Accedi

Ho dimenticato la password

IL NOSTRO FORUM
questo è l'unico forum in lingua italiana esclusivamente dedicato al mondo delle motoseghe, dei decespugliatori, dei vari attrezzi da taglio e delle altre attrezzature di piccole e medie dimensioni da lavoro agriboschivo. in 14 sezioni per un totale di oltre 230 sottosezioni viene trattato qualsiasi aspetto delle motoseghe, delle altre macchine da lavoro e del loro impiego: dall'officina alla manutenzione, dagli esplosi alle indicazioni sugli acquisti, dalle gamme complete dei produttori alle modalità di utilizzo. si affrontano inoltre svariati argomenti correlati quali i legnami, il lavoro in sicurezza, il giardinaggio e la meteorologia.
read the forum in other languages

MAIL DELL’ AMMINISTRATORE
per problemi di connessione, perdita password, lamentele, idee, collaborazioni, invio di materiale in pdf e altre necessità lamotosega@yahoo.it
MAIL DELLO STAFF MODERATORI
per invio foto o altre richieste staff.lamotosega@yahoo.it (la posta in arrivo verrà evasa solo agli iscritti che si qualificano con nickname del forum)
Ultimi argomenti
» Problemi con smontare Dinamo e Frizione stihl 08
Da ferrari-tractor Oggi alle 8:17 am

» OLIO CATENA
Da fim Oggi alle 8:02 am

» Acquisto decespugliatore spalleggiato
Da luca31 Oggi alle 5:44 am

» Husqvarna 338 xpt
Da CARTERINO Ieri alle 11:31 pm

» E' tutto a posto ma non parte. Zenoah G2500
Da maxx Ieri alle 11:12 pm

» carburatori elettronici autotune
Da m150 Ieri alle 10:04 pm

» OLIVO
Da tramonto Ieri alle 9:49 pm

» ABBACCHIATORI E SCUOTITORI
Da tramonto Ieri alle 7:59 pm

» strage di abeti
Da angeloz Ieri alle 7:48 pm

» Problema rimontaggio cilindro tosasiepi ECHO
Da ValeFornaciari Ieri alle 7:23 pm

» marchio husqvarna
Da Luigite Ieri alle 5:32 pm

» TIRANTI TIRFOR
Da Romano DMT Ieri alle 3:41 pm

» Oleomac gs 410c si affoga
Da nitro52 Ieri alle 3:07 pm

» MOTOSEGHE PROFESSIONALI parte 3
Da tramonto Ieri alle 1:19 pm

» SOFFIATORI
Da ciop Ieri alle 9:07 am

» scoppiettamento 2152
Da ermacellaro Sab Nov 17, 2018 11:55 pm

» Husqvarna 572 xp
Da SCIROKKO87 Sab Nov 17, 2018 7:08 pm

» Rimessaggio della Motosega
Da tramonto Sab Nov 17, 2018 5:23 pm

» Problema avviamento Stihl 08S
Da Kalimero Sab Nov 17, 2018 4:50 pm

» Acquisto echo o shindaiwa?
Da entoni Sab Nov 17, 2018 9:07 am

» Consiglio acquisto motosega HELP
Da luca31 Sab Nov 17, 2018 7:30 am

» Stihl MS 500i
Da Gorrgoroth Ven Nov 16, 2018 10:30 pm

» TELEFERICHE E VERRICELLI PER ESBOSCO E TRASPORTO MATERIALE
Da Charles2014 Ven Nov 16, 2018 9:29 pm

» ASCE - ACCETTE parte 4
Da pellegrinelli roberto Ven Nov 16, 2018 7:39 pm

» manico mcculloch mac 950
Da tavernaro Ven Nov 16, 2018 5:41 pm

» Problema Efco 138
Da Bacco78 Ven Nov 16, 2018 3:57 pm

» 50 cc tuttofare definitiva
Da luca31 Ven Nov 16, 2018 2:22 pm

» manutenzione compressore
Da simmy106 Ven Nov 16, 2018 6:02 am

» CILIEGIO
Da alex95 Gio Nov 15, 2018 8:51 pm

» Vite senza fine Husqvarna 543XP
Da tramonto Gio Nov 15, 2018 8:35 pm

» Pompa olio Partner R 420
Da nitro52 Gio Nov 15, 2018 6:27 pm

» marchio EFCO - OLEO-MAC
Da luca31 Gio Nov 15, 2018 12:07 pm

» Motosega miscela nebulizzata dalla marmitta
Da ferrari-tractor Gio Nov 15, 2018 9:17 am

» Batterie al piombo: manutenzione e cura
Da ferrari-tractor Mer Nov 14, 2018 8:24 pm

» marmitta catalitica
Da Kromer Mer Nov 14, 2018 6:42 pm

» Quando il lavoro diventa tragedia
Da maxb. Mer Nov 14, 2018 6:10 pm

» DECESPUGLIATORI PROFESSIONALI E FORESTALI - parte 2
Da giomr2 Mer Nov 14, 2018 4:51 pm

» AFFILACATENE ELETTRICI
Da falcetto Mer Nov 14, 2018 9:34 am

» marchio stihl
Da tramonto Lun Nov 12, 2018 4:51 pm

» VITE
Da Dan56k Lun Nov 12, 2018 4:10 pm

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Statistiche
Abbiamo 18174 membri registrati
L'ultimo utente registrato è xlr-delta

I nostri membri hanno inviato un totale di 237453 messaggi in 11542 argomenti
Chi è online?
In totale ci sono 97 utenti in linea: 4 Registrati, 1 Nascosto e 92 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

ferrari-tractor, fim, luca., tramonto

Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 370 il Lun Mar 23, 2015 8:17 pm
Sondaggio

La Migliore Motosega Professionale da 50cc

30% 30% [ 158 ]
35% 35% [ 184 ]
12% 12% [ 64 ]
2% 2% [ 13 ]
4% 4% [ 20 ]
5% 5% [ 24 ]
2% 2% [ 11 ]
9% 9% [ 47 ]
1% 1% [ 5 ]

Voti totali : 526


esperienze personali di rischio

Pagina 5 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5

Andare in basso

Errori a lavoro

Messaggio  sibari il Ven Mag 30, 2014 11:13 am

Ciao!
Dopo autorizzazione di Peppone ho pensato che sarebbe interessante aprire un topic per discutere sugli errori che commettiamo lavorando.  Per poter dare e ricevere consigli o idee o esperienze sul campo, per non commetterli più e quindi crescere insieme lavorativamente parlando o magari raccontare qualche episodio di qualche mezzo disastro grossolano andato a lieto fine.
Spero sia stata una buona idea ciao a tutti!

sibari
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 82
Data d'iscrizione : 13.05.13

Torna in alto Andare in basso

Re: esperienze personali di rischio

Messaggio  iury1977 il Ven Mag 30, 2014 12:07 pm

ciao sibari, l'intento è buono, ma credo che peppone non abbia inteso bene ciò che volevi scivere, in quanto vi sono già due belle discussioni in merito
http://lamotosega.forumattivo.com/t2960-cosa-non-si-deve-mai-fare?highlight=come+non+si+deve+fare
http://lamotosega.forumattivo.com/t2305-come-non-si-deve-abbattere-una-pianta-video-dimostrativo?highlight=come+non+si+deve+fare
che ti invito a guardare, se poi la tua volontà era un altra ti chiedo scusa, altrimenti direi di chiudere questa discussione e continuare in una delle due sopra elencate.
buona lettura  ok capo 

******************************************************************************************************
pretendiamo dalla natura ma prima prendiamocene cura e rispettiamola! solo così saremo realmente in simbiosi
avatar
iury1977
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 5199
Data d'iscrizione : 29.04.10
Età : 41
Località : Chiavenna (SO)

Torna in alto Andare in basso

Re: esperienze personali di rischio

Messaggio  sibari il Ven Mag 30, 2014 12:44 pm

Si dai era più o meno quello che intendevo. Non sapevo ci fosse già una discussione.
Ciao ciao!

sibari
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 82
Data d'iscrizione : 13.05.13

Torna in alto Andare in basso

Re: esperienze personali di rischio

Messaggio  Anto86 il Ven Mag 30, 2014 1:15 pm

Abbiamo deciso di accorpare il tuo nuovo argomento a questa discussione; mi sembra sia ciò che intendevi sibari.
Buona prosecuzione.
avatar
Anto86
UTENTE BANNATO

Messaggi : 4019
Data d'iscrizione : 02.03.13
Età : 32

Torna in alto Andare in basso

Santi guanti!

Messaggio  AGRICOL-TURI il Ven Mag 13, 2016 12:55 pm

Speravo di non dover mai scrivere qui ma una sventura è capitata anche a me.
Stavo sramando della potatura di un grosso ramo di quercia, quindi legni di circa 5/7cm non di più, e tenevo il ramo con la mano sinistra e la motosega da potatura con la destra, tutto procedeva bene ero circa a 3/4 del lavoro quando ho beccato con la punta della barra qualche ramo nascosto alla mia vista ed ho subito un deciso contraccolpo:











da notare che mi sono beccato tutte e quattro le dita ma solo il dorso del mignolo sinistro ha subito un grave danno, ma per fortuna roba che si è sistemata con i punti.
Ho già ordinato un paio di guanti nuovi Wink


Ultima modifica di AGRICOL-TURI il Ven Mag 13, 2016 1:21 pm, modificato 1 volta
avatar
AGRICOL-TURI
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 203
Data d'iscrizione : 10.09.14
Età : 40
Località : Catanzaro

Torna in alto Andare in basso

Re: esperienze personali di rischio

Messaggio  Ceppo77 il Ven Mag 13, 2016 1:10 pm

spiace tanto per quello che ti è successo.....da qui che le momomano bisogna non sottovalutarle (per primo me compreso)... e che si usano con due mani bonk!bonk!

Ceppo77
ex moderatori
ex moderatori

Messaggi : 3071
Data d'iscrizione : 10.09.12

Torna in alto Andare in basso

Re: esperienze personali di rischio

Messaggio  AGRICOL-TURI il Ven Mag 13, 2016 1:15 pm

è stata propria quella l'imprudenza!
per fortuna il guanto ha rallentato e contribuito a bloccare le lame, da oggi in poi sempre due mani anche sulla piccola da potatura e certi tagli che impegnano per forza una mano li effettuerò con un seghetto a mano anche se ci vorrà il triplo del tempo Wink
avatar
AGRICOL-TURI
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 203
Data d'iscrizione : 10.09.14
Età : 40
Località : Catanzaro

Torna in alto Andare in basso

Re: esperienze personali di rischio

Messaggio  gianlucapitt il Ven Mag 13, 2016 2:20 pm

Auguri di una presto guarigione.......e sempre occhio alla penna specialmente con le piccole ma cattive da pota
avatar
gianlucapitt
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 36
Data d'iscrizione : 11.04.16

Torna in alto Andare in basso

Re: esperienze personali di rischio

Messaggio  Savignano il Ven Mag 13, 2016 2:38 pm

Belandi ,ma.... cosa mi combini?
Accidenti mi spiace  davvero  , auguri per una pronta guarigione.
avatar
Savignano
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 562
Data d'iscrizione : 28.03.15
Età : 59
Località : Riccò del Golfo (SP)

Torna in alto Andare in basso

Re: esperienze personali di rischio

Messaggio  bubugian il Gio Apr 19, 2018 1:42 pm

L'estate scorsa stavo facendo qualche piccolo abbattimento (ceppaie da 10/15 cm circa).
Prima dell'intervento ho fatto pulizia e tagliato a cuneo alcuni polloni di alloro che affioravano da terra.
Alla fine del taglio, l'alberello si incastra ad uno adiacente.
Nel frattempo mia figlia mi chiama per radio dicendomi "mamma dice che è pronto il pranzo vieni su!"
Penso, "c...o proprio adesso ? Vabbè dò ancora uno scrollone ed è fatta"..

Nel tentativo di liberare l'albero scivolo e, cadendo a braccia allargate mi pianto uno dei polloni sotto l'ascella.. proprio vicino all'arteria.. Me la sono cavata con 3 punti ma sono stato proprio fortunato.
A pensarci mi vengono i brividi

Mai fare le cose di fretta. Piuttosto non facciamole.
Mai tagliare a cuneo i polloni
Meglio non lavorare mai da soli o, perlomeno, equippaggiarsi di una radio con il "VOX" (si attiva il PTT in automatico con volume alto).

Ciao !

bubugian
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 27
Data d'iscrizione : 11.06.12
Località : Alture di Genova

Torna in alto Andare in basso

Re: esperienze personali di rischio

Messaggio  Ghepardo il Gio Apr 19, 2018 3:15 pm

bubugian ha scritto:
Mai fare le cose di fretta. Piuttosto non facciamole.
Mai tagliare a cuneo i polloni
Concordo, a volte basta prendersi qualche secondo di tempo in più per fare il lavoro e si possono evitare spiacevoli conseguenze. Sad

******************************************************************************************************
E' dovere di tutti noi piantare degli alberi all'ombra dei quali non potremo mai sederci.
avatar
Ghepardo
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 3232
Data d'iscrizione : 01.06.13

Torna in alto Andare in basso

Re: esperienze personali di rischio

Messaggio  luca. il Lun Lug 02, 2018 10:44 am

Mi inserisco nel topic per portare la mia esperienza di ieri. Trattasi di minuscolo infortunio che mi ha portato al Pronto Soccorso solo perchè avevo qualche dubbio sulla mia copertura antitetanica.
Lo trovo comunque degno di nota perchè ha richiamato tutta la mia attenzione su un attrezzo che, almeno per quanto mi riguarda, ho sempre classificato mentalmente come "pericolo basso" e invece si è rivelato cattivello.

Parlo dello zappino tiratronchi (nel mio caso si tratta di uno stubai in alluminio):




Lo uso da molto tempo e, come dicevo, non ho mai valutato più di tanto la pericolosità dell'attrezzo.
Fattostà che stavo trascinando a valle alcuni tronconi di betulla da 180cm (diametro circa 25/30 cm). Ero obiettivamente molto stanco dopo tanti giù e su, giù e su, giù e su. La stanchezza ha certamente giocato il suo ruolo perchè era ora di pranzo e volevo finire di portar giù gli ultimi due tronchi prima di mollare, ma avevo braccia e gambe molto affaticate ... fatto sta che nel piantare l'uncino nel tronco ho tirato un buon colpo e la punta invece di conficcarsi nel tronco mi si è conficcata nel piede!!!!!

Premetto che indossavo stivali antinfortunistici (quelli forestali della Stihl), ma mi si è piantato proprio di taglio, dove non ci sono protezioni metalliche.
Niente di grave, perchè la punta essendo sottile, non ha creato squarci ma solo un buchetto (discretamente profondo), di facile rimarginazione.
Comunque dopo mi sono soffermato a pensare a questo attrezzo e ho ragionato sul fatto che la traiettoria ideale, quando lo usi per agganciare il legno di testa, finisce in prossimità del piede.
Quando scaglio il fendente finora ho sempre mirato a un punto del tronco vicino ai piedi (anzi, per essere più preciso, ho sempre portato i piedi vicino al punto a cui miravo per conficcare lo zappino), perchè così ha più forza e si conficca meglio, senza considerare però il possibile pericolo nascosto.

Lo so che può sembrare banale, ma finora non ci avevo mai prestato molta attenzione.
Questo piccolo incidente mi ha insegnato una cosa nuova.


Ciao a tutti,

Luca

luca.
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 88
Data d'iscrizione : 14.02.18
Età : 41
Località : Udine

Torna in alto Andare in basso

Re: esperienze personali di rischio

Messaggio  Vittorio R il Lun Lug 02, 2018 12:24 pm

Anche io, come molti che fanno il nostro lavoro, qualche lezione dal bosco l'ho ricevuta.

Una mentre potavo, per aver dimentico di inserire il blocco catena nel passaggio tra un ramo ed un altro e per essermi tolto la giacca protettiva. In poche parole, una frasca si è impigliata nella motosega e me l'ha sbattuta vicino al braccio. Indossavo solo una maglia a maniche corte. Mi è andata bene, 7 punti sul polso, a pochi millimetri dall'arteria.

Un'altra lezione l'ho appresa mentre tagliavo l'erba con un decespugliatore a loop sui lati di un fosso. Sono finito su un nido di vespe. Sentendo pungere, nel tentativo di scappare, sono saltato giù. Anche in quella situazione, me la sono cavata.
Due costole inclinate e vari tagli di piccola entità.
Da allora mi sono ricapitati i nidi di vespe, ma li ho sempre affrontati con calma. Tanto una puntura in più o in meno, cambia poco.

Per fortuna, oltre che dai nostri sbagli, possiamo apprendere molto anche da quelli degli altri.
Da me il 90% di chi opera sulle chiome degli alberi lo fa senza alcun sistema di sicurezza.
Niente funi, niente imbragature, niente guanti antitaglio, niente di niente...
Eppure siamo stati tutti formati gratuitamente ed ogni anno ci propongono sempre corsi gratuiti.
Ma niente. Senza controlli, far cambiare abitudine a chi ha sempre lavorato in quel modo è impossibile.
Eppure di incidenti gravi ne sono capitati tanti. Un giramento di testa, una piccola distrazione... ed è finita.
Da voi è uguale o rispettano tutti le norme di sicurezza?

Vittorio R
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 124
Data d'iscrizione : 01.07.15

Torna in alto Andare in basso

Re: esperienze personali di rischio

Messaggio  Coccia84 il Lun Lug 02, 2018 12:39 pm

Da me, come anche da te, chi rispetta veramente le norme e` chi non vuole rischiare e le usa a prescindere dal prezzo e comodita`, ma gli ritorna tutto quando si parla di prezzi. Chi invece deve lavorare perche` senno non mangia preferisce evitare i DPI e fare qualcosa meno di prezzo. Ovviamente non va bene proprio perche` la maggior parte delle volte la frittata si fa quando uno non se l`aspetta e li solo il DPI passivo ti salva la pelle. Io cerco il piu` possibile di utilizzarli. Il nodo di tutto rimane comunque il controllo come hai ben detto te Vittorio, se manca questo e` impossibile con la sola formazione porre rimedio al problema. Rolling Eyes

Io, due o tre volte mi son sgrugnato gli stinchi col marraccio durante la sramatura.
Con la motosega per fortuna non ho mai avuto problemi.
Col decespugliatore uguale, apparte qualche volte i soliti detriti di rimbalzo negli occhi.

Per il resto come scritto sopra cerco di proteggermi il piu` possibile.

Coccia84
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 44
Data d'iscrizione : 06.06.18

Torna in alto Andare in basso

Re: esperienze personali di rischio

Messaggio  Ciuspolo il Gio Lug 05, 2018 3:13 am

Io non sono un professionista come molti qui sul forum, ma proprio grazie a professionisti presenti qui sul sito ho capito che i DPI stanno alla base di tutto, anche prima di attrezzarsi nel macchinario da utilizzare. La mia esperienza mi ha portato due tagli non troppo profondi alle dita per utilizzo della mts da potatura con una mano, in quel caso avevo semplici guanti da lavoro, poi è ricapitato l’inconveniente con guanti appositi da taglio e ho sentito solo la lama toccare il guanto, nessun taglio. Col dece stesso discorso, dopo anni di sassi, rami contro la testa nelle piante piu basse, polvere e detriti negli occhi, anche se è pieno luglio tuta intera e casco da mts. Puo sembrare esagerato forse! Il problema è che molti convinti di usare l’attrezzo anche solo 10 minuti non si rendono conto del rischio che corrono. Domenica scorsa mentre andavo al mare ho visto uno che tagliava col dece in ciabatte, costume a mutanda e occhiali da sole... goliardia romagnola o pazzia pura??

Ciuspolo
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 67
Data d'iscrizione : 26.02.17

Torna in alto Andare in basso

Re: esperienze personali di rischio

Messaggio  DesmoPigo il Mar Ott 23, 2018 10:36 am

Mi aggiungo qualche tempo fa:
pantaloni antitaglio a lavare (erano immettibili) decido di mettere altri pantaloni da lavoro ma non anti taglio, comunque robusti.
Non dovevo usare la mts ma "ramicciare" ciò che avevo precedentemente tagliato con il pennato (ho voluto provare il mio nuovo Fiskars); fra la foga di provare il nuovo attrezzino e la stanchezza di fine pomeriggio, mi è scappata la mano e mi sono aperto lo stinco (avevo anche il calzino alto di spugna che insieme al pantalone si è tagliato). Un bel taglio da 4-5 cm - probabilmente da punti - ben medicato con gli strip per fortuna poteva andare molto peggio a mio avviso.

Tutta arte che entra...diceva mio nonno... fino a che lo puoi raccontare. bonk!bonk!
Eppure me lo insegnava da ragazzo come fare a non darselo addosso


DesmoPigo
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 3
Data d'iscrizione : 22.10.18

Torna in alto Andare in basso

Re: esperienze personali di rischio

Messaggio  Motosegaro 94 il Mer Ott 24, 2018 2:57 pm

Mi è successa la stessa cosa qualche anno fa con il Machete , l'unico giorno che lavoravo senza antitaglio " Tanto oggi non uso la motosega " , stavo pulendo delle robinie per poi caricarle , era già tardi e volevo finire .... e lì è successo il fattaccio bonk!bonk! , mi è andato troppo lungo un colpo e la lama mi è finita su un ginocchio grrr ; morale della favola : Jeans aperto sul ginocchio e un taglio sanguinante di quattro centimetri . Niente di serio eh ... ma da quella volta quando lavoro ( qualunque lavoro , anche intellettuale )se non riesco a finire rimando Rolling Eyes
avatar
Motosegaro 94
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 634
Data d'iscrizione : 29.03.12
Età : 24
Località : Torino - Alba

Torna in alto Andare in basso

Re: esperienze personali di rischio

Messaggio  Issels03 il Mer Ott 24, 2018 5:19 pm

Anche a me è capitato di darmi una roncola di rimbalzo. Risultato tra punti.

Scusate la domanda forse stupida ma il pantalone antitaglio serve in questi casi? Da quello che so il suo scopo è di bloccare la catena imprigionandola con le fibre. Ha una resistenza al taglio di netto?

Issels03
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 160
Data d'iscrizione : 31.07.15

Torna in alto Andare in basso

Re: esperienze personali di rischio

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 5 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum