Accedi

Ho dimenticato la password

IL NOSTRO FORUM
questo è l'unico forum in lingua italiana esclusivamente dedicato al mondo delle motoseghe, dei decespugliatori, dei vari attrezzi da taglio e delle altre attrezzature di piccole e medie dimensioni da lavoro agriboschivo. in 14 sezioni per un totale di oltre 230 sottosezioni viene trattato qualsiasi aspetto delle motoseghe, delle altre macchine da lavoro e del loro impiego: dall'officina alla manutenzione, dagli esplosi alle indicazioni sugli acquisti, dalle gamme complete dei produttori alle modalità di utilizzo. si affrontano inoltre svariati argomenti correlati quali i legnami, il lavoro in sicurezza, il giardinaggio e la meteorologia.
read the forum in other languages

MAIL DELL’ AMMINISTRATORE
per problemi di connessione, perdita password, lamentele, idee, collaborazioni, invio di materiale in pdf e altre necessità lamotosega@yahoo.it
MAIL DELLO STAFF MODERATORI
per invio foto o altre richieste staff.lamotosega@yahoo.it (la posta in arrivo verrà evasa solo agli iscritti che si qualificano con nickname del forum)
Ultimi argomenti
» Smontaggio pistone Oleomac 726S
Da Vittorio-at Oggi alle 12:41 pm

» Motozappa- problemi trasmissione
Da pw31 Oggi alle 12:15 pm

» Ramponi su albero inclinato
Da Vittorio R Oggi alle 11:57 am

» efco 5500 Boss o Active 5.5BT
Da valerio91 Oggi alle 10:13 am

» Decespugliatori: consumo carburante
Da Vittorio R Oggi alle 10:11 am

» RASAERBA parte 2
Da valerio91 Oggi alle 9:58 am

» TOPIC PER SEGNALARE LINK OFFICINA NON FUNZIONANTI
Da Gevi66 Oggi alle 5:10 am

» OLIO CATENA
Da luca31 Ieri alle 8:24 pm

» Trattorino rasaerba non si accende
Da alfredolo Ieri alle 6:20 pm

» Tagliaprato Ama LS46 non parte
Da valerio91 Ieri alle 5:07 pm

» FICO
Da valerio91 Ieri alle 5:05 pm

» Verricello autocostruito
Da Cortinarius Ieri alle 11:15 am

» rodaggio di un nuovo decespugliatore
Da luca31 Ieri alle 7:13 am

» Bobina decespugliatore robin nb26
Da simonebasso Ven Giu 22, 2018 6:22 pm

» Olio catena in serbatoio carburante
Da Ghepardo Ven Giu 22, 2018 9:29 am

» Shindaiwa T3410 Rottura Frizione
Da The Red Baron Gio Giu 21, 2018 8:47 pm

» decespugliatori cinesi
Da mauriziocar Gio Giu 21, 2018 7:37 pm

» Alpina HT55 si spegne a motore caldo
Da valerio91 Gio Giu 21, 2018 1:43 pm

» manuale utente BCS735
Da Lunico Gio Giu 21, 2018 12:13 pm

» cerco negozio online
Da luca31 Gio Giu 21, 2018 9:52 am

» ESTIRPATORE, ALTERNATIVA ALLA VANGATURA?
Da ferrari-tractor Gio Giu 21, 2018 9:46 am

» ABBIGLIAMENTO ANTIINFORTUNISTICO - DPI- Parte 2
Da valerio91 Mer Giu 20, 2018 8:45 pm

» RONCOLE - MACHETE - MANARESSI
Da valerio91 Mer Giu 20, 2018 4:41 pm

» AFFILATURA DELLA CATENA TAGLIENTE parte 2
Da peppe30679 Mer Giu 20, 2018 3:54 pm

» CONCIMAZIONE
Da francesco80 Mer Giu 20, 2018 11:34 am

» Problemi accensione decespugliatore per problemi fisici
Da valerio91 Mer Giu 20, 2018 11:19 am

» POMODORO
Da valerio91 Mer Giu 20, 2018 11:16 am

» Dischi, lame e simili
Da jacoposv Mer Giu 20, 2018 10:28 am

» Carburatore Tillotson HS 172B Partner P55- Avviamento a freddo
Da Evio58 Mer Giu 20, 2018 10:06 am

» Stihl FS 240 R - Rumore in accelerazione
Da Alessio510 Mer Giu 20, 2018 6:01 am

» cavo frizione motozappa honda F600
Da Ireneo Mer Giu 20, 2018 3:06 am

» Rimozione attacco tubo miscela carburatore
Da valerio91 Mar Giu 19, 2018 9:39 pm

» Vite regolazione portata dell'olio catena stihl 026 e 036
Da Cortinarius Mar Giu 19, 2018 7:07 pm

» Lombardini LGA225 manuale officina
Da falcetto Mar Giu 19, 2018 3:44 pm

» MOTOZAPPE - parte 2
Da ferrari-tractor Mar Giu 19, 2018 12:03 pm

» cambio trattorino che gratta
Da alby4everR Mar Giu 19, 2018 7:46 am

» shindaiwa motoseghe manuali di uso e manutenzione
Da Ghepardo Mar Giu 19, 2018 7:33 am

» - MOTORI DIESEL -
Da Peppins Mar Giu 19, 2018 6:37 am

» carburazione decespugliatore sconosciuto
Da ferrari-tractor Mar Giu 19, 2018 6:11 am

» Problema carburatore Walbro WT-747
Da Evio58 Lun Giu 18, 2018 9:59 pm

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Statistiche
Abbiamo 17809 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Gevi66

I nostri membri hanno inviato un totale di 233828 messaggi in 11293 argomenti
Chi è online?
In totale ci sono 141 utenti in linea: 5 Registrati, 0 Nascosti e 136 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

alep1960, Cortinarius, MARRA Antoniio, marzot, nespolo 65

Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 370 il Lun Mar 23, 2015 8:17 pm
Sondaggio

La Migliore Motosega Professionale da 50cc

30% 30% [ 158 ]
35% 35% [ 184 ]
12% 12% [ 64 ]
2% 2% [ 13 ]
4% 4% [ 20 ]
5% 5% [ 24 ]
2% 2% [ 11 ]
9% 9% [ 47 ]
1% 1% [ 5 ]

Totale dei voti : 526


birra fatta in casa

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Andare in basso

birra fatta in casa

Messaggio  emilio79 il Gio Set 25, 2014 8:01 am

Salve a tutti.
Vorrei aprire questa discussione per scambiare qualche informazione o esperienza con voi su come fare la birra in casa.
Parlare un pò di attrezzature, dei vari kit più o meno economici che si trovano sul mercato, di malti preparati o da preparare al momento.
Dei tempi tecnici e della stagionatura.
Di tutto quello che riguarda questo bel mondo, e questa stupenda bevanda.


Ultima modifica di beppe65 il Ven Set 26, 2014 7:23 pm, modificato 1 volta (Motivazione : Apertura topic apposito in sezione appropriata...)

emilio79
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 848
Data d'iscrizione : 19.03.12
Età : 39
Località : NASO, un piccolo paesino della prov. di messina

Torna in alto Andare in basso

re birra fatta in casa

Messaggio  mesodcaburei il Gio Set 25, 2014 11:31 am

Magari per cominciare illustraci come fai tu...per filo e per segno...io non ho la piú pallida idea di come si inizia. Ma è una cosa che mi affascina molto..
Grazie mille!!

******************************************************************************************************
La terra ferma anche le palle di cannone
avatar
mesodcaburei
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 2291
Data d'iscrizione : 02.05.14
Età : 36
Località : località Donceto, Travo (pc)

Torna in alto Andare in basso

Re: birra fatta in casa

Messaggio  emilio79 il Gio Set 25, 2014 1:06 pm

io solitamente uso il famoso metodo coopers.
E di solito utilizzo dei malti tipo lager oppure ale (per interderci le classiche e fresche birre bionde australiane ed europee).
il procedimento in estrema sintesi è questo,
bisogna sanitizzare un contenitore da circa 30 lt. (io ho recuperato un tino di quelli usati per fare le olive in salamoia).
Il contenitore è meglio che abbia un tappo ermetico. sul tappo bisogna praticare un foro e mettere un tubo di scarico aria (o meglio dell'anidride carbonica in eccesso durante la fermentazione).
(nei kit già pronti questo tubicino si chiama gorgogliatore e tramite la forma che ha permette di essere riempito in parte con acqua così da garantire che l'aria esterna non entri a cantatto con l'interno.
Detto questo si butta dello zucchero (questo va dosato in base alla gradazione che si vuole ottenere) ed il malto nel fusto.
Si miscela con 2-3 lt di acqua bollente per qualche minuto e dopodiche si aggiunge acqua fino al max dei litri indicati nella confezione di malto.
di solito un malto coopers standard supporta 22-23 lt di acqua ed ha una gradazione base di 2.3 gradi.
fatto questo appena la temperatura è tra i 20 ed i 28 gradi circa si inocula il lievito.
dopo qualche ora se tutto è stato fatto a dovere si comincerà a sentire il rumore di aria che esce dal gorgogliatore.
la fermentazione durerà da 4 ad 8-9 giorni minimo in base alla temperatura esterna.
N.B. la maggior parte dei lieviti è per alta fermentazione (dai 17-18 gradi minimo ai 27-28 max)
esistono poi lieviti per bassa fermentazione che funzionano benissimo con temperature di 12-13 gradi.
a fermentazione ultimata su controllo col mostimetro e si può cominciare ad imbottigliare.
si aggiunge un pochettino di zucchero in ogni bottiglia (circa 2-3 gr. per bottiglie da 33 cl.) e si tappano ermeticamente.
la birra si lascia maturare in bottiglia per un paio di settimane e poi si può consumare.
N.B le bottiglie prima di essere riempite vanno sanitizzate.
io una volta usavo il metabisolfito di potassio, ma ultimamente le lavo con la vaporella ad oltre 100 gradi così ottengo un risultato migliore e non uso bisolfito.
alcuni le lavano anche con la candeggina, ma con quest'ultima bisogna risciacquarle molto bene.

emilio79
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 848
Data d'iscrizione : 19.03.12
Età : 39
Località : NASO, un piccolo paesino della prov. di messina

Torna in alto Andare in basso

re birra fatta in casa

Messaggio  mesodcaburei il Ven Set 26, 2014 6:23 am

Qual'è la dose di zucchero? Nel senso qual'è il rapporto fra zucchero alcool ottenuto?
Hai parlato del malto coopper standard dicendo che da 2,3 gradi, che significa?
A fine fermentazione si filtra prima di imbottigliare?

******************************************************************************************************
La terra ferma anche le palle di cannone
avatar
mesodcaburei
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 2291
Data d'iscrizione : 02.05.14
Età : 36
Località : località Donceto, Travo (pc)

Torna in alto Andare in basso

Re: birra fatta in casa

Messaggio  emilio79 il Ven Set 26, 2014 8:38 am

la dose di zucchero "consigliata dal kit è 1000 gr.
con questa dose la gradazione alcolica a fine fermentazione si aggirerebbe sui 4.7.
di solito sale di circa 0.8 gradi ogni 250 gr.
tuttavia non è consigliabile andare oltre il kg perchè sennò la quantità di lievito inoculata (pochi grammi) rischierebbe di non riuscire a sintetizzare tutto lo zucchero in alcol.
ai 1000 gr devi poi aggiungerci i 180-200 gr di zucchero del priming (per intenderci i 2-3 grammi che metti in bottiglia, alla fine se fai il calcolo si arriva a circa 200 gr.)
in sostanza se vuoi avere una birra di 4.7 gradi dovresti mettere circa 800 gr. di zucchero nel fermentatore ed i restanti 200 al momento dell'imbottigliamento.
Io personalmente lo sciolgo nel fermentatore prima di imbottigliare ed evito di perder tempo a metterlo piano piano in ogni singola bottiglia.
La filtrazione......
io ho un secondo tino uguale al primo e sempre col tappo (ma senza foro).
una volta finita la fermentazione travaso la birra e la lascio riposare per circa un giorno.
nel tubo di travaso ho creato un filtro con della spugnetta e quindi la filtro al momento del primo travaso.
naturalmente non è filtrata al 100% ma un buon 90% di lieviti ed impurità varie lo tolgo.
Il giorno dopo ormai decantata aggiungo i 200 gr di zucchero e mischio.
Lascio riposare per 1-2 ore così da farla di nuovo decantare un pò e poi col tubo di travaso del giorno prima passo ad imbottigliare.
nella bottiglia rifermenterà lasciando sul fondo una piccola quantità di malto.

emilio79
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 848
Data d'iscrizione : 19.03.12
Età : 39
Località : NASO, un piccolo paesino della prov. di messina

Torna in alto Andare in basso

re birra fatta in casa

Messaggio  mesodcaburei il Ven Set 26, 2014 6:53 pm

Quindi 800-1000 g per 22-23 litri confermi?
Ma senza la Bustina cooppers come si fa? Ne saresti capace?
In sezione vite hai detto che utilizzi il lievito...ma lo aggiungi o è giá nella bustina?
Scusa per le tante domande ma l'interesse genera quesiti..

******************************************************************************************************
La terra ferma anche le palle di cannone
avatar
mesodcaburei
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 2291
Data d'iscrizione : 02.05.14
Età : 36
Località : località Donceto, Travo (pc)

Torna in alto Andare in basso

Re: birra fatta in casa

Messaggio  emilio79 il Sab Set 27, 2014 8:22 am

si lo zucchero è quello.
non è una bustina, ma una latta da circa 1.7 kg.
questa latta contiene il malto ed una bustina da 7 gr. circa di lievito.
potresti fare il malto pure a casa.
l'ho fatto una volta e ti spiego per grandi linee come fare.
prendi dell'orzo (15% del peso dell'acqua che vuoi usare) lo metti ammollo un paio di giorni cosicchè germogli (col germogliamento gli zuccheri che ha al suo interno diventano disponibili all'attacco dei lieviti).
Lo devi tostare (io l'ho tostato circa 2 ore, mi ricordo a circa 80 gradi, nel fornetto della mia stufa a legna).
Poi con un mulinello lo devi frantumare e una volta frantumato finemente lo metti con l'acqua, con la quale vuoi birrificare, a bollire.
Fai bollire il tutto assieme ad un pò di zucchero, fai raffreddare, filtri il tutto.
A questo punto passi alla fase di fermentazione.
inoculi il lievito, se vuoi dello zucchero, ed aspetti che finisca di fermentare la metti a riposare circa un giorno in modo che decanti e poi zucchero di rifermentazione ed imbottigli.
Questo è per grandi linee la produzione della birra senza il malto caramellato già pronto.

emilio79
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 848
Data d'iscrizione : 19.03.12
Età : 39
Località : NASO, un piccolo paesino della prov. di messina

Torna in alto Andare in basso

re birra fatta in casa

Messaggio  mesodcaburei il Sab Set 27, 2014 11:31 am

Grazie mille Emilio!! Un'altra domanda da profano, si sente parlare di luppolo nella birra...
Ma tu lo aggiungi? Si utilizza?
Potrei utilizzare una botte enologica in acciaio inox?

******************************************************************************************************
La terra ferma anche le palle di cannone
avatar
mesodcaburei
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 2291
Data d'iscrizione : 02.05.14
Età : 36
Località : località Donceto, Travo (pc)

Torna in alto Andare in basso

Re: birra fatta in casa

Messaggio  emilio79 il Sab Set 27, 2014 11:51 am

di solito compro malti luppolati.
ma ho anche le spighe di luppolo secco a casa.
Se vuoi un gusto più amarognolo allora si usa.

emilio79
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 848
Data d'iscrizione : 19.03.12
Età : 39
Località : NASO, un piccolo paesino della prov. di messina

Torna in alto Andare in basso

re birra fatta in casa

Messaggio  mesodcaburei il Lun Set 29, 2014 8:09 pm

Si puó fare anche senza luppolo la birra?

******************************************************************************************************
La terra ferma anche le palle di cannone
avatar
mesodcaburei
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 2291
Data d'iscrizione : 02.05.14
Età : 36
Località : località Donceto, Travo (pc)

Torna in alto Andare in basso

Re: birra fatta in casa

Messaggio  emilio79 il Mar Set 30, 2014 5:15 am

la birra si potrebbe fare anche senza luppolo.
ma se non è amarognola ..... che birra è?????
Variante sul tema:
qualche volta mi piacerebbe provare a fare al birra tipo la Bud americana (ci mettono il riso in infusione).

emilio79
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 848
Data d'iscrizione : 19.03.12
Età : 39
Località : NASO, un piccolo paesino della prov. di messina

Torna in alto Andare in basso

Re: birra fatta in casa

Messaggio  Stepmeister il Mar Set 30, 2014 1:26 pm

Il luppolo si usa più che per dare il sapore amaragnolo, per dare una certa conservabilità alla birra. Assieme al grado alcolico, la presenza di luppolo permette di conservare la birra per parecchi mesi anche senza aggiunta di conservanti.
avatar
Stepmeister
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 1754
Data d'iscrizione : 07.08.11

Torna in alto Andare in basso

Re: birra fatta in casa

Messaggio  emilio79 il Mar Set 30, 2014 8:25 pm

si viene usato anche per allungare i tempi di conservazione....
ma senza luppolo ti vengono birre fresche da consumare velocemente

emilio79
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 848
Data d'iscrizione : 19.03.12
Età : 39
Località : NASO, un piccolo paesino della prov. di messina

Torna in alto Andare in basso

Re: birra fatta in casa

Messaggio  luca31 il Mer Ott 01, 2014 10:22 am

Fresche come gusto?

******************************************************************************************************
"L'uomo non è un vaso da riempire, ma un fuoco da suscitare"
Plutarco
avatar
luca31
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 6416
Data d'iscrizione : 05.06.12
Età : 40
Località : parma

Torna in alto Andare in basso

Re: birra fatta in casa

Messaggio  gian66 il Mer Ott 01, 2014 10:46 am

per birre fresche si intende che sono da consumare entro pochi giorni, poi perdono di qualità e diventano imbevibili.
avatar
gian66
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 3988
Data d'iscrizione : 28.03.11
Età : 51
Località : Prov. di Cuneo

Torna in alto Andare in basso

re birra fatta in casa

Messaggio  mesodcaburei il Mer Ott 01, 2014 6:08 pm

Meglio usare il luppolo allora...Ma se viene aggiunto si mette in fermentazione? Con quali dosi?

******************************************************************************************************
La terra ferma anche le palle di cannone
avatar
mesodcaburei
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 2291
Data d'iscrizione : 02.05.14
Età : 36
Località : località Donceto, Travo (pc)

Torna in alto Andare in basso

Re: birra fatta in casa

Messaggio  emilio79 il Gio Ott 02, 2014 5:37 pm

il luppolo si aggiunge in infusione (meglio se appeso in un sacchettino di tela tipo il thè o juta) dopo quanche giorno dall'inizio della fermetazione.

emilio79
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 848
Data d'iscrizione : 19.03.12
Età : 39
Località : NASO, un piccolo paesino della prov. di messina

Torna in alto Andare in basso

re birra fatta in casa

Messaggio  mesodcaburei il Gio Ott 02, 2014 6:28 pm

Grazie mille Emilio per le preziose informazioni.

******************************************************************************************************
La terra ferma anche le palle di cannone
avatar
mesodcaburei
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 2291
Data d'iscrizione : 02.05.14
Età : 36
Località : località Donceto, Travo (pc)

Torna in alto Andare in basso

Re: birra fatta in casa

Messaggio  Ironmax il Gio Ott 02, 2014 10:20 pm

Quello descritto da Emilio è il procedimento di ottenimento della birra da estratto luppolato che è quello più "semplice" e consigliato a tutti per le prime birre.
Sono partito anch'io da li, è utilissimo per imparare le basi del procedimento e si ottengono comunque ottimi risultati.
Mi permetto però di consigliare a chiunque di passare allo step successivo, cioè al procedimento da estratto + grani che consente, con qualche piccolo sbattimento in più, di realizzare birre di altro "spessore" (infusione di malto caratteristico in grani, scelta dei luppoli per variare amaro e aroma...).  gluglu
Chi vuole la perfezione, la può raggiungere con uno step successivo (all grain), io non ci sono ancora arrivato...
Consiglio la lettura della "bibbia": http://www.bertinotti.org/birra_in_casa.pdf

Ironmax
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 3
Data d'iscrizione : 02.10.14
Età : 52
Località : Verona

Torna in alto Andare in basso

re birra fatta in casa

Messaggio  mesodcaburei il Ven Ott 03, 2014 5:47 am

Ma cos'è il malto in grani? Mi permetto una considerazione da ignorante totale e quindi richiedo conferma.
Ma facendo tostare il malto germinato in acqua e aggiungendo lieviti luppolo ecc...non è quello il sistema piú "difficile" per ottenere la birra?

******************************************************************************************************
La terra ferma anche le palle di cannone
avatar
mesodcaburei
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 2291
Data d'iscrizione : 02.05.14
Età : 36
Località : località Donceto, Travo (pc)

Torna in alto Andare in basso

Re: birra fatta in casa

Messaggio  Stepmeister il Ven Ott 03, 2014 8:52 am

E' il più difficile e "talebano" ma é anche quello che permette una maggior personalizzazione del prodotto. Per farla su misura per i tuoi gusti. Certamente non si impara dall'oggi al domani.
avatar
Stepmeister
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 1754
Data d'iscrizione : 07.08.11

Torna in alto Andare in basso

Re: birra fatta in casa

Messaggio  emilio79 il Ven Ott 03, 2014 2:59 pm

il metodo all grain è complesso e comunque è più un rito che un procedimento.
E come tutti i riti ha i suoi tempi e le sue "finezze" da rispettare.
Comunque è il massimo.
come detto prima ho provato una volta.... ho ottenuto un buon risultato, ma adesso purtroppo mi manca il tempo

emilio79
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 848
Data d'iscrizione : 19.03.12
Età : 39
Località : NASO, un piccolo paesino della prov. di messina

Torna in alto Andare in basso

Re: birra fatta in casa

Messaggio  Ironmax il Ven Ott 03, 2014 5:17 pm

emilio79 ha scritto:il metodo all grain è complesso e comunque è più un rito che un procedimento.....

Infatti, è per quello che preferisco e consiglio il metodo estratto + grani che è molto più semplice ma consente grandi soddisfazioni.

Ironmax
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 3
Data d'iscrizione : 02.10.14
Età : 52
Località : Verona

Torna in alto Andare in basso

re birra fatta in casa

Messaggio  mesodcaburei il Ven Ott 03, 2014 6:25 pm

Ironmax ed emilio....non potreste spiegare di cosa si tratta in modo dettagliato per cortesia? Se dite che uno è meglio dell'altro ci sarano dei motivi precisi no? Come sono i procedimenti? Che significa grain...all grain ecc?

******************************************************************************************************
La terra ferma anche le palle di cannone
avatar
mesodcaburei
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 2291
Data d'iscrizione : 02.05.14
Età : 36
Località : località Donceto, Travo (pc)

Torna in alto Andare in basso

Re: birra fatta in casa

Messaggio  emilio79 il Ven Ott 03, 2014 6:39 pm

sono tre modi di fare la birra
dal più facile al più difficile (e di solito il più difficile è anche il più gustoso)

emilio79
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 848
Data d'iscrizione : 19.03.12
Età : 39
Località : NASO, un piccolo paesino della prov. di messina

Torna in alto Andare in basso

Re: birra fatta in casa

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum