Accedi

Ho dimenticato la password

IL NOSTRO FORUM
questo è l'unico forum in lingua italiana esclusivamente dedicato al mondo delle motoseghe, dei decespugliatori, dei vari attrezzi da taglio e delle altre attrezzature di piccole e medie dimensioni da lavoro agriboschivo. in 14 sezioni per un totale di oltre 230 sottosezioni viene trattato qualsiasi aspetto delle motoseghe, delle altre macchine da lavoro e del loro impiego: dall'officina alla manutenzione, dagli esplosi alle indicazioni sugli acquisti, dalle gamme complete dei produttori alle modalità di utilizzo. si affrontano inoltre svariati argomenti correlati quali i legnami, il lavoro in sicurezza, il giardinaggio e la meteorologia.
read the forum in other languages

MAIL DELL’ AMMINISTRATORE
per problemi di connessione, perdita password, lamentele, idee, collaborazioni, invio di materiale in pdf e altre necessità lamotosega@yahoo.it
MAIL DELLO STAFF MODERATORI
per invio foto o altre richieste staff.lamotosega@yahoo.it (la posta in arrivo verrà evasa solo agli iscritti che si qualificano con nickname del forum)
Ultimi argomenti
» Scelta motosega
Da MURENA71 Oggi alle 8:22 am

» Testine a filo e fili di vario genere
Da steo92 Oggi alle 7:04 am

» piatto trattorino
Da ferrari giacomo Oggi alle 5:54 am

» Pompa olio per Alpina Silver 40
Da Papcina Ieri alle 11:18 pm

» Active 5.5
Da ferrari-tractor Ieri alle 3:40 pm

» Jonsered CS2156 con difficoltà partenza a freddo
Da Charles2014 Ieri alle 12:58 pm

» * Tanaka TCS-3401
Da fiatista87 Ieri alle 11:23 am

» TRATTORINI RASAERBA
Da maxb. Ieri alle 6:41 am

» trapano a colonna PARKSIDE PTB 500A1 difficolta nel regolare cinghia velocita'
Da sgaragnone Mar Ago 22, 2017 11:00 pm

» NOCCIOLO
Da Federico Mo Mar Ago 22, 2017 10:11 pm

» jonsered cs 2238 si spegne appena smetto di accelerare
Da superdelne Mar Ago 22, 2017 8:20 pm

» Dolmar-Sachs 133 Super
Da Jefry Mar Ago 22, 2017 7:15 pm

» Husqvarna T435
Da The Red Baron Mar Ago 22, 2017 7:00 pm

» active 2.9 usata
Da Ghepardo Mar Ago 22, 2017 6:26 pm

» Riparatore
Da Alessio510 Mar Ago 22, 2017 12:55 pm

» Motore Honda GCV160
Da lucki Mar Ago 22, 2017 6:11 am

» * MOTOSEGA HUSQVARNA 51 Air Injection
Da ceppo77 Lun Ago 21, 2017 8:50 pm

» CORRETTO MONTAGGIO LAME E DISCHI
Da ferrari-tractor Lun Ago 21, 2017 8:05 pm

» Guarnizione Testata Fai-Da-Te
Da ceppo77 Lun Ago 21, 2017 8:02 pm

» carburazione efco 152
Da filippo75pg Lun Ago 21, 2017 7:59 pm

» Avviamento Kawasaki Tg24
Da Cannone Lun Ago 21, 2017 6:43 pm

» barra efco 152 sostituita
Da filippo75pg Lun Ago 21, 2017 6:03 pm

» Efco 152 con freno catena da cambiare
Da filippo75pg Lun Ago 21, 2017 6:02 pm

» Dischi, lame e simili
Da steo92 Lun Ago 21, 2017 4:55 pm

» Jonsered GC 2236 appena acquistato - strano rumore e vibrazione in partenza
Da luca31 Lun Ago 21, 2017 1:36 pm

» Parere su acquisto Oleomac 941 usata
Da Ghepardo Lun Ago 21, 2017 9:48 am

» ASCE - ACCETTE parte 4
Da gianfederico Lun Ago 21, 2017 8:34 am

» BARRE NORMALI
Da Tony3120 Dom Ago 20, 2017 10:07 pm

» carretti e slitte per motocarriole
Da ferrari-tractor Dom Ago 20, 2017 6:43 pm

» *Decespugliatore multifunzione Oleo-Mac BC 240
Da Andrea47 Dom Ago 20, 2017 5:08 pm

» SEGHE A NASTRO
Da ceppo77 Dom Ago 20, 2017 4:27 pm

» MOTOCARRIOLE
Da ferrari-tractor Dom Ago 20, 2017 4:17 pm

» ELETTROSEGHE E SEGHE A BATTERIA
Da ferrari-tractor Dom Ago 20, 2017 3:57 pm

» Estrattori
Da sgaragnone Dom Ago 20, 2017 11:37 am

» Asparagi selvatici
Da loker Dom Ago 20, 2017 10:11 am

» Parere Efco MT5200
Da filippo75pg Dom Ago 20, 2017 8:10 am

» Montare barre Oregon su mts Stihl
Da Jefry Sab Ago 19, 2017 8:16 pm

» seghe elettriche universali
Da harry potter Sab Ago 19, 2017 6:55 pm

» forti vibrazioni al decespugliatore
Da erce Sab Ago 19, 2017 3:32 pm

» DECESPUGLIATORE VIGOR
Da Shark80 Sab Ago 19, 2017 11:36 am

Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Statistiche
Abbiamo 16810 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Giotto2

I nostri membri hanno inviato un totale di 219519 messaggi in 10442 argomenti
Chi è in linea
In totale ci sono 120 utenti in linea: 10 Registrati, 0 Nascosti e 110 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Alessio510, Celli Enrico, Crono 574zz, Dan56k, Don Camillo, ferrari giacomo, ferrari-tractor, Ghepardo, MURENA71, vlettie

Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 370 il Lun Mar 23, 2015 8:17 pm
Sondaggio

La Migliore Motosega Professionale da 50cc

30% 30% [ 158 ]
35% 35% [ 184 ]
12% 12% [ 64 ]
2% 2% [ 13 ]
4% 4% [ 20 ]
5% 5% [ 24 ]
2% 2% [ 11 ]
9% 9% [ 47 ]
1% 1% [ 5 ]

Totale dei voti : 526


TREE CLIMBING

Pagina 14 di 17 Precedente  1 ... 8 ... 13, 14, 15, 16, 17  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: TREE CLIMBING

Messaggio  ric.cio il Sab Mar 01, 2014 3:07 pm

carlo1974 ha scritto:la mia longe non la tagli con nessuna motosega , è un cavo di acciaio da 10 millimetri di diametro che regge oltre 50 quintali . Si tratta di un cavo da gru . Mi ci trovo ottimamente , ho solo il problema col nodo a frizione per regolarne la lunghezza . Se ti rileggi i miei interventi, capisci che utilizzo il nodo prusik che ha due capi liberi che aggancio separatamente alla cintura , già tagliare un capo mi sembra improbabile (si tratta di un pezzo corto, tra cintura e longe ...dovrei puntarmi la barra della motosega addosso...) , ma poi, tagliato il primo, continuare e tagliare anche il secondo, lo ritengo quasi impossibile. Il nodo bellunese lo avevo menzionato solo per sapere se poteva fare al caso mio ( difficoltà di scorrimento del prusik sul cavo di acciaio ...) , ma dopo averlo provato ho notato che i problemi son rimasti . A questo punto presumo che la colpa sia del tipo di materiale utilizzato per il cordino che è un pò elastico e tende a bloccare troppo . Proverò con un altro tipo di cordino e vi farò sapere .Mi permetto un breve OT: per quel che riguarda il set già pronto  , io non ho un soldo .... tutto quello che si trova in commercio a riguardo (imbragature , corde, longe ,ramponi, ecc...) costa degli spropositi . Dato che non lo faccio di lavoro (anzi, propio non lavoro ...) , non sono obbligato ad utilizzare materiale certificato che ha dei costi elevati che io non sarei in grado di sostenere .

avatar
ric.cio
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 47
Data d'iscrizione : 28.01.14
Località : Castelli Romani

Tornare in alto Andare in basso

Re: TREE CLIMBING

Messaggio  straker il Sab Mar 01, 2014 6:10 pm

ric.cio ha scritto:
straker ha scritto:i pinottolai toscani hanno da sempre utilizzato i ramponi sul pinus pinea
questo non ha impedito che le piante diventassero centenarie

Questa non mi sembra una giustificazione attendibile, non ha basi scentifiche e non significa nulla. ...

è un dato epidemiologico, ergo scientifico
(popper direbbe anche che è falsificabile)
avatar
straker
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 732
Data d'iscrizione : 02.04.11

http://www.falispabianca.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: TREE CLIMBING

Messaggio  tottoli livio il Sab Mar 01, 2014 6:52 pm

mauretto ha scritto:
per esempio tu sarai un bravissimo meccanico...
ma quanto conosci le piante????quanto le hai studiate?ogni volta che stai usando la motosega per potare sai come si comporterà la pianta nel corso degli anni a venire?

credo che ognuno di noi si dovrebbe porre con umiltà di fronte a se stessi senza guardare troppo gli altri e porsi delle domande.

un bravissimo meccanico???..e chi ha' mai detto di esserlo??...e non conosco le piante...quindi???......il mio post era solo per dire che a volte una semplice frase ci sono dei buoni contenuti..punto....

******************************************************************************************************
il micron non e' un microbo..
avatar
tottoli livio
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 4758
Data d'iscrizione : 24.01.10
Età : 49
Località : omegna (vb) piemonte

Tornare in alto Andare in basso

Re: TREE CLIMBING

Messaggio  mauretto il Sab Mar 01, 2014 7:41 pm

scusa ho sbagliato la forma del verbo.. volevo dire potresti essere un bravo....
intendevo che se sbagli a montare un pistone anche un impiegato di banca, il quale fa chiaramente un'altro mestiere, se ne accorge immediatamente....
se tagli una pianta con metodologie sbagliate nessuno se ne accorge..., a parete chi conosce le piante, primo perchè le piante non parlano o per lo meno non parlano il linguaggio umano, secondo perchè il danno creato su una pianta lo vedi a distanza di anni....
credo che sia il motivo principale per cui tanti si sentono in grado di avere a che fare con i vegetali..
ditemi se sbaglio
ciao
avatar
mauretto
UTENTE BANNATO

Messaggi : 34
Data d'iscrizione : 30.01.14
Età : 50
Località : valle susa

Tornare in alto Andare in basso

Re: TREE CLIMBING

Messaggio  Leos86 il Dom Mar 02, 2014 11:17 am

chi è che conosce le piante? chi ha seguito dei corsi riconosciuti, chi è diplomato o laureato in agraria, chi fa il potatore da più di vent'anni? Io ho studiato queste cose un po' per dovere e molto per passione e quando mi è capitato di parlare con persone del mestiere (castanicoltori, boscaioli, potatori ecc.) quasi sempre ho dovuto constatare che erano approdati naturalmente con l'osservazione alle stesse conclusioni che sui libri erano presentate come grandi rivelazioni, il linguaggio non è uniformato, è vero, ma dal mio punto di vista meglio così, ben vengano le differenze di espressione e il confronto costruttivo.
avatar
Leos86
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 280
Data d'iscrizione : 14.01.12
Età : 31
Località : Firenze

Tornare in alto Andare in basso

Re: TREE CLIMBING

Messaggio  mauretto il Dom Mar 02, 2014 8:38 pm

scusami leo ma con uniformare un linguaggio non intendevo uniformare un individuo.
intendevo uniformare un linguaggio professionale per fare in maniera che un potatore di milano si intenda con un potatore di palermo...
cioè se il potatore di milano dice vorrei che su quella pianta si effettuano dei tagli di ritorno con potatura tutta cima e diradamento della chioma, il potatore di palermo sa esattamente quello di cui si sta parlando, intavolando una discussione secondo la sua conoscenza... e gusto personale.
hai ammesso anche tu che ognuno parla un po alla propria maniera nel nostro mestiere e personalmente credo che sia l'unica professione al mondo dove ognuno dice la sua.. ho sentito dire cose personali riguardanti il taglio di capitozzo..
il taglio di capitozzo è un taglio internodale punto e basta! ma bada bene non l'ho deciso io... che il capitozzo è quel tipo di taglio..
come il taglio di ritorno non l'ho deciso io che si chiama così e viene fatto in quella maniera.
personalmente effettuare il taglio di capitozzo su una pianta sana, tranne in alcuni RARI, RARISSIMI casi è da incompetenti e improvvisatori del verde e lo condanno con tutte le mie forze... ma bada bene non perché l'ho deciso io, ma semplicemente perché ricercatori molto più intelligenti di me hanno stabilito scientificamente che è un tipo di taglio che crea più danni che benefici: su piante sane eh!!!
la nostra è una professione strana.. tutti si sentono così "esperti "da dire la loro...
personalmente mi sento un bravo potatore (con tante , tantissime cose ancora da imparare) ma come boscaiolo sono appena sufficiente, come contadino peggio che mai, come giardiniere: un mediocre giardiniere....
bene io non capisco come mai , invece in giro vedi boscaioli che si sentono potatori, agricoltori pure e giardinieri anche .. difatti basta che tiri su il naso e vedi un po gli scempi che sono stati creati.
quanti di noi sa che cos'è la teoria del codit?
quindi: con le persone con cui sto lavorando nella formazione (dottori forestali, tecnici del verde, potatori ecc) stiamo cercando di divulgare una professione con un linguaggio unificato una professione di ARBORICOLTORI che parlano la stessa lingua così da capirci..in maniera tale , come dici giustamente tu, da confrontarci con un dialogo aperto e costruttivo....
avatar
mauretto
UTENTE BANNATO

Messaggi : 34
Data d'iscrizione : 30.01.14
Età : 50
Località : valle susa

Tornare in alto Andare in basso

Re: TREE CLIMBING

Messaggio  peppone il Lun Mar 03, 2014 10:02 am

mauretto ha scritto:
tottoli livio ha scritto:
Leos86 ha scritto:. D'altra parte anche una certa parte delle persone abilitate ai lavori su fune potano in modo pessimo perchè non hanno basi di arboricoltura. Essere abilitati non vuol dire saper potare.

questa  e'  una  delle frasi  migliori  che  leggo  ultimamente  su  questo topic..bravo.. ok capo

mi dispiace ma non sono d'accordo è solo qualunquismo...
tu non sarai d'accordo ma io invece sì.
rileggi bene: "persone abilitate a lavorare su fune". dove sta scritto che una "persona abilitata a lavorare su fune" debba essere per forza anche un bravo potatore?


mauretto ha scritto:ma quanto conosci le piante????quanto le hai studiate?ogni volta che stai usando la motosega per potare sai come si comporterà la pianta nel corso degli anni a venire?

e tu che ne sai?
magari tottoli livio è un docente di agraria forestale all'Università di Piacenza e ne sa più di te.
tu ogni volta che tagli un ramo di una pianta sai esattamente come si chiuderà la ferita e che aspetto avrà fra dieci anni?
ma andiamo, su...

mauretto ha scritto:credo che ognuno di noi si dovrebbe porre con umiltà di fronte a se stessi senza guardare troppo gli altri e porsi delle domande.

condivido: ognuno.

straker ha scritto:
ric.cio ha scritto:
straker ha scritto:i pinottolai toscani hanno da sempre utilizzato i ramponi sul pinus pinea
questo non ha impedito che le piante diventassero centenarie

Questa non mi sembra una giustificazione attendibile, non ha basi scentifiche e non significa nulla. ...

è un dato epidemiologico, ergo scientifico
(popper direbbe anche che è falsificabile)

chiaro come il sole, straker.

mauretto ha scritto:quanti di noi sa che cos'è la teoria del codit?

mi scusi professore: non entro nel merito della lodevole iniziativa volta a configurare un esperanto dell'arboricoltore...dico soltanto che la teoria del codit di Alex Shigo molti di noi la conoscono e ne abbiamo anche parlato qui sul forum.

concludo invitando tutti a non autocollocarsi su piedistalli che possono rivelarsi poco stabili, a non abbracciare fanaticamente posizioni solo perché si assumono come "scientifiche" e a ricordarsi che le scienze moderne, una volta applicate alle discipline agrarie e botaniche, non sempre hanno dato grande prova di sé e talora han provocato disastri (non si spiegherebbe altrimenti il perché, negli ultimi anni, stiano tornando in auge modalità di intervento nei riguardi delle piante in netta opposizione a determinati precetti scientifici ed invece in prosecuzione di tecniche antiche e anche primitive).

nota a margine: personalmente trovo veramente stomachevole chi, invaghitosi delle modernità "uber alles", mostra spregio per gli antichi saperi e per le tradizioni contadine che hanno resistito per secoli (e che alcuni in pochi anni han gettato nel cesto dei rifiuti salvo poi dover correre ai ripari di fronte alle catastrofi provocate) o, accecato dal fascino dell'attestato conseguito ad un corso, si atteggia a saperne più di chi, come molti fra noi, corsi di utilizzo motosega non ne ha fatti ma esercita la professione di boscaiolo da 20, 30 o anche 40 anni.

fior di ingegneri e geologi del Vajont costruirono una immensa diga ai piedi di un monte franoso e marcio. i contadini della zona cercarono loro di opporsi e di spiegare che se quel monte si chiama Monte Tòc (che vuol dire "marcio") e se su di esso non ci crescono nemmeno i rovi un motivo ci sarà e che era meglio rinunciare al progetto.
ovviamente gli scienziati non prestarono ascolto a quelle voci...erano solo dei montanari ignoranti...erano l'ultimo pezzo di quell'italia contadina che non serviva più a nessuno!
quando avvenne il disastro del Vajont, il disastro che tutti i montanari sapevano benissimo che non poteva non accadere, morirono quasi 2000 persone.

le conoscenze consolidatesi nel tempo, le tradizioni delle civiltà dedite alla agricoltura e l'esperienza che i professionisti maturano nei decenni valgono almeno quanto i diplomini conseguiti ad un corso e probabilmente quanto alcune teorie della scienza (le quali hanno il grosso difetto di essere soggette a "mode" e di venir poi successivamente smentite da altre nuove correnti di pensiero).

come sempre "in medio stat veritas": la verità sta nel mezzo, a metà fra il filoprogressismo scientifico stolido ed il greve conservazionismo.
così come vi è del pericolo e della ottusità nel non accettare il fatto che nel tempo le società, evolvendosi, modifichino determinati approcci, ugualmente vi è del pericolo e della ottusità nella fede cieca verso qualsiasi affermazione che abbia una parvenza di scientifico.

anche la bomba all'idrogeno è un fatto scientifico. ma questo non la fa diventare qualcosa di buono.


Ultima modifica di peppone il Lun Mar 03, 2014 4:06 pm, modificato 3 volte (Motivazione : h.12 e 47 aggiunta contenuti. h.17 e 06 errata corrige "(e che alcuni in pochi hanni..." con "(e che alcuni in pochi anni...")

******************************************************************************************************
     "La caccia è una forma secondaria di malattia mentale umana"                    

     (Theodor Heuss, Presidente della Repubblica Federale di Germania dal 1949 al 1959).
avatar
peppone
Admin
Admin

Messaggi : 13272
Data d'iscrizione : 01.10.08
Età : 47
Località : mah? chi lo sa? comunque...ORIGINARIO della bassa padana

http://lamotosega.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: TREE CLIMBING

Messaggio  maura il Lun Mar 03, 2014 12:22 pm

per mauretto messaggio di servizio:hai un MP che ti ho mandato.Leggilo.maura
avatar
maura
ex moderatori
ex moderatori

Messaggi : 605
Data d'iscrizione : 21.02.10
Età : 58
Località : provincia di cremona

Tornare in alto Andare in basso

Re: TREE CLIMBING

Messaggio  peppone il Lun Mar 03, 2014 3:52 pm

intendo comunicare che un partecipante a questa discussione, avendo letto superficialmente e con scarsa attenzione il mio intervento di stamane, si è sentito attaccato in prima persona e ha reagito malamente facendo sì che lo staff disponesse nei suoi riguardi un ban temporaneo.
se costui fosse stato un briciolo più umile e avesse prestato maggiore attenzione si sarebbe accorto che io, nel mio post precedente, mi riferivo a lui molto marginalmente e che il senso delle mie affermazioni era rivolto in gran parte ad un altro partecipante alla discussione e solo in misura minore a lui.
se fosse stato un po' meno egocentrico ed invece più attento si sarebbe reso conto di ciò ed avrebbe evitato di dare in escandescenze con toni da lesa maestà.

torniamo ora in argomento: treeclimbing (professione per uomini e donne e non per semidèi o autoritenentisi tali).

******************************************************************************************************
     "La caccia è una forma secondaria di malattia mentale umana"                    

     (Theodor Heuss, Presidente della Repubblica Federale di Germania dal 1949 al 1959).
avatar
peppone
Admin
Admin

Messaggi : 13272
Data d'iscrizione : 01.10.08
Età : 47
Località : mah? chi lo sa? comunque...ORIGINARIO della bassa padana

http://lamotosega.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: TREE CLIMBING

Messaggio  carlo1974 il Lun Mar 03, 2014 11:57 pm

Oggi ho abbattuto 4 salici . Erano piante di circa 30 centimetri alla base , ma alte tra i 15 e i 20 metri , ma con pochi rami . Non c'era lo spazio a terra per abbatterle dal piede e quindi son dovuto salire di 7-8 metri per smezzarle . Nei ramponi autocostruiti, ho montato gli speroni corti che mi pare vadano molto meglio con queste essenze (confermate?) . Gl'abbattimenti di oggi han fatto da banco prova per un paio di novità : 1) gli speroni corti (prova superata.) - 2) un nuovo tipo di nodo per la regolazione della longe metallica (prova superata.) . Utilizando il cavo di acciaio come longe, avevo dei problemi col nodo prusik (e anche col bellunese...) che tendeva a rimanere bloccato anche se non sotto carico .Ho risolto con una fettuccia e un nodo bachmann , più precisamente il nodo della figura 3.3.7 di questo link : http://www.eneafiorentini.it/icorsroc/nodroc3.html  . Ora la regolazione non crea più problemi . Avrei però un'altro quesito da porre : se salgo coi ramponi ai piedi e utilizzo la longe, la risalita è abbastanza lenta e anche un pò faticosa . Ho notato che se non utilizzo la longe, ma tengo il tronco con le mani , faccio molto prima e meno fatica . E' corretto questo sistema ? A me dà l'idea di essere più sicuri a tenere il tronco con le mani , piuttosto che utilizzare la longe per salire (ovviamente per lavorare in quota, ci vuole la longe , altrimenti, come si fà a staccare le mani dal tronco ?), almeno, se ti scivola un rampone, hai le mani sul tronco, molto probabilmente riesci a tenerti sù . Se scivoli con la longe, se non ci son rami lungo la discesa, presumo che arrivi comunque a terra ma con tutta la parte davanti grattata .

carlo1974
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 228
Data d'iscrizione : 05.02.11
Età : 43
Località : cervia

Tornare in alto Andare in basso

Re: TREE CLIMBING

Messaggio  roberto il Mar Mar 04, 2014 12:54 am

Se e' corretto non lo so' ma l'idea e' gia' venuta anche a me,20 anni fa' salivo cosi',(capitava una o due volte l'anno di salire in pianta) anche con dei ramponi da ghiaccio, non conoscevo il treclimbing ma erano altri tempi ed ero piu' giovane.
avatar
roberto
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 291
Data d'iscrizione : 30.09.09
Età : 52
Località : san cristoforo AL

Tornare in alto Andare in basso

Re: TREE CLIMBING

Messaggio  dautàrr il Mar Mar 04, 2014 5:35 am

carlo1974 ha scritto: Avrei però un'altro quesito da porre : se salgo coi ramponi ai piedi e utilizzo la longe, la risalita è abbastanza lenta e anche un pò faticosa . Ho notato che se non utilizzo la longe, ma tengo il tronco con le mani , faccio molto prima e meno fatica . E' corretto questo sistema ? A me dà l'idea di essere più sicuri a tenere il tronco con le mani , piuttosto che utilizzare la longe per salire almeno, se ti scivola un rampone, hai le mani sul tronco, molto probabilmente riesci a tenerti sù . Se scivoli con la longe, se non ci son rami lungo la discesa, presumo che arrivi comunque a terra ma con tutta la parte davanti grattata .
Ciao,
ti pongo io un quesito: se ti punge un calabrone, o ti si rompe un rametto, cosa fai? Se non hai la longe piombi giù come un sasso. Per me non sei a norma e io accetterei la lentezza in cambio della sicurezza. Poi vediamo cosa dicono le norme.
Zao
avatar
dautàrr
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 516
Data d'iscrizione : 06.02.10
Età : 50
Località : Bologna appennino

Tornare in alto Andare in basso

Re: TREE CLIMBING

Messaggio  amelanchier il Mar Mar 04, 2014 5:41 am

ma trovi difficoltà a riposizionare la longe dopo aver conficcato i ramponi? se è questo può darsi che hai la longe troppo lunga e hai il baricentro troppo all'indietro e fai più fatica.
avatar
amelanchier
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 423
Data d'iscrizione : 01.06.13
Età : 58
Località : Capri

Tornare in alto Andare in basso

Re: TREE CLIMBING

Messaggio  roberto il Mar Mar 04, 2014 7:44 am

Penso che amelanchier abbia ragione a me succedeva cosi', comunque senza longe e' pericolosissimo.
avatar
roberto
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 291
Data d'iscrizione : 30.09.09
Età : 52
Località : san cristoforo AL

Tornare in alto Andare in basso

Re: TREE CLIMBING

Messaggio  Leos86 il Mar Mar 04, 2014 10:15 am

Salire senza nessuna assicurazione, io non lo farei mai, può venirti un piccolo malore, un crampo o semplicemente puoi perdere la presa, ci tengo alla mia pelle.
avatar
Leos86
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 280
Data d'iscrizione : 14.01.12
Età : 31
Località : Firenze

Tornare in alto Andare in basso

Re: TREE CLIMBING

Messaggio  carlo1974 il Mar Mar 04, 2014 2:21 pm

Dunque, provo a spiegarmi meglio : se salgo coi ramponi e longe , devo avere sempre i piedi alla stessa altezza quando devo dare l'incremento alla longe . Per rendere l'idea, è come salire una scala con una mano sola , posizioni un piede sullo scalino, poi , metti anche l'altro piede sullo stesso scalino e solo ora puoi afferrare con la mano lo scalino successivo e ricominciare coi piedi , mentre se non utilizzo la longe, è esattamente come salire la scala con entrambe le mani , le stacco alternativamente dal tronco e coi ramponi salgo come sulla scala, ossia un piede tocca uno scalino si e uno no . Per quel che riguarda la sicurezza, ovvio che se ti viene un mancamento , cadi come un sasso, ma se è per questo , anche se sali con la scala, se ti viene un mancamento , cadi . A mio avviso, anche se hai la longe e ti viene un mancamento, cadi come un sasso, magari sfigurandoti anche tutto col tronco che ti "smeriglia" durante la discesa , dite che non è così ? Altra domanda : quando si sale coi ramponi su tronchi abbastanza inclinati, che malizie bisogna utilizzare ? A me succede che tendo sempre a ruotare e finire col sedere dalla parte dov'è inclinata la pianta....

carlo1974
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 228
Data d'iscrizione : 05.02.11
Età : 43
Località : cervia

Tornare in alto Andare in basso

Re: TREE CLIMBING

Messaggio  carlo1974 il Mar Mar 04, 2014 5:03 pm

Questo aveva la longe , ma è venuto giù a piombo lo stesso ....


carlo1974
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 228
Data d'iscrizione : 05.02.11
Età : 43
Località : cervia

Tornare in alto Andare in basso

Re: TREE CLIMBING

Messaggio  Leos86 il Mar Mar 04, 2014 5:56 pm

Se non sbaglio al minuto 2,15 si vede che stacca con la mano destra un capo della longe, si è sciolto ed è caduto.
Comunque per ovviare al problema di cui parli, oltre ad una buona postura sui ramponi come ti è stato detto, si può usare una corda a strozzo sul tronco oltre alla longe come fa questo operatore:
https://www.youtube.com/watch?v=W08WlmOrmaY
Se vai al minuto 6,15 si vede bene che usa la corda gialla come seconda sicura e sostegno mentre scende lungo il tronco.
avatar
Leos86
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 280
Data d'iscrizione : 14.01.12
Età : 31
Località : Firenze

Tornare in alto Andare in basso

Re: TREE CLIMBING

Messaggio  carlo1974 il Mar Mar 04, 2014 9:06 pm

Si, ma lui la corda a strozzo la utilizza in postazione da lavoro . Salire coi ramponi e la longe e ad ogni passo posizionare anche la corda di sicurezza, diventa improponibile . Alla prossima occasione, provo di stare meno sbilanciato all'indietro per vedere se vado meglio . C'è da dire che se stò più dritto, gli speroni sono meno angolati rispetto al tronco e dovrebbero fare meno presa, però, penso sia comunque più che sufficente ad assicurarmi la salita . Appena smette di piovere devo abbattere un paio di pioppi bianchi , proverò e poi vi farò sapere . Per quel che riguarda salire sulle piante inclinate, avete qualche malizia da insegnarmi ?

carlo1974
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 228
Data d'iscrizione : 05.02.11
Età : 43
Località : cervia

Tornare in alto Andare in basso

Re: TREE CLIMBING

Messaggio  Dudum il Mer Mar 05, 2014 1:15 am

Mi trovo d'accordo con le cose che sostiene Mauretto, e non mi pare che difenda la categoria dei treeclimber a priori, anzi, io ho percepito che quando parla di arboricoltura c'è un grande lavoro di studio, e passione nella continua ricerca del "meglio".
Questo modo di vivere il "lavoro", non è esclusiva di una categoria, ma dipende dalla sensibilità personale, anche tra i treeclimber...
Del resto è giusto anche sottolineare come fa lui, l'enorme improvvisazione e ignoranza rispetto a questi argomenti, anche nelle categorie professionali che si occupano del "verde", il problema esiste, e non ci si può nasconde dietro sterili difese di "categoria", non è di nessuna utilità.
Non si può negare che questi "ragazzi" quasi tutti innamorati del proprio lavoro, stiano facendo un grande lavoro di sensibilizzazione per un nuovo e piu corretto modo di intervenire sulle piante.
Si scontrano spesso con le amministrazioni pubbliche, clienti con richieste assurde, ma pur con mille compromessi per portare a casa la pagnotta, grazie a loro le cose lentamente cambiano.
Quando Peppone o altri boscaioli parlano di fare legna rispettando il bosco, con tutti gli accorgimenti dati da esperienza sul campo, da sagge tradizioni, e buon senso, è la stessa cosa, è la stessa lingua , non vedo la contrapposizione.
È vero e triste che le tradizioni contadine vanno scomparendo, si sta perdendo questo patrimonio di conoscenze, ma questo non toglie che alcune pratiche non hanno più senso. Nel caso dei ramponi da dove è partita tutta questa discussione si deve tenere conto che ai tempi, non c'erano i sistemi meno invasivi di oggi, per cui usare i ramponi per potare i castagni era giustificato, continuare a farlo adesso no.
Tanto più che può essere una delle cause della diffusione di malattie fungine ( cancro del castagno ecc.).
In ogni caso al di la di pignaroli o altro, è ormai sentire comune che una pianta che non si abbatte è sbagliato offenderla coi ramponi.
Cerchiamo di far passare questo messaggio, almeno in un topic dal titolo Treeclimbing.
Come ha detto qualcuno qua' si parla di una disciplina con le sue regole, tecniche, atrezzature, e con delle normative, compreso quelle sulla "sicurezza".
Permettere che si discuta sulla "sicurezza" parlando di dpi fatti in casa , o di "tecniche" di lavoro improvvisate e inqualificabili, permettetemi di dire che squalifica il topic, e non è in linea con l'altissima qualità del forum in altri settori.
Per fare un esempio : è come se io aprissi una discussione nel topic dei dpi pretendendo di usare i jeans con la motosega, e chiedessi consigli su quale marca è migliore....
Che pensa uno che arriva qui credendo di trovare info serie sul treeclimbing?
O un professionista che magari vuole contribuìre alle discussioni? Primo gli si rizzano i capelli, poi probabilmente non interviene più...
Alla fine questo non può che allontanare i veri professionisti che hanno tantissimo da trasmettere, ma di solito poco tempo , e poca voglia di perdersi in inutili discussioni, visto come detto prima che già combattono tutti i giorni....
Spero di non venire frainteso, la mia vuole essere una critica si, ma costruttiva, al di la del caso di mauretto in particolare.
Ciao


Dudum
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 72
Data d'iscrizione : 29.11.11
Località : Pesaro

Tornare in alto Andare in basso

Re: TREE CLIMBING

Messaggio  carlo1974 il Mer Mar 05, 2014 1:30 pm

A mio avviso, dudum , il tuo ultimo messaggio , sarebbe stato più opportuno inviarlo allo staff del forum come mp , piuttosto che pubblicato in questa sezione , dato che nelle ultime pagine , sono più le polemiche che le discussioni sul tree climbing , ma è una mia opinione personale . Rispondo solo perchè mi sento tirato in causa (sono io la pietra dello scandalo che ha utilizzato i ramponi per potare ...) . Premetto che è solo da pochissimo che salgo sugl'alberi coi ramponi e che le domande che faccio, sono solo per cercare di imparare , non per polemizzare . Quali sarebbero i dispositivi di protezione individuale , fatti in casa , a cui accennavi e che non si dovrebbe parlare ? I miei ramponi ? La mia longe ? A parte che non mi sembrano DPI , ma pensi che siano così pericolosi rispetto ai tuoi ? E le tecniche di lavoro "inqualificabili" , quali sarebbero ? Forse quella suggerita da leos86 , di utilizzare anche una corda a strozzo ? Oppure ti riferisci a messaggi più vecchi (e quali?) ? Io sono un pivello a salire sugl'alberi , ho cominciato da pochissimo e non sò quasi nulla, per questo faccio domande che magari a quelli come te appaiono scontate e stupide , ma penso che il forum sia anche questo , altrimenti, lo staff avrebbe creato due sezioni tree climbing : la prima per i pivelli come me, la seconda per utenti di un livello più avanzato , come te .Io mi son limitato a fare alcune domande (che tipo di nodo per la regolazione della longe , se era corretto gli speroni lunghi sul pinus pinea , come salire su piante inclinate e sapere se era corretto salire tenendo il tronco con le mani...)alle quali , utenti di livello avanzato , han risposto dicendo che non è a norma e parlando dei tessuti metarismatici e della teoria codit ...Se non sbaglio , solo almelanchier mi ha consigliato di stare più dritto e leos86 che ha detto di utilizzare una corda a strozzo...Tu , a parte le critiche, che mi hai suggerito ? Solo di comprare un kit già pronto , ma su come si utilizza ? Ovviamente , posso anche fare a meno di intervenire su questa sezione, se creo dissapori (cosa che non è assolutamente nelle mie intenzioni). Forse è una mia impressione , solo che mi sembra che alcuni "treeclimber" che intervengono in questa discussione , lo facciano con un'atteggiamento di superiorità ,anzi, sicuramente sarà una mia impressione, dato che è fatica trasportare il proprio stato d'animo su di un testo scritto , dato che non siamo scrittori...

carlo1974
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 228
Data d'iscrizione : 05.02.11
Età : 43
Località : cervia

Tornare in alto Andare in basso

Re: TREE CLIMBING

Messaggio  Dan56k il Mer Mar 05, 2014 2:21 pm

Pubblico a nome di ferrari-tractor:
 
"Credo che gli interventi di Peppone in precedenza siano stati chiari: chiunque voglia contribuire alla discussione senza porsi su un piedistallo è benvenuto.
 
Bisogna però accettare di spiegare il perchè certe tecniche sono sbagliate e dare alternative... molti interventi sono stati del tono "non si fa così" ma nessuno ha capito il PERCHE', non credo che la materia sia oltremodo complessa da essere impossibile da spiegare, la mia personalissima impressione è che ci sia una certa auto-referenziazione di alcuni partecipanti e della categoria in generale, per cui o sei dei nostri o sbagli.
Parliamoci chiaro: al forum non interessa per nulla la "categoria dei tree-climbers" o la "categoria degli operatori forestali" o dei meccanici.
Non siamo un'associazione di categoria.
 
Visto che questo forum non si chiama "forum di tree-climbing" ma è aperto ad un pubblico più vasto, sarebbe molto interessante che questa sezione servisse a trasmettere alcune conoscenze di tree-climbing ai non addetti ai lavori.
Chiaramente nozioni avanzate non possono essere trasmesse tramite un forum ma con corsi opportuni, ma il corso non deve essere la prima risposta ad una domanda.
 
Per il discorso sicurezza, come forum dobbiamo scoraggiare l'uso di attrezzature improprie spiegando il perchè queste siano pericolose e suggerire soluzioni.
Chi si è autocostruito i ramponi e la longe lo fa a suo rischio e pericolo: non è un comportamento da imitare.
Così come quelli che vanno a fare legna in jeans e scarpe da ginnastica.
ferrari-tractor"
 
Ed integro a nome mio:
Le sterili polemiche su cosa fanno o come si dovrebbero comportare i Moderatori non dovrebbero trovare posto su queste pagine che sono dedicate ad argomenti tecnici, e dal momento che i nostri lettori possono essere sia degli esperti in materia che dei principianti volonterosi, sia le domande che le risposte dovrebbero essere accessibili a tutti e non dovrebbero contenere riferimenti iniziatici comprensibili solo da pochi.
Ora rientriamo in argomento: tree climbing.
Dan
avatar
Dan56k
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 2491
Data d'iscrizione : 15.12.11
Località : Perugia

Tornare in alto Andare in basso

Re: TREE CLIMBING

Messaggio  maura il Mer Mar 05, 2014 3:51 pm

carlo1974 ha scritto: Forse è una mia impressione , solo che mi sembra che alcuni "treeclimber" che intervengono in questa discussione , lo facciano con un'atteggiamento di superiorità ,anzi, sicuramente sarà una mia impressione,
Non è una tua impressione è la stessa cosa che tutti noi dello staff ci stiamo dicendo da un po su questo topic.Altrimenti Peppone non avrebbe scritto che è un lavoro per uomini e donne e non per semi dei.Se si affronta l'argomento con umiltà ha senso parlarne qui altrimenti credo che Peppone prenderà dei provvedimenti.Ho un amico che fa climbing agonistico e gli ho chiesto di dare una letta a questa discussione,a volte era d'accordo altre volte scuoteva la testa.Poi mi ha detto una cosa che mi ha fatto pensare:è una tecnica ancora giovane,ogni momento salta fuori qualcuno che la vede in modo diverso.Anche le leggi nei vari paesi sono molto diverse e le cose che ti insegnao a un corso in Germania o in America non sono le stesse cose che ti dicono a un corso in Italia.Poi non so:non è il mestiere mio salir sulle piante ma dico solo quello che mi ha detto sto mio amico che fa le gare.maura
avatar
maura
ex moderatori
ex moderatori

Messaggi : 605
Data d'iscrizione : 21.02.10
Età : 58
Località : provincia di cremona

Tornare in alto Andare in basso

Re: TREE CLIMBING

Messaggio  peppone il Mer Mar 05, 2014 4:43 pm

messaggio di servizio:
questo è un forum sulle motoseghe e sui lavori agroforestali.
le tecniche di treeclimbing sono solo uno dei numerosi aspetti del lavoro agricolo e forestale e, perdonatemi, nemmeno fra i principali e i più diffusi (non solo in Italia: nel mondo).
ne consegue che il topic sul treeclimbing è un topic interessante (certo), utile (forse), ma non è il fulcro dell'esistenza di questo nostro forum.

un paio di soggetti (uno dei quali è stato momentaneamente allontanato) hanno tentato di trasformare questo topic in una discussione per iniziati, dimenticando che un forum è un mezzo di divulgazione nel quale ostentare un linguaggio supertecnico è un inutile esercizio narcisistico e ignorando il fatto che dire su internet "io faccio questo questo e quest'altro, collaboro con tizio e caio e lavoro con i professionisti di tutto il mondo, tengo corsi, ho fatto corsi etc etc" è come dirlo al gatto: nessuno può verificare e soprattutto a nessuno gliene frega niente.

Le possibili spiegazioni per i comportamenti di questi due soggetti sono sintetizzabili in due punti: 1) hanno un ego grande quanto un pianeta, 2) cercano di farsi un po' di pubblicità gratis.

sinceramente in staff siamo veramente arcistufi della piega che sta prendendo questo topic.
e lo siamo sia perché leggere un argomento costellato di terminologie criptiche, di autocelebrazioni, di manifesto senso di superiorità è la cosa più noiosa che si possa immaginare ma anche perché, dietro questo topic, c'è tutto un giro di mp fra noi dello staff ed alcuni soggetti...mp nei quali tali soggetti ci danno letteralmente dei malati di mente, dei fascisti e degli stupidi solo perché credono che un nostro moderatore abbia rimosso (e avrebbe fatto bene) alcuni loro post inutilmente polemici...mp dove ci viene detto che loro sono troppo intelligenti per doverci dare delle spiegazioni...mp in cui questi soggetti ci dicono testualmente: "come avete osato cancellare i miei post?!".

capite?
i principini sono urtati dal fatto che sia stata lesa la loro maestà...che noi abbiamo "osato" rimuovere dei post.

non c'è proprio niente da osare: ce lo concede il regolamento del forum (in questo identico a tutti i forum di questo mondo) laddove si dice in sintesi che i moderatori e gli amministratori hanno assoluto potere di rimuovere qualsiasi intervento sulla base del loro insindacabile giudizio quando tali interventi sono polemici, inutili, sbagliati, pretestuosi o contrari alle norme contenute nel regolamento medesimo.
e il regolamento, codesti personaggi, lo hanno sicuramente letto due volte: una volta quando si sono iscritti e la seconda volta al primo login (io in automatico lo invio con mp a tutti gli iscritti). quindi c'è poco da cadere dal pero o da fare gli scandalizzati dai nervi scossi: lo sapevate sin dall'inizio che se scrivete cose inutilmente polemiche queste vi vengono cancellate.

concludendo: a me del treeclimbing non me ne potrebbe importare di meno. io sono un abbattitore.
quindi...o si smette di tirarsela da sapientoni oppure io questo topic lo chiudo. definitivamente.

roba da matti...dobbiamo prenderci degli insulti...sentirci dare dei "fascisti" per un topic di un forum?!
MA SCHERZIAMO O COSA?!

ps: i post polemici e da cicisbeo in crisi di nervi li ho tolti io, non la moderatrice con cui qualcuno si è sfogato via mp. tanto per la cronaca.

rientriamo in argomento adesso...

peppone

******************************************************************************************************
     "La caccia è una forma secondaria di malattia mentale umana"                    

     (Theodor Heuss, Presidente della Repubblica Federale di Germania dal 1949 al 1959).
avatar
peppone
Admin
Admin

Messaggi : 13272
Data d'iscrizione : 01.10.08
Età : 47
Località : mah? chi lo sa? comunque...ORIGINARIO della bassa padana

http://lamotosega.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: TREE CLIMBING

Messaggio  dautàrr il Dom Mar 09, 2014 10:02 am

Rimango esterefatto dalla piega che prende questa discussione...

Comunque:
carlo1974 ha scritto:che ha utilizzato i ramponi per potare ...) . Premetto che è solo da pochissimo che salgo sugl'alberi coi ramponi e che le domande che faccio, sono solo per cercare di imparare , non per polemizzare . Quali sarebbero i dispositivi di protezione individuale , fatti in casa , a cui accennavi e che non si dovrebbe parlare ? I miei ramponi ? La mia longe ? A parte che non mi sembrano DPI , .
Caro Carlo, visto che si parla anche di sicurezza credo che usare una longe fatta in casa con cavo d'acciaio e nodi vari non sia A NORMA. Poi io sono il primo a non utilizzare sempre e comunque i Dispositivi Individuali di Protezione.
Personalmente mi sono appena dotato di questo oggetto
http://www.camp.it/it/template01.asp
x?Codicemenu=1392&pagina=1

Spero di aver contribuito alla curiosità di tutti i partecipanti descrivendo la mia personale esperienza.
Zao
avatar
dautàrr
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 516
Data d'iscrizione : 06.02.10
Età : 50
Località : Bologna appennino

Tornare in alto Andare in basso

Re: TREE CLIMBING

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 14 di 17 Precedente  1 ... 8 ... 13, 14, 15, 16, 17  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum