Accedi

Ho dimenticato la password

IL NOSTRO FORUM
questo è l'unico forum in lingua italiana esclusivamente dedicato al mondo delle motoseghe, dei decespugliatori, dei vari attrezzi da taglio e delle altre attrezzature di piccole e medie dimensioni da lavoro agriboschivo. in 14 sezioni per un totale di oltre 230 sottosezioni viene trattato qualsiasi aspetto delle motoseghe, delle altre macchine da lavoro e del loro impiego: dall'officina alla manutenzione, dagli esplosi alle indicazioni sugli acquisti, dalle gamme complete dei produttori alle modalità di utilizzo. si affrontano inoltre svariati argomenti correlati quali i legnami, il lavoro in sicurezza, il giardinaggio e la meteorologia.
read the forum in other languages

MAIL DELL’ AMMINISTRATORE
per problemi di connessione, perdita password, lamentele, idee, collaborazioni, invio di materiale in pdf e altre necessità lamotosega@yahoo.it
MAIL DELLO STAFF MODERATORI
per invio foto o altre richieste staff.lamotosega@yahoo.it (la posta in arrivo verrà evasa solo agli iscritti che si qualificano con nickname del forum)
Ultimi argomenti attivi
» Carburatore
Da Andre andre Ieri alle 9:58 pm

» Echo SRM4000
Da galero96 Ieri alle 8:13 pm

» decespugliatore e rimessaggio mansarda
Da maxi Ieri alle 5:28 pm

» Stihl MS440
Da belcanto Ieri alle 8:39 am

» Carriole e motocarriole autocostruite
Da cecc Lun Nov 28, 2022 11:59 am

» OLIO MISCELA: TIPI - QUALITA' - DOSI parte 4
Da simmy106 Lun Nov 28, 2022 11:37 am

» spandicompost o spanditerriccio manuale
Da mais73 Lun Nov 28, 2022 5:05 am

» Oleomac 730s non parte
Da Giacomo B Dom Nov 27, 2022 6:08 pm

» Rasaerba Honda-Castelgarden ( lo stesso del precedente problema alle ruote posteriori): ora inserendo la trazione non procede
Da erofilo Dom Nov 27, 2022 8:14 am

» che attrezzo é ??
Da Kalimero Sab Nov 26, 2022 9:25 pm

» Affilatura coltelli ,forbici, asce, falci, ed utensili vari
Da ferrari-tractor Sab Nov 26, 2022 7:39 pm

» Alpina A305 si spegne
Da Ales Ven Nov 25, 2022 7:19 pm

» COMPRESSORI
Da galero96 Ven Nov 25, 2022 6:39 pm

» Scampanellio nei pressi della frizione maruyama mcv 3100
Da falcetto Ven Nov 25, 2022 3:57 pm

» ABBACCHIATORI E SCUOTITORI
Da adeej Ven Nov 25, 2022 3:03 pm

» Maruyama MCV3100 carburatore stenta
Da coals Ven Nov 25, 2022 12:02 pm

» consigli motosega da potatura oppure....?
Da luca31 Ven Nov 25, 2022 9:37 am

» CESOIE - FORBICI - TRONCARAMI
Da luca31 Ven Nov 25, 2022 9:24 am

» Cavo bobina tranciato
Da rappys Ven Nov 25, 2022 6:43 am

» Rasaerba AMA NRT522
Da Lino23 Gio Nov 24, 2022 10:12 pm

» Bobina McCulloch Mac 740
Da Kalimero Gio Nov 24, 2022 12:03 pm

» Elettrosega: non lubrifica la catena
Da galero96 Mer Nov 23, 2022 5:20 pm

» Passaggio a pro o semipro
Da luca31 Mer Nov 23, 2022 6:47 am

» Compatibilità carburatore Husqvarna 50 rancher
Da eiueps Mar Nov 22, 2022 11:33 pm

» homelite XL valvola di non ritorno
Da luca31 Mar Nov 22, 2022 8:30 pm

» Avviamento tagliasiepe
Da Kalimero Mar Nov 22, 2022 4:31 pm

» Motosega per taglio tronchi da un metro
Da Kalimero Mar Nov 22, 2022 11:39 am

» AFFILATURA DELLA CATENA TAGLIENTE parte 3
Da belcanto Lun Nov 21, 2022 8:46 pm

» MC Culloch 600014B
Da Fast 34 Dom Nov 20, 2022 7:22 pm

» Mi presento.
Da ferrari-tractor Dom Nov 20, 2022 4:56 pm

» Vite spanate
Da boscocastagno Dom Nov 20, 2022 3:51 pm

» Husqvarna 66: non parte! e successiva riesumazione
Da hiller Dom Nov 20, 2022 8:24 am

» Info candele
Da Massimiliano1980 Sab Nov 19, 2022 9:25 pm

» Motosega budget 250 Euro
Da ferrari-tractor Sab Nov 19, 2022 6:55 pm

» lubrificazione barra oleomac 935df
Da MirkoT5 Sab Nov 19, 2022 8:15 am

» sostituzione marmitta catalitica con normale
Da jotull Sab Nov 19, 2022 12:50 am

