Accedi

Ho dimenticato la password

IL NOSTRO FORUM
questo è l'unico forum in lingua italiana esclusivamente dedicato al mondo delle motoseghe, dei decespugliatori, dei vari attrezzi da taglio e delle altre attrezzature di piccole e medie dimensioni da lavoro agriboschivo. in 14 sezioni per un totale di oltre 230 sottosezioni viene trattato qualsiasi aspetto delle motoseghe, delle altre macchine da lavoro e del loro impiego: dall'officina alla manutenzione, dagli esplosi alle indicazioni sugli acquisti, dalle gamme complete dei produttori alle modalità di utilizzo. si affrontano inoltre svariati argomenti correlati quali i legnami, il lavoro in sicurezza, il giardinaggio e la meteorologia.
read the forum in other languages

MAIL DELL’ AMMINISTRATORE
per problemi di connessione, perdita password, lamentele, idee, collaborazioni, invio di materiale in pdf e altre necessità lamotosega@yahoo.it
MAIL DELLO STAFF MODERATORI
per invio foto o altre richieste staff.lamotosega@yahoo.it (la posta in arrivo verrà evasa solo agli iscritti che si qualificano con nickname del forum)
Ultimi argomenti
» Decespugliatore per aree ampie
Da Kidzu Ieri alle 10:18 pm

» consigli per primo acquisto
Da Mozzo! Ieri alle 9:46 pm

» husqvarna 371 xp esplosi (varie versioni dal '95 al '98)
Da luca31 Ieri alle 8:49 pm

» Puleggia avviamento decespugliatore Mitsubishi t 240
Da Stefano_P_89 Ieri alle 8:38 pm

» Perdita benzina McCulloch Power Mac 310
Da SQUARCI Ieri alle 8:22 pm

» efco 199 esplosi
Da luca31 Ieri alle 8:11 pm

» efco 165 hd esplosi
Da luca31 Ieri alle 8:11 pm

» efco 162 esplosi
Da luca31 Ieri alle 8:10 pm

» efco 156 esplosi
Da luca31 Ieri alle 8:09 pm

» efco 152 esplosi
Da luca31 Ieri alle 8:09 pm

» efco 147 esplosi
Da luca31 Ieri alle 8:08 pm

» efco 141 s efco 141 sp esplosi
Da luca31 Ieri alle 8:06 pm

» efco 137 esplosi
Da luca31 Ieri alle 8:05 pm

» efco 132 s esplosi
Da luca31 Ieri alle 8:05 pm

» efco 125 esplosi
Da luca31 Ieri alle 8:04 pm

» echo cs 7310 sx
Da luca31 Ieri alle 7:26 pm

» Aiuto importante sul numero di fasce su un pistone
Da fabbro Ieri alle 7:20 pm

» che musica stiamo ascoltando
Da Nonno_sprint Ieri alle 7:06 pm

» motosega McCulloch Mac 120 non va in moto
Da Vittor27 Ieri alle 4:08 pm

» Fuoriuscita miscela da Alpina 070
Da nitro52 Ieri alle 1:59 pm

» saltarelli Dolmar ca
Da Ducelier Ieri alle 12:08 pm

» TOPIC PER RICHIEDERE I MANUALI OFFICINA ED ESPLOSI
Da gianluca97 Ieri alle 10:31 am

» Consiglio per acquisto decespugliatore
Da Coccia84 Ieri alle 12:11 am

» Problema del contraccolpo (kick back) ed altri,neofita.
Da belcanto Ven Set 25, 2020 9:25 pm

» Echo CS 2511\Shindaiwa 251: pdf\tabelle officina Cormik
Da luca31 Ven Set 25, 2020 8:59 pm

» echo cs 2510 tes service
Da luca31 Ven Set 25, 2020 8:51 pm

» echo srm 265 es service
Da luca31 Ven Set 25, 2020 8:50 pm

» CARBURANTI ALCHILATI
Da simmy106 Ven Set 25, 2020 6:43 pm

» TAGLIASIEPI
Da luca31 Ven Set 25, 2020 4:29 pm

» Coppia conica trafila grasso
Da galero96 Ven Set 25, 2020 9:36 am

» modifiche su decespugliatore lg motors 52 cc modello KM0408520TB
Da superez Gio Set 24, 2020 9:10 pm

» ABBACCHIATORI E SCUOTITORI
Da marcoo Gio Set 24, 2020 8:27 pm

» Taglio sterlizia
Da galero96 Gio Set 24, 2020 4:56 pm

» mitsubishi t240 esplosi
Da luca31 Gio Set 24, 2020 9:55 am

» Comportamento motore decespugliatore in fase di rilascio gas
Da Alessio510 Gio Set 24, 2020 8:03 am

» Echo cs350tes vuoti di carburazione
Da il mecc Mer Set 23, 2020 4:26 pm

» husqvarna 556 esplosi
Da luca31 Mer Set 23, 2020 10:21 am

» husqvarna 555 esplosi
Da luca31 Mer Set 23, 2020 10:20 am

» husqvarna 562 xp esplosi
Da luca31 Mer Set 23, 2020 10:18 am

» husqvarna 560 xp esplosi
Da luca31 Mer Set 23, 2020 10:17 am

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Statistiche
Abbiamo 20759 membri registrati
L'ultimo utente registrato è paolo mtb

I nostri utenti hanno pubblicato un totale di 265364 messaggi in 13273 argomenti
Chi è online?
In totale ci sono 61 utenti online: 2 Registrati, 0 Nascosti e 59 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

artic, luca31

Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 512 il Dom Apr 26, 2020 5:18 pm
Sondaggio

La Migliore Motosega Professionale da 50cc

esperienze personali di rischio - Pagina 3 Vote_lcap30%esperienze personali di rischio - Pagina 3 Vote_rcap 30% [ 158 ]
esperienze personali di rischio - Pagina 3 Vote_lcap35%esperienze personali di rischio - Pagina 3 Vote_rcap 35% [ 184 ]
esperienze personali di rischio - Pagina 3 Vote_lcap12%esperienze personali di rischio - Pagina 3 Vote_rcap 12% [ 64 ]
esperienze personali di rischio - Pagina 3 Vote_lcap2%esperienze personali di rischio - Pagina 3 Vote_rcap 2% [ 13 ]
esperienze personali di rischio - Pagina 3 Vote_lcap4%esperienze personali di rischio - Pagina 3 Vote_rcap 4% [ 20 ]
esperienze personali di rischio - Pagina 3 Vote_lcap5%esperienze personali di rischio - Pagina 3 Vote_rcap 5% [ 24 ]
esperienze personali di rischio - Pagina 3 Vote_lcap2%esperienze personali di rischio - Pagina 3 Vote_rcap 2% [ 11 ]
esperienze personali di rischio - Pagina 3 Vote_lcap9%esperienze personali di rischio - Pagina 3 Vote_rcap 9% [ 47 ]
esperienze personali di rischio - Pagina 3 Vote_lcap1%esperienze personali di rischio - Pagina 3 Vote_rcap 1% [ 5 ]

Voti totali : 526


esperienze personali di rischio

Pagina 3 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Andare in basso

esperienze personali di rischio - Pagina 3 Empty Re: esperienze personali di rischio

Messaggio  motomix il Mer Gen 18, 2012 8:59 pm

mi permetto di dire che i dpi vanno messi anche solo per accendere una motosega!l'errore puo dipendere da chi la maneggia, da chi sta intorno o dal destino stesso..fatto sta che i dpi danno piu chances di cavarsela con pochi danni...anche solo prendendo in mano una fascina di ramaglie da smaltire c'e sempre qualche rametto che invisibile ti si infila nell'occhio!
per cui ripeto ancora i dpi non rendono "invincibili", ma diminuiscono il rischio!se poi non si indossano..beh allora si va proprio a cercarsele

motomix
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 643
Data d'iscrizione : 05.01.12

Torna in alto Andare in basso

esperienze personali di rischio - Pagina 3 Empty Re: esperienze personali di rischio

Messaggio  Poseidon X6 il Gio Gen 19, 2012 8:37 am

A inizio autunno stavo tagliando un ailanto altro 7/8 metri e alla base di circa 30cm. Tacca di direzione, taglio di abbattimento perfetto...solo che mio zio che tirava si ostinava a tirarlo in una direzione non adatta. La cerniera si spacca e una branca da un paio di centimetri si blocca contro l'adiacente palo ENEL dismesso. Questa si spacca a torna indietro. Ho sentito solo un spinta nella parte alta del corpo e poi ero per terra. Il ramo da almeno 20kg mi aveva centrato al capo. Il mio fedele elmetto mi ha salvato un'altra volta Smile
Per i successivi abbattimenti mi sono dotato di cunei
Poseidon X6
Poseidon X6
ex moderatori
ex moderatori

Messaggi : 2871
Data d'iscrizione : 26.07.11

Torna in alto Andare in basso

esperienze personali di rischio - Pagina 3 Empty Motosega da potatura e motocoltivatore

Messaggio  psq il Lun Nov 19, 2012 12:54 pm

Vi racconto i due fatti successi nel fine settimana. Da quanto accaduto mi sento di consigliare non solo l'utilizzo dei DPI ma anche di verificare bene la funzionalità dei dispositivi di sicurezza delle attrezzature che usiamo e mai manometterle per trarne maggior produttività

Il primo incidente è accaduto sabato mentre potavo un tiglio. Ero arrampicato e legato alla pianta a circa 5 mt dal suolo. Tagliavo con una sola mano (errore) con l'altra mi tenevo ad un grosso ramo. A causa di una mia manovra errata la lama della piccola motosega rimbalza e finisce a sfiorare l'elmetto che indossavo. Quello che mi ha spaventato è stato il fatto che non sia entrato in funzione il freno inerziale della motosega se non avessi avuto l'elmetto ora avrei probabilmente uno sfregio in fronte. Sceso giù ho constatato che la piccola porcheria cinese ha un freno che per attivarlo bisogna spingere con forza esagerata sulla leva. Figuriamoci se mai può attivarsi per inerzia!

Non soddisfatto delle performance del sabato, domenica ho montato il piatto rasaerba al motocoltivatore per dare un ultimo taglio all'erba davanti casa. In queste occasioni lego il cane alla catena per evitare che mi venga vicino e possa ferirsi. Verso fine lavoro procedo all'indietro certo del fatto che non c'erano ostacoli. Avendo anche le cuffie non mi sono reso conto che il cane era uscito dalla cuccia ed aveva teso la catena proprio dietro di me. Morale sono caduto battendo la schiena a terra ed il motocoltivatore mi stava venendo sopra. Si è spento proprio a pochi cm grazie a quella leva rossa che si è obbligati a tenere premuta. Me la sono cavata con un livido in zona lombare. Pensare che chi mi vendette il motocoltivatore mi consigliò di tenerla legata con un elastico quella leva rossa "così è più comodo da manovrare". Se avessi seguito quell'incauto consiglio mi sarebbe passato sopra con il rasaerba!

psq
psq
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 1435
Data d'iscrizione : 09.02.12

Torna in alto Andare in basso

esperienze personali di rischio - Pagina 3 Empty Re: esperienze personali di rischio

Messaggio  Poseidon X6 il Lun Nov 19, 2012 1:12 pm

Direi proprio che per qualche settimana è meglio se stai seduto tranquillo Laughing Il freno catena della mia Echo da potatura da spingere avanti è duro, ma al minimo segno di contraccolpo si aziona...la casa come test di funzionalità consiglia di tenere la motosega spenta dall'impugnatura di sopra, lasciando cadere la punta della barra da 15cm su una superficie non dura. Si sente all'istante un "clac".
Consiglio: prendi la cinese e portala al centro raccolta rifiuti della tua zona e piuttosto usa un segaccio ok capo
Poseidon X6
Poseidon X6
ex moderatori
ex moderatori

Messaggi : 2871
Data d'iscrizione : 26.07.11

Torna in alto Andare in basso

esperienze personali di rischio - Pagina 3 Empty Re: esperienze personali di rischio

Messaggio  Don Camillo il Lun Nov 19, 2012 1:26 pm

psq ha scritto:Vi racconto i due fatti successi nel fine settimana. Da quanto accaduto mi sento di consigliare non solo l'utilizzo dei DPI ma anche di verificare bene la funzionalità dei dispositivi di sicurezza delle attrezzature che usiamo e mai manometterle per trarne maggior produttività (Omissis)
Grazie per aver avuto l`umiltà di raccontare fatti che ti sono accaduti in prima persona. ok capo
Le tue,vostre esperienze portano importanti insegnamenti e sono spunto di riflessione per tutti noi che abbiamo a che fare con questi affascinanti ma potenzialmente pericolosi attrezzi da taglio.
Un buon pomeriggio da D.C.

******************************************************************************************************
Diffida delle imitazioni
Don Camillo
Don Camillo
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 1915
Data d'iscrizione : 17.03.12
Età : 56
Località : Svizzera Italiana

Torna in alto Andare in basso

esperienze personali di rischio - Pagina 3 Empty Re: esperienze personali di rischio

Messaggio  ivanM il Lun Nov 19, 2012 2:45 pm

masmary65 ha scritto:mi è successo sabato nel tagliare una pianta di alloro, se non mi succedeva e me lo raccontavano non ci credevo. lego la pianta e passo la corda a mio nipote mi metto a tagliare pianta circa 35 cm di diametro faccio la tacca poi taglio dietro dico a mio nipote di tirare la corda c...o non mi cade un ramo secco in testa mi ha preso in pieno comincio a sanguinare ma però la pianta lo tagliata lo stesso poi vado dal medico mi guarda, e mi dice baltroc (anzi la pianta era sua )ora mi trovo con 3 punti di sutura

Io ti credo perfettamente perchè è successa la stessa cosa anche a me: dopo aver passato un'intera settimana con i mie 3 colleghi ad abbattere piante in un'appezzamento, proprio mentre stavamo per andarcene ci siamo accorti che c'era ancora un'albero secco da tagliare. Per non rivestirmi conpletamente con tutti i dpi (tanto ce nè solo un albero da tagliare bonk!bonk! ) ho preso la motosega e giù. Ma un ramo secco che si era impigliato ad un'altro, si è spezzato e mi è caduto in testa da 7-8 m di altezza.
Mi sono fatto un bel taglio in testa senza conseguenze, ma mi è servito da esperienza!!!!!!!! no no no
ivanM
ivanM
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 105
Data d'iscrizione : 19.05.12
Età : 39
Località : Udine

Torna in alto Andare in basso

esperienze personali di rischio - Pagina 3 Empty Re: esperienze personali di rischio

Messaggio  piccolo boscaiolo il Dom Lug 07, 2013 5:33 pm

oggi anche a me e' capitato un piccolo incidente, mentre decespugliavo nel bosco (c'erano rovi,legnetti secchi e piccoli arbusti oltre a qualche immancabile pietra nascosta) usando la lama a 3 denti (lama con circa 2 ore di lavoro e montata ieri nuova quindi senza ruggine od altro ) ad un certo punto ho sentito un colpetto sull'interno coscia ed il decespugliatore squilibrato allora ho fermato il dece e mi sono accorto che da una delle 3 punte mancavano circa 2 cm abbondanti di lama ,mi guardo la gamba e vedo un taglio nei pantaloni (gli husky protettivi) avevo un taglio di circa 3 cm profondo 3-4mm.
alla fine sn stato fortunato ma avevo tutto il kit di protezione :scarponi ,pantaloni,giacca,guanti casco ed occhiali
conclusione nemmeno i pantaloni protettivi hanno fermato la lama anche se penso che abbiano attutito di molto il colpo

piccolo boscaiolo
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 1136
Data d'iscrizione : 04.04.11
Età : 44
Località : etna

Torna in alto Andare in basso

esperienze personali di rischio - Pagina 3 Empty Re: esperienze personali di rischio

Messaggio  Poseidon X6 il Dom Lug 07, 2013 5:57 pm

Ti è andata bene, considerando che nell'interno coscia c'è l'arteria femorale What a Face 
Poseidon X6
Poseidon X6
ex moderatori
ex moderatori

Messaggi : 2871
Data d'iscrizione : 26.07.11

Torna in alto Andare in basso

esperienze personali di rischio - Pagina 3 Empty Re: esperienze personali di rischio

Messaggio  DotCom il Dom Lug 07, 2013 8:47 pm

Se prendeva la femorale se ti andava bene ci scrivevi col cell da un letto di ospedale, non si scherza ne con la motosega ne col decespugliatore.

A me è capitata una stanga che è partita da sopra il cavalletto e mi ha preso poco sopra l'occhio e ho dovuto mettere 2 punti ,da allora sempre maschera quando taglio piccoli pezzi di legno su cavalletto e sempre legati.
In un'altra occasione mentre spaccavo con l'accetta, si incastra la testa dell'accetta nel ciocco giro l'accetta per sbatterla di testa e mentre la alzo non faccio caso al filo che utilizzano per spandere i panni , il ciocco tocca il filo e si sgancia e mi viene in testa, anche in quell'occasione me la sono cavata con qualche punto.
DotCom
DotCom
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 670
Data d'iscrizione : 01.11.12
Età : 39
Località : Bassa Toscana

Torna in alto Andare in basso

esperienze personali di rischio - Pagina 3 Empty Re: esperienze personali di rischio

Messaggio  lucaxx il Lun Lug 08, 2013 11:23 am

Qualche giorno fa tagliavo tranquillamente col decespugliatore in un prato scosceso ed irregolare con erba alta e rovi.
Improvvisamente, facendo un passo, la gamba destra è affondata sino alla coscia con il mio peso e quello del decespugliatore, c'era un buco profondo un metro! In mezzo all'erba, con occhiali e retina davanti agli occhi non l'avevo assolutamente visto, era quasi impossibile notarlo. Fortunatamente il fondo del buco era abbastanza piatto e regolare e ho appoggiato abbastanza bene il piede e così ho avuto solo un leggero fastidio alla caviglia per un paio di giorni, ma se il fondo fosse stato irregolare o con una pietra avrei potuto rompermi o slogarmi una caviglia.
Occhio ai buchi

lucaxx
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 136
Data d'iscrizione : 21.06.11

Torna in alto Andare in basso

esperienze personali di rischio - Pagina 3 Empty Re: esperienze personali di rischio

Messaggio  Albè il Lun Lug 08, 2013 12:11 pm

3 giorni fa sono andato a caricare l ultimo rimorchio di legna nel bosco. ho preso la roncola di mio padre, più lunga di quella che solitamente uso io (primo errore) e inizio a pulire il sottobosco attaccato all ultima catasta. inizio a caricare grossi tronchi da solo, da 40cm di diametro lunghi circa un paio di metri, che con l afa che c era mi hanno letteralmente scoppiato (secondo errore). noto e ricordo di un lungo tronco che avevo già visto negli altri viaggi che non era stato tagliato del tutto, e che bastava portare la motosega prima (terzo errore). per non tornare a casa prendo la roncolae tenendo il tronco con una mano perché era leggermente in discesa(quarto errore) do il colpo per separare e mi prendo anche l indice sinistro, risultato: tagliato i guanti di protezione e un bel taglio profondo che per mia ostinazione non ho fatto cucire. spero che qualcun altro impari dalle mie righe. ps mi sono tagliato con la parte finale della roncola in quanto è molto lunga, circa un mezzo metro abbondante.
Albè
Albè
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 851
Data d'iscrizione : 30.12.12
Età : 31
Località : Asti

http://vitadicampagna.forumattivo.it/

Torna in alto Andare in basso

esperienze personali di rischio - Pagina 3 Empty Re: esperienze personali di rischio

Messaggio  iury1977 il Lun Lug 08, 2013 1:11 pm

landplaster ha scritto:3 giorni fa sono andato a caricare l ultimo rimorchio di legna nel bosco. ho preso la roncola di mio padre, più lunga di quella che solitamente uso io (primo errore) e inizio a pulire il sottobosco attaccato all ultima catasta. inizio a caricare grossi tronchi da solo, da 40cm di diametro lunghi circa un paio di metri, che con l afa che c era mi hanno letteralmente scoppiato (secondo errore). noto e ricordo di un lungo tronco che avevo già visto negli altri viaggi che non era stato tagliato del tutto, e che bastava portare la motosega prima (terzo errore). per non tornare a casa prendo la roncolae tenendo il tronco con una mano perché era leggermente in discesa(quarto errore) do il colpo per separare e mi prendo anche l indice sinistro, risultato: tagliato i guanti di protezione e un bel taglio profondo che per mia ostinazione non ho fatto cucire. spero che qualcun altro impari dalle mie righe. ps mi sono tagliato con la parte finale della roncola in quanto è molto lunga, circa un mezzo metro abbondante.
scusa, non conosco il tuo fisico ma dubito che tu riesca a caricare tronchi di due metri con diametro di 40 cm, specie se verdi....spero che la misura della roncola sia reale...ok capo 

******************************************************************************************************
pretendiamo dalla natura ma prima prendiamocene cura e rispettiamola! solo così saremo realmente in simbiosi
iury1977
iury1977
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 5202
Data d'iscrizione : 29.04.10
Età : 43
Località : Chiavenna (SO)

Torna in alto Andare in basso

esperienze personali di rischio - Pagina 3 Empty Re: esperienze personali di rischio

Messaggio  fernando62 il Lun Lug 08, 2013 1:36 pm

40cm di diametro per 2 metri di lunghezza, in volume corrisponde circa a 1/4 di cubo.

legname verde circa 8Qli al cubo corrisponde a 2Qli

COMPLIMENTI

fernando62
ex moderatori
ex moderatori

Messaggi : 3834
Data d'iscrizione : 11.12.09

Torna in alto Andare in basso

esperienze personali di rischio - Pagina 3 Empty Re: esperienze personali di rischio

Messaggio  lucaxx il Lun Lug 08, 2013 2:05 pm

Tempo fa mi son dato la motosega sulla scarpa, di striscio e senza conseguenze perchè ho fatto un movimento rapido e scomposto quando una vespa si è infilata sotto il guanto che non era stretto sulla maglia e mi ha punto sul polso

lucaxx
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 136
Data d'iscrizione : 21.06.11

Torna in alto Andare in basso

esperienze personali di rischio - Pagina 3 Empty Re: esperienze personali di rischio

Messaggio  Albè il Lun Lug 08, 2013 3:13 pm

iury1977 ha scritto:
landplaster ha scritto:3 giorni fa sono andato a caricare l ultimo rimorchio di legna nel bosco. ho preso la roncola di mio padre, più lunga di quella che solitamente uso io (primo errore) e inizio a pulire il sottobosco attaccato all ultima catasta. inizio a caricare grossi tronchi da solo, da 40cm di diametro lunghi circa un paio di metri, che con l afa che c era mi hanno letteralmente scoppiato (secondo errore). noto e ricordo di un lungo tronco che avevo già visto negli altri viaggi che non era stato tagliato del tutto, e che bastava portare la motosega prima (terzo errore). per non tornare a casa prendo la roncolae tenendo il tronco con una mano perché era leggermente in discesa(quarto errore) do il colpo per separare e mi prendo anche l indice sinistro, risultato: tagliato i guanti di protezione e un bel taglio profondo che per mia ostinazione non ho fatto cucire. spero che qualcun altro impari dalle mie righe. ps mi sono tagliato con la parte finale della roncola in quanto è molto lunga, circa un mezzo metro abbondante.
scusa, non conosco il tuo fisico ma dubito che tu riesca a caricare tronchi di due metri con diametro di 40 cm, specie se verdi....spero che la misura della roncola sia reale...ok capo 
la roncola che uso di solito è lunga 39cm quella di mio padre 60cm esatti.
Albè
Albè
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 851
Data d'iscrizione : 30.12.12
Età : 31
Località : Asti

http://vitadicampagna.forumattivo.it/

Torna in alto Andare in basso

esperienze personali di rischio - Pagina 3 Empty Re: esperienze personali di rischio

Messaggio  Albè il Mar Lug 09, 2013 4:11 am

cito quello che è successo questo anno in un paese vicino al mio. padre e figlio di buon mattino vanno a tagliare alcuni pioppi di oneste dimensioni (sui 50 cm). iniziano ad abbattere finché non il padre inizia ad abbattere un pioppo molto inclinato. taglio 1 e 2 via il cuneo, inizia a tagliare dietro ma arrivato a metà taglio la pianta si rompe a metà, colpendo l uomo al volto e uccidendolo sul colpo. sono cose brutte sia da scrivere che da leggere.
dalle foto sul giornale si vedeva chiaramente che erano pioppi con corteccia liscia e grigia chiara. a me aveva spiegato un abbattitore anziano che i pioppi lui li ha sempre legati alla base del tronco per evitare infortuni gravi. o peggio.
il giorno che ho conosciuto questo abbattitore ero da un amico che doveva tagliare una decina di pioppi, uno in particolare era più grande degli altri e dopo che ho attaccato un lungo cavo alla pianta il mio amico lo tende con il trattore a una debita distanza. nel mentre aiuto l anziano a dare 2 giri di corda un pò più su di dove si doveva fare il taglioper abbattere.. si parte taglio 1 e 2 in 2 riprese ( la pianta era grande) poi lui infila la barra di lato lasciando una buona cerniera. girato intorno alla pianta io mi sposto di qualche metro, il trattore tira e la pianta inizia a cadere lentamente, poi rapidamente finché impatta al suolo dalla parte della chioma e alzandosi di almeno 2 metri dal lato dove eravamo noi. il problema è che l anziano era rimasto li dove ha tagliato e la pianta gli è passata veramente vicino al volto. lui stesso ammise di aver fatto una ca..ta.. a pensarci è andata di lusso!
Albè
Albè
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 851
Data d'iscrizione : 30.12.12
Età : 31
Località : Asti

http://vitadicampagna.forumattivo.it/

Torna in alto Andare in basso

esperienze personali di rischio - Pagina 3 Empty Re: esperienze personali di rischio

Messaggio  pennato il Mer Lug 10, 2013 8:44 am

se non ricordo male c'è una tecnica apposta per abbattere alberi che possono scosciare (aprirsi a metà) mentre tagli. e anche una lista di alberi che sono propensi a farlo.

non so se l'ho letta qui, o nel manuale del boscaiolo della provincia di torino
pennato
pennato
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 204
Data d'iscrizione : 08.05.13
Età : 45
Località : arliano - lucca

Torna in alto Andare in basso

esperienze personali di rischio - Pagina 3 Empty Re: esperienze personali di rischio

Messaggio  iury1977 il Mer Lug 10, 2013 8:51 am

pennato ha scritto:se non ricordo male c'è una tecnica apposta per abbattere alberi che possono scosciare (aprirsi a metà) mentre tagli. e anche una lista di alberi che sono propensi a farlo.

non so se l'ho letta qui, o nel manuale del boscaiolo della provincia di torino
se ne parla ampiamente qui https://lamotosega.forumattivo.com/f6-tecniche-e-scelte-per-il-taglio

******************************************************************************************************
pretendiamo dalla natura ma prima prendiamocene cura e rispettiamola! solo così saremo realmente in simbiosi
iury1977
iury1977
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 5202
Data d'iscrizione : 29.04.10
Età : 43
Località : Chiavenna (SO)

Torna in alto Andare in basso

esperienze personali di rischio - Pagina 3 Empty Re: esperienze personali di rischio

Messaggio  pennato il Mer Lug 10, 2013 9:33 am

beh, visto che ora il pollice sinistro funziona di nuovo (quasi a pieno) vi racconto il mio errore che ha causato una ferma di 20 giorni (che di questi tempi è molto grave).

nel bosco a liberare la pista verso il cantiere da due alberi caduti, ci troviamo io e mio padre piuttosto vicini, lui srama con la motosega e me li passa, io pulisco a pennato i rami e li carico sul carrello.
tutto pacifico per una mezz'oretta, fino a ce mi passa un ramo lungo quasi 2 metri, lo poggio un po' a terra, ma nello spazio esiguo che c'era in quel momento, non lo abbasso assai, resta un po' più alto delle mie spalle e poi scivola affraid , il colpo di pennato non viene bene proprio perchè alto e si dirige sulla mano sinistra invece che sul ramo, me ne accorgo e faccio a tempo a girare un po' la lama di piatto, ma non abbastanza, la punta prende il dorso del pollice e entra tra pollice e indice, tagliando il guanto in pelle grossa e la mano.

mi sfiletto un bel pezzo di pelle, e la parte tra pollice e indice è distrutta. 7 punti e uno di rincalzo a posteriori perchè non chiudeva.

morale:
1. non alzare mai nulla sopra le spalle
2. l'attenzione non è mai troppa (alla fine se non mi rinvenivo a tempo il pollice cadeva a terra)
3. in questo lavoro ci vuole calma
4. mai stare troppo stretti
pennato
pennato
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 204
Data d'iscrizione : 08.05.13
Età : 45
Località : arliano - lucca

Torna in alto Andare in basso

esperienze personali di rischio - Pagina 3 Empty Re: esperienze personali di rischio

Messaggio  andrea abruzzo il Gio Ago 22, 2013 9:36 am

tagliatori di pioppi delle mie zone:
vestiario:
jenas sgualciti, scarpe antischiacciamento camicia senza maniche
dpi:
totalmente assenti ad esclusione delle scarpe antischiacciamento
assunzione:
boooohhhhhh
assicurazione inail:
boooohhhhhhh
metodo di abbattimento:
allacomecapitamanierabastachecaschi Smile
metodo di esbosco:
una treccia indefinita di acciaio legata con nodi rimediati che ogni quarto d'ora spezzava ganci e grilli proiettando pezzi di metallo a destra e a manca...
i due operai ( uno abbttimento ed esbosco l'altro depezzamento a 2 metri e accatastamento con ruspa ) erano lasciati sul luogo di lavoro alle sei e mezza di mattina e ripresi alle sette di sera senza una macchina per un evemtuale soccorso o emergenza.
Io mi domando...dove diavolo sono i controlli? Mentre ero li è passata la guardia forestale ha fatto un sommario controllo sull autorizzazione al taglio e via. Perchè io con la macchina e altri guidatori come me sono sottoposti a controlli sull assicurazione revisione e perchè devo sobbarcarmi le spese di eventuali infortuni di uno sfruttatore che fa lavorare gli operai o pseudoschiavi su un campo minato?
non ho fatto foto solo per rispetto della privacy ma provavo un dolore dentro immane...spero qualcuno mi capisca...
ciao
andrea

andrea abruzzo
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 369
Data d'iscrizione : 26.09.11

Torna in alto Andare in basso

esperienze personali di rischio - Pagina 3 Empty Re: esperienze personali di rischio

Messaggio  AlessandroC il Gio Ago 22, 2013 11:09 am

circa una decina di giorni fa un uomo delle mie zone (42 anni) è morto sul colpo colpito al volto da un pezzo di legno che stava spaccando con una non meglio precisata attrezzatura collegata al trattore: le notizie in merito sui media erano più incentrate sull'accaduto che sull attrezzatura che veniva descritta come una "macchina elettrica per segare la legna collegata al trattore" ?????
comunque alla fine pare stesse spaccando con una spacca a vite movimentata dalla presa di forza del trattore, il ciocco si è incastrato un attimo e poi, con il rilascio, è stato scaraventato in faccia al malcapitato a cui i soccorsi non sono serviti a nulla ... dramma nel dramma l'uomo che era con lui e lo stava aiutando è stato colpito da infarto subito dopo l'accaduto...

come più volte ripetuto su questo forum alla larga da questo tipo di attrezzature!!!

ciao a tutti..
AlessandroC
AlessandroC
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 226
Data d'iscrizione : 09.01.11
Località : Valli del Natisone, Friuli

Torna in alto Andare in basso

esperienze personali di rischio - Pagina 3 Empty Re: esperienze personali di rischio

Messaggio  paolo67 il Gio Ago 22, 2013 11:33 am

andrea abruzzo ha scritto:tagliatori di pioppi delle mie zone:
vestiario:
jenas sgualciti, scarpe antischiacciamento camicia senza maniche
dpi:
totalmente assenti ad esclusione delle scarpe antischiacciamento
assunzione:
boooohhhhhh
assicurazione inail:
boooohhhhhhh
metodo di abbattimento:
allacomecapitamanierabastachecaschi Smile
metodo di esbosco:
una treccia indefinita di acciaio legata con nodi rimediati che ogni quarto d'ora spezzava ganci e grilli proiettando pezzi di metallo a destra e a manca...
i due operai ( uno abbttimento ed esbosco l'altro depezzamento a 2 metri e accatastamento con ruspa ) erano lasciati sul luogo di lavoro alle sei e mezza di mattina e ripresi alle sette di sera senza una macchina per un evemtuale soccorso o emergenza.
Io mi domando...dove diavolo sono i controlli? Mentre ero li è passata la guardia forestale ha fatto un sommario controllo sull autorizzazione al taglio e via. Perchè io con la macchina e altri guidatori come me sono sottoposti a controlli sull assicurazione revisione e perchè devo sobbarcarmi le spese di eventuali infortuni di uno sfruttatore che fa lavorare gli operai o pseudoschiavi su un campo minato?
non ho fatto foto solo per rispetto della privacy ma provavo un dolore dentro immane...spero qualcuno mi capisca...
ciao
andrea
Le regole ci sono mà non vengono applicate (la ex 626 è una buona norma), poi come dici tu non c'è nessuno che controlla.
Un esempio (che non c'entra con questo argomento), quando vengono a mettere le luminarie natalizie in città da noi: ditta xy, 3 persone, un camion con cesta, uno sulla cesta, uno a lato della strada (centro città) che tiente il nastro con le lampade,  e uno sotto sul camion, elmetto inesistente, nessun imbrago, ( ! sulla cesta è obbligatorio ! ) nessuna deviazione del traffico o altro, è quello che più triste, totale indifferenza dei vigli o altro!! immagino che il vigile o la forestale nel caso tuo, che affronti un discorso del genere deve essere molto preparato, però esistono altri enti che se informati di queste situazioni intervengono e son dolori !!€€( se non sbaglio sono conseguenze penali).
Questi casi a mio parere rovinano il mercato a chi lavora nel modo corretto, un video molto esplicativo posato da ferrari-tractor in una precedente discussione:



Il problema era già noto!!
Paolo67
paolo67
paolo67
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 493
Data d'iscrizione : 20.10.11
Località : Friuli

Torna in alto Andare in basso

esperienze personali di rischio - Pagina 3 Empty Re: esperienze personali di rischio

Messaggio  straker il Gio Ago 22, 2013 12:13 pm

il malumore (o l'inc....tura bestiale) è comprensibile quando si vedono gestioni "allegre" degli obblighi di sicurezza, ma ci sta portando troppo ot. torniamo al topic originale: esperienze personali di rischio. grazie
straker
straker
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 734
Data d'iscrizione : 02.04.11

http://www.falispabianca.it

Torna in alto Andare in basso

esperienze personali di rischio - Pagina 3 Empty Re: esperienze personali di rischio

Messaggio  andrea abruzzo il Ven Ago 23, 2013 1:56 pm

se ouò intressare:

https://www.youtube.com/watch?v=23Ihr_FeFSk

buona giornata a tutti.. Smile

andrea abruzzo
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 369
Data d'iscrizione : 26.09.11

Torna in alto Andare in basso

esperienze personali di rischio - Pagina 3 Empty Re: esperienze personali di rischio

Messaggio  andrea abruzzo il Gio Set 19, 2013 7:55 am

serie di 17 video ( ps metto il 14 esimo ma facilmente potete trovare l'intera serie ) sulla sicurezza nei lavori forestali in British Columbia ahinoi in inglese ma abbastanza chiara e seguibile:

https://www.youtube.com/watch?v=fY_oacIBiFI


andrea abruzzo
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 369
Data d'iscrizione : 26.09.11

Torna in alto Andare in basso

esperienze personali di rischio - Pagina 3 Empty Re: esperienze personali di rischio

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 3 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.