Accedi

Ho dimenticato la password

IL NOSTRO FORUM
questo è l'unico forum in lingua italiana esclusivamente dedicato al mondo delle motoseghe, dei decespugliatori, dei vari attrezzi da taglio e delle altre attrezzature di piccole e medie dimensioni da lavoro agriboschivo. in 14 sezioni per un totale di oltre 230 sottosezioni viene trattato qualsiasi aspetto delle motoseghe, delle altre macchine da lavoro e del loro impiego: dall'officina alla manutenzione, dagli esplosi alle indicazioni sugli acquisti, dalle gamme complete dei produttori alle modalità di utilizzo. si affrontano inoltre svariati argomenti correlati quali i legnami, il lavoro in sicurezza, il giardinaggio e la meteorologia.
read the forum in other languages

MAIL DELL’ AMMINISTRATORE
per problemi di connessione, perdita password, lamentele, idee, collaborazioni, invio di materiale in pdf e altre necessità lamotosega@yahoo.it
MAIL DELLO STAFF MODERATORI
per invio foto o altre richieste staff.lamotosega@yahoo.it (la posta in arrivo verrà evasa solo agli iscritti che si qualificano con nickname del forum)
Ultimi argomenti attivi
» Consiglio Kawasaki TJ45 vs Shindaiwa T410TS
Da belcanto Ieri alle 8:59 pm

» Arare, zappare o che altro e con quale attrezzo?
Da iw4blg Ieri alle 8:51 pm

» che musica stiamo ascoltando
Da belcanto Ieri alle 8:28 pm

» ATOMIZZATORI
Da r-riga Ieri alle 2:35 pm

» Marmittino per motosega
Da belcanto Ieri alle 12:49 pm

» modulo elettronico sostitutivo puntine
Da Paolinoktm Ieri alle 11:22 am

» Motosega gira il motore ma non la lama
Da lucky62 Ieri alle 9:14 am

» McCulloch promac 510 bobina
Da Alessio510 Ieri alle 5:32 am

» IL PRATO
Da nitro52 Lun Giu 14, 2021 2:00 pm

» TOPIC PER RICHIEDERE I MANUALI OFFICINA ED ESPLOSI
Da ozlacs Lun Giu 14, 2021 11:25 am

» TESTINE A FILO e fili di vario genere - PARTE 2
Da ferrari-tractor Lun Giu 14, 2021 10:07 am

» Auto più rimorchio leggero per trasporto legna
Da rovere Lun Giu 14, 2021 6:06 am

» Olivo trattamenti biologici mosca
Da galero96 Dom Giu 13, 2021 8:25 pm

» MOTOZAPPE - parte 2
Da luca31 Dom Giu 13, 2021 5:16 pm

» Decespugliatore con testina che gira a motore caldo
Da eziopalz90 Dom Giu 13, 2021 3:47 pm

» Trattorino tagliaerba Castelgarden Pan European HF2213S
Da il mecc Dom Giu 13, 2021 3:41 pm

» Membrane e lavatrice ad ultrasuoni
Da belcanto Dom Giu 13, 2021 2:30 pm

» Cifarelli nuvola L80
Da galero96 Sab Giu 12, 2021 6:18 pm

» consiglio acquisto
Da luca31 Sab Giu 12, 2021 3:23 am

» problema albero di trasmissione tj53 ei bluebird
Da ferrari-tractor Ven Giu 11, 2021 6:15 pm

» Filtro aria in carta
Da nitro52 Ven Giu 11, 2021 5:34 pm

» Zenoah G2500 che pesca aria
Da ince Ven Giu 11, 2021 12:24 pm

» motosega nuova potatura 25cc non parte piu
Da nitro52 Ven Giu 11, 2021 10:52 am

» Elettrosega Alpina C 2.0 ET
Da nitro52 Ven Giu 11, 2021 10:41 am

» Fascia elastica Frontier F35 (36,5 x 1,2)
Da Bubz Ven Giu 11, 2021 9:21 am

» Fasce elastiche Pioneer P51
Da Aldo2m0r04 Ven Giu 11, 2021 6:08 am

» DECESPUGLIATORI CINESI
Da galero96 Gio Giu 10, 2021 9:12 pm

» Pianta di mirtillo con foglie e frutti essiccati
Da zio jimmy Gio Giu 10, 2021 8:06 pm

» Motore Honda GX160
Da Andrea MS Gio Giu 10, 2021 5:04 pm

» PARASASSI E TRACOLLE
Da belcanto Gio Giu 10, 2021 4:52 pm

» Decespugliatore per pendenze elevate
Da Luigi_67 Gio Giu 10, 2021 2:42 pm

» Consiglio motosega da abbattimento
Da belcanto Gio Giu 10, 2021 9:32 am

» Problema carter bruciato
Da nitro52 Gio Giu 10, 2021 9:14 am

» Husqvarna 317 Electric
Da marco057 Mer Giu 09, 2021 4:21 pm

» Pignone greencut gs680x
Da lucky62 Mer Giu 09, 2021 1:31 pm

» motosega sconosciuta
Da ferrari-tractor Mer Giu 09, 2021 11:51 am

» Motopompa favaro s 15 n
Da Attila85 Mer Giu 09, 2021 10:32 am

» carburatore decespugliatore maruyama 160 k
Da Marcoaq Mer Giu 09, 2021 10:12 am

» Ferro vecchio, Stihl 028WB Electronics.
Da Alessio510 Mer Giu 09, 2021 10:09 am

» Stihl MS660 Rifasata con basetta!
Da twinpulse Mer Giu 09, 2021 8:29 am

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Statistiche
Abbiamo 21712 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Oreste.Sorace

I nostri utenti hanno pubblicato un totale di 281232 messaggi in 14302 argomenti
Chi è online?
In totale ci sono 43 utenti online: 1 Registrato, 0 Nascosti e 42 Ospiti :: 3 Motori di ricerca

luca31

Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 519 il Sab Giu 12, 2021 5:47 pm
Sondaggio

La Migliore Motosega Professionale da 50cc

ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1 - Pagina 2 Vote_lcap30%ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1 - Pagina 2 Vote_rcap 30% [ 158 ]
ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1 - Pagina 2 Vote_lcap35%ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1 - Pagina 2 Vote_rcap 35% [ 184 ]
ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1 - Pagina 2 Vote_lcap12%ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1 - Pagina 2 Vote_rcap 12% [ 64 ]
ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1 - Pagina 2 Vote_lcap2%ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1 - Pagina 2 Vote_rcap 2% [ 13 ]
ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1 - Pagina 2 Vote_lcap4%ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1 - Pagina 2 Vote_rcap 4% [ 20 ]
ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1 - Pagina 2 Vote_lcap5%ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1 - Pagina 2 Vote_rcap 5% [ 24 ]
ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1 - Pagina 2 Vote_lcap2%ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1 - Pagina 2 Vote_rcap 2% [ 11 ]
ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1 - Pagina 2 Vote_lcap9%ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1 - Pagina 2 Vote_rcap 9% [ 47 ]
ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1 - Pagina 2 Vote_lcap1%ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1 - Pagina 2 Vote_rcap 1% [ 5 ]

Voti totali : 526


ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1

Pagina 2 di 40 Precedente  1, 2, 3 ... 21 ... 40  Seguente

Andare in basso

ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1 - Pagina 2 Empty Re: ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1

Messaggio  peppone Ven Lug 23, 2010 3:29 pm

i pallet non vanno bene.
io uso due tronchi appunto da sacrificare.

******************************************************************************************************
ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1 - Pagina 2 Diviet10      "La caccia è una forma secondaria di malattia mentale umana"                    

     (Theodor Heuss, Presidente della Repubblica Federale di Germania dal 1949 al 1959).
peppone
peppone
Admin
Admin

Messaggi : 13258
Data d'iscrizione : 01.10.08
Età : 51
Località : mah? chi lo sa? comunque...ORIGINARIO della bassa padana

https://lamotosega.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1 - Pagina 2 Empty Re: ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1

Messaggio  nich88 Ven Lug 23, 2010 3:32 pm

Se vuoi un consiglio, anche io accatasto tutto su una battuta di cemento, però non appoggio il legname direttamente a terra, ho dei bancali di ferro che mi permettono di tenere i tronchi sollevati una decina di centimetri da terra. Stessa cosa faccio con la legna già tagliata e spaccata, non ho una legnaia, ma dispongo i bancali lungo il muro di cinta, faccio cataste alte circa 1.80 m, e li copro con delle lamiere fissandole con dei pesi (blocchi di cemento ecc...). Così facendo la legna prende aria da tre lati e anche da sotto, non ho mai trovato muffa sui pezzi che brucio. Ciao Niccolò
nich88
nich88
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 164
Data d'iscrizione : 09.06.10
Età : 32
Località : Tra Milàn e Còm

Torna in alto Andare in basso

ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1 - Pagina 2 Empty Re: ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1

Messaggio  Boglians Ven Lug 23, 2010 3:36 pm

Perfetto abbandoni i bancali allora ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1 - Pagina 2 Icon_cool
Per la legnaio sono a posto già fatta a suo tempo, mi interessava il modo migliore per stagionare la futura legna che andrò a tagliare!
Grazie delle dritte!!
Boglians
Boglians
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 52
Data d'iscrizione : 14.07.10
Età : 38
Località : Asti

Torna in alto Andare in basso

ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1 - Pagina 2 Empty Re: ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1

Messaggio  xp Ven Lug 23, 2010 7:32 pm

Ciao a tutti. Io uso per isolare la catasta da terra le traversine della ferrovia. :joker:

xp
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 127
Data d'iscrizione : 23.02.10
Età : 55
Località : aosta

Torna in alto Andare in basso

ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1 - Pagina 2 Empty Re: ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1

Messaggio  arnaldo Ven Lug 23, 2010 9:39 pm

solitamente lascio 3-4 mesi i tronchi accatastati all'aperto senza coprirli, per staccarli dal terreno metto delle traversine di castagno o acacia, questo legno resiste bene all'umido e quindi sono recuperabili.Quando li taglio e spacco a misura li accatasto su dei bancali (circa 1 mc) che copro con delle onduline o lamiere, a questo punto diciamo che sono circa verso Maggio, rimangono in questa sistemazione fin quando non li brucio, cioè a cominciare da Ottobre, in questo periodo prendo i bancali con il trattore e riempio la legnaia dove riesco a farci stare circa 6mc. La legnaia l'ho costruita dietro al garage, fondo in cemento con dei bancali in legno per la ventilazione, due finestrelle chiuse solo con della rete sottile, le pareti di legno e delle aperture fra il tetto e le pareti.
ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1 - Pagina 2 I39416_IMG0082.
ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1 - Pagina 2 I39415_IMG0076
arnaldo
arnaldo
ex moderatori
ex moderatori

Messaggi : 904
Data d'iscrizione : 07.02.10
Età : 54
Località : trasaghis udine

Torna in alto Andare in basso

ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1 - Pagina 2 Empty Re: ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1

Messaggio  curva Dom Lug 25, 2010 10:54 am

complimenti ottimo ripostiglio per la legna ciao carlo
curva
curva
UTENTE BANNATO

Messaggi : 928
Data d'iscrizione : 05.03.10
Età : 73
Località : cesano di roma

Torna in alto Andare in basso

ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1 - Pagina 2 Empty Re: ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1

Messaggio  iury1977 Lun Lug 26, 2010 12:35 pm

Personalmente taglio in pezzi da un metro (spreco un pò di spazio sul trattore ma è la misura giusta per lo spaccalegna), arrivato nel prato vicino a casa li sfendo in sezioni da non più toccare e impilo i pezzi su due piloni in calcestruzzo recuperati elevati da terra con dei blocchi di calcestruzzo. Faccio le file sfalzate longitudinali e trasversali come spiegato da peppone per un'altezza di circa due metri che non riesco mai a rispettare e sorpasso spesso e volentieri. Per qualche mese lascio scoperto, poi copra le file (gineralmente intorno ai 10-12 metri) con teli di camion larghi 1.50 ml. Lacio così per circa uno o due anni a seconda della necessità, poi porto a bordo catasta la bindella collegata al cardano del trattore, taglio le stanghe a pezzi di cm. 30 o cm. 50 a seconda che servano a me per la stufa o a mio fratello per la caldaia, carico direttamente sul carro, porto a casa dove ho fatto delle tettoie (5) da circa 5.00ml. staccate da terra con degli euro palet e faccio le file ordinate fino a circa 1.80ml. Le tettoie anno le pareti anchesse in palet ben assemblate con telai e squadre di ferro e sono coperte con onduline di vetroresina tonde. Li il legname riposa ventilato ed asciutto fino al suo utilizzo nell'arco dell'anno o al massimo l'anno dopo. Quando arrivo con autonomia di circa una legnaia il procedimento si ripete e via..... se mi ricordo prossimamente posto una foto. a presto il problema e sempre solo uno ....lo spazio che non è mai abbastanza e cercare almeno vicino a casa di fare qualcosa di carino e nello stesso tempo utile.. Very Happy
iury1977
iury1977
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 5202
Data d'iscrizione : 29.04.10
Età : 43
Località : Chiavenna (SO)

Torna in alto Andare in basso

ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1 - Pagina 2 Empty Re: ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1

Messaggio  Boglians Gio Set 16, 2010 11:36 am

Ciao a tutti stavo cercando un argomento in cui si parlasse per bene di come stagionare la legna per far fuoco ma non ho trovato niente sul tasto cerca...
Avevo letto quà e la qualche buona dritta su come farla stagionare, tempi ecc ma ho visto che non esiste un vero e proprio argomento che raccoglie tutte queste informazioni...
Quindi vi chiedo a voi se potete fare un bell' argomento su tutto cosa c'è da sapere e come fare per avere della buona legna al termine della stagionatura...

In realtà stavo cercando il perchè (se ho letto bene in giro) si fa stagionare in tronchi belli lunghi o meglio comunque non spaccati e non tagliati...
E' solo una questione di spezio tempo o c'èun motivo per il quele la legna si spacca e taglia dopo la stagionatura?
Per esempio avendo posto, a cosa vado in contro se taglio legna a dicembre - marzo, la spacco e taglio subito e la lascio a stagionare in legnaia (con una buona ventilazione comunque) fino ad almeno l' inverno prossimo??

Ps se ho sbagliato luogo dove postarlo modificate come meglio credete... nel caso anche la mia domanda finale posso presentarlo dopo i vostri "manuali" d' uso sulla stagionatura Wink

Ciao
Boglians
Boglians
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 52
Data d'iscrizione : 14.07.10
Età : 38
Località : Asti

Torna in alto Andare in basso

ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1 - Pagina 2 Empty Re: ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1

Messaggio  Pino71 Gio Set 16, 2010 11:55 am

Io e mio padre abbiamo sempre fatto così:
il taglio lo facciamo tra novembre e marzo, poi la sezioniamo e la spacchiamo a misura camino o stufa e la lasciamo all'aperto, a fine agosto inizi di settembre (comunque prima delle pioggie) la accatastiamo all'interno di una legniaia e la adoperiamo durante l'inverno.
Non la lasciamo in tronchi grandi perchè una volta secca e molto difficile da spaccare (con l'ascia ed i cunei).
Se invece si tratta di castagno facciamo sempre la stessa operazione ma la lasciamo in legniaia un inverno in più.
Saluti Pino

Pino71
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 145
Data d'iscrizione : 25.02.10
Località : Joppolo (VV)

Torna in alto Andare in basso

ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1 - Pagina 2 Empty Re: ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1

Messaggio  iury1977 Gio Set 16, 2010 2:18 pm

Boglians ha scritto:Ciao a tutti stavo cercando un argomento in cui si parlasse per bene di come stagionare la legna per far fuoco ma non ho trovato niente sul tasto cerca...
Avevo letto quà e la qualche buona dritta su come farla stagionare, tempi ecc ma ho visto che non esiste un vero e proprio argomento che raccoglie tutte queste informazioni...
Quindi vi chiedo a voi se potete fare un bell' argomento su tutto cosa c'è da sapere e come fare per avere della buona legna al termine della stagionatura...

In realtà stavo cercando il perchè (se ho letto bene in giro) si fa stagionare in tronchi belli lunghi o meglio comunque non spaccati e non tagliati...
E' solo una questione di spezio tempo o c'èun motivo per il quele la legna si spacca e taglia dopo la stagionatura?
Per esempio avendo posto, a cosa vado in contro se taglio legna a dicembre - marzo, la spacco e taglio subito e la lascio a stagionare in legnaia (con una buona ventilazione comunque) fino ad almeno l' inverno prossimo??

Ps se ho sbagliato luogo dove postarlo modificate come meglio credete... nel caso anche la mia domanda finale posso presentarlo dopo i vostri "manuali" d' uso sulla stagionatura Wink

Ciao

Ciao se ti sei letto tutto questo argomento dovresti avere delle buone nozioni, comunque quello che tu chiedi può variare a seconda delle essenze che tratti. In linea di massima è meglio taglia le piante e sfendere subito i tronchi, se non c'è tempo di tagliarli anche a misura di stufa o camino (30-50 cm. ecc) puoi anche lasciarli in stanghe anche di un mtro o più e poi accatastarli. Essenze come la betulla è bene metterle subito al coperto e ben ventilate (marciscono in men che non si dica sotto l'acqua ed a contatto con il terreno). Essenze come faggio e rubinia quando sono verdi possono anche prendere acqua ma nel giro di un paio di mesi meglio metterle a l coperto. Per le essenze molto taniniche o tanniche, meglio sfenderle e lasciarle sotto l'acqua anche per alcuni anni.
Io personalmente preferisco tagliare ad un metro, sfendere ed impilare belli ordinati in un prato di mio suocero a circa 10 minuti da casa. Lascio prendere un mesetto di acqua al tutto (non essendoci betulle o altri legni molli), poi copro bene la parte superiore della pila con teli di camion. Dopo almeno un anno a seconda dell'esigenza, attacco la bindella al trattore, smonto pian piano la fila tagliando le stanghe sfese a misura (a seconda se per camino o stufa). Porto a casa e li stivo impilati in legnaie più piccole che mi bastano per fare tutto l'inverno. Si maneggia qualche volta in più ma lo trovo comodo e non mi porto a casa troppo "sporco".
iury1977
iury1977
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 5202
Data d'iscrizione : 29.04.10
Età : 43
Località : Chiavenna (SO)

Torna in alto Andare in basso

ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1 - Pagina 2 Empty Re: ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1

Messaggio  Boglians Gio Set 16, 2010 5:19 pm

Si avevo già letto tutto, ma visto che si parlava di costruirsi una legnaia e poi si è saltatati con qualche nozione di stagianotatura la vedevo un po' incasinata e pensavo fosse meglio aprire un nuovo argomento...
Comunque quello che cercavo di capire era se conviene far stagionare la legna in stanghe (scrivo bene?) di 1 o 2 metri a seconda della comodità oppure mi conviene tagliare e spaccare già la legna a misura e lasciarla che prende sole, aria ma coprirla dall' acqua?? L' essenze che ho sono quesrcia, robinia e faggio...
Altra domanda facendola a pezzi già pronti la stagionatura è "accelerata" visto che diamo più superfici all' aria ??
Insomma stavo cercando di capire quali sono i pro e i contro di un tipo o dell' altro visto che sicuramente voi avete molta più esperienza di me... e magari avrete provato sia in un modo che nell' altro...

Grazie per la pazienza... Rolling Eyes

Ps avevo aperto questa nuova discussione anche perchè se metto su CERCA "stagionatura o "stagionare" non mi trova discussioni... Question
Boglians
Boglians
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 52
Data d'iscrizione : 14.07.10
Età : 38
Località : Asti

Torna in alto Andare in basso

ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1 - Pagina 2 Empty Re: ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1

Messaggio  iury1977 Ven Set 17, 2010 7:06 am

beh direi che più superficie contatto dai all'aria e più sono piccoli i pezzi, meno l'umidità ci impiega ad uscire. Poi si fà meno fatica a tagliare quando è un pò verde, meglio perl e lame della bindella e per le catene della motosega.
iury1977
iury1977
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 5202
Data d'iscrizione : 29.04.10
Età : 43
Località : Chiavenna (SO)

Torna in alto Andare in basso

ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1 - Pagina 2 Empty Re: ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1

Messaggio  Boglians Ven Set 17, 2010 9:19 am

Perfetto era quello che immaginavo ma non sapevo se conveniva per motivi che sinceramente mi sfuggono Very Happy sfagionarla in lunghe stanghe che so io c'è più legno assieme e si sente meno solo Rolling Eyes Very Happy o che cosa...
Quindi se uno avesse il posto potrebbe benissimo tagliarla tutta e spaccarla pronto fuoco da verde e poi farla asciugare e usarla l'anno dopo (rispettando i tempi di asciugatura per tipo di legno)

Altra domanda se del legno è eccessivamente secco diciamo più del doppio triplo o quadruplo del tempo di stagionatura consigliata, ma comunque senza camole o marcio la sua resa sarà comunque inferiore?? Avrà perso troppo "liquidi" per rendere bene e fare dell' energia??
Boglians
Boglians
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 52
Data d'iscrizione : 14.07.10
Età : 38
Località : Asti

Torna in alto Andare in basso

ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1 - Pagina 2 Empty Re: ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1

Messaggio  ferrari-tractor Ven Set 17, 2010 11:47 am

Boglians ha scritto:Perfetto era quello che immaginavo ma non sapevo se conveniva per motivi che sinceramente mi sfuggono Very Happy sfagionarla in lunghe stanghe che so io c'è più legno assieme e si sente meno solo Rolling Eyes Very Happy o che cosa...
Quindi se uno avesse il posto potrebbe benissimo tagliarla tutta e spaccarla pronto fuoco da verde e poi farla asciugare e usarla l'anno dopo (rispettando i tempi di asciugatura per tipo di legno)

Personalmente, taglio tutto a misura di stufa non appena porto giù il legno dal bosco (maggio/giugno).
La roba piccola la impilo subito in legnaia, quella grossa la taglio con la motosega e poi la spacco.
Lascio quella spaccata all'aria tutta l'estate, poi la metto in legnaia.
Se è castagno (anche rovere) la lascio all'aperto anche l'inverno e la primavera successiva a dilavarsi.
Ho la fortuna che le mie legnaie sono in un posto ventilato, quindi la legna spaccata in primavera brucia decentemente già in inverno.
Ovviamente, se posso uso la legna stagionata almeno un anno che rende di più.

Boglians ha scritto:
Altra domanda se del legno è eccessivamente secco diciamo più del doppio triplo o quadruplo del tempo di stagionatura consigliata, ma comunque senza camole o marcio la sua resa sarà comunque inferiore?? Avrà perso troppo "liquidi" per rendere bene e fare dell' energia??

Più è secco meglio è.
Se è stato impilato in un posto sano e ventilato brucerà benissimo.
Se invece stava in un posto umidiccio... tanto fumo.
Non dipende da "quanto" sta ma "dove" sta.
Per i legni "pesanti" (rovere, robinia, castagno...) una stagionatura lunga non fa male, anzi; per quelli leggeri e deperibili (tipo pioppo...) non la consiglio (così come non consiglio il pioppo... ma a volte capita! Very Happy )
ferrari-tractor
ferrari-tractor
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 11953
Data d'iscrizione : 19.04.10
Età : 40
Località : Prov. Cuneo

Torna in alto Andare in basso

ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1 - Pagina 2 Empty ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA DELLA LEGNA DA ARDERE

Messaggio  maxmiole Ven Set 17, 2010 12:12 pm

ciao
Concordo con non quanto sta ma dove sta.

Per le mie conoscenze per ottenere una buona stagionatura da ardere occorre:
Posto coperto ma con possibilità di ventilazione (no baracche ermetiche o teloni avvolgenti)
La copertura superiore non deve essere attaccata alla legna ma sollevata per evitare condense.
Tenerla sollevata da terra per evitare risalita umido.
Se possibile già spaccata o comunque in tagli piccoli (è più facile far evaporare i liquidi)
Il tempo ideale di asciugatura è 18-24 mesi per arrivare ad una umidità UR del 12-15%. In genere si ottengono buoni risultati anche dopo un anno. Umiditò inferiori sono possibili solo con essiccatori.
Il minimo ma proprio minimo da far asciugare è 4 mesi per arrivare almeno al 30/40% di UR e comunque fumo e perdite di calore potrebbero essere ancora parecchie (dipende dal tipo di legna, quando e dove è stata tagliata, etc).
Con legni leggeri diventa tutto più complicato perché oltre ad avere tanta acqua, tendono anche a riassorbirla con molta facilità quindi massima attenzione allo stoccaggio.

Un limite massimo di stagionatura non esiste perché un legnaia può produrre marciume o tarli anche dopo solo alcuni mesi oppure mantenere la legna in buone condizioni anche per 5-6anni. Tutto dipende dalle condizioni di stoccaggio.
Per chi poi ne ha voglia esistono degli strumenti economici ma funzionali che misurano l'umidità della legna consentendoci di verificare passo passo lefficacia dello stoccaggio. circa 50eur.


P.S. Tenere in mente inoltre che legna vecchia non vuol dire legna secca.


maxmiole
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 154
Data d'iscrizione : 14.09.10

Torna in alto Andare in basso

ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1 - Pagina 2 Empty Re: ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1

Messaggio  iury1977 Ven Set 17, 2010 12:17 pm

ferrari-tractor ha scritto:
Più è secco meglio è...

Non ho prove certe ma secondo me un pò di umidità fà si che la combustione della legna duri un pò più a lungo e la brace si mantenga per più tempo. Forse mi inganna il ragionamento sulla massa ed il peso specifico ma secondo me è così. la legna secchissima quindi molto leggera rispetto al suo peso originario mi da l'impressione di dare una forte caloria ma per breve tempo. Quello che invece si chiede alle stufe (questo spiega il perchè delle ventilazioni modulari) è invece il fatto di avere si picchi alti di caloria ma cercare di allongarli in durata.
Vediamo se qualcun altro dice la sua, può essere interessante Idea
iury1977
iury1977
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 5202
Data d'iscrizione : 29.04.10
Età : 43
Località : Chiavenna (SO)

Torna in alto Andare in basso

ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1 - Pagina 2 Empty Re: ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1

Messaggio  ferrari-tractor Ven Set 17, 2010 1:32 pm

maxmiole ha scritto:
Il tempo ideale di asciugatura è 18-24 mesi per arrivare ad una umidità UR del 12-15%. In genere si ottengono buoni risultati anche dopo un anno. Umiditò inferiori sono possibili solo con essiccatori.

Si, un po' di umidità rimane sempre anche dopo anni, non che dia fastidio, per carità Very Happy

iury1977 ha scritto:
Non ho prove certe ma secondo me un pò di umidità fà si che la combustione della legna duri un pò più a lungo e la brace si mantenga per più tempo.

Si, condivido con te che l'umidità rallenta la combustione, ma sottrae anche energia alla combustione in quanto l'umidità deve evaporare.
Quindi dura di più ma ti fornisce meno energia nel complesso.

Poi, il fatto che scaldi di più o di meno secondo me dipende molto dalle caratteristiche della tua stufa/caldaia.
Data l'inerzia termica di molti tipi di riscaldamento, preferirei avere una durata di combustione un po' più lunga per avere un maggiore assorbimento di calore nella caldaia.
Ma questo lo puoi realizzare usando pezzi di legno più grossi che quindi bruciano più lentamente e più a lungo, un po' di grosso e un po' di piccolo ad ogni infornata ed ottieni una resa omogenea.
Inoltre, alcune caldaie/stufe sono "catalitiche" e bruciano i fumi di combustione, se hai legna un po' umida i fumi contengono vapor acqueo e sono più freddi, e quindi il catalizzatore fatica ad andare a regime.

Ciao Iury, scusami se sono andato OT Very Happy
ferrari-tractor
ferrari-tractor
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 11953
Data d'iscrizione : 19.04.10
Età : 40
Località : Prov. Cuneo

Torna in alto Andare in basso

ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1 - Pagina 2 Empty Re: ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1

Messaggio  iury1977 Ven Set 17, 2010 2:15 pm

ferrari-tractor ha scritto:
Si, condivido con te che l'umidità rallenta la combustione, ma sottrae anche energia alla combustione in quanto l'umidità deve evaporare.
Quindi dura di più ma ti fornisce meno energia nel complesso.

Poi, il fatto che scaldi di più o di meno secondo me dipende molto dalle caratteristiche della tua stufa/caldaia.
Data l'inerzia termica di molti tipi di riscaldamento, preferirei avere una durata di combustione un po' più lunga per avere un maggiore assorbimento di calore nella caldaia.
Ma questo lo puoi realizzare usando pezzi di legno più grossi che quindi bruciano più lentamente e più a lungo, un po' di grosso e un po' di piccolo ad ogni infornata ed ottieni una resa omogenea.
Inoltre, alcune caldaie/stufe sono "catalitiche" e bruciano i fumi di combustione, se hai legna un po' umida i fumi contengono vapor acqueo e sono più freddi, e quindi il catalizzatore fatica ad andare a regime.

Ciao Iury, scusami se sono andato OT Very Happy
La tua spiegazione è precisa e convincente, non sei per nulla O.T., direi che è questo lo scopo di questo post e della stagionatura stessa che è fatta per far rendere meglio la legna....peroooo sono sempre convinto che ogni cosa nel tempo segua una parabola con un punto minimo, un picco e poi la ridiscesa. Forse in questo caso è fuori luogo ma....boh forse hai ragione tu!!
iury1977
iury1977
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 5202
Data d'iscrizione : 29.04.10
Età : 43
Località : Chiavenna (SO)

Torna in alto Andare in basso

ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1 - Pagina 2 Empty Re: ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1

Messaggio  cri393 Sab Ott 16, 2010 10:33 pm

perfetto ho capito che sbaglio tutto... Very Happy Very Happy io fino ad ora la legna che non mi stava acatastata nella legnania la lasciavo fuori sopra ad un bancale tutti i pezzi per lo stesso verso e coperti da un telo... Sad vabbè da domani mi metterò tutto a posto senza telo e con i pezzi a croce... Very Happy Very Happy
cri393
cri393
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 1154
Data d'iscrizione : 10.08.10
Località : genova

Torna in alto Andare in basso

ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1 - Pagina 2 Empty Re: ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1

Messaggio  tottoli livio Dom Ott 17, 2010 11:15 am

concordo su' una piccola percentuali di umidita' nel legname,ma' sicuramente difficile da stabilire,dimensioni,qualita'tempi di stagionatura,ecc...quando e' estremamente secca brucia bene,scalda molto e non sporca la canna fumaria,forse sono due teologie diverse dipese anche tanto da' dove viene bruciata la legna,stufa,camino,caldaia ecc...personalmente la preferisco non ultrasecca... Very Happy
tottoli livio
tottoli livio
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 4758
Data d'iscrizione : 24.01.10
Età : 53
Località : omegna (vb) piemonte

Torna in alto Andare in basso

ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1 - Pagina 2 Empty Re: ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1

Messaggio  menenic Dom Ott 17, 2010 12:03 pm

[quote="ferrari-tractor"]
Boglians ha scritto:Perfetto era quello che immaginavo ma non sapevo se conveniva per motivi che sinceramente mi sfuggono Very Happy sfagionarla in lunghe stanghe che so io c'è più legno assieme e si sente meno solo Rolling Eyes Very Happy o che cosa...
Quindi se uno avesse il posto potrebbe benissimo tagliarla tutta e spaccarla pronto fuoco da verde e poi farla asciugare e usarla l'anno dopo (rispettando i tempi di asciugatura per tipo di legno)

Credo sia solo una questione di praticità logistica.
Qui c'è gente che fa centinaia di quintali di legna all'anno e sarebbe impensabile tagliarla tutta subito, quindi impilano i tronchi e la tagliano alla bisogna. Dovessero tagliarla tutta, ammesso che ne avessero il tempo, sarebbe poi più difficoltoso spostare la legna già pronta per la legnaia oppure dovrebbero avere una legnaia grande per niente.
Se uno lo fa di professione non ha senso che accatasti ordinatamente la legna in attesa di venderla.
Impila i tronchi, la taglia a mano a mano che gliela chiedono e poi sarà il cliente ad accatastarsela a casa.

menenic
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 209
Data d'iscrizione : 23.08.10
Età : 46
Località : treviso

Torna in alto Andare in basso

ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1 - Pagina 2 Empty Re: ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1

Messaggio  Drago 100 Dom Ott 17, 2010 2:38 pm

menenic ha scritto:...Impila i tronchi, la taglia a mano a mano che gliela chiedono e poi sarà il cliente ad accatastarsela a casa.
Anche perchè ci sono clienti che hanno la stufa, altri che hanno la caldaia, oppure il caminetto, quindi variano le lunghezze di cui hanno bisogno.

Drago 100
ex moderatori
ex moderatori

Messaggi : 1063
Data d'iscrizione : 08.10.08

Torna in alto Andare in basso

ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1 - Pagina 2 Empty Re: ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1

Messaggio  flaviofender Mer Nov 17, 2010 10:01 am

Ragazzi..dove ho sbagliato? Sad
Lo scorso anno a febbraio in un paese vicino al mio, per un cantiere edilie, hanno abbattuto alberi (ciliegio, quercia, platano) nel mese di febbraio..li hanno strappati con la ruspa. Il mese successivo sono andato per fare un favore ai responsabili portando via la legna, che avrei usato da ardere
Quindi caricato la legna tagliata a lunghezza 1.80 circa (larghezza del carro), l'ho accatastata a casa a "fiammifero", non incrociata come avete spiegato voi.
Nel mese di maggio ho iniziato a tagliarla e spaccarla, accatastandola all aperto e alle intemperie salendo piano piano con la catasta (3X4 circa) ma senza coprirla. Il mese di agosto l'ho coperta, da usare il prossimo anno da ardere. Solo che ora la legna esterna presenta muffa verde e azzurrina Sad
La legna brucerà comunque bene il prossimo anno dato che dovrà passare ancora un anno? Dove ho sbagliato? Ho letto tutti i post precedenti ma volevo un vostro parere

flaviofender
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 15
Data d'iscrizione : 16.11.10

Torna in alto Andare in basso

ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1 - Pagina 2 Empty Re: ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1

Messaggio  Il Celtico Mer Nov 17, 2010 10:41 am

La legna in stanga, meglio incrociarla e sollevarla da terra. Lasciale pure scoperta. Quando la spacchi, invece coprila se piove, ma con una tettoia, non un telo a contatto. Deve respirare e prendere sole e vento.
Almeno un anno di stagionatura in generale (per alcune essenze anche meno o molto di piu').
Buona fortuna. Il Celtico.
Il Celtico
Il Celtico
Admin
Admin

Messaggi : 1605
Data d'iscrizione : 13.10.09
Località : Ca' mea.

Torna in alto Andare in basso

ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1 - Pagina 2 Empty Re: ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1

Messaggio  ferrari-tractor Mer Nov 17, 2010 11:00 am

OK, il celtico mi ha tolto le parole di bocca...

aggiungo solo che il ciliegio e la quercia sono legni molto diversi, il ciliegio è meglio non lasciarlo fuori alle intemperie se spaccato, ed anche in stanghe dura poco sotto l'acqua. La quercia è molto più resistente, e gradisce molto essere lavata da un po' di pioggia dopo essere stata spaccata


Ultima modifica di ferrari-tractor il Mer Nov 17, 2010 11:18 am - modificato 1 volta. (Motivo della modifica : errore ortografia)
ferrari-tractor
ferrari-tractor
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 11953
Data d'iscrizione : 19.04.10
Età : 40
Località : Prov. Cuneo

Torna in alto Andare in basso

ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1 - Pagina 2 Empty Re: ACCATASTAMENTO E STAGIONATURA LEGNA DA ARDERE parte 1

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 2 di 40 Precedente  1, 2, 3 ... 21 ... 40  Seguente

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.