» Oleomac 981
Da Maurizio81 Ven Nov 18, 2022 8:13 pm

» ELETTROPOMPE
Da luca31 Ven Nov 18, 2022 7:48 pm

» Uso/abuso funzione " Quote "
Da luca31 Ven Nov 18, 2022 7:42 pm

» Efco MTH 5600
Da ferrari-tractor Ven Nov 18, 2022 5:46 pm

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Statistiche
Abbiamo 22889 membri registrati
L'ultimo utente registrato è RDV81

I nostri utenti hanno pubblicato un totale di 296201 messaggi in 15378 argomenti
Chi è online?
In totale ci sono 53 utenti online: 0 Registrati, 0 Nascosti e 53 Ospiti :: 3 Motori di ricerca

Nessuno

Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 528 il Lun Lug 26, 2021 8:05 pm
Sondaggio

La Migliore Motosega Professionale da 50cc

Abbruciamento ramaglie e norme - Pagina 2 Vote_lcap30%Abbruciamento ramaglie e norme - Pagina 2 Vote_rcap 30% [ 158 ]
Abbruciamento ramaglie e norme - Pagina 2 Vote_lcap35%Abbruciamento ramaglie e norme - Pagina 2 Vote_rcap 35% [ 184 ]
Abbruciamento ramaglie e norme - Pagina 2 Vote_lcap12%Abbruciamento ramaglie e norme - Pagina 2 Vote_rcap 12% [ 64 ]
Abbruciamento ramaglie e norme - Pagina 2 Vote_lcap2%Abbruciamento ramaglie e norme - Pagina 2 Vote_rcap 2% [ 13 ]
Abbruciamento ramaglie e norme - Pagina 2 Vote_lcap4%Abbruciamento ramaglie e norme - Pagina 2 Vote_rcap 4% [ 20 ]
Abbruciamento ramaglie e norme - Pagina 2 Vote_lcap5%Abbruciamento ramaglie e norme - Pagina 2 Vote_rcap 5% [ 24 ]
Abbruciamento ramaglie e norme - Pagina 2 Vote_lcap2%Abbruciamento ramaglie e norme - Pagina 2 Vote_rcap 2% [ 11 ]
Abbruciamento ramaglie e norme - Pagina 2 Vote_lcap9%Abbruciamento ramaglie e norme - Pagina 2 Vote_rcap 9% [ 47 ]
Abbruciamento ramaglie e norme - Pagina 2 Vote_lcap1%Abbruciamento ramaglie e norme - Pagina 2 Vote_rcap 1% [ 5 ]

Voti totali : 526


Abbruciamento ramaglie e norme

+60
Yeno
Roberto Volpi
upupa
gelso
fabry_mhr
damiano78
Erbofilo
emilio79
Lello78
motomix
MASTROTURI
Drago 100
simonegiuntoli
Checus
mesodcaburei
popeye85
tiziano corrieri
Carletto
falcetto
tottoli livio
Ghepardo
paolo67
marzot
yanez
Genchy
iury1977
pablito
Aleomac240
straker
silvio 61
rapanui
ghezzi
nic.la
silvano68
Robin10
jonnieeeee
ferrari-tractor
stik
Dan56k
hokkaido254vl
Anto86
Poseidon X6
mimmotrapa
sgaragnone
azzalini69
Albè
lupo
Nonno_sprint
NIBBIO
luka
beppe65
peppone
tonino
Alessio510
nèga
maxmiole
deturpator
chainsawcarver
gianfederico
maxi
64 partecipanti

Pagina 2 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Successivo

Andare in basso

Abbruciamento ramaglie e norme - Pagina 2 Empty Re: Abbruciamento ramaglie e norme

Messaggio  Albè Sab Set 14, 2013 10:08 pm

beppe65 ha scritto:
Poseidon X6 ha scritto:
sgaragnone ha scritto:
discarica pubblica intendi dire nei cassonetti?
Le cosiddette "isole ecologiche", "centri raccolta rifiuti", "ecocentri", "piattaforme ecologiche". A titolo esemplificativo http://www.centroraccoltarifiuti.it/
Guarda se nella tua zona è attiva eventualmente la raccolta dello sfalcio a domicilio.

Mettere a bando il fuoco è un atto finalmente intelligente: puntualmente scappa di mano e distrugge l'ambiente e soprattutto è in campagna (almeno nella mia zona) è un problema di convivenza vista l'inciviltà e la sconsideratezza. Per come la vedo io per colpa di molti pagano tutti.
Quoto al 100% l'intervento di Poseidon: il rischio di un incendio è sempre elevatissimo quindi concordo il deterrente aspetto sanzionatorio.
Poi, diciamocela tutta: per chi ha residui quantitativamente limitati e sporadici, fare un giretto in discarica ogni tanto non è poi questo gran sacrificio...
buonasera. io l inverno passato ho tagliato un pezzo di bosco piantato a orniello (credo si chiami così) se non avessi avuto il fuoco non so cosa avrei fatto dei rami (probabilmente avrei riempito un bilico). parere personale, al di la della norma, non lo trovo la soluzione di tutti i problemi quello di portare rami in discarica o di prendere a qualche mille euro una macchina che trita i rami. a me sembra una cosa impossibile, almeno dalle mie parti, che si crei un incendio bruciando rami in inverno (io taglio e brucio quando è umido e freddo). sarà come è stato detto un paio di post fa,
per colpa di qualcuno la pagano tutti. come ho detto un post prima, cercherò di adeguarmi alla legge, anche se non sono in accordo con essa.
Albè
Albè
UTENTE BANNATO

Messaggi : 852
Data d'iscrizione : 30.12.12
Età : 33
Località : Asti

http://vitadicampagna.forumattivo.it/

Torna in alto Andare in basso

Abbruciamento ramaglie e norme - Pagina 2 Empty Re: Abbruciamento ramaglie e norme

Messaggio  Nonno_sprint Sab Set 14, 2013 10:45 pm

landplaster ha scritto:
buonasera. io l inverno passato ho tagliato un pezzo di bosco piantato a orniello (credo si chiami così) se non avessi avuto il fuoco non so cosa avrei fatto dei rami (probabilmente avrei riempito un bilico). parere personale, al di la della norma, non lo trovo la soluzione di tutti i problemi quello di portare rami in discarica o di prendere a qualche mille euro una macchina che trita i rami. a me sembra una cosa impossibile, almeno dalle mie parti, che si crei un incendio bruciando rami in inverno (io taglio e brucio quando è umido e freddo). sarà come è stato detto un paio di post fa,
per colpa di qualcuno la pagano tutti. come ho detto un post  prima, cercherò di adeguarmi alla legge, anche se non sono in accordo con essa.
Non perdiamo di vista la richiesta del buon "Tonino" : Bruciare ramaglie illegale??" i comportamenti dei singoli sono marginali e non aiutano a dissipare i dubbi.Non dico niente io che conduco decine di ettari di uliveti e con tutti gli scarti della potatura potrei aprire una "isola ecologica in proprio". I dubbi si fanno ancora più atroci:
bruciare non posso, va bene. Lasciarli lì? Non posso perchè sono scarti vegetali e vanno in discarica. Se li trincio, consentito, ma non restano sul terreno?
Altro dubbio giusto per spaccare il pelo in quattro, a questo punto come ci comportiamo con la segatura prodotta dalla motosega??
Ho esposto il problema e tempestato amici e conoscenti avvocati  con mail e sms, esclusi i penalisti altrimenti pensano che mi hanno portato al gabbio e si catapultano come avvoltoi.Aspetto risposta. Almeno spero.
Nonno_sprint
Nonno_sprint
ex moderatori
ex moderatori

Messaggi : 4171
Data d'iscrizione : 03.01.10

Torna in alto Andare in basso

Abbruciamento ramaglie e norme - Pagina 2 Empty Re: Abbruciamento ramaglie e norme

Messaggio  chainsawcarver Dom Set 15, 2013 7:28 am

Dalle nostre parti (provincia di Torino e Asti) bruciare è proibito e dopo il primo richiamo scatta la denuncia penale per disastro ambientale (equivalente a chi scarica tonnellate di rifiuti speciali nel terreno), è consentita la trinciatura, per la consegna in discarica da parte dei professionisti è obbligatoria la bolla di accompagnamento e il registro di scarico per i rifiuti vegetali (sanzioni superiori ai 4.000,00 euro)bonk!bonk! 
chainsawcarver
chainsawcarver
ex moderatori
ex moderatori

Messaggi : 730
Data d'iscrizione : 30.11.08
Età : 54

http://www.favaroflavio.com

Torna in alto Andare in basso

Abbruciamento ramaglie e norme - Pagina 2 Empty Re: Abbruciamento ramaglie e norme

Messaggio  Anto86 Dom Set 15, 2013 7:53 am

Dalle mie parti, sardegna orientale, ci permettono di bruciare i residui della potatura (olivo, vite, pesco, pero, melo, susino, mandorlo, ecc) e le sterpaglie varie derivanti dal lavoro di pulizia dei terreni, da fine ottobre sino al 31 maggio. Naturalmente va fatto con le dovute cautele, tenendo conto del vento, del luogo e delle piogge cadute. Nel periodo estivo la forestale è sempre in giro e se ti becca son cavoli amari sul serio. snort 
Anto86
Anto86
UTENTE BANNATO

Messaggi : 4019
Data d'iscrizione : 02.03.13
Età : 36

Torna in alto Andare in basso

Abbruciamento ramaglie e norme - Pagina 2 Empty Re: Abbruciamento ramaglie e norme

Messaggio  lupo Dom Set 15, 2013 5:29 pm

mi diceva un conoscente che nella sua zona di valdobbiadene che e' coltivata tutta a vite (prosecco e cartizze) e' vietato bruciare le potature della vite perche piene di residui chimici che spruzzano abondantemente vengono fatte delle rotoballe e poi portate in discarica come rifiuti (non so se tossici, nocivi o altro)
lupo
lupo
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 150
Data d'iscrizione : 28.02.11
Località : provincia di belluno

Torna in alto Andare in basso

Abbruciamento ramaglie e norme - Pagina 2 Empty Re: Abbruciamento ramaglie e norme

Messaggio  hokkaido254vl Gio Set 26, 2013 6:26 pm

non riesco a linkare dal telefono, ma da una ricerca con google ho trovato aggiornamenti del 2013 inerenti deroghe concesse da alcune regioni tra cui liguria e toscana mediante le quali si annulla il divieto della legge datata 2010. ovviamente immagino la deroga sia condizionata al rispetto di qualche limite. sarebbe interessante fare una scarrellata di tutte le regioni, radunarle e linkare queste deroghe regione per regione in una sezione apposta.
hokkaido254vl
hokkaido254vl
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 524
Data d'iscrizione : 05.03.12
Età : 44
Località : Savona

Torna in alto Andare in basso

Abbruciamento ramaglie e norme - Pagina 2 Empty Re: Abbruciamento ramaglie e norme

Messaggio  Dan56k Ven Set 27, 2013 7:39 am

Nonno_sprint ha scritto: io che conduco decine di ettari di uliveti e con tutti gli scarti della potatura potrei aprire una "isola ecologica in proprio".
Ciao Nonno_sprint, un paio di aziende vitivinicole che stanno dalle mie parti, e che come te hanno decine di ettari in produzione, hanno risolto il problema riducendo tutte le potature, sia di vigne che di oliveti, in rotoballe con le quali alimentano i sistemi di riscaldamento di tutti gli stabilimenti. E' ovvio che ciò presuppone un investimento iniziale non indifferente, a fronte di un ritorno sia in termini economici che di risoluzione del problema delle potature anche questo da non sottovalutare.
Dan
Dan56k
Dan56k
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 2823
Data d'iscrizione : 15.12.11
Località : Perugia

Torna in alto Andare in basso

Abbruciamento ramaglie e norme - Pagina 2 Empty Re: Abbruciamento ramaglie e norme

Messaggio  hokkaido254vl Ven Set 27, 2013 8:36 am

Dan56k ha scritto:
Nonno_sprint ha scritto: io che conduco decine di ettari di uliveti e con tutti gli scarti della potatura potrei aprire una "isola ecologica in proprio".
Ciao Nonno_sprint, un paio di aziende vitivinicole che stanno dalle mie parti, e che come te hanno decine di ettari in produzione......
Dan
dove ci sono grandi quantitativi ed una certa organizzazione ci possono essere margini di intervento in questo senso, Da me in provincia di SV 2 vivaisti hanno realizzato impianti di riscaldamento delle serre con adiacenti cippatori/trituratori validi anche per diametri già di una certa misurai, in modo da poter recuperare biomasse povere a basso costo dalle aziende che si occupano di verde. finche la produzione di questi scarti è ben delimitata in un'azienda strutturata, è un costo ma è realizzabile, nel momento in cui sono piccole attività dislocate, o piccoli privati sparsi, i tagli primaverili, le foglie autunnali.... il problema diventa un pochino piùù complesso. ricordiamoci che le campane del vetro ed i bidoni di plastica e carta esistono da 20 anni, ma la differenziata è sempre comunque a livelli scadenti.

comunque: come anticipat ieri:

LIGURIA:
http://www.ivg.it/2013/06/regione-contro-il-divieto-di-bruciare-ramaglie-lassessore-barbagallo-rifiuti-utili-alla-campagna/

e aggiungo http://www.agriligurianet.it/Agrinet/DTS_GENERALE/20040902/mod15.pdf
http://www.agriligurianet.it/Agrinet/DTS_GENERALE/20040902/mod16.pdf

TOSCANA
http://iltirreno.gelocal.it/grosseto/cronaca/2013/03/08/news/bruciare-sterpaglie-si-puo-la-regione-ha-dato-l-ok-1.6665279

del quale cito ".....«la Regione, richiamando l’art 39 della legge regionale 39 (Legge forestale) e l’art. 57 bis del regolamento forestale della Toscana, sottolinea che gli abbruciamenti e la triturazione del materiale ligneo cellulosico rientrano nel normale ciclo colturale agroforestale e non rappresentano una violazione della normativa sui rifiuti»..."

direi quindi che molte regioni, alle quali vengono delegate alcune competenze in materia di ambiente, rifiuti, autorizzazioni per le emissioni etc etc, stiano quasi tutte, chi in un modo e chi nell'altro, superando il problema... ma il discorso va approfondito "localmente"
hokkaido254vl
hokkaido254vl
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 524
Data d'iscrizione : 05.03.12
Età : 44
Località : Savona

Torna in alto Andare in basso

Abbruciamento ramaglie e norme - Pagina 2 Empty smaltimento domestico biomassa

Messaggio  stik Ven Set 27, 2013 1:31 pm

Visto che si parla di smaltimento come  biomasse vorrei segnalare questi link che mostrano come bruciare via pirolisi gli scarti agricoli, col vantaggio di produrre anche carbonella da usarsi nel barbecue Very Happy  oppure coem fertilizzante.
l'attrezzatura , i classici bidoni di metallo da 200 litri, sono facilmente reperibili e la costruzione della" stufa " molto semplice.
gli esempi non sono certamente per smaltire  grossi quantitativi ma per un uso "hobbistico " credo che possano essere interessanti.
inoltre  il momento di grande funmosità sarebbe solo all'inizio poi quando si avvia la pirolii il fumo dovrebbe essere minimo e quindi poco visibile.

https://www.youtube.com/watch?v=LqI63IEg3MM

https://www.youtube.com/watch?v=dqkWYM7rYpU

qualcuno ha  fatto prove del genere,  se di facile realizzazione pratica e se funziona davveroi ?

secondo voi è una pratica fuorilegge dal momento che il marchingegno  si può considerare una stufa ? se si  lo sarebbe anche il bruciare legna per uso riscaldamento .????? ????? 

Attendo vostre considerazioni
stik

stik
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 19
Data d'iscrizione : 22.08.13

Torna in alto Andare in basso

Abbruciamento ramaglie e norme - Pagina 2 Empty Re: Abbruciamento ramaglie e norme

Messaggio  ferrari-tractor Ven Set 27, 2013 1:45 pm

Da che mondo è mondo si è sempre potuto raccogliere gli scarti di potatura in fascine ed usarle per accendere la stufa, fare grigliate, o riscaldare il forno a legna.
Sconsiglio vivamente di perdere tempo nel creare BOMBE in giardino (il processo di pirolisi genera gas altamente infiammabili)
ferrari-tractor
ferrari-tractor
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 12882
Data d'iscrizione : 19.04.10
Età : 41
Località : Prov. Cuneo

Torna in alto Andare in basso

Abbruciamento ramaglie e norme - Pagina 2 Empty Re: Abbruciamento ramaglie e norme

Messaggio  hokkaido254vl Ven Set 27, 2013 2:17 pm

stik ha scritto:Visto che si parla di smaltimento come  biomasse vorrei segnalare questi link che mostrano come bruciare via pirolisi gli scarti agricoli, col vantaggio di produrre anche carbonella da usarsi nel barbecue Very Happy  oppure coem fertilizzante.
l'attrezzatura , i classici bidoni di metallo da 200 litri, sono facilmente reperibili e la costruzione della" stufa " molto semplice.
gli esempi non sono certamente per smaltire  grossi quantitativi ma per un uso "hobbistico " credo che possano essere interessanti.
inoltre  il momento di grande funmosità sarebbe solo all'inizio poi quando si avvia la pirolii il fumo dovrebbe essere minimo e quindi poco visibile.

https://www.youtube.com/watch?v=LqI63IEg3MM

https://www.youtube.com/watch?v=dqkWYM7rYpU

qualcuno ha  fatto prove del genere,  se di facile realizzazione pratica e se funziona davveroi ?

secondo voi è una pratica fuorilegge dal momento che il marchingegno  si può considerare una stufa ? se si  lo sarebbe anche il bruciare legna per uso riscaldamento .????? ????? 

Attendo vostre considerazioni
stik
piccolo OT:
se vogliamo essere precisi anche soprattutto i fusti di metallo sono rifiuti che andrebbero smaltiti come "imballaggi metallo contaminati da residui di sostanze pericolose, olio etc etc" tutt'al più potresti impiegarne di nuovi.
hokkaido254vl
hokkaido254vl
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 524
Data d'iscrizione : 05.03.12
Età : 44
Località : Savona

Torna in alto Andare in basso

Abbruciamento ramaglie e norme - Pagina 2 Empty Re: Abbruciamento ramaglie e norme

Messaggio  stik Ven Set 27, 2013 3:05 pm

ferrari-tractor ha scritto:Da che mondo è mondo si è sempre potuto raccogliere gli scarti di potatura in fascine ed usarle per accendere la stufa, fare grigliate, o riscaldare il forno a legna.
Sconsiglio vivamente di perdere tempo nel creare BOMBE in giardino (il processo di pirolisi genera gas altamente infiammabili)
Perchè la consideri una bomba? il gas si incendia mentre si produce inoltre nel modello con 3 bidoni ci sono aperture abbastanza ampie che credo scongiurino il formarsi di sacche di gas che possono esplodere , comunque vanno controlate e non abbandonate a se stesse.

Riguardo al discorso legalità il dubbio nasce dal fatto che certamente è permesso di bruciare legna  per scaldare o per cucinare , ma nel caso di questo marchingeno , anche se equiparato ad una stufa, in caso di contestazioni diventa problematico in caso di contestazioni giustificare cosa si cucina o si scalda in mezzo al giardino.


hokkaido254vl ha scritto:
piccolo OT:
se vogliamo essere precisi anche soprattutto i fusti di metallo sono rifiuti che andrebbero smaltiti come "imballaggi  metallo contaminati da residui di sostanze pericolose, olio etc etc" tutt'al più potresti impiegarne di nuovi.
è vero che i fusti contenenti residui non vanno usati e andrebbero smaltiti secondo le norme , ma io ne sto vedendo un sacco abbandonati al loro destino e anche abbastanza arrugginiti , quindi non mi pare un eventuale  riutilizzo un azione sconsiderata, ma qui siamo fuori tema

stik
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 19
Data d'iscrizione : 22.08.13

Torna in alto Andare in basso

Abbruciamento ramaglie e norme - Pagina 2 Empty Re: Abbruciamento ramaglie e norme

Messaggio  Poseidon X6 Ven Set 27, 2013 3:19 pm

stik ha scritto:
Perchè la consideri una bomba? il gas si incendia mentre si produce inoltre nel modello con 3 bidoni ci sono aperture abbastanza ampie che credo scongiurino il formarsi di sacche di gas che possono esplodere , comunque vanno controlate e non abbandonate a se stesse.
I fumi non vanno considerati scarti, ma a loro volta combustibili e trattati come tali. In particolare una combustione di quel tipo può portare al fenomeno del "backdraft": c'è una concentrazione all'interno del fusto di gas pirolitici elevatissima e ad una temperatura superiore a quella a cui si accenderebbero, ma non possono farlo per mancanza di comburente (ossigeno dell'aria). Se apri, entra ossigeno e si possono innescare di colpo dando una violenta fiammata.
Io te lo sconsiglio vivamente e se dovessi comunque farlo stacci a debita distanza

Per favore non proseguiamo col discorso sullo smaltimento dei fusti metallici: non c'entra nulla con il nostro forum.
Poseidon X6
Poseidon X6
ex moderatori
ex moderatori

Messaggi : 2871
Data d'iscrizione : 26.07.11

Torna in alto Andare in basso

Abbruciamento ramaglie e norme - Pagina 2 Empty Re: Abbruciamento ramaglie e norme

Messaggio  stik Ven Set 27, 2013 6:41 pm

mi avete quasi convinto anche se il servizio fatto da rai 3 ,mi lascia una gran voglia di provare
https://www.youtube.com/watch?v=tIfjgMcJY74

stik
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 19
Data d'iscrizione : 22.08.13

Torna in alto Andare in basso

Abbruciamento ramaglie e norme - Pagina 2 Empty Re: Abbruciamento ramaglie e norme

Messaggio  jonnieeeee Sab Set 28, 2013 2:39 pm

io non ero a conoscenza di questo divieto categorico... pensavo fosse vietato bruciare solo dal 15 giugno al quindici settembre.... semplicemente perché quaggiù nel profondo sud della sicilia si bruciano tranquillamente tutti i residui della potatura degli olivi (e sono tanti ) e certo ce qualcuno abatte qualche albero non esita a bruciar i rami.... pensavo che fossimo in italia anche qui ...

fino a qualche anno fa bruciavamo anche noi la risulta vegetale ma adesso ci siamo attrezzati di biotrituratore ed è tutta un altra storia ok capo 



jonnieeeee
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 85
Data d'iscrizione : 20.12.12
Età : 28
Località : Sciacca (Agrigento) Sicily

Torna in alto Andare in basso

Abbruciamento ramaglie e norme - Pagina 2 Empty autorizzazione a bruciare

Messaggio  Robin10 Mer Ott 02, 2013 8:45 am

Volevo passarvi il mio pensiero fatto di esperienza pratica locale e professionale nell'avere gestito leggi ambientali:

1) da me basta chiamare la Forestale 24-48 ore prima, dare il telefono e il luogo e attenersi a norme di buon senso tecnico (vento, vicinanza abitati, quantità etc.)
2) la legge richiamata prevede la sanzione salvo autorizzazione o comunicazione (che è la zona grigia di tutta la questione perchè la telefonata in realtà non è una vera e propria autorizzazione ma un' assunzione di responsabilità ma comunque è una comunicazione). Dice infatti il testo:"chiunque effettua una attività di raccolta, trasporto, recupero, smaltimento, commercio ed intermediazione di rifiuti in mancanza della prescritta autorizzazione, iscrizione o comunicazione di cui agli articoli 208, 209, 210, 211, 212, 214, 215 e 216 ..." etc.
3) bruciare piccoli quantitativi in sicurezza a mio parere non è più pericoloso di lasciare cataste di ramaglia secca pronte magari ad innescarsi per cause accidentali nella stagione secca
4) la legge si riferisce non al pericolo ma allo smaltimento illecito di rifiuti. Se l'ente di controllo è avvisato e consenziente non credo si possa configurare l'illecito
5) come sempre la situazione è piena di zone d'ombra per cui il rischio di essere sanzionati non è comunque escluso a priori perchè la questione è soggetta a interpretazioni infinite

In pratica vi consiglio:

1) informarsi tassativamente presso l'ente di controllo locale (in genere Forestale)
2) in caso di parere favorevole attenersi alle prescrizioni che vi daranno
3) usare la testa e non abbandonare mai il fuoco nemmeno per un minuto (cosa che purtroppo ogni tanto vedo fare), e personalmente non sono mai solo.

Spero sia utile come spunto di riflessione e dibattito

Robin10
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 97
Data d'iscrizione : 07.06.13

Torna in alto Andare in basso

Abbruciamento ramaglie e norme - Pagina 2 Empty Re: Abbruciamento ramaglie e norme

Messaggio  silvano68 Mer Ott 02, 2013 6:02 pm

Nel mio comune si può bruciare ramaglie e residui di potatute dal 15 ottobre al 15 marzo e le modalità sono stabilite dal regolamento comunale. oltre ai 100m di distanza dai boschi stabiliti dalla forestale,ci sono distanza dalle case, l' orario (primo mattino) e l'obbligo di spegnere subito nel caso il fumo dia fastidio a qualcuno (strade, panni stesi ecc.).
silvano68
silvano68
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 114
Data d'iscrizione : 30.11.10
Età : 54
Località : follina, treviso

Torna in alto Andare in basso

Abbruciamento ramaglie e norme - Pagina 2 Empty Re: Abbruciamento ramaglie e norme

Messaggio  nic.la Lun Ott 28, 2013 3:11 pm

Buongiorno a tutti, vi racconto una discussione paradossale avuta  poco tempo fa con una Guardia Forestale sul fatto di bruciare le ramaglie. Premetto che sto pulendo un bosco di circa 3500 mq privo di accesso a mezzi agricoli  in provincia di Treviso dove sono presenti molti rovi e parecchie piante deperite; l’area boschiva e tutelata dalla soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici. Man mano che pulivo il sottobosco con il  decespugliatore dotato di macinone continuavo comunque ad accumulare grosse quantità di rovi dal diametro rilevante. Conscio del fatto che la Regione Veneto vieta la possibilità di bruciare le ramaglie contatto la Guardia Forestale per avere delucidazione su come poter smaltire tutto il materiale accumulato. La Guardia Forestale dopo aver valutato il problema e aver capito la collocazione del bosco mi suggerisce di chiamare una ditta in possesso di escavatore cingolato che realizzerà delle buche dove tomberà tutto il materiale da me accumulato. La soluzione non fa una piega………rapida e indolore ……….ma riflettendoci un po’  penso:
-Nolo di escavatore cingolato, meccanico, munito dei necessari equipaggiamenti da lavoro, compreso l’operatore:  € 55 l’ora
-Autocarro con rimorchio per trasporto escavatore: a corpo  € 150
Supponendo che per completare il lavori si impieghi mezza giornata: 4h x € 55= 220 €
Autocarro con rimorchio per trasporto escavatore:                      a corpo= 150 €
                                                                                                                          TOTALE  370  € bonk!bonk! 
Tralasciando tutti i possibili danni provocati dall’escavatore al sottobosco e alle piccole piante che diligentemente ho cercato di salvaguardare, ritengo questa soluzione facilmente teorizzabile ma difficilmente realizzabile perché economicamente controproducente per chi la deve sostenere. Trovo assurdo e ingiustificato vietare di bruciare le ramaglie se questo viene fatto in sicurezza. Non passa giorno che qualche benpensante parli di rischio idrogeologico legato all’incuria e alla mala gestione del territorio………ma se per primo chi dovrebbe garantire norme e strumenti validi cerca di rendere le cose impossibile a chi si impegna per la salvaguardia del territorio le cose non potranno mai funzionare.
Dimenticavo………la sanzione per chi viene preso in flagranza di reato e di circa  € 450,0
SCUSATE LO SFOGO…………………

nic.la
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 32
Data d'iscrizione : 08.11.11
Località : pedemontana del Grappa

Torna in alto Andare in basso

Abbruciamento ramaglie e norme - Pagina 2 Empty Re: Abbruciamento ramaglie e norme

Messaggio  Dan56k Lun Ott 28, 2013 3:20 pm

La soluzione prospettata dalla Guardia Forestale mi sembra fuori da ogni logica di gestione del bosco. Una Guardia così ci sarebbe da licenziarla. Tutt'al più dovrebbero consigliare di lasciare le ramaglie a terra a marcire incrementando l'humus, ma tombarle!
Dan
Dan56k
Dan56k
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 2823
Data d'iscrizione : 15.12.11
Località : Perugia

Torna in alto Andare in basso

Abbruciamento ramaglie e norme - Pagina 2 Empty Re: Abbruciamento ramaglie e norme

Messaggio  ferrari-tractor Lun Ott 28, 2013 3:37 pm

Come ti è già stato consigliato, fai dei piccoli mucchi vicino alle piante e lascia che il tempo faccia la sua parte.
Interrare tralci di rovi verdi è un ottimo sistema per fare talee!

Se proprio vuoi spendere, ti affitti o compri un trituratore e macini tutto.
Ma la soluzione a minor impatto ambientale è il mucchietto.
ferrari-tractor
ferrari-tractor
Moderatori
Moderatori

Messaggi : 12882
Data d'iscrizione : 19.04.10
Età : 41
Località : Prov. Cuneo

Torna in alto Andare in basso

Abbruciamento ramaglie e norme - Pagina 2 Empty Re: Abbruciamento ramaglie e norme

Messaggio  nic.la Lun Ott 28, 2013 3:56 pm

ferrari-tractor ha scritto:Come ti è già stato consigliato, fai dei piccoli mucchi vicino alle piante e lascia che il tempo faccia la sua parte.
Interrare tralci di rovi verdi è un ottimo sistema per fare talee!

Se proprio vuoi spendere, ti affitti o compri un trituratore e macini tutto.
Ma la soluzione a minor impatto ambientale è il mucchietto.
Ho pensato anche io di affittare un trituratore ma il problema è che non riesco a portarlo in loco vista la pendenza del bosco. Opterò per multipli passaggi col decespugliatore e macinone facendo poi dei mucchietti come da te suggerito. Grazie

nic.la
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 32
Data d'iscrizione : 08.11.11
Località : pedemontana del Grappa

Torna in alto Andare in basso

Abbruciamento ramaglie e norme - Pagina 2 Empty Re: Abbruciamento ramaglie e norme

Messaggio  ghezzi Lun Ott 28, 2013 5:57 pm

scusate se mi intrometto, ma io che ho un bosco in montAgna assolutamente non raggiungibile col trituturatore(e difficile raggiungerla a piedi) cosa posso fare?
se poi c'è il divieto di bruciare assoluto, perchè l'anno scorso la comunita montana ha pubblicato un divieto di bruciare le sole foglie e ricci di castagni?
non vuol dire che le altre cose è possibile bruciare? anche perchè se no sto comunicato sarebbe come gettare secchiate in mare
ghezzi
ghezzi
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 340
Data d'iscrizione : 13.12.11
Età : 26
Località : merate(lc)

Torna in alto Andare in basso

Abbruciamento ramaglie e norme - Pagina 2 Empty Re: Abbruciamento ramaglie e norme

Messaggio  nic.la Mar Ott 29, 2013 9:16 am

ghezzi ha scritto:scusate se mi intrometto, ma io che ho un bosco in montAgna assolutamente non raggiungibile col trituturatore(e difficile raggiungerla a piedi) cosa posso fare?
se poi c'è il divieto di bruciare assoluto, perchè l'anno scorso la comunita montana ha pubblicato un divieto di bruciare le sole foglie e ricci di castagni?
non vuol dire che le altre cose è possibile bruciare? anche perchè se no sto comunicato sarebbe come gettare secchiate in mare
Buongiorno, da quello che ho potuto capire il divieto di bruciare ramaglie e assoluto perché viene recepita la direttiva della  Comunità Europea.  L’art. 13 del D.Lgs. 205/2010 stabilisce che sfalci, potature e altro materiale agricolo e forestale naturale non pericoloso  deve  essere considerati rifiuto e come tale deve essere trattato. La combustione sul campo o bosco  dei residui vegetali  è configurabile come illecito smaltimento di rifiuti, sanzionabile ai sensi dell’ art. 256 del D.Lgs 152/2006.
Alla luce di questo torno a ribadire che se prima era un problema riuscire a pulire i terreni incolti con questa norma diventerà quasi impossibile. (Non tutti siamo Aziende Agricole oppure Operatori nel settore forestale dotati di mezzi e attrezzi per la trasformazione del materiale di risulta).
Non sono neanche convinto che lasciare una gran quantità di rovi e sterpaglie, se pur in piccoli mucchietti nel bosco sia cosa raccomandabile e questo per due motivi:
1) Il materiale secco durante il periodo estivo può diventare un facile innesco per gli incendi.
2) La gran quantità di  materiale depositato sul terreno a seguito di abbondanti piogge rischia di accumularsi nei bacini di invaso per poi finire nei fossati contribuendo ad esondazioni e problematiche varie.

nic.la
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 32
Data d'iscrizione : 08.11.11
Località : pedemontana del Grappa

Torna in alto Andare in basso

Abbruciamento ramaglie e norme - Pagina 2 Empty Re: Abbruciamento ramaglie e norme

Messaggio  rapanui Mar Ott 29, 2013 6:33 pm

ghezzi ha scritto:scusate se mi intrometto, ma io che ho un bosco in montAgna assolutamente non raggiungibile col trituturatore(e difficile raggiungerla a piedi) cosa posso fare?
se poi c'è il divieto di bruciare assoluto, perchè l'anno scorso la comunita montana ha pubblicato un divieto di bruciare le sole foglie e ricci di castagni?
non vuol dire che le altre cose è possibile bruciare? anche perchè se no sto comunicato sarebbe come gettare secchiate in mare
Molto probabilmente nella tua zona i castagni sono soggetti ad un atttacco fungino chiamato volgarmente "Fersa"...i rami onvece nn si possono bruciare in quanto potenziali "portatori" di Torimus sinensis...Che poi è stata fatta questa eccezione ...resta un mistero...

rapanui
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 12
Data d'iscrizione : 07.10.13

Torna in alto Andare in basso

Abbruciamento ramaglie e norme - Pagina 2 Empty Re: Abbruciamento ramaglie e norme

Messaggio  ghezzi Mar Ott 29, 2013 9:04 pm

scusa, non ho capito la storia dell'attacco fungineo, i miei castagni son molto sani, e il torimide serve a combattere un insetto, non un fungo ok capo 
ghezzi
ghezzi
utente registrato
utente registrato

Messaggi : 340
Data d'iscrizione : 13.12.11
Età : 26
Località : merate(lc)

Torna in alto Andare in basso

Abbruciamento ramaglie e norme - Pagina 2 Empty Re: Abbruciamento ramaglie e norme

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 2 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Successivo

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.