamo

Tornare in alto Andare in basso

Re: manici degli attrezzi

Messaggio  ferrari-tractor il Sab Nov 09, 2013 7:54 pm

Hai rotto un manico in vetroresina? azz 
Io uso solo manici in legno, MAI messi a bagno, se il manico è fissato con la pressione opportuna nell'occhio e ha la giusta conicità non si allenta anche se ti dimenti l'ascia al sole, spalma di grasso il manico prima di infilarlo. La procedura è descritta in questo topic e in ASCE-ACCETTE.
Se il manico è diritto e non sagomato alla canadese sconsigno l'uso di cunei che te lo indeboliscono.
avatar
ferrari-tractor
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 8806
Data d'iscrizione : 19.04.10
Età : 37
Località : Prov. Cuneo

Tornare in alto Andare in basso

Re: manici degli attrezzi

Messaggio  Stefano89 il Sab Nov 09, 2013 7:55 pm

Eh come ho fatto a lesionarlo ?.....a forza di dare botte, mazzate, ecc...... ora ti spiego: quando mi capitano ciocchetti odiosi, che si spaccano con difficoltà, punto l'accetta al centro del ciocchetto, e comincio a menare sulla testa con la mazza, a un certo punto, il manico può capitare di toccare  la superficie del ciocchetto man mano che essa cala in fondo, il ciocco si spacca, però il manico viene barbaramente "torturato" dal fatto che la percussione lo spinge giù, ma è frenato dal ciocchetto, e cosi non resistendo alla forza si lesiona. Non so se immaginate ciò che sto dicendo. Ringrazio Peppone che mi ha fatto capire che il metodo di bagnare in acqua è in fondo sbagliato.....ero convinto Shocked che al legno non facesse troppo male...invece, buono a sapersi ok capo 
 
Ricapitolando, giusto per vedere se ho capito e se questa volta procedo nella maniera più corretta:
 
Allora per prima cosa, intesto la testa del manico, facendo la cava, cosi: 

  
poi, dopoinserisco l'ascia da sotto, nel verso giusto, e battendo le  varie percussioni portano il ferro d'ascia all'apice del manico:
 
 
 
poi una volta arrivata all'apice, inserisco il cuneo:
 
 
 
Spero che siate d'accordo su tutto questo ordine cronologico per sostituire il manico, e soprattutto sul fatto di inserire il ferro d'ascia dalla parte sotto e spingerlo con le percussioni fino sopra all'apice del manico......(a me hanno insegnato sempre fino ad ora che il ferro lo si inserisce da sotto il manico e nel verso giusto, battendo, lo si porta  sopra, ma non so voi se fate cosi fischio ) 
 
P.S: il mio manico non è sagomato alla canadese, bensì è normale, cosi: 
 


Ultima modifica di falcetto il Dom Nov 10, 2013 7:23 am, modificato 3 volte (Motivazione : aggiunta di un informazione (P.S.))

Stefano89
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 108
Data d'iscrizione : 23.08.13
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: manici degli attrezzi

Messaggio  beppe65 il Sab Nov 09, 2013 8:14 pm

Stefano89 ha scritto:Eh come ho fatto a lesionarlo ?.....a forza di dare botte, mazzate, ecc...... ora ti spiego: quando mi capitano ciocchetti odiosi, che si spaccano con difficoltà, punto l'accetta al centro del ciocchetto, e comincio a menare sulla testa con la mazza, a un certo punto, il manico può capitare di toccare  la superficie del ciocchetto man mano che essa cala in fondo, il ciocco si spacca, però il manico viene barbaramente "torturato" dal fatto che la percussione lo spinge giù, ma è frenato dal ciocchetto, e cosi non resistendo alla forza si lesiona.
Premetto che se la tecnica che utilizzi per spaccar legna è quella descritta, ti conviene lasciar perdere l'accetta in generale e comprarti un bel cuneo, visto che la mazza già la possiedi.
Ciò detto, mi permetto di osservare che, in ogni caso, un buon manico in fibra, e non certo quello della Maurer che è prodotto in Cina con materiale cinese,resiste anche alle procedure scellerate a cui l'hai sottoposto: alle peggio si stacca la testa dell'accetta ma il resto rimane integro.
Concludo con una riflessione di natura economica: un'accetta della Maurer costa al pubblico circa sette euro iva inclusa: non ti conveniva forse comprarne una nuova??
Meditate, gente, meditate.
Beppe
avatar
beppe65
ex moderatori
ex moderatori

Messaggi : 6028
Data d'iscrizione : 02.10.10
Età : 52
Località : bergamo

Tornare in alto Andare in basso

Re: manici degli attrezzi

Messaggio  ferrari-tractor il Sab Nov 09, 2013 8:16 pm

Come a detto Beppe, comprane una nuova.
Due cose da tenere a mente:

1) non si batte MAI con una mazza o martello su un'acetta o un'ascia da taglio.
Si deforma l'occhio e lo si rompe, con un occhio deformato non riesci più a mettere il manico in modo che faccia tenuta.
le uniche che sopportano le botte sono le mazzescuri, che sono appunto fatte per spaccare la legna

2) i manici all'italiana (o in forum inglesi alla francese) tengono per conicita della testa del manico.
NON bisogna usare cunei per un manico nuovo, bisogna verificare che la conicità dell'occhio e del manico sia compatibile ed evantualmente limare il manico.
avatar
ferrari-tractor
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 8806
Data d'iscrizione : 19.04.10
Età : 37
Località : Prov. Cuneo

Tornare in alto Andare in basso

Re: manici degli attrezzi

Messaggio  Stefano89 il Sab Nov 09, 2013 8:31 pm

Lo so, lo so, quella mia tecnica l'ho adottata perché mi mancano i veri cunei, dovrei acquistarli, se avessi avuto i cunei non mi sarei mai azzardato a battere sull'accetta....quindi l'ho fatto per sopravvivenza.

Ormai ho acquistato il manico di legno....mi consigliate addirittura di comprare una accetta intera nuova ?

No no, ormai devo impiegare quel manico...

Ed essendo dritto, quindi non devo usare nessun cuneo ?...niente ?

Stefano89
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 108
Data d'iscrizione : 23.08.13
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: manici degli attrezzi

Messaggio  peppone il Sab Nov 09, 2013 8:55 pm

Stefano89 ha scritto:Ringrazio Peppone che mi ha fatto capire che il metodo di bagnare in acqua è in fondo sbagliato.....ero convinto Shocked che al legno non facesse troppo male...invece, buono a sapersi
io sono nato e cresciuto nell'azienda agricola di mio nonno paterno, nella bassa emiliana.
eravamo una grande famiglia allargata: c'era mio nonno, mia nonna, le 3 sorelle di mio nonno, mia mamma, mio papà ed io.
era una azienda agricolo/boschiva molto grossa ed importante all'epoca (oltre 90 dipendenti) e questo fece la fortuna di mio nonno, il quale potè far studiare mio padre.
mio padre della terra sapeva giusto che è quella cosa che sta sotto i nostri piedi: era stato allevato per diventare un intellettuale e dei lavori manuali ne sapeva nulla.
io, invece, ero da mio nonno considerato il destinatario per proseguire l'impresa agricola di famiglia.
ma facciamola breve: quando a 11 anni andai in prima media il professore di educazione tecnica mi disse che per la lezione successiva avrei dovuto portare a scuola un martello. comunicai la cosa a mio padre il quale ne prese uno a caso dall'officina della azienda di mio nonno e lo mise a bagno nell'acqua.
la sera prima del giorno fatidico in cui avrei dovuto portare a scuola il martello, a cena, io chiesi "papà, è pronto il mio martello?" e lui "dopocena lo tolgo dalla bacinella e domani puoi portarlo a scuola".
mio nonno alzò un sopracciglio e chiese "al bambino serve un martello per la scuola?", mio padre disse di sì.
mio nonno guardò mio padre, poi guardò me e mi disse "te lo do io domattina il martello giusto".
finita la cena fui mandato a dormire (h 20 e 30, canonico per la nostra generazione...), ma da sopra sentivo gli adulti parlare. e sentivo mio nonno che spiegava a mio padre esattamente quello che io ho scritto prima: che i manici degli attrezzi non vanno messi a mollo nell'acqua...è pericoloso e controproducente.
l'indomani mio nonno mi diede da portare a scuola un vecchio martello che aveva forgiato suo nonno (quindi il mio quadrisavolo) che era fabbro alla fine del 1800. aveva ancora il manico originale in bosso.
un perfetto manico che aveva cento anni.
feci un gran figurone con il mio bellissimo martello antico, nessuno si fece male e quel martello lo ho ancora adesso io. sempre con il suo manico originale in bosso, perfetto ed intonso. a volte lo adopero ancora.

a mio nonno devo il 100 per 100 di quanto io so sull'abbattimento di una pianta, sull'uso del legname, sulla agricoltura e sulla frutticoltura, sulla conservazione e manutenzione delle attrezzature, su mille altre cose e soprattutto sul rispetto e sulla dignità relativi al mondo del lavoro fatto con il sudore.

vi ho tediati con questa storia solo per far passare alcuni messaggi...

uno è palese e fondamentale: se ciascuno di noi si consultasse più spesso con il proprio nonno o anche con un non parente ma comunque un anziano...disporrebbe di una banca di informazioni, di verità e di saperi assolutamente impareggiabile.

non sapete una cosa relativa ad un'antica arte?
ok: prima di cercarla su internet provate a chiedere ad un vecchio del vostro paese: 8 su 10 vi insegna la cosa giusta.

scusate la lunga digressione, spero di non avervi annoiati.
fine OT.


Ultima modifica di peppone il Sab Nov 09, 2013 11:16 pm, modificato 1 volta (Motivazione : correzione ortografica)

******************************************************************************************************
     "La caccia è una forma secondaria di malattia mentale umana"                    

     (Theodor Heuss, Presidente della Repubblica Federale di Germania dal 1949 al 1959).
avatar
peppone
Admin
Admin

Messaggi : 13272
Data d'iscrizione : 01.10.08
Età : 48
Località : mah? chi lo sa? comunque...ORIGINARIO della bassa padana

http://lamotosega.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: manici degli attrezzi

Messaggio  Stefano89 il Sab Nov 09, 2013 9:33 pm

Gran bella storia Peppone, davvero, è bello avere dei nonni che ti insegnano, ma a me purtroppo sono morti quando ero in tenera età, e non ho potuto apprendere nulla da loro.....

Stefano89
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 108
Data d'iscrizione : 23.08.13
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: manici degli attrezzi

Messaggio  Stefano89 il Sab Nov 09, 2013 11:04 pm

Scusate eh, non ci sto capendo nulla, ho un pò di confusione, è nato un pochino di disordine, per favore torniamo all'argomento, aiutatemi per favore a capire meglio la questione, vi prego:
 
Questa è l'accetta da Taglio con il manico modello Canadese:
 

 
Giusto ?
 
Se è si, il manico si inserisce nell'occhio dell'accetta dalla parte inferiore (dalla zona colorata in blu mostrata in foto) e portare  il bordo superiore dell'accetta (messa nel verso giusto) fino a paro testa del manico.
E poi fermata con dei cunei.
 
Ok ?
 
Gentilmente, qualcuno mi può confermare questa cosa ?
 
 
P.S: non vi sto prendendo in giro, sul serio, ho seri dubbi e purtroppo non ho nessun anziano a cui chiedere consigli del genere


Grazie e buona notte

Stefano89
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 108
Data d'iscrizione : 23.08.13
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: manici degli attrezzi

Messaggio  Don Camillo il Dom Nov 10, 2013 1:36 am

Non trattandosi di una scure con occhiello conico,la testa deve essere inserita nel manico dalla parte superiore.Per intenderci dalla parte opposta a quella di color blu.La fai entrare fino a quando la parte superiore dell`occhiello arrivi in pari alla parte superiore del manico.
In seguito inserisci il cuneo.
Buona notte da D.C.ok capo


Ultima modifica di Don Camillo il Dom Nov 10, 2013 1:42 am, modificato 1 volta (Motivazione : Aggiunta al testo)

******************************************************************************************************
Diffida delle imitazioni
avatar
Don Camillo
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 1902
Data d'iscrizione : 17.03.12
Età : 53
Località : Svizzera Italiana

Tornare in alto Andare in basso

Re: manici degli attrezzi

Messaggio  Stefano89 il Dom Nov 10, 2013 9:35 am

Buona domenica ! perfetto Reverendo Padre, quello che hai detto mi è chiaro.
Passiamo al mio problema, io ho questo tipo di accetta per chi non lo avesse capito:



E' un'accetta da spacco e non da taglio mi sembra....


Poi sopra ho allegato il manico sbagliato (ma come avrò fatto a sbagliarmi...boh...sarà stata la stanchezza Shocked bonk!bonk! ) stamattina sono andato a controllare ed è esattamente questo tipo di manico, questo modello esatto:




Non è proprio drittissimo, ma è un pochino sagomato ed ha la seguente testa:




Domande:

1) Il modello di manico da me acquistato è sempre chiamato "alla Canadese" o è Italiano/normale ? (la marca è Brixo)




2) Il ferro d' accetta, devo inserirlo dalla parte inferiore del manico ?
Cosi:



Giusto ?









3) La parte superiore del ferro, alla fine deve risultare a paro testa del manico (linea verde) o deve rimanere più sotto (linea blu) ?




Anche qui ho dei dubbi😕 



Grazie


Stefano89
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 108
Data d'iscrizione : 23.08.13
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: manici degli attrezzi

Messaggio  Dan56k il Dom Nov 10, 2013 9:38 am

No, non hai dei dubbi, fai proprio così.
Dan
avatar
Dan56k
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 2621
Data d'iscrizione : 15.12.11
Località : Perugia

Tornare in alto Andare in basso

Re: manici degli attrezzi

Messaggio  peppone il Dom Nov 10, 2013 9:40 am

quella non è una accetta: è una mazza-scure, nominabile anche ascia da spacco.
l'accetta l'è n'auta roba...

******************************************************************************************************
     "La caccia è una forma secondaria di malattia mentale umana"                    

     (Theodor Heuss, Presidente della Repubblica Federale di Germania dal 1949 al 1959).
avatar
peppone
Admin
Admin

Messaggi : 13272
Data d'iscrizione : 01.10.08
Età : 48
Località : mah? chi lo sa? comunque...ORIGINARIO della bassa padana

http://lamotosega.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: manici degli attrezzi

Messaggio  Stefano89 il Dom Nov 10, 2013 11:00 am

Ok, è una mazza-scure, scusa se ho sbagliato, e ti ringrazio per avermi corretto.

Ma posso conoscere ( "per favore", perché è importante) le risposte in base alle domande che ho fatto ?

Sopra, avevo scritto che "ho dei dubbi" (è l'unica lingua italiana che conosco.....)
Grazie, la mia non è retorica, nemmeno presunzione, senza offesa per carità......




Stefano89 ha scritto:Buona domenica ! perfetto Reverendo Padre, quello che hai detto mi è chiaro.
Passiamo al mio problema, io ho questo tipo di accetta per chi non lo avesse capito:



E' un'accetta da spacco e non da taglio mi sembra....


Poi sopra ho allegato il manico sbagliato (ma come avrò fatto a sbagliarmi...boh...sarà stata la stanchezza Shocked bonk!bonk! ) stamattina sono andato a controllare ed è esattamente questo tipo di manico, questo modello esatto:




Non è proprio drittissimo, ma è un pochino sagomato ed ha la seguente testa:




Domande:

1) Il modello di manico da me acquistato è sempre chiamato "alla Canadese" o è Italiano/normale ?  (la marca è Brixo)




2) Il ferro d' accetta, devo inserirlo dalla parte inferiore del manico ?
Cosi:



Giusto ?









3) La parte superiore del ferro, alla fine deve risultare a paro testa del manico (linea verde) o deve rimanere più sotto (linea blu) ?




Anche qui ho dei dubbi😕 



Grazie


Stefano89
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 108
Data d'iscrizione : 23.08.13
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: manici degli attrezzi

Messaggio  peppone il Dom Nov 10, 2013 11:27 am

domanda n.1:
non lo so. non conosco la denominazione commerciale dei manici. aspetta beppe65 che sicuramente ti saprà aiutare.

domanda n.2:
si

domanda n.3:
a paro testa del manico sarebbe meglio, ma non è un fattore indispensabile, anche un pò più sotto va tutto sommato bene.

******************************************************************************************************
     "La caccia è una forma secondaria di malattia mentale umana"                    

     (Theodor Heuss, Presidente della Repubblica Federale di Germania dal 1949 al 1959).
avatar
peppone
Admin
Admin

Messaggi : 13272
Data d'iscrizione : 01.10.08
Età : 48
Località : mah? chi lo sa? comunque...ORIGINARIO della bassa padana

http://lamotosega.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: manici degli attrezzi

Messaggio  lupo il Dom Nov 10, 2013 12:36 pm

da quella poca esperienza che ho io direi che se anche ti spunta uno o due centimetri di manico e' da preferire, in questo modo se il manico non e' proprio secco, e si dovesse ritirare un poco ai quel poco di margine che non ti esca la mazzascure. al limite poi dopo un qualche tempo se vedi che non si muove niente puoi sempre tagliare. saluti
avatar
lupo
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 150
Data d'iscrizione : 28.02.11
Località : provincia di belluno

Tornare in alto Andare in basso

Re: manici degli attrezzi

Messaggio  beppe65 il Dom Nov 10, 2013 2:27 pm

domanda n.1: quello da te postato è un manico sagomato, quindi canadese. I manici della brixo non li conosco, dovresti postare la foto. Comunque se è sagomato la risposta la hai già.
domanda n.2 e n.3: vedi quello che ha scritto Peppone.
Posto un video chiarificatore:
http://www.youtube.com/watch?v=TPd6EUqmNR0
avatar
beppe65
ex moderatori
ex moderatori

Messaggi : 6028
Data d'iscrizione : 02.10.10
Età : 52
Località : bergamo

Tornare in alto Andare in basso

Re: manici degli attrezzi

Messaggio  Dan56k il Dom Nov 10, 2013 2:45 pm

Bel video, toglie tutti i dubbi.
Dan
avatar
Dan56k
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 2621
Data d'iscrizione : 15.12.11
Località : Perugia

Tornare in alto Andare in basso

Re: manici degli attrezzi

Messaggio  Stefano89 il Dom Nov 10, 2013 3:15 pm

Gran bel videoooookkkeeyyy ....solamente li illustra l' ascia da taglio, e io devo manicare l'ascia da spacco; tutta una altra cosa perchè Peppone, in un suo intervento precedente, mi ha confermato che, almeno nel mio caso, l'ascia da spacco devo inserirla da sotto il manico e portarla su (mentre nel video, per quel tipo d'ascia, il ferro lo si mette sopra direttamente). Io ho chiesto se poi il ferro (la parte superiore) deve risultare a paro testa manico, ma egli mi ha detto che non è indispensabile questa cosa, quindi se il ferro risulta un pò sotto la testa del manico va bene lo stesso (mentre nel video il ferro era quasi paro alla testa del manico).

E dunque adotto questo consiglio, il ferro d'ascia lo lascerò qualche cm sotto dalla tasta.
Quindi fin qui mi è tutto chiaro.....ma:

impostando il ferro d' ascia poco più sotto la testa del manico (poco più di qualche cm sotto) non devo usare nessun cuneo ?
O mi consigliate comunque di metterlo ugualmente ?



Grazie

Stefano89
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 108
Data d'iscrizione : 23.08.13
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: manici degli attrezzi

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 5 di 17 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 11 ... 17  Seguente

Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum