Accedi

Ho dimenticato la password

IL NOSTRO FORUM
questo è l'unico forum in lingua italiana esclusivamente dedicato al mondo delle motoseghe, dei decespugliatori, dei vari attrezzi da taglio e delle altre attrezzature di piccole e medie dimensioni da lavoro agriboschivo. in 14 sezioni per un totale di oltre 230 sottosezioni viene trattato qualsiasi aspetto delle motoseghe, delle altre macchine da lavoro e del loro impiego: dall'officina alla manutenzione, dagli esplosi alle indicazioni sugli acquisti, dalle gamme complete dei produttori alle modalità di utilizzo. si affrontano inoltre svariati argomenti correlati quali i legnami, il lavoro in sicurezza, il giardinaggio e la meteorologia.
read the forum in other languages

MAIL DELL’ AMMINISTRATORE
per problemi di connessione, perdita password, lamentele, idee, collaborazioni, invio di materiale in pdf e altre necessità lamotosega@yahoo.it
MAIL DELLO STAFF MODERATORI
per invio foto o altre richieste staff.lamotosega@yahoo.it (la posta in arrivo verrà evasa solo agli iscritti che si qualificano con nickname del forum)
Ultimi argomenti
» come rovinare una catena ed una giornata
Da Elciu Oggi alle 12:50 am

» Microescavatori 5 qli
Da fiat300dt Oggi alle 12:45 am

» Stihl 026 pompa olio
Da belcanto Ieri alle 8:50 pm

» Barre con sistema "lubri-jet"
Da luca31 Ieri alle 8:13 pm

» Manuale officina per Oleomac 251 + esplosi per reperire ricambi
Da falcetto Ieri alle 7:40 pm

» CHE ALBERO E'? CHE PIANTA E'? CHE FIORE E'?
Da marvinm Ieri alle 7:35 pm

» Acquisto motosega 50cc Dolmar PS5105/Husqvarna 550XP
Da alxrilli Ieri alle 7:08 pm

» marchio jonsered
Da simone.cc94 Ieri alle 5:46 pm

» MOTOSEGHE CINESI parte 2
Da simmy106 Ieri alle 1:00 pm

» SOFFIATORI
Da simmy106 Ieri alle 12:50 pm

» ripristino decespugliatore
Da Kromer Ieri alle 11:54 am

» nuova husqvarna 565xp
Da Luigite Ieri alle 6:56 am

» Castor c40
Da MainecooN Ven Feb 16, 2018 8:48 pm

» idea per rimuovere una pianta incastrata
Da lore70 Ven Feb 16, 2018 8:00 pm

» ASCE - ACCETTE parte 4
Da gian66 Ven Feb 16, 2018 11:47 am

» Acquisto motosega da potatura
Da luca31 Gio Feb 15, 2018 9:15 pm

» Aste per potatura fisse, telescopiche, svettatoi
Da pellegrinelli roberto Gio Feb 15, 2018 8:03 pm

» Problema Echo cs-351wes
Da manuel55 Gio Feb 15, 2018 6:32 pm

» Carter oleomac
Da angeloz Gio Feb 15, 2018 6:10 pm

» Husqvarna 268 XP Special, restauro/messa a punto
Da angeloz Gio Feb 15, 2018 5:36 pm

» che motosega è ?
Da Alessio510 Gio Feb 15, 2018 4:01 pm

» Tubicini adatti alla benzina
Da alxrilli Gio Feb 15, 2018 1:46 pm

» Valutazione abbattimento alberi in giardino
Da luca31 Gio Feb 15, 2018 10:48 am

» Acquisto motosega da 50cc - consigli
Da luca31 Gio Feb 15, 2018 10:12 am

» Restauro mcculloch mac 10-10
Da speedsonic Gio Feb 15, 2018 9:37 am

» McCulloch Pro Mac 10-10 / Alpina A-40
Da stewe Gio Feb 15, 2018 8:47 am

» DISERBANTI
Da simmy106 Gio Feb 15, 2018 5:57 am

» pompa elettrica
Da Motosegaro 94 Mer Feb 14, 2018 8:39 pm

» OLIO CATENA
Da simmy106 Mer Feb 14, 2018 6:06 pm

» echo cs 2600 es
Da Nonno_sprint Mer Feb 14, 2018 5:54 pm

» Alpina A40E - non parte
Da silvo Mer Feb 14, 2018 5:38 pm

» OLEANDRO - Potatura e consigli
Da Issels03 Mer Feb 14, 2018 3:48 pm

» echo cs 2700es service
Da ferrari-tractor Mer Feb 14, 2018 10:05 am

» Acquisto motosega
Da luca31 Mar Feb 13, 2018 10:03 pm

» motore diesel che fuma
Da sgaragnone Mar Feb 13, 2018 9:59 pm

» tagliaerba SOLO 1982
Da Motosegaro 94 Mar Feb 13, 2018 8:38 pm

» Ciao, Peppone
Da fiat300dt Mar Feb 13, 2018 8:04 pm

» legafascine.
Da Vincenzo Leonardo Mar Feb 13, 2018 7:17 pm

» Riparazione freni motoagricole
Da hokkaido254vl Mar Feb 13, 2018 6:32 pm

» Le mie motoseghe
Da Alessio510 Mar Feb 13, 2018 2:21 pm

Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Statistiche
Abbiamo 17426 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Gabriel

I nostri membri hanno inviato un totale di 228469 messaggi in 11015 argomenti
Chi è in linea
In totale ci sono 37 utenti in linea: 3 Registrati, 0 Nascosti e 34 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Elciu, fiat300dt, Issels03

Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 370 il Lun Mar 23, 2015 8:17 pm
Sondaggio

La Migliore Motosega Professionale da 50cc

30% 30% [ 158 ]
35% 35% [ 184 ]
12% 12% [ 64 ]
2% 2% [ 13 ]
4% 4% [ 20 ]
5% 5% [ 24 ]
2% 2% [ 11 ]
9% 9% [ 47 ]
1% 1% [ 5 ]

Totale dei voti : 526


manici degli attrezzi

Pagina 2 di 17 Precedente  1, 2, 3 ... 9 ... 17  Seguente

Andare in basso

Re: manici degli attrezzi

Messaggio  Nonno_sprint il Dom Ott 10, 2010 9:35 pm

Anche se le mie accette le ho ancora ma solo per nostalgia, come legno per i manici preferisco anch'io ,anzi preferivo l'ornello. Oltre per i motivi che ha elencato nei minimi dettagli Orsoarcubo per un altro motivo: smorza meglio le vibrazione.
avatar
Nonno_sprint
ex moderatori
ex moderatori

Messaggi : 4145
Data d'iscrizione : 03.01.10
Località : Sud Gargano

Tornare in alto Andare in basso

Re: manici degli attrezzi

Messaggio  Orsoarcubo il Lun Ott 11, 2010 6:10 am

Nonno_sprint ha scritto:Anche se le mie accette le ho ancora ma solo per nostalgia, come legno per i manici preferisco anch'io ,anzi preferivo l'ornello. Oltre per i motivi che ha elencato nei minimi dettagli Orsoarcubo per un altro motivo: smorza meglio le vibrazione.

Verissimo,dalle mie parti si dice che "rintrona" meno,altro legni che smorzano molto le vibrazioni sono il sambuco e il castagno.Molto meno l'acacia ed il faggio,pessimi sotto questo punto di vista il bussolo ed il maggiociondolo.
avatar
Orsoarcubo
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 274
Data d'iscrizione : 27.12.09
Età : 44
Località : Montagna pistoiese

Tornare in alto Andare in basso

Re: manici degli attrezzi

Messaggio  19anto87 il Gio Gen 26, 2012 4:33 pm

gianninettis ha scritto:Comunque quì c'è un negozio che i manici in legno per svariati attrezzi ,dai martelli alle mazze per spaccare le pietre e i prezzi vanno dai 1,50 ai 3,50 euro.Per questo non mi nasce l'esigenza di costruirli.
dove il negozio??? ma vuoi metter quello di costruirsi un manico con rami di arancio?? anni fa un carpentiere mi fece usare il suo martello in manico d'arancio....nn volevo piu lasciarlo!!!!!

19anto87
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 52
Data d'iscrizione : 19.02.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: manici degli attrezzi

Messaggio  tottoli livio il Gio Gen 26, 2012 5:38 pm

19anto87 ha scritto:
gianninettis ha scritto:Comunque quì c'è un negozio che i manici in legno per svariati attrezzi ,dai martelli alle mazze per spaccare le pietre e i prezzi vanno dai 1,50 ai 3,50 euro.Per questo non mi nasce l'esigenza di costruirli.
dove il negozio??? ma vuoi metter quello di costruirsi un manico con rami di arancio?? anni fa un carpentiere mi fece usare il suo martello in manico d'arancio....nn volevo piu lasciarlo!!!!!
hai fatto una domanda ad un utente che non potra' sicuramente risponderti (bannato) e risale al 2010.... Very Happy

******************************************************************************************************
il micron non e' un microbo..
avatar
tottoli livio
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 4758
Data d'iscrizione : 24.01.10
Età : 50
Località : omegna (vb) piemonte

Tornare in alto Andare in basso

Re: manici degli attrezzi

Messaggio  gingio il Gio Gen 26, 2012 9:34 pm

io ho due scure con manico in frassino, accetta con manico in nocciolo. Ho tornito dei manici per roncola in cornale (molto bello) e in maggiociondolo. Il frassino è quello con cui mi trovo meglio.
avatar
gingio
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 279
Data d'iscrizione : 11.09.10
Età : 45
Località : da qualche parte nell'appennino reggiano

Tornare in alto Andare in basso

Re: manici degli attrezzi

Messaggio  19anto87 il Ven Gen 27, 2012 7:53 pm

tottolilivio ha scritto:
19anto87 ha scritto:
gianninettis ha scritto:Comunque quì c'è un negozio che i manici in legno per svariati attrezzi ,dai martelli alle mazze per spaccare le pietre e i prezzi vanno dai 1,50 ai 3,50 euro.Per questo non mi nasce l'esigenza di costruirli.
dove il negozio??? ma vuoi metter quello di costruirsi un manico con rami di arancio?? anni fa un carpentiere mi fece usare il suo martello in manico d'arancio....nn volevo piu lasciarlo!!!!!
hai fatto una domanda ad un utente che non potra' sicuramente risponderti (bannato) e risale al 2010.... Very Happy

scusami tanto allora, era un vicino di paese!!!

19anto87
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 52
Data d'iscrizione : 19.02.10

Tornare in alto Andare in basso

manici_____________________________

Messaggio  andry steel il Ven Feb 24, 2012 7:44 pm

Io per lo più uso per le asce da spacco o le asce tipo mazza manici in fibre sintetiche (per il fatto che avrò già rotto 25-30 manici di legno) in quanto posso usare tutta la forza che voglio per spaccare e non si rompe il manico. Però per quelle da "cimelio di famiglia" ho fatto manici in legno lavorati con il pentografo, io come legno uso il castagno giovane, flessibile, resistenze e facilmente reperibile nel bosco; ma voi che legno usate?
avatar
andry steel
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 1026
Data d'iscrizione : 09.02.12
Età : 22
Località : Prov. di Torino

Tornare in alto Andare in basso

Re: manici degli attrezzi

Messaggio  ferrari-tractor il Ven Feb 24, 2012 8:06 pm

andry steel ha scritto:Però per quelle da "cimelio di famiglia" ho fatto manici in legno lavorati con il pentografo, io come legno uso il castagno giovane, flessibile, resistenze e facilmente reperibile nel bosco; ma voi che legno usate?
Che è il pentografo?
Io compro manici in frassino acero o faggio (+ leggeri ma meno resistenti) già sagomati, un manico di accetta costa 1.80 e uno da ascia 3-4 euro, poi tanto un po' me li devo sempre adattare col coltello a due manici
avatar
ferrari-tractor
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 8806
Data d'iscrizione : 19.04.10
Età : 37
Località : Prov. Cuneo

Tornare in alto Andare in basso

Re: manici degli attrezzi

Messaggio  andry steel il Ven Feb 24, 2012 8:34 pm

Cavoli scusa ho sbagliato a scrivere è il pantografo! Comunque è una resistenza che scalda e brucia il legno, la si impugna come una matita e con essa puoi incidere quello che vuoi, dai nomi ai fiori o disegni. Io mi sono limitato ai nomi, anche se quando li ho fatti (avevo 12 anni) non ero proprio bravo a scriverli in un modo un po' "antico" quindi il lavoro è risultato scarso.

Comunque io i manici li faccio da solo: porto con me nel bosco falcetto e testa del ascia, (oppure d' accetta o qualsivoglia attrezzo per spaccare legna o tagliarla) e controllo nei posti in cui so che crescono dei bei castagni giovani, sani e dritti e appena ne trovo uno della dimensione giusta lo taglio, lo porto a casa e incomuncio a lavorarlo con il falcetto togliendoli la corteccia, lo faccio seccare in caldaia e dopo 2 mesi circa (a seconda della dimensione) li prendo belli secchi e incomincio a lavorarli con la cartavetro e la raspa a mano (certe volte mi concedo l' uso della pialla elettrica) fino a dargli la forma desiderata, Finito il dimensionamento li metto nella testa metallica adattando il legno perchè possa entrarci perfettamente (va fatto tutto a mano altrimenti il legno cede). Se sono da lavoro la coda di lavorazione finisce qui altrimenti...

Finito di immetterlo nella testa il manico, lo finisco di lavorare con la carta vetro fino a renderlo liscissimo, lo cospargo di alcool etilico e gli do fuoco, quando vedo che inizia a bruciacchiarsi lo spengo buttando sopra di esso una coperta spessa, fatto questo lo ritrovo tutto bello lucido e con quel bel colore di bruciacchiato in certi punti. Finita questa lavorazione lo dipingo con un impregnante neutro per il legno e poi gli metto magari una medaglietta o una moneta su un lato del manico. Ah ovviamente levigo con una mola la testa di metallo (ovviamente non la molo da taglio perchè deve avere solo una funzione estetica).

Quei 4 o 5 che ho fatto gli ho regalati tutti altrimenti farei una foto. Appena trovo una testa metallica abbastanza vecchia e che mi piaccia abbastanza faccio questa lunga lavorazione per farvi vedere l' effetto finale Wink
avatar
andry steel
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 1026
Data d'iscrizione : 09.02.12
Età : 22
Località : Prov. di Torino

Tornare in alto Andare in basso

Re: manici degli attrezzi

Messaggio  belcanto il Ven Feb 24, 2012 9:05 pm

ferrari-tractor ha scritto:me li devo sempre adattare col coltello a due manici
Usare il coltello da petto è cosa per eletti.
Hai anche il cavalletto?(OT)
avatar
belcanto
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 944
Data d'iscrizione : 12.11.10
Età : 71
Località : 44°10'19N - 11°05'05E

Tornare in alto Andare in basso

Re: manici degli attrezzi

Messaggio  beppe65 il Ven Feb 24, 2012 11:08 pm

Manico in castagno... ????? Mai visto ne sentito parlarne. Sono molto dubbioso sulla capacità di assorbimento del "colpo"... Urge, credo, parere autorevole.
Saluti a tutti.
Beppe 65
avatar
beppe65
ex moderatori
ex moderatori

Messaggi : 6028
Data d'iscrizione : 02.10.10
Età : 52
Località : bergamo

Tornare in alto Andare in basso

Re: manici degli attrezzi

Messaggio  peppone il Ven Feb 24, 2012 11:30 pm

beppe65 ha scritto:Manico in castagno... ????? Mai visto ne sentito parlarene. Sono molto dubbioso sulla capacità di assorbimento del "colpo"... Urge parere autorevole.
Saluti a tutti.
Beppe 65
non so quanto autorevole possa essere il mio parere, ma pure io non userei mai il castagno per un manico di ascia...a meno che non volessi rovinarmi le spalle e le reni per via della mancanza quasi totale di assorbimento del colpo, come giustamente ha detto beppe65.
consultiamo orsoarcubo su questo...
in ogni caso, per i manici degli attrezzi, abbiamo un appositio argomento qui sul forum.

******************************************************************************************************
     "La caccia è una forma secondaria di malattia mentale umana"                    

     (Theodor Heuss, Presidente della Repubblica Federale di Germania dal 1949 al 1959).
avatar
peppone
Admin
Admin

Messaggi : 13272
Data d'iscrizione : 01.10.08
Età : 48
Località : mah? chi lo sa? comunque...ORIGINARIO della bassa padana

http://lamotosega.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: manici degli attrezzi

Messaggio  beppe65 il Sab Feb 25, 2012 12:06 am

peppone ha scritto:
beppe65 ha scritto:Manico in castagno... ????? Mai visto ne sentito parlarene. Sono molto dubbioso sulla capacità di assorbimento del "colpo"... Urge parere autorevole.
Saluti a tutti.
Beppe 65
non so quanto autorevole possa essere il mio parere, ma pure io non userei mai il castagno per un manico di ascia...a meno che non volessi rovinarmi le spalle e le reni per via della mancanza quasi totale di assorbimento del colpo, come giustamente ha detto beppe65.
consultiamo orsoarcubo su questo...
in ogni caso, per i manici degli attrezzi, abbiamo un appositio argomento qui sul forum.
Concordo: aspettiamo l'opinione di Orsoarcubo.Ipse dixit (lui conosce la verità). Smile
Buon taglio a tutti.
Beppe65
avatar
beppe65
ex moderatori
ex moderatori

Messaggi : 6028
Data d'iscrizione : 02.10.10
Età : 52
Località : bergamo

Tornare in alto Andare in basso

Re: manici degli attrezzi

Messaggio  Orsoarcubo il Sab Feb 25, 2012 1:00 am

beppe65 ha scritto:Manico in castagno... ????? Mai visto ne sentito parlarne. Sono molto dubbioso sulla capacità di assorbimento del "colpo"... Urge, credo, parere autorevole.
Saluti a tutti.
Beppe 65

Dalle mie parti a volte lo usavano,solo che è un legno molto "morbido" e si ammacca nell'inocchiatura dell'ascia che così tende a muoversi facilmente.
Il vantaggio col castagno è di avere un manico leggero e facilmente lavorabile,solo che non è molto resistente,tende a spezzarsi trasversalmente senza preavviso,diciamo che è un legno adatto solo in caso di mancanza di legno più adatto per una manicatura d'emergenza.
avatar
Orsoarcubo
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 274
Data d'iscrizione : 27.12.09
Età : 44
Località : Montagna pistoiese

Tornare in alto Andare in basso

Re: manici degli attrezzi

Messaggio  gian66 il Sab Feb 25, 2012 8:31 am

andry steel ha scritto:
.... i manici li faccio da solo: porto con me nel bosco falcetto e testa del ascia, (oppure d' accetta o qualsivoglia attrezzo per spaccare legna o tagliarla) e controllo nei posti in cui so che crescono dei bei castagni giovani, sani e dritti e appena ne trovo uno della dimensione giusta lo taglio, lo porto a casa e incomuncio a lavorarlo con il falcetto togliendoli la corteccia, lo faccio seccare in caldaia e dopo 2 mesi circa (a seconda della dimensione) li prendo belli secchi e incomincio a lavorarli con la cartavetro e la raspa a mano (certe volte mi concedo l' uso della pialla elettrica) fino a dargli la forma desiderata, Finito il dimensionamento li metto nella testa metallica adattando il legno perchè possa entrarci perfettamente (va fatto tutto a mano altrimenti il legno cede). Se sono da lavoro la coda di lavorazione finisce qui altrimenti...

Finito di immetterlo nella testa il manico, lo finisco di lavorare con la carta vetro fino a renderlo liscissimo, lo cospargo di alcool etilico e gli do fuoco, quando vedo che inizia a bruciacchiarsi lo spengo buttando sopra di esso una coperta spessa, fatto questo lo ritrovo tutto bello lucido e con quel bel colore di bruciacchiato in certi punti. Finita questa lavorazione lo dipingo con un impregnante neutro per il legno e poi gli metto magari una medaglietta o una moneta su un lato del manico. Ah ovviamente levigo con una mola la testa di metallo (ovviamente non la molo da taglio perchè deve avere solo una funzione estetica).

Quei 4 o 5 che ho fatto gli ho regalati tutti altrimenti farei una foto. Appena trovo una testa metallica abbastanza vecchia e che mi piaccia abbastanza faccio questa lunga lavorazione per farvi vedere l' effetto finale Wink

ti devo fare i complimenti andry steel, ok capo credo che pochi hanno ancora voglia di fare una lavorazione del genere (da te ben descritta), sui manici per asce.
non ho capito il discorso della moneta, mi dirai,...
aspetto foto, ...... Very Happy
sono curioso di vedere queste asce con i manici fatti in questo modo.
saluti
avatar
gian66
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 3924
Data d'iscrizione : 28.03.11
Età : 51
Località : Prov. di Cuneo

Tornare in alto Andare in basso

Re: manici degli attrezzi

Messaggio  andry steel il Sab Feb 25, 2012 6:25 pm

Beh vedi la moneta è un po' come fosse un porta fortuna! La prima che ho fatto per uno mi aveva dato un 100 lire e mi ha detto di metterglielo come porta fortuna e quindi da allora è sempre stato una caratteristica che metto io. Eh il fatto è che devo trovare un testa dell accetta un po' vecchia e che mi ispiri, vedi non tutte le accette sono adatta per un manico cosi elegante, devono avere delle forme particolari e anche modificandole manualmente non sarebbe la stessa cosa. Lo so sono un po' fissato con ste cose, ma piuttosto di giocare al pc nelle giornate di pioggia faccio quello Very Happy Comunque ragazzi chi volesse farlo è libero di copiare l' idea, ma le monetine portafortuna sono mie hahahahaaaa!!! Wink ( ah se volete sapere il trucco per dargli una bruciatura adatta ditemelo che velo rivelo in mp ai soli utenti del forum Wink)
avatar
andry steel
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 1026
Data d'iscrizione : 09.02.12
Età : 22
Località : Prov. di Torino

Tornare in alto Andare in basso

Re: manici degli attrezzi

Messaggio  Dominik il Sab Feb 25, 2012 7:05 pm

complimenti anche da parte mia andry al giorno d'oggi ci sono pochi ragazzi come te appassionati per il lavoro(non molto leggero hahahahaaaa!!! )mi ricordi me quando avevo la tua eta very cry scusate l'ot Embarassed
avatar
Dominik
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 2034
Data d'iscrizione : 09.12.11
Età : 35
Località : bassa campania

http://www.nolobarchesaturno.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: manici degli attrezzi

Messaggio  belcanto il Sab Feb 25, 2012 8:52 pm

Orsoarcubo ha scritto:
beppe65 ha scritto:Manico in castagno... ????? Mai visto ne sentito parlarne. Sono molto dubbioso sulla capacità di assorbimento del "colpo"... Urge, credo, parere autorevole.
Saluti a tutti.
Beppe 65

Dalle mie parti a volte lo usavano,solo che è un legno molto "morbido" e si ammacca nell'inocchiatura dell'ascia che così tende a muoversi facilmente.
Il vantaggio col castagno è di avere un manico leggero e facilmente lavorabile,solo che non è molto resistente,tende a spezzarsi trasversalmente senza preavviso,diciamo che è un legno adatto solo in caso di mancanza di legno più adatto per una manicatura d'emergenza.
Si,dalle parti mie e di Orsoarcubo il castagno per far manici lo si usa solo se non c'è altro e per usi di poco impegno come le zappe.
Oltre a quelli descritti ha anche il grande difetto di "scaldare" le mani.
Per aumentare la tenuta delle mani o dei guanti sui manici,anche di cuoio,si può usare il grasso da scarpe.
Belcanto
avatar
belcanto
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 944
Data d'iscrizione : 12.11.10
Età : 71
Località : 44°10'19N - 11°05'05E

Tornare in alto Andare in basso

Re: manici degli attrezzi

Messaggio  beppe65 il Sab Feb 25, 2012 9:09 pm

Boh...qui da me di castagni ce ne sono tanti, ma non ho mai saputo che venissero usati per "manicare" attrezzi.
Mi informo meglio e riferisco... nel link giusto, però: http://lamotosega.forumattivo.com/t486-manici-degli-attrezzi
Scusate ma non vorrei che il Lider... snort snort snort
Saluti a tutti. Very Happy
avatar
beppe65
ex moderatori
ex moderatori

Messaggi : 6028
Data d'iscrizione : 02.10.10
Età : 52
Località : bergamo

Tornare in alto Andare in basso

Re: manici degli attrezzi

Messaggio  ferrari-tractor il Dom Feb 26, 2012 8:41 pm

La faccio lunga, scusatemi Very Happy

Orsoarcubo ha scritto:
Dalle mie parti a volte lo usavano,solo che è un legno molto "morbido" e si ammacca nell'inocchiatura dell'ascia che così tende a muoversi facilmente.
Il vantaggio col castagno è di avere un manico leggero e facilmente lavorabile,solo che non è molto resistente,tende a spezzarsi trasversalmente senza preavviso,diciamo che è un legno adatto solo in caso di mancanza di legno più adatto per una manicatura d'emergenza.
belcanto ha scritto:
Si,dalle parti mie e di Orsoarcubo il castagno per far manici lo si usa solo se non c'è altro e per usi di poco impegno come le zappe.
Oltre a quelli descritti ha anche il grande difetto di "scaldare" le mani.
Per aumentare la tenuta delle mani o dei guanti sui manici,anche di cuoio,si può usare il grasso da scarpe.
Belcanto
Se si usano polloni giovani il manico risulta tenero, ma se invece si ricava il manico dal cuore duro di un tronco il discorso cambia.
Per la resistenza, confermo in pieno quanto detto, aggiungo che la tendenza alla fessurazione sotto sforzo è accentuata dalla presenza di nodi, infatti non si usa tanto per manici lunghi per attrezzi pesanti (asce, pale, forche da letame, picconi) in quanto si romperebbe presto; per le zappe ok, ottimo per manici di rastrelli si lavora facilmente dopo bollitura di un'ora o 8 giorni nel letame.
Pienamente d'accordo che è un legno che non assorbe i colpi e che fa scivolare le mani, se lasciato alle intemperie diventa rugoso e ti smeriglia le mani (caratteristica che è anche del nocciolo, ma il castagno fessura di meno in essicazione)

Però... non tutto il male viene per nuocere.
L'accetta che preferisco ha un manico in castagno (non certo al 100% ma abbastanza) molto "antico" che derivava da un'ascia che mi si è appunto fessurata per lungo e quindi re-manicata in frassino.
La parte sana è stata riciclata perchè molto dura ma leggera (più di un'ora di coltello a due manici e morsa... bisogna mangiare poco e ben angolato perchè ha fibra lunga e quindi si scaglia) ed è appunto diventata il manico della preferita.
Il vantaggio è di avere un manico leggero e che è molto "diretto" perchè trasmette le vibrazioni, ottimo per sramare nel verde (meno nel secco ovviamente), e, non so bene per quale motivo, fa suonare l'accetta in una maniera molto particolare e diverso a seconda del tipo di taglio.

andry steel ha scritto:Eh il fatto è che devo trovare un testa dell accetta un po' vecchia e che mi ispiri, vedi non tutte le accette sono adatta per un manico cosi elegante, devono avere delle forme particolari e anche modificandole manualmente non sarebbe la stessa cosa.
Bravo ragazzo, continua così che ti meriti tutti i complimenti a te fatti.
Accetta vecchia, occhio grande, manico che calza la mano e non il contrario!

belcanto ha scritto:
Usare il coltello da petto è cosa per eletti.
Hai anche il cavalletto?(OT)
No, pensavo di farmelo ma ho una buona morsa fischio



Ultima modifica di ferrari-tractor il Dom Feb 26, 2012 8:52 pm, modificato 1 volta (Motivazione : correzione)
avatar
ferrari-tractor
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 8806
Data d'iscrizione : 19.04.10
Età : 37
Località : Prov. Cuneo

Tornare in alto Andare in basso

Re: manici degli attrezzi

Messaggio  Ema il Mer Apr 04, 2012 9:07 am

andry steel ha scritto:Cavoli scusa ho sbagliato a scrivere è il pantografo! Comunque è una resistenza che scalda e brucia il legno, la si impugna come una matita e con essa puoi incidere quello che vuoi, dai nomi ai fiori o disegni.
OT: Hai fatto un po di confusione sui nomi, quello che dici tu si chiama pirografo e non pantografo che è un altra cosa ok capo
avatar
Ema
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 42
Data d'iscrizione : 06.10.11
Età : 26
Località : Piemonte

Tornare in alto Andare in basso

Re: manici degli attrezzi

Messaggio  psq il Mer Apr 04, 2012 6:20 pm

beppe65 ha scritto:
Flette e torce...?! ?????
Ma davvero? L'argomento è interessante:io l'unica ascia che ho con manico in sintetico è la Fiskars X25 che, per forma della "testa", non rimane mai incastrata...
Puoi essere più "specifico"? Grazie, Psq! Smile
P.s.: anticipo il Lider e i moderatori Laughing ...forse, onde evitare "bastonate" Wink , è meglio parlarne qui:
http://lamotosega.forumattivo.com/t486-manici-degli-attrezzi
Saluti a tutti.
Beppe 65

Il manico (ed anche l'ascia) è questo.


Sul ferro dell'ascia c'erano degli adesivi simili a quelli sotto
Se il ferro rimane incastrato nel legno, e si prova a fare leva col manico, questo flette e torce molto più del manico in frassino
che ho sul ferro Rinaldi.
E' possibile che sia per il materiale plastico con cui è fatto il manico o forse anche per la sezione minore rispetto al manico dell'altra ascia. Nei prossimi giorni vedrò se trovo un manico in frassino per questo ferro Bacho

avatar
psq
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 1431
Data d'iscrizione : 09.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: manici degli attrezzi

Messaggio  beppe65 il Mer Apr 04, 2012 7:05 pm

psq ha scritto:
Sul ferro dell'ascia c'erano degli adesivi simili a quelli sotto
Se il ferro rimane incastrato nel legno, e si prova a fare leva col manico, questo flette e torce molto più del manico in frassino che ho sul ferro Rinaldi.
Il senso degli adesivi è evidente: per "disincagliare" l'ascia occorre "far pressione" in verticale e non in orizzontale. Se il ceppo è non troppo pesante, per liberare l'ascia, si può "battere" trasversalmente lo stesso sul terreno, senza rischio alcuno (tecnica consigliata, non solo da me...).
psq ha scritto:E' possibile che sia per il materiale plastico con cui è fatto il manico o forse anche per la sezione minore rispetto al manico dell'altra ascia.

Mah, questo è strano. I manici in sintetico sono sicuramente più elastici rispetto a quelli in legno (vedasi tutti i commenti tipo: "ci sono passato sopra con il trattore e...niente!"), tuttavia, che vi sia "torsione" con la sola forza delle braccia...mi documento e riferisco. Smile
psq ha scritto: Nei prossimi giorni vedrò se trovo un manico in frassino per questo ferro Bahco
Per me, la spesa non vale l'impresa...ma per me! Laughing
Saluti.
Beppe 65


Ultima modifica di beppe65 il Mer Apr 04, 2012 7:29 pm, modificato 1 volta
avatar
beppe65
ex moderatori
ex moderatori

Messaggi : 6028
Data d'iscrizione : 02.10.10
Età : 52
Località : bergamo

Tornare in alto Andare in basso

Re: manici degli attrezzi

Messaggio  psq il Mer Apr 04, 2012 7:27 pm

beppe65 ha scritto:
Il senso degli adesivi è ovvio: per "disincagliare" l'ascia occorre "far pressione" in verticale e non in orizzontale. Se il ceppo è non troppo pesante, per liberare l'ascia, si può "battere" trasversalmente lo stesso sul terreno, senza rischio alcuno (tecnica consigliata).
Spesso, quando il colpo non separa del tutto le due metà del ceppo ed il ferro rimane dentro, uso fare pressione orizzontale per aprire del tutto il pezzo. Con queso manico flette!

beppe65 ha scritto:
Per me, la spesa non vale l'impresa...ma per me! Laughing
Saluti.
Beppe 65

D'acordo con te
avatar
psq
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 1431
Data d'iscrizione : 09.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: manici degli attrezzi

Messaggio  beppe65 il Mer Apr 04, 2012 7:39 pm

psq ha scritto: Spesso, quando il colpo non separa del tutto le due metà del ceppo ed il ferro rimane dentro, uso fare pressione orizzontale per aprire del tutto il pezzo. Con queso manico flette!
Dopo quello che hai scritto, sono ancor più convinto che il manico tradizionale, in frassino, ornello o hickory, sia sempre il migliore. Very Happy

avatar
beppe65
ex moderatori
ex moderatori

Messaggi : 6028
Data d'iscrizione : 02.10.10
Età : 52
Località : bergamo

Tornare in alto Andare in basso

Re: manici degli attrezzi

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 17 Precedente  1, 2, 3 ... 9 ... 17  Seguente

Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum