Accedi

Ho dimenticato la password

IL NOSTRO FORUM
questo è l'unico forum in lingua italiana esclusivamente dedicato al mondo delle motoseghe, dei decespugliatori, dei vari attrezzi da taglio e delle altre attrezzature di piccole e medie dimensioni da lavoro agriboschivo. in 14 sezioni per un totale di oltre 230 sottosezioni viene trattato qualsiasi aspetto delle motoseghe, delle altre macchine da lavoro e del loro impiego: dall'officina alla manutenzione, dagli esplosi alle indicazioni sugli acquisti, dalle gamme complete dei produttori alle modalità di utilizzo. si affrontano inoltre svariati argomenti correlati quali i legnami, il lavoro in sicurezza, il giardinaggio e la meteorologia.
read the forum in other languages

MAIL DELL’ AMMINISTRATORE
per problemi di connessione, perdita password, lamentele, idee, collaborazioni, invio di materiale in pdf e altre necessità lamotosega@yahoo.it
MAIL DELLO STAFF MODERATORI
per invio foto o altre richieste staff.lamotosega@yahoo.it (la posta in arrivo verrà evasa solo agli iscritti che si qualificano con nickname del forum)
Ultimi argomenti attivi
» Echo SRM4000
Da domenicopg Oggi alle 9:44 pm

» Stihl MS440
Da falcetto Oggi alle 8:17 pm

» Carriole e motocarriole autocostruite
Da cecc Oggi alle 12:59 pm

» OLIO MISCELA: TIPI - QUALITA' - DOSI parte 4
Da simmy106 Oggi alle 12:37 pm

» spandicompost o spanditerriccio manuale
Da mais73 Oggi alle 6:05 am

» decespugliatore e rimessaggio mansarda
Da luca31 Ieri alle 9:23 pm

» Oleomac 730s non parte
Da Giacomo B Ieri alle 7:08 pm

» Rasaerba Honda-Castelgarden ( lo stesso del precedente problema alle ruote posteriori): ora inserendo la trazione non procede
Da erofilo Ieri alle 9:14 am

» che attrezzo é ??
Da Kalimero Sab Nov 26, 2022 10:25 pm

» Affilatura coltelli ,forbici, asce, falci, ed utensili vari
Da ferrari-tractor Sab Nov 26, 2022 8:39 pm

» Alpina A305 si spegne
Da Ales Ven Nov 25, 2022 8:19 pm

» COMPRESSORI
Da galero96 Ven Nov 25, 2022 7:39 pm

» Scampanellio nei pressi della frizione maruyama mcv 3100
Da falcetto Ven Nov 25, 2022 4:57 pm

» ABBACCHIATORI E SCUOTITORI
Da adeej Ven Nov 25, 2022 4:03 pm

» Maruyama MCV3100 carburatore stenta
Da coals Ven Nov 25, 2022 1:02 pm

» consigli motosega da potatura oppure....?
Da luca31 Ven Nov 25, 2022 10:37 am

» CESOIE - FORBICI - TRONCARAMI
Da luca31 Ven Nov 25, 2022 10:24 am

» Cavo bobina tranciato
Da rappys Ven Nov 25, 2022 7:43 am

» Rasaerba AMA NRT522
Da Lino23 Gio Nov 24, 2022 11:12 pm

» Bobina McCulloch Mac 740
Da Kalimero Gio Nov 24, 2022 1:03 pm

» Elettrosega: non lubrifica la catena
Da galero96 Mer Nov 23, 2022 6:20 pm

» Passaggio a pro o semipro
Da luca31 Mer Nov 23, 2022 7:47 am

» Compatibilità carburatore Husqvarna 50 rancher
Da eiueps Mer Nov 23, 2022 12:33 am

» homelite XL valvola di non ritorno
Da luca31 Mar Nov 22, 2022 9:30 pm

» Avviamento tagliasiepe
Da Kalimero Mar Nov 22, 2022 5:31 pm

» Motosega per taglio tronchi da un metro
Da Kalimero Mar Nov 22, 2022 12:39 pm

» AFFILATURA DELLA CATENA TAGLIENTE parte 3
Da belcanto Lun Nov 21, 2022 9:46 pm

» MC Culloch 600014B
Da Fast 34 Dom Nov 20, 2022 8:22 pm

» Mi presento.
Da ferrari-tractor Dom Nov 20, 2022 5:56 pm

» Vite spanate
Da boscocastagno Dom Nov 20, 2022 4:51 pm

» Husqvarna 66: non parte! e successiva riesumazione
Da hiller Dom Nov 20, 2022 9:24 am

» Info candele
Da Massimiliano1980 Sab Nov 19, 2022 10:25 pm

» Motosega budget 250 Euro
Da ferrari-tractor Sab Nov 19, 2022 7:55 pm

» lubrificazione barra oleomac 935df
Da MirkoT5 Sab Nov 19, 2022 9:15 am

» sostituzione marmitta catalitica con normale
Da jotull Sab Nov 19, 2022 1:50 am

» Oleomac 981
Da Maurizio81 Ven Nov 18, 2022 9:13 pm

» ELETTROPOMPE
Da luca31 Ven Nov 18, 2022 8:48 pm

» Uso/abuso funzione " Quote "
Da luca31 Ven Nov 18, 2022 8:42 pm

» Efco MTH 5600
Da ferrari-tractor Ven Nov 18, 2022 6:46 pm

» Decespugliatore Maruyama 180-M2
Da rappys Ven Nov 18, 2022 3:51 pm

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Statistiche
Abbiamo 22886 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Febo

I nostri utenti hanno pubblicato un totale di 296189 messaggi in 15377 argomenti
Chi è online?
In totale ci sono 321 utenti online: 7 Registrati, 0 Nascosti e 314 Ospiti :: 3 Motori di ricerca

Andre andre, boscocastagno, domenicopg, eugenio.bonac, phantom, Ste8324, steo92

Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 528 il Lun Lug 26, 2021 10:05 pm
Sondaggio

La Migliore Motosega Professionale da 50cc

LEGGE NAZIONALE DELLO STATO DI ORIENTAMENTO AL TAGLIO FORESTALE Vote_lcap30%LEGGE NAZIONALE DELLO STATO DI ORIENTAMENTO AL TAGLIO FORESTALE Vote_rcap 30% [ 158 ]
LEGGE NAZIONALE DELLO STATO DI ORIENTAMENTO AL TAGLIO FORESTALE Vote_lcap35%LEGGE NAZIONALE DELLO STATO DI ORIENTAMENTO AL TAGLIO FORESTALE Vote_rcap 35% [ 184 ]
LEGGE NAZIONALE DELLO STATO DI ORIENTAMENTO AL TAGLIO FORESTALE Vote_lcap12%LEGGE NAZIONALE DELLO STATO DI ORIENTAMENTO AL TAGLIO FORESTALE Vote_rcap 12% [ 64 ]
LEGGE NAZIONALE DELLO STATO DI ORIENTAMENTO AL TAGLIO FORESTALE Vote_lcap2%LEGGE NAZIONALE DELLO STATO DI ORIENTAMENTO AL TAGLIO FORESTALE Vote_rcap 2% [ 13 ]
LEGGE NAZIONALE DELLO STATO DI ORIENTAMENTO AL TAGLIO FORESTALE Vote_lcap4%LEGGE NAZIONALE DELLO STATO DI ORIENTAMENTO AL TAGLIO FORESTALE Vote_rcap 4% [ 20 ]
LEGGE NAZIONALE DELLO STATO DI ORIENTAMENTO AL TAGLIO FORESTALE Vote_lcap5%LEGGE NAZIONALE DELLO STATO DI ORIENTAMENTO AL TAGLIO FORESTALE Vote_rcap 5% [ 24 ]
LEGGE NAZIONALE DELLO STATO DI ORIENTAMENTO AL TAGLIO FORESTALE Vote_lcap2%LEGGE NAZIONALE DELLO STATO DI ORIENTAMENTO AL TAGLIO FORESTALE Vote_rcap 2% [ 11 ]
LEGGE NAZIONALE DELLO STATO DI ORIENTAMENTO AL TAGLIO FORESTALE Vote_lcap9%LEGGE NAZIONALE DELLO STATO DI ORIENTAMENTO AL TAGLIO FORESTALE Vote_rcap 9% [ 47 ]
LEGGE NAZIONALE DELLO STATO DI ORIENTAMENTO AL TAGLIO FORESTALE Vote_lcap1%LEGGE NAZIONALE DELLO STATO DI ORIENTAMENTO AL TAGLIO FORESTALE Vote_rcap 1% [ 5 ]

Voti totali : 526


LEGGE NAZIONALE DELLO STATO DI ORIENTAMENTO AL TAGLIO FORESTALE

Andare in basso

LEGGE NAZIONALE DELLO STATO DI ORIENTAMENTO AL TAGLIO FORESTALE Empty LEGGE NAZIONALE DELLO STATO DI ORIENTAMENTO AL TAGLIO FORESTALE

Messaggio  peppone Ven Dic 04, 2009 10:20 am

questa è la legge "quadro" nazionale circa il taglio del bosco.
demanda le norme attuative e specifiche alle singole Regioni, ma da un orientamento.

"LEGGE ORIENTAMENTO FORESTALE (D.Lgs. 227/01; Legge 296/06; D.G.R.M. 3/6/03)

Soggetti interessati:

Chiunque intende occuparsi di bosco, foresta, selva, purchè aventi estensione superiore a 2.000 mq., larghezza a 20 m. e copertura pari almeno a 20%, ed aree assimilabili quali:

a) fondi gravanti di obblighi di rimboschimento per finalità di difesa idrogeologica, protezione paesaggio, conservazione biodiversità;

b) aree forestali temporaneamente prive di copertura arborea “a causa di usi forestali, avversità biotiche o abiotiche, eventi accidentali, incendi”;

c) radure ed altre superfici di dimensione inferiore a 2.000 m “che interrompono contiguità del bosco”

purchè aventi estensione superiore a 2.000 mq. che interrompono contiguità del bosco.

Sono compresi: castagneti, sugherete, macchia mediterranea.

Esclusi giardini pubblici e privati, alberature stradali, impianti di frutticoltura, arboricoltura da legno per produzione di legno o biomasse (attuata su superfici non boscate, la cui coltivazione è da considerare reversibile al termine del ciclo naturale).

Cooperative e loro Consorzi che forniscono, anche nell’interesse dei terzi, servizi nel settore selvicolturale, compresa sistemazione idraulico-forestale, sono equiparate ad imprenditori agricoli

Iter procedurale:

MI.P.A.F.:

1) istituisce Centro nazionale per lo studio e conservazione della biodiversità forestale che provvede a “certificazione delle analisi sulla qualità del seme” e collaborare con Regioni nella individuazione del materiale forestale di moltiplicazione di base;

2) istituisce Osservatorio nazionale del mercato dei prodotti e dei servizi forestali “con il compito di promuovere azioni per il mercato dei prodotti e servizi forestali”, ed il Comitato tecnico scientifico nazionale per il sughero;

3) promuove di intesa con Regioni sviluppo della ricerca e sperimentazione forestale;

4) promuove attività di informazione ed educazione sul significato e stato del bosco e sul ruolo da questo assunto nella società;

5) propone a Conferenza Stato-Regioni programma quadro per settore forestale finalizzato a favorire gestione forestale sostenibile ed a valorizzare multifunzionalità degli ecosistemi forestali. Azioni previste nel programma possono beneficiare delle risorse di cui a Legge 289/02

Regione:

1) approva piano forestale in cui definita “linee di tutela, conservazione, valorizzazione e sviluppo del settore forestale”;

2) elabora linee per predisporre piani particolareggiati forestali, aventi durata di 10 anni o 20anni ed approvati da Giunta Regionale previa verifica del Servizio regionale con Ente delegato competente per territorio (Nel caso di aree Parco, Piani sottoposti ad analisi della struttura Parco). Approvazione del Piano rende necessaria autorizzazione per esecuzione interventi silvo-culturali in queste comprese, ma solo comunicazione, almeno 15 giorni prima inizio lavori, inviata a Corpo Forestale dello Stato ed Ente competente. Piani elaborati e sottoscritti da tecnici abilitati dovranno comprendere:

* relazione tecnica contenente:

- premessa su lavoro svolto;

- caratteristiche del territorio oggetto di pianificazione e “di un suo significativo intorno” (Limiti geografici, morfologia ed idrografia, geologia, clima, aspetti pedologici e floristici, aspetti faunistici);

- caratteristiche del Piano e metodologia di lavoro (Cartografia, registro delle unità di gestione, registro degli interventi, rilievi dendro-crono-auxometrici, analisi strutturale e tipologica dei popolamenti, scelta motivata dei metodi di assestamento adottati);

- descrizione delle unità di uso del suolo (pascolo, seminativo, arbustivo, tartufaie coltivate, ceduo, fustaie, descrizione insediamento di novellame, vuoti e radure, stato vegetativo e fitosanitario alberi, affioramenti rocciosi, boschi rupestri e rupi boscate, boschi di neoformazione, aree in erosione, cave attive, inattive e dismesse, fabbricati e pertinenze, viabilità principale e secondaria);

- classi economiche da dividersi in: classe 1 per cedui al taglio; classe 2 per altre forme di governo a ceduo; classe 3 per cedui in conversione; classe 4 per fustaie di conifere a prevalenza di conifere; classe 5 per fustaie di latifoglie a prevalenza di latifoglie; classe 6 per fustaie transitorie; classe 7 per boschi protettivi; classe 8 per boschi destinati alla funzione didattico-scientifica e turistico-ricreativa; classe 9 per boschi di neoformazione; classe 10 per boschi da destinare ad evoluzione libera o controllata; classe 11 per pascoli e prati-pascoli; classe 12 per arbusteti; classe 13 per altre superfici. Di ogni classe descrivere: classi cronologiche e diametriche, provvigione reale, calcolo della ripresa, piano dei tagli e dei miglioramenti, avviamento e conversione in fustaia, diradamenti nella fustaia transitoria, metodi di rinnovazione da applicare, piano degli interventi, indirizzi colturali e note su governo e trattamento, saggio di utilizzo annuo, prelievo medio annuo per ha., scelte selvi-colturali e di assestamento, problemi gestionali, infrastrutture e rete viaria con relative necessità e proposte di intervento;

* registro degli interventi individua per ogni particella individuata: codice classe economica di appartenenza, localizzazione, scelta colturale operata, anno e periodo in cui eseguire interventi, superfice interessata, ripresa;
* scheda descrittiva del particellare contenente: codice località, Comune, sottobacino ideografico, proprietà, Ente gestore, vincoli, concessioni, infrastrutture, emergenze, classi di altitudine e limitazione d’uso, uso del suolo, tipo forestale, superfice totale e produttiva, altitudine minima e massima, tipo di viabilità, modalità di esbosco, classe di pendenza, esposizione, risorse idriche, classe di profondità del terreno, pietrosità, rocciosità, fertilità stazionale, rischio di incendio, grado di infiammabilità, classe di età, densità, coefficiente di copertura, entità e distribuzione specie e dimensione della matricinatura, presenza e tipi di danni, diametro medio area basimetrica, altezza media e dominante, volume in mc./ha., volume totale ripartito tra conifere e latifoglie, incremento medio, tipo e numero di intervento, anno, periodo, superfice interessata, ripresa;
* carta uso del suolo georiferita riportante a colori: uso del suolo, limite e numero delle Unità di Gestione ed Unità di Uso del suolo, limiti amministrativi, viabilità ed altre infrastrutture (Linee elettriche, telefoniche, sorgenti, fonti, depositi d'acqua), fabbricati;
* carta degli interventi georiferita in cui riportare: interventi su ogni singola unità di Uso del suolo e periodo di applicazione suddiviso in 5 anni per Piani di 20 anni ed in 2 anni per Piani di 10 anni;

3) approva norme per garantire recupero boschi degradati o per “motivi di pubblico interesse”;

4) approva norme per concessione in gestione di boschi di Enti pubblici “assicurando che resti inalterata la superfice, la destinazione economica e la multifunzionalità”;

5) promuove, insieme ad Enti locali, costituzione o partecipazione a Consorzi forestali o altre forme associative;

6) istituisce Albo delle imprese per l’esecuzione di lavori, opere e servizi in ambito forestale, nonché per ottenere in gestione aree silvo-pastorali di proprietà o possesso pubblico;

7) istituisce registro del materiale forestale di moltiplicazione. Dati inviati a MI.P.A.F. per costituzione Registro nazionale del materiale forestale di moltiplicazione;

8 promuove certificazione dei processi gestionali e produttivi nel settore forestale;

9) cura formazione professionale degli addetti al settore forestale.

Trasformazione del bosco in altra utilizzazione del terreno è vietata, salvo autorizzazione rilasciata da Regione, tenendo conto “conservazione della biodiversità, stabilità del terreno, regime delle acque, difesa delle valanghe e caduta dei massi, tutela del paesaggio, azione frangivento e di igiene ambientale locale” e comunque compensata da rimboschimenti con specie autoctone su terreni non boscati “attuato a cura e spese del destinatario dell’autorizzazione” nell’ambito dello stesso bacino idrografico dove effettuato disboscamento (Regione fissa nell’autorizzazione modalità, tempi di esecuzione, costituzione cauzione del rimboschimento). In alternativa Regione può prevedere versamento di una somma da destinare ad esecuzione “interventi di riequilibrio idrogeologico nelle aree più sensibili”.

Vietata conversione boschi governati a fustaia in boschi governati a ceduo, salvo autorizzazione Regione per motivi di difesa fitosanitaria o di interesse pubblico.

Vietato taglio a raso del bosco, salvo casi previsti nei piani di assestamento approvati o per motivi di difesa fitosanitaria o di interesse pubblico.

Ogni Regione deve favorire rilascio nel bosco di “alberi da destinare all’invecchiamento a tempo indefinito”."


saluti
peppone
peppone
peppone
Admin
Admin

Messaggi : 13258
Data d'iscrizione : 01.10.08
Età : 52
Località : mah? chi lo sa? comunque...ORIGINARIO della bassa padana

https://lamotosega.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